domenica 19 nov
  • “Io non offro il caffè”, la mappa dei posteggiatori abusivi di Palermo

    Su Fascioemartello.it è stata pubblicata ed è in continuo aggiornamento la mappa dei posteggiatori abusivi di Palermo legata al messaggio Io non offro il caffè che riprende (opponendo un diniego) una delle versioni della richiesta che il posteggiatore fa al malcapitato. La scorsa settimana 120 posteggiatori sono stati identificati e multati. Pare che la soluzione al problema sia ancora lontana (altro che petizioni). Le istituzioni dove sono?

    Mappa dei posteggiatori abusivi di Palermo

    Palermo
  • 28 commenti a ““Io non offro il caffè”, la mappa dei posteggiatori abusivi di Palermo”

    1. non c’e’ niente e nessuno che mi irriti di più di un posteggiatore abusivo.
      Aneddoto mattiniero:
      Qualche venerdì fa sono uscita con i miei amici, giusto il tempo di una birra al Kalesa e poi di corsa a casa a dormire. In macchina eravamo 3 ragazze (guidavo io) e abbiamo trovato posto proprio a pochi metri dal locale. Ho pensato “che fortuuuuna!” neanche il tempo di scendere dalla macchina abilmente posteggiata (nota per Rosalio, non ci crederai ma in fatto di posteggi sono anche più brava del mio ragazzo) e sento un fischioFIIIIIIIIIIIIIIIIII – FIIIIIII – FIIII!!! mi si avvicina un tizio zoppicante che neanche avevo notato prima e mi fa “Buonaseeeeeraaa”. Per togliere questioni, come si dice, gli ho dato 50 centesimi (968 lire!!!) e lui mi fa “Non ce l’ha un euro?” e io “prego? Perchè c’è tariffa?” “Certo signorina, di sera almeno un euro. Di giorno mi da quanto vuole ma la sera…. Io sono qui dalle nove. Voi ora ve ne andate a divertire e io sto qui a lavorare” In quel momento mi sono passati in testa tanti di quei pensieri che si sono concentrati in un unico sguardo basito verso il mio interlocutore. Siccome continuava a seguirci gli ho detto “quando torniamo glieli do” e lui alterandosi visibilmente “SEEE e io pozzu stare cca tutta a notte pi vuatri??? Io a mezzanotte stacco!” Morale della favola: lui non ha avuto l’euro, io mi sono avvelenata la serata pensando alla prepotenza con la quale considerano questo un LAVORO e, come se non bastasse…perchè dargli 1 euro se lui a mezzanotte se ne va? Dopo mezzanotte chi “me la guarda” la macchina?????? Questi sono i momenti in cui vorrei vivere a Bolzano.

    2. semplice ma precisa domanda di Tony:
      “ma le istituzioni dove sono quotidianamente ?”
      Il primo operatore le risponderà non appena possibile….
      ……canzoncina…..

    3. nella mappa manca l’ospedale cervello, dove i posteggiatori vogliono la moneta sia quando arrivi che quando te ne vai, facendo finta di aver dimenticato che hai già pagato.

    4. ragazzi scusate, sono fondamentalmente d’accordo con voi ma mi pare che qui a palermo vada di moda Benign: con tutti i problemi che ci sono i posteggiatori mi sembrano un’inezia. Ma si sa i problemi della sicilia sono il traffico, l’etna e la siccità;P

    5. @lavinia il problema dei posteggiatori è piu’ grave di quello che si possa pensare. E’ la forma mentis che rappresenta il vero problema: è il sopruso fine a sè stesso, è il diritto alla prevaricazione, è il pretendere senza dare. Tutti atteggiamenti dal triste retaggio mafioso. I posteggiatori abusivi sono il simbolo di tutto questo.

