mercoledì 18 ott
  • “Gli Stati Generali dei Musei in Italia” a Salemi

    Domani a Salemi (Trapani) si svolge il convegno nazionale della Federazione Italiana degli Amici dei Musei dal titolo Gli Stati Generali dei Musei in Italia.

    Conduce e modera Vittorio Sgarbi e sono previsti interventi di autorevoli soggetti (Daverio, Alvar Gonzales Palacio, Carruba) legato ai musei, all’arte, alle politiche culturali e alla comunicazione museale. Si parlerà anche della nuova figura del “super manager” dei beni culturali.

    Sicilia
  • 2 commenti a ““Gli Stati Generali dei Musei in Italia” a Salemi”

    1. chissà se Sgarbi e il suo assessore alla creatività hanno anche fatto luce sull’iniziativa delle case “paventate” in concessione (o vendute?) ad 1€?
      sulla vicenda ad oggi trasparenza zero, rumors molti!
      Moratti interessati e forse cittadini onorari, e vippaio vario ed assortito pronto all’assalto della carovana.
      salemi come capalbio o pantelleria ormai in declino?
      moderni colonizzatori a costo zero e senza neanche far schiavi e prigionieri?
      almeno una volta faticavano a scendere con gli elefanti…..
      mi piacerebbe saperne di più, visto che sull’argomento persiste una cortina di nebbia ivalicabile….

    2. La cosa di cui continuo a sbalordirmi è:

      1) Sgarbi ha una condanna passata in giudicato (da wikipedia: 6 mesi e 10 giorni di reclusione) per il reato di falso e truffa aggravata e continuata ai danni dello Stato. Cioè ha truffato lo stato ma ha fatto prima l’assessore a Milano e poi il sindaco a Salemi

      2) Sgarbi è uno che pensa che il problema di tangentopoli fossero i giudici e il problema della mafia sia l’antimafia (è uno che ha anche detto che la vera mafia è quella delle pale eoliche…)

      3) inutile aggiungere che Sgarbi è sostanzialmente un personaggio creato dalla tv, in particolare da Maurizio Costanzo da cui andava dicendo che, ad esempio, Federico Zeri doveva morire…

      Intanto, però, noi italiani continuiamo a coprire tutto ciò con un bello strato di panna montata, come l’iniziativa di cui si parla nel post.

      Mah…

    Lascia un commento (policy dei commenti)