giovedì 19 lug
  • “Letture a mare” all’Ikebana

    Stasera alle 21:30 all’Ikebana (lungomare C. Colombo) si svolgerà Letture a mare, happening con Maria Cubito e Stefania Blandeburgo che leggono testi di Maria Cubito (già pubblicati su questo blog) accompagnate dalla chitarra di Manlio Noto.

    Dalle 23:00 dj set di Mario Caminita (Radio Time).

    Ingresso libero.

    Ikebana

    Palermo
  • 15 commenti a ““Letture a mare” all’Ikebana”

    1. basta con queste piattaforme di ferraglia con catapecchie annesse che deturpano la costa. IL BELLO è CHE SONO CONVINTI DI ESSERE CIRCOLI CHIC, DI PREGIO ESTETICO… MA CON QUALE CORAGGIO?? :X

    2. Sapientone…fossero queste le cause del degrado di Palermo! Mi sembra esilarante che qualcuno si scandalizzi per una cosa del genere. Hai notato che Palermo è “amministrata” (!) da una banda di criminali? Queste piattaforme di ferraglia portano un pò di cultura e voglia di rinnovamento tra tanta ignoranza almeno…Saluti.
      P.S. Ottima scelta del nick name 😉

    3. Se sapientone fosse almeno un po’ sapiente (sull’argomento) saprebbe che
      le concessioni per la riqualificazione della costa sono sottoposte ai vincoli posti da:
      a) dal comune ufficio infrastrutture che ha sede in via astorino dove un solerte e cortese ingnere vaglia con attenzione tutte le pratiche e se queste non sono in regola (leggi strutture AMOVIBILI e TEMPROANEE, materiali per quanto più possibile ecocompatitibili e ferri TUTTI ZINCATI perchè non arruginiscano rovinando la costa) le “abbudda” senza troppi compliementi!

      b) dalla capitaneria di porto di palermo che giudica la fattibilità “nautica” del progetto e se questo non è in regola…lo abbudda senza complimenti!

      c) dalla sovraintendenza ai beni culturali ed ambientali dove sono di certo non rilasciano un “nulla osta” se le cose non sono più che in regola!

      Saprebbe anche che, durante la realizzazione delle opere, i canieri sono sottoposti a controlli continui da parte della C.C.P. e del comune!

      Il buon sapientone saprebbe anche che questi “lidi” sono fatti SU TUTTE LE COSTE ITALIANE e nessuno si lamenta!
      Anzi no…dai…lasciamo tutto come sta…lasciamo gli scivoli in cemento abusivi ed abbandonati in mano a scanazzati con gli SH e le Hogan che si divertono a lanciare bottiglie di birra…lasciamo tutto come sta!
      Anzi a che ci siamo…leviamo le capanne…e lasciamo che sia la civilità dei palermitani a gestine le cose!
      Su dai…facciamo così!

    4. ….sempre polemiche!….io ho passato ieri sera una serata divertente e fresca…il posto è carino…è sul mare …..catania per esempio è piena di queste terrazze sul mare che portano turisti, lavoro…e appunto estate al mare…. complimenti per queste iniziative! e maria, manlio e stefania siete stati troppo forti!

    5. ……con buona pace dei residenti che si devono accollare macchine posteggiate in tripla fila, davanti i cancelli delle case, che restringono la carreggiata facendola diventare a senso unico con ovvio rischio per i fruitori della strada, i cui frequentatori stanno a chiaccherare mezzi ubriachi fino alle 3 di notte davanti i cancelli delle ville facendo abbaiare cani che a loro volta svegliano tutto il quartiere etc…..etc…. .il bello è che questo posto ha pure un ingresso più riservato ma usa solo quello su via Cristoforo Colombo perchè è più fico….
      Credo sia stato richiesto un intervento della magistratura….vedremo come finirà, se tutto a tarallucci e vino come al solito, o se sarà ripristinata una parvenza di civiltà

    6. Quoto Sapientone

    7. @Avv.to Pivetti: se mi adduce questa motivazione non posso che essere in pieno accordo con Lei!! Ma qui torniamo alla mia osservazione sui ragazzotti con l’SH e le Hogan e sul lasciare che la nostra civiltà gestisca automomamente le cose…il palermitano medio manca di civiltà! Poco importa se frequenta l’Ikebana e arriva in 911 o se frequenta “gli scogli”…lui DEVE farsi i fatti suoi…poco importa se per fare questo da fastidio al prossimo suo! Dovrebbe essere il comune (e quindi la forza pubblica) a mettere ordine nel caos…prendano una pattuglia in moto e la piazzino a fare la spola sul lungomare cristoforo colombo elargendo multe e ristabilendo l’ordine! Darebbero una lezione di civiltà a chi la civiltà non sa cosa sia, rimpinguerebbero le casse del comune con le multe ed avrebbero tutta la stima e l’affetto di chi vuol dormire la notte!