    6. E’ ovvio che in una città come Palermo il fenomeno dei posteggiatori abusi non va visto come unico grande problema. Ma la questione è comunque grave perchè questa gentaglia pretende soldi in cambio di nessun servizio, minacciano nel caso in cui non vengono dati e i soldi che ricavano da questa elemosina va quasi per intero alla mafia.Io faccio parte di coloro che non ha mai dato un solo centesimo a questi parassiti e piuttosto che pagarli preferisco mettere la macchina più distante. Magari se tutti evitassero di pagare non ci troveremmo invasi da questi “lavoratori”

    7. cara Maria Letizia, capisco cosa hai provato, ma secondo me non dovevi dargli prorpio nulla, ti sembrerà esagerato ma si chiama favoreggiamento…
      io non dò mai nulla e cerco di posteggiare lontano dai “posteggiatori” per evitare la loro richiesta.
      ogni silgolo euro lo sudo, mio marito lavora anche la notte x “arrotondare”
      il “posteggiatore abusivo” non è un lavoro, il cameriere è un lavoro, il lavapiatti, l’impiegato, etc…

    8. Io metto la macchina dove voglio e mi rifiuto di darglieli quando me li chiedono, a volte con il sorriso, a volte con una scusa, a volte con determinazione: dipende dal caso.
      Non credete alle legende delle macchine rigate e delle gomme bucate se ti rifiuti, perche’ i posteggiatori come tutti i prepotenti ed i mafiosi, alla fine sono dei vigliacchi che seguono la filosofia del “calati iunco ‘ca passa la china” e preferiscono rinunciare ad 1 euro che attirare l’attenzione.
      Quando poi accampano la scusa che loro stanno la’ a lavorare, tirate la migliore faccia di bronzo che avete: l’obiettivo non e’ convincerli della vergogna che rappresentano, e’ levargli il sostentamento (alla professione, non alle persone).
      Il problema e’ grave, perche’ quando vengono turisti e vedono ‘sta cosa, come in tante altre cose, ci appizziamo un trunzu di malafiura.

    9. Il motivo per il quale la piaga non si può debellare è presto spiegato.
      “Palermo-Blogolandia” ha raccolto le firme per sollecitare il Comune a prendere provvedimenti e le ha portate all’assessore Tinervia. Il quale ha candidamente risposto (Giornale di Sicilia del 23 gennaio) che, prima di decidere qualsiasi intervento contro gli abusivi, sarà necessario che in città vengano inaugurate altre aree di sosta.
      Rassegnamoci (per questa legislatura).

    10. in città vengano inaugurate altre aree di sosta….????
      ma cosa vuol dire???
      e i posteggiatori delle striscie blu???
      sono già aree di sosta e pure a pagamento!
      io non capisco cosa vuol dire il sig. Tinervia

    11. ragazzi io lavoro per circa 40 euro al giorno, se sono nel turno diurno lavoro per circa 13-14 ore di fila no-stop, se sono di notte ne faccio 10 sempre no-stop. Mi da fastidio vedere e sentire un posteggiatore che “lavora” nei pressi di un famoso locale vantarsi dei suoi guadagni. Dalle 22 alle 3 riesce ad accumulare, “accucchiare” come dice lui, circa 200 euro. Tenete presente che nella altre ore del giorno e della notte “lavora” il altri posti, come un famoso centro commerciale in provincia e un famoso pub in zona strasburgo.

    12. Lodevole iniziativa segnalare i posteggiatori abusivi per boicottarli e,speranza vana,ottenere dalle autorità preposte la loro repressione.A quando la medesima segnalazione di tutti gli ambulanti novelli proprietari di carreggiate,marciapiedi e relativi scivoli?

    13. C’è ne sono ancora degli altri, pure nei pressi di uffici Istituzionali e pieni di vigili urbani in servizio. Ma… c’è carenza di posteggi e…

    14. Questa si chiama Estorsione.
      Chiedere il pizzo per concedere uno spazio di parcheggio libero è MAFIA

    15. Bella l’idea della mappa, per il momento approssimata per difetto direi!

    16. Ringrazio rosalio per il post. La mappa è in progress, in grossissimo difetto!!! Palermo è strapiena ovunque di abusivi. Vi aspettiamo per le altre segnalazioni.
      Ciao Carmelo

    17. Non vorrei fare sociologia spicciola ma per quanto riguarda il posteggiatore abusivo io distinguerei tra quelli (per lo più immigrati) che semplicemente ti vendono il talloncino per le zone blu con una maggiorazione di anche soli 10 cent e che considerato che spesso gli ausiliari sfruttano il momento tra cui posteggi e quando vai a comprare in un’edicola il ticket, per farti la multa, io questo lo considero un servizio che il posteggiatore mi fa (certo sempre abusivo e totalmente illegale) in più vedo ogni giorno che se a questi non vuoi dare nulla e il ticket da loro lo vuoi comprare al prezzo che vale loro non ti dicono assolutamente nulla. Altra cosa sono quei posteggiatori quasi sempre palermitani mafiogeni se non mafiosi che pretendono 1-2 euro senza motivo e senza neanche darti il ticket zone blu, d’accordo che non è il probelma numero uno di Palermo ma non è un buon motivo per non affrontarlo e risolverlo, chiamasi estorsione

    18. vi è mai capitato che vi chiedessero 2 € ‘perchè è sabato sera?’

