lunedì 20 nov
  • Tale Cammarata Diego

    Sgombriamo il campo dagli equivoci e dalle discussioni fuori tema: qui la questione non è politica. Non ci sono una destra da difendere e una sinistra da sorreggere. Non c’è una polemica di schieramento, né la ruggine di un partito preso. C’è un motivo di giustizia – personale, nella generosa accezione di buona creanza, e pubblica, nella rigorosa accezione normativa – per riflettere su quanto ha denunciato Stefania Petyx, ieri a Striscia la notizia.
    Breve riassunto per i più distratti e/o pigri.
    Il sindaco di Palermo, tale Cammarata Diego, prende un lavoratore della Gesip, società di cui il Comune di Palermo è azionista, e lo piazza sulla propria barca con l’incarico di affittarla in nero. Il che è come se nella vostra azienda un capoufficio prendesse un usciere e lo spostasse nel proprio giardino di casa a innaffiare garofani con l’incarico di rivenderli al racket dei fiorai del camposanto.
    Cammarata Diego non è censurabile solo perché fa un uso improprio di un lavoratore, ma lo è perché si appropria di un lavoratore non suo, brandendo un potere antico e, diciamolo, brutto che confonde l’incarico con l’onnipotenza, la decisione con il capriccio.
    Esperienza insegna che le accuse più gravi sono quelle che arrivano dai non nemici (quelle degli amici si inquadrano nel noto filone del tradimento che dalle nostre parti ha implicazioni tragicamente trasversali) e nel caso della Petyx non c’è un solo esponente dell’opposizione, una sola virgola comunista che abbia spazio in tre minuti e passa di servizio. Parlano i fatti, gli adepti, i non nemici, appunto.
    A video spento rimane tutta la pochezza di un uomo che gode del suo incarico senza svolgerlo, ma incarnandolo in modo pacchiano nel privato. Non è nemmeno la strategia dell’apparire, ché tale Cammarata Diego deve all’invisibilità gran parte della sua incolumità politica. È qualcosa di più piccolo e quindi umiliante per la città intera: non la scarsa considerazione, ma la mancanza assoluta di considerazione per gli astanti, i cittadini, il popolo, il volgo di Tasso e Manzoni che non ha eco a Palazzo delle Aquile sol perché il padrone preferisce un bistrot a una biblioteca.
    A Palermo non serve una rivoluzione, gli isterismi sono fuori luogo quando non c’è un idolo da celebrare o da distruggere.
    Questo signore, tale Cammarata Diego, dovrebbe essere mandato a casa dai suoi stessi amici e non nemici, con discrezione. Come si fa con gli avvicendamenti di certe cariche dello Stato: facciamo finta che è stato spostato, assorbito, promosso, che è stato destinato ad altri incarichi più prestigiosi.
    L’importante è che tale Cammarata Diego si eclissi con tutta la sua indecente invisibilità.
    Presto.

    (in collaborazione con www.gerypalazzotto.it)

    Ospiti
  • 121 commenti a “Tale Cammarata Diego”

    1. se i fatti sono questi e sono veri, sono gravissimi e di una volgarità che non avrei mai immaginato, e davvero ritengo che non sia più ipotizzabile che il Sindaco rimanga a governare la città.
      Come centro-sinistra dobbiamo valutare con attenzione le azioni, serie ed efficaci, da intraprendere, immediatamente, per arrivare alle sue dimissioni o ad un atto di sfiducia

    2. Se tutto quello che ho visto nel video della Petyx fosse vero, chiedo al Gentile Sindaco, con un pizzico della sua assennatezza, di lasciare la poltrona in silenzio, senza aggiungere nulla, mantenendo quella inafferrabile parvenza che l’ha contraddistinto negli ultimi anni in cui ha avuto il titolo di primo cittadino di Palermo senza mai esercitarne le funzioni.