    8. l’ho chiesto 3 giorni fa ad una pattuglia, mi hanno risposto che hanno solo due macchine per tutta la città e che non hanno i soldi per gli straordinari…..
      tante grazie al responsabile della polizia municipale quindi…..se i soldi delle multe li utilizzassero ad esempio per la sicurezza dei cittadini piuttosto che per coprire buchi non sarebbe male……almeno io farei cosi…

    9. perchè non gli ha risposto che con tutte le multe che farebbero pagherebbero gli straordinari e con ottima possibilità, visto il grado di inciviltà, rimarrebbero pure soldi per farne quello che vogliono!?!?

    10. …..erano due semplici agenti, peraltro di una gentilezza disarmante che mi davano ragione su tutto…..non me la sono sentita di infierire…….mi avrebbero risposto che avrei dovuto dirlo al sindaco, all’assessore, al comandante e bla bla….. .
      La situazione purtroppo è che il degrado di quella zona da quando c’è Ikebana è alle stelle…..confidiamo nella magistratura e nel cambio repentino del responsabile della polizia municipale….

    11. perchè non organizza una petizione da presentare al sindaco ed al prefetto facendola firmare ai residenti (da quel che capisco lei sarebbe il primo firmatario)??
      Io l’anno scorso riuscii ad ottenere una volante fissa nella mia zona in seguito ad un’ondata di furti spaventosa grazie ad una petizione, ad un articolo sul GdS ed ad un servizio al TgS

      Se confida nei tempi della giustizia ordinaria penso che farà sangue marcio ancora per qualche estate…pernchè non provare la strada che le ho sugerito? E’ efficace e non costa nulla

    12. Quanto si verifica nei pressi dell’Ikebana è a dir poco scandaloso.I residenti sono sottoposti a continui disagi: macchine mal posteggiate (intelligente quella persona che ha ideato l’ingresso in curva!), collutazioni (l’ultima la scorsa settimana)e rifiutigettati ovuqnue.Comunque con un residente di zona abbiamo scoperto “belle” cose sull’autorizzazione del locale.
      Lamentele ed altro?Inviate lettere non ai vigili ma all’ammiraglio Lavaggi 😉

    13. la petizione è sfociata in una denuncia alla magistratura. io avevo firmato la petizione pur non essendone il promotore. Purtroppo credo che questi signori siano ben “ammanigliati” perchè diversamente non avrebbero avuto scampo, quello che succede ogni sera è roba da suk arabo. Qualche anno fa la stessa cosa accadde con il circolo Trinacria che organizzava feste di ogni tipo, ma si riusci a limitare quell’attività per fortuna. L’anno scorso Repubblica dedicò un paio di articoli a questo scempio ma con scarsa fortuna da parte nostra.
      @antony977: l’ingresso in curva è quello secondario!!!!! Quello principale dovrebbe essere da via colapesce, solo che è più scomodo, quindi meglio rischiare di arrotare qualcuno piuttosto che rendere scomoda l’entrata per i ragazzini. Credo che la situazione si sitemerà solo quando (Dio non voglia) ci scapperà il morto od il ferito grave a causa del traffico……

    14. mbah…siamo sempre alle solite!
      Io combatto con il Fix che, pur essendo lontano da casa mia 500 metri in linea d’aria, il venerdì ed il sabato sera mi impediscono di fatto di dormire con le finestre aperte

    15. il problema non è ne l’ikebana, ne il fix, ne tutti i locali…io abito sotto una panineria (zona piazza giotto) e ogni notte sento fino alle 5 che ci sono persone che parlano, gridano, cantono e urlano…inoltre c’è anche il tema della musica a tutto volume dell’auto di questo argomento ne vogliamo parlare!?

    Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.