    19. Personalmente qualunque attività che voglia provare a combattere queto fenomeno è cosa buona e giusta.Focalizzerei soprattutto l’attenzione ,su quelle zone, che ho letto sul giornale qualche giorno fa, gestite da alcune “famiglie”…
      poi mi sembra chiaro che Tinerva dirà no fino a quando invece che 1200 firme la petizione raggiungerà 12.000 firme e magari se non bastassero ne occoreranno 50.000. vi sembrano tante? Forse, ma per ottenere IL risultato occorre fare pressione e focalizzare alcune zone PUò ESSERE UTILE e poi vediamo se Tinervia o altri non agiranno.
      pequod

    20. 2 euro: tariffa fissa fuori dai concerti al Velodromo, per esempio, o al Teatro di Verdura…con buona pace della Polizia Municipale che sosta a pochi metri di distanza e che sostiene di non poter fare nulla!

    21. Quando ci sono i concerti, al Velodromo o al Teatro di Verdura, e mi trovo a passare da lì penso alla povera gente che è “costretta” a pagare il parcheggiatore, che, poverino lavora sino a tarda notte, si pensa, ma non è sicuramente così. Lui appena inizia il concerto va via con il gruzzoletto, forse va pure lui al concerto, non guarderà nessun’auto perché se no i compari non possono lavorare tranquilli. Provate a passare l’indomani e guardate quanti vetri infranti si trovano lungo il percorso altro che due euro.

    22. sono sconcertato da quanto dichiarato dal comandante della Polizia Minicipale, “mappa dei posteggiatori utile per il lavoro dei vigili???”…… ma non esisteva un gruppo della Polizia Municipale che si occupava proficuamente di tale “cancro”???….. ricordo gli innumerevoli articoli giornalistici .
      ma che fine ha fatto ????????

    23. L’idea della mappa è comunque meritoria; fino ad un paio d’anni fa non ricordo ci fosse questa sensibilità all’estorsione dei mafiosi parcheggiatori; sapete, a volte (solo a volte) mi sono “accollato” l’euro di pizzo, per fretta, per stupidaggine (come a volte è successo a tanti), ma negli ultimi mesi sto migliorando le “tattiche” per non farlo, che possono essere tante, fantasiose e utili, e non mi è (finora) mai successo che si verificasse realmente la ritorsione promessa; l’importante è non uscire i soldi, visto che non credo che vadano ad un ospedale o a onlus…

    24. Ma volete scherzare? Abolire i posteggiatori abusivi? Un pacchetto di voti del tipo LSU e compagnia bella? Siete sulla strada sbagliata. Ancora troppo genuinamente democratici. Le tendenze sono altre al momento e voi siete proprio fuori moda. Bisogna cogliere l’occasione, pagare 2 euro e chiedere in cambio un paio di voti per lo zio. Ma non fate capire troppo che li state usando, altrimenti alzano la posta. Viva il caos, viva il disfacimento, lunga vita ai posteggiatori (almeno fino alle prossime elezioni, poi chi se ne frega). Scusate, non è colpa mia, sono il prodotto di un sistema, e un sistema è sempre un sistema.

    25. Vergogna…imporre l’importo equivale a estorcere denaro–E’ pizzo bello e buono..Le forze dell’ordine si muovono solo se spinti da molte lamentele di cittadini e procedono al massimo con una multa che chissà mai se pagheranno visto che si spacciano per nulla tenenti…Non c’è pena certa e allora non c’è legge che vale!!! Così come in molte altre questioni anomale della nostra città..
      la verità è che le cose non si vogliono cambiare e chi sta nei palazzi non prende a cuore le questioni vere perchè sa che sono difficili da gestire…e allora pubblicità: palermo città very cool!!!

    26. il prossimo sindaco deve occuparsi di questa piaga storica

    27. E pensare che ci sono ancora tanti che dicono: “Ma che mafia e mafia, sono poverelli che chiedono l’elemosina!”

    Lascia un commento (policy dei commenti)