    3. Appunto, qui non c’è da fare tanta filosofia, c’è una cosa sola da fare, immediata, ineludibile, improcrastinabile: DIMISSIONI DIMISSIONI DIMISSIONI

    4. sorprendente, chi l’avrebbe mai detto

    5. Di Cammarata non dico niente mi sembra che è stato detto di tutto e di più, dico solo una cosa:
      Sono orgoglioso di essere concittadino di Stefania Petyx!

    6. ABBATTIAMO LA CASTA
      QUI NON CENTRANO I VALORI DI DESTRA O DI SINISTRA
      L’ INTERA CLASSE POLITICA E’ BACATA
      TAGLIAMO OGNI FORMA DI PRIVILEGIO

    7. La vicenda è di una gravità inaudita, ve lo immaginate fosse successo in una città più normale (e per normale intendo più giusta) come Roma, Verona o Milano?
      Mi piacerebbe sentire gli accaniti sostenitori del sindaco che bazzicano in questo blog e ci hanno allietato per mesi con i loro interventi in difesa di Cammarata. Adesso come la mettiamo?

    8. Lungi da me ogni pur minimo tentativo di difendere un personaggio che governa la quinta città d’Italia con la stessa professionalità di un giocatore di Monopoli. Sono però sempre più sorpreso dal fatto che il sindaco è stato eletto e rieletto dai nostri cari concittadini.

      E siccome ce ne sono tanti di amici, parenti, cugini, fratelli, nipoti, fidanzati che hanno goduto e godono dei posti di lavoro gentilmente regalati a fronte dell’obolo del voto, mi rivolgo prima a loro per mostrare la mia indignazione.

      E se vogliamo fare le cose giuste, a fronte delle dimissioni di Cammarata andrebbero sospesi tutti i contratti di lavoro “interessati” che sono stati fatti in questi anni (ma temo che a quel punto ci sarebbe l’insurrezione dei partiti del “ma io a’ campari”)

    9. non è l’unico: autisti, giardinieri, guardaspalle, amanti, spicciafaccende…tutti parassiti sulle nostre spalle. Ma Cammarata è un sindaco inutile e impresentabile: si dimetta.

    10. Siamo governati dalla feccia ecco perchè non funziona niente.

    11. Nei commenti leggo che si è travisato un poco quello che Gery ha scritto. Il problema dell’accaduto NON è politico. E’ legale. E’ come per il sindaco di Lampedusa, per fare un esempio. Se tutto viene confermato ci sono dei reati ben specifici cui rispondere, dall’abuso d’ufficio alla truffa. Non solo: a rigore di legge, mister X andrebbe licenziato anch’egli per truffa (firmava quando non c’era) e indagati i dirigenti Gesip, in quanto, almeno il capo servizio di Mister X, doveva sapere che era assente “ingiustificato”.
      Io quindi ora non mi aspetto dimissioni. Mi aspetto che la magistratura intervenga. A 360 gradi però. Perchè il fatto che un sindaco (di qualunque colore sia, in quanto è successo anche in citta di sx) possa fare quello che ha fatto significa che ha attorno tante persone che glielo permettono.
      E scusatemi di dissentire con quelli che provano a mettere in mezzo la politica, ma sono sicuro che Berlusconi non abbia la minima idea del fatto che un suo uomo usi un impiegato pubblico come marinaio!

    12. ennesima conferma: uomo privo di qualsiasi qualità per ricoprire il ruolo che, purtroppo, tanti palermitani gli hanno più o meno democraticamente affidato.
      immagino la replica del sindaco: “perseguiremo severamente quel lavoratore gesip che si è impossessato, a mia insaputa, della barca…”.

    13. città schifosa. solo una città schifosa affida il proprio destino ad uno come cammarata.

    14. Se vi interessa ho già scritto questo prima del servizio della Petyx: http://www.chiello.net/post/Cammarata-e-un-curnutu!.aspx

    15. rosario perche’ mi togli i miei commenti, dov’e’ la violazione…. ho toccato “l’intoccabile?”……..

    16. Mi chiedo perchè i giornali on line, nella sezione Palermo, non facciano cenno di questa storia e se ne debb parlare solo a Striscia o sui blog come al solito….

    17. E’ veramente scandaloso…
      Non ci sono parole per descrivere questo individuo…dovrebbe vergognarsi pubblicamente…e pretende l’aumento della TARSU…ma è veramente fuori!!!
      Non deve dimettersi nè tantomeno sparire nel nulla con qualche incarichino dato da sopra…perchè a quel punto non potrebbe pagare per tutte le “Cool…ate” che ha commesso, che come tutti sappiamo sono tante.
      Giusto ieri che a palermo ci sarebbe voluta la barca…a saperlo prima sarei andato all’Arenella a prendere la barca del “Dieguito” e sarei uscito in mezzo al traffico…
      Se mi avessero fermato i vigili (qualora fossero stati in servizio) avrei risposto…sono amico del Sindaco!!!
      Bleeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhh

    18. scommettiamo che diego “faccia d’angelo” darà una strampalata giustificazione e dichiarerà che porterà a termine con onore il mandato datogli dai palermitani?

    19. Il giornale di Sicilia mette la notizia nelle pagine interne in un trafiletto talmente piccolo che lo devi andare proprio a cercare, altrimenti non si trova!
      Chissà come mai??:)

    20. Noi palermitani onesti siamo stanchi, è venuto il momento di dire basta. Il degrado morale e civile di questa classe politica ha raggiunto livelli insostenibili. Palermo oltre che essere una fogna a cielo aperto sta diventanto la terra di nessuno. Riprendiamoci la nostra città.

    21. @MarcoC
      Il Giornale di Sicilia???
      A cosa serve comprarlo???
      Trovi le notizie del giorno prima, riportate in maniera inesatta, filtrate per bene…per non parlare dei trafiletti “…in breve”, che sono periodicamente riciclati!!
      Tanto vale aggiornarsi in rete e, se si vuole leggere qualcosa di cartaceo, un free press come epolis.
      Almeno lì la pubblicità è giustificata!!!

    22. Se sperate nel “Giornale di Partito” … hooppss di Sicilia ….

      Gruppo apposito su Facebook:

      http://www.facebook.com/group.php?gid=151852619533#/group.php?gid=151852619533&ref=nf

    23. Riflettevo…
      Ci chiediamo come mai si sia intasata la fognatura a palermo ieri???
      La risposta la sappiamo tutti giusto???
      Non occorreva il servizio di Stefania Petyx… 😀 😀

    24. standing ovation per Gery!
      hai sintetizzato in maniera magistrale lo sconforto di un’intera città di destra di sinistra di sotto di sopra. grazie

    25. E con questo, direi che è veramente tutto.
      Il fondo è stato toccato.
      Ora io mi domando e dico:
      Cos’altro dobbiamo attendere noi palermitani per pretenderne quantomeno le dimissioni?
      Più passa il tempo e più confermo che solo Ciancimino è stato peggio di lui…

    26. Sorpreso? No. Sicuramente c’è una sparuta minoranza che pensa sente e forse vive diversamente, ma la maggioranza non può essere tanto diversa da chi elegge. Chi viene eletto a cariche politiche è lo specchio del suo corpo elettorale, non potrebbe essere altrimenti a meno di non considerare la maggioranza degli elettori dei minus habens manipolabili dai mass media, un’ipotesi francamente assurda 🙂

    27. @Peppe
      Mica l’ho comprato, ho fatto colazione al bar da Matranga e ho sfogliato il giornale di Sicilia che mettono sul tavolino proprio con la curiosità di sapere che risalto davano alla notizia.

    28. 1.come si fa a capire se e’ un caso isolato?
      2.questo sindaco e’ stato votato perche’ “portato”
      da S.B.,altrimenti chi l’avrebbe votato?
      3.Bisognerebbe “parlare” con tanti LSU,per capire come vanno certe cose a Palermo.Presi uno per uno,casualmente,trovano occasione di “sfogarsi”.
      4.Avere votato questo sindaco,non significa essere costretti a non fare ed evidenziare
      le osservazioni giuste.
      5.Ci vorra’ molto tempo per cambiare questa mentalita’
      6.Perche’ non si organizza un controllo da parte di Gruppi di Cittadini sulla presenza degli addetti alla pulizia delle strade?
      7.Non potrebbe l’Amia pubblicizzare i criteri con i quali organizza i turni di raccolta rifiuti e pulizia delle strade,numero di addetti,numero di strade,frequenza degli interventi e durata di un turno?

    29. Effettivamente l’episodio è di una gravità tale che mi sarei aspettato molto più spazio nei quotidiani della città. Comunque, anzichè auspicare dimissioni che per faccie di tolla di questa portata lasciano il tempo che trovano, do la mia piena disponibilità ed adesione ad un comitato di cittadini che costituendosi presentasse denuncia alla magistratura.
      Perchè non mi faccio io promotore di un comitato di cittadini? Perchè non vivo a Palermo.

    30. Signori per piacere apritegli la porta…e fatelo accomodare fuori…grazie e arrivederci.

    31. Perché (finora) Cammarata non si è dimesso?
      E dire che di motivi ce ne sarebbero stati: l’Amia (quasi-fallita), la Ztl (fallita), l’aumento Tarsu (fallito), Kals’Art (fallita), il Festino (fallito), e via discorrendo: servizi che non funzionano, manutenzioni che non si fanno, ecc. ecc.

      Di fronte a tutto questo, il sindaco ha ritenuto di non dimettersi. Perché?

      Propongo una risposta: perché HA UNA MAGGIORANZA che lo sostiene e che vuole che rimanga. Perché è il simbolo, l’emblema, il “pupo” dell’attuale maggioranza in Consiglio Comunale.

      Dunque, non ha senso che si dimetta, perché dimessosi un Cammarata se ne mette un altro al suo posto.

    32. @Stefania petyx: tu che sei dentro la notizia…pensi che ci sarà un seguito/ripercussioni?

    33. PEPPE
      le fognature si intasano perche’ le strade non vengono pulite e cosi’ al primo acquazzone tutti i detriti
      vi finiscono dentro.
      I detriti in gran parte provengono dal malcostume di tanti cittadini.Prendi uno che fa lavori di muratura.
      Solitamente scarica sulla strada sabbia e pietrisco ed
      a lavori finiti non si preoccupa minimamente di rimuovere “gli avanzi”.
      Basterebbe che la Polizia Municipale iniziasse a sanzionare,ed il fenomeno si ridurrebbe notevolmente.

    34. Giusto bersagliare il sindaco ma…per giustizia nei confronti di quell’esercito di giovani sotto i 30 anni che a Palermo si sbatte a destra e sinistra non trovando lavoro se non nei call center, sarebbe giusto licenziare mister x stamattina stesso.

    35. Stefania SINDACO!

      ps. il lavoratore gesip in questione (una brava persona) è anche un ottimo cuoco, prepara pranzi a base di pesce a casa del sindaco da leccarsi i baffi! E IO PAGO!

    36. l’edizione palermitana di repubblica ha intervistato il sindaco prima di striscia… e quindi si parla di tutt’altro… boh…

    37. @ iocivedochiaro
      Lo so che il motivo è anche quello che dici tu, ma è una concausa di una presenza così massiccia di torsoli fecali in giro per la città!! 😀 😀
      A proposito della vigilanza da parte della Polizia Municipale ti riporto un esempio anche se rischio di essere prolisso:
      Abito di fronte 2 supermercati immensi (SMA & Centro i Leoni), e ogni giorno, puntualmente entrambi scaricano di tutto e di più in 3 miseri cassonetti, che sarebbero a malapena sufficienti per contenere i rifiuti di tutti i condomini del circondario con circa 150 famiglie.
      Bene, a parte il lezzo quotidiano, mosche, zanzare, topi, scarafagi etc etc, buttano indiscriminatamente cibi avariati, latte scaduto, rifuti animali, olio fritto usato dal reparto gastronomia e polleria, e nessuno dice niente!!!
      150 famiglie…nessuno parla…
      Ogni volta che s’interpella l’AMIA per sollecitare un controllo viene detto che:
      – ci devono essere delle prove per richiedere un interveto della Polizia Municipale,
      – che a sua volta la P.M. dovrà controllare a seguito della denuncia-esposto,
      – che in seguito ad accertamenti potrebbero essere multati, ma…udite udite…POSSONO CONTINUARE A CONFERIRE I RIFIUTI NEI CASSONETTI,PURCHE’ LO FACCIANO NEGLI ORARI CONSENTITI 18-23!!!
      A quel punto si chiude il telefono e si manda tutto affa……
      Sconforto amici…profondo sconforto…

    38. sapete cosa penso? che sarebbe il caso di organizzare un flashmob di protesta davanti il comune…qualcosa di veloce e sintetico che richiami il problema…e sperare ancora una volta in Striscia e nel fatto che venga riportata la nostra “mobilitazione”, di cittadini sdegnati….ci vuole l’impegno grande e piccolo di tutti per “farlo fuori”. (Sempre che il comune sia raggiungibile ancora con mezzi comuni e senza gli anfibi).

    39. Signore e signori. Lo abbiamo votato per ben due volte.O i palermitani siamo per la maggior parte ingenui o siamo un popolo senza dignità.

    40. “….i palermitani siamo per la maggior parte ingenui o siamo un popolo senza dignità…”
      hai dimenticato ignoranti e mafiosi……

    41. Rispondo a Peppiniello come il grande Guzzanti (jr): la seconda che hai detto.

      Complimenti a Palazzotto, è facile fare un pezzo su una tale enormità, ma non è facile farlo così bene.

      Scommettiamo che non si dimette? Io però a questo punto emigro. E non scherzo.

    42. Io sono già emigrato….ma fa ugualemente schifo da lontano, giuro!

    43. Siamo PATETICI!!!

      Questo è cio’ che meritiamo!
      Cosa abbiamo fatto o cosa facciamo per evitare questa vergogna cittadina?

      Vi lancio una sfida….
      un uomo e una donna, davanti palazzo delle acquile…
      ogni santo giorno…
      24 ore su 24, 7 giorni su 7….
      un cartello, semplice…con scritto “SEI IMBARAZZANTE!!!”….

      non ci si dovrebbe neppure organizzare per i turni….dimezziamo il tempo che passiamo a cazzeggiare nei vari locali e localini della città e per un minuto/10 minuti/1 ora andiamo a fare il nostro dovere di cittadini…credo che ci sarà sempre qualcuno che verra’ a dare il cambio orgoglioso di farlo!!!

      Sarà lunga…sarà noioso….sotto la pioggia, il sole, gli sguardi dei “rimbecilliti” di turno….ma volete mettere?

      Si dovrebbe arrivare al punto che lo “svergognato” la mattina dovrà telefonare in ufficio a chiedere “ma sono ancora li’?”

      ….ma poi pensandoci bene…è piu’ facile scaricare la frustrazione dietro un monitor…è piu’ comodo!!!

    44. @fra
      Azzardo un pronostico, stavolta lo fanno davvero dimettere! E se così non è in tempi brevi (entro stamattina) sicuramente l’opposizione organizzerà una manifestazione (la seconda) contro Cammarata.
      Io sono disponibile a partecipare a qualsiasi manifestazione o sit-in.

    45. C’è una sequenza di un film di Bunuel, “Il fascino discreto della borghesia”, che ultimamente mi torna spesso alla mente. E’ molto bella, secondo me. I personaggi vagano alla ricerca di un ristorante. Immagino allora questi personaggi a Roma che vagabondano da una trasmissione televisiva all’altra. Non vedo la trasmissione in se stessa, vedo una cinquantina di persone, sempre le stesse – uomini politici, destra, sinistra e centro, giornalisti, scrittori, attori – persone molto diverse tra loro che camminano insieme e che finiscono per appartenere allo stesso mondo.

    46. @marco: non lo faranno diemttere, faranno la manifestazione e lui continuerà ad ergersi quale paladino della città…del disonore

    47. Mi chiamo Daniela Groppuso e NON sono amica del Sindaco Diego Cammarata.

    48. che le cose non funzionassero, .. beh .. lo sapevamo tutti. ma quello che ho visto ieri in TV (brava stefania petyx), mi ha veramente e profondamente deluso, amareggiato e soprattutto fatto VERAMENTE incazzare.
      Ma se e quando dovessi incontrare il sindaco che si reca spesso con la scorta nella sanitaria sotto casa mia, mi venisse voglia di ABBANNIARLO, “sindaco, la almeno la benzina alla barca (comprata con lo stipendio da sindaco? .. o di avvocato?) la compra lei, o e’ quella fatturata per i mezzi dell’AMIA?, commetto un reato? Perche’ se no mi attrezzo anche di megafono.

    49. Grande Stefania, grande Gery!
      Quando si pensa di avere toccato il fondo, puntualmente salta fuori una pala e si comincia a scavare, per scendere sempre più in basso.

    50. @MarcoC
      Dobbiamo incazzarci noi!!!
      Se stiamo ad aspettare l’opposizione, le direzioni nazionali, i cortei organizzati….stiamo freschi!!!
      L’uomo comune deve uscire allo scoperto…in maniera spontanea.

    51. Sono una palermitana onesta e sinceramente io non me lo merito un Sindaco così, quindi smettetela di dire “ce lo meritiamo”. Piuttosto mi chiedo quando cambierà qualcosa all’interno del Pdl, se gli elettori del centrodestra cambieranno mai la loro Qultura e se mai decideranno di eleggere delle persone oneste. A volte mi sembra di vivere un incubo, possibile che alla maggioranza degli Italiani piace il politico disonesto?

    52. io non capisco perkè mettere in dubbio tale servizio della petix, il servizio è palese!!!! Lo skifo e ancor di piu….. almeno il nostro diego ha inventato un lavoro nuovo e in questo periodo di crisi c vuole molta inventiva lo skipper comunale :)….poi 1500 EURO AL GIORNO TT IN NERO ma quanti soldi sono??? oltre ke gia se li è presi tt i soldi dalle casse comunali il poveretto deve arrangiarsi, ma xkè non metti la tua bella inventiva in atto per dare una svolta alla nostra città??? ma per affittare la tua barketta sai visto ke ora viene l’inverno e sono bastate due temporali per allagare palermo mi sa ke mi puo essere d’aiuto visto ke io purtroppo devo andare a lavorare x campare!!! DIMETTITI KE VERGOGNA!!!!

    53. Stamattina mi aspettavo al risveglio di ritrovarmi senza sindaco, perchè dimissionario il precedente. Francamente mi sento offeso che ciò non sia ancora successo. E ancora più offeso dal silenzio dei media locali (repubblica palermo compreso).

    54. C’è qualcuno che mi sappia dire se tale Mister X abbia mai svolto effettivamente il suo lavoro alla Gesip prima di essere “assegnato ad altro incarico”?
      Questo particolare cambierebbe e non di poco la mia idea sui fatti.
      Grazie

    55. Tutti questi commenti – compresi i complimenti mielosi all’autore del post – mi fanno solo ridere. I soliti lamenti sterili palermitani, eterni, e qund’è che impariamo ad usare i metodi evoluti?
      Nei Paesi civilizzati i cittadini si costituiscono come parte lesa e trascinano “l’individuo” in questione nei tribunali di competenza, dopo avere accertato, ovviamente, gli eventuali reati. E qui mi sembra di vederne di gravi; per questo potrebbe renderci edotti l’avvocato Michele P. ma lui non puo’ parlare! C’è un altro esperto di legge nel forum Rosalio? Abbiamo la capacità e la volontà di costituirci parte civile lesa dal momento che, alla luce di quello che si ipotizza, è in atto un “uso improprio” di soldi pubblici ed altri reati? Oppure siamo capaci di produrre solo lamenti di picciriddi insignificanti? Oppure si tratta di città piena di “scheletri” dove ognuno, anche per coscienza autocritica, si fa i C…ZI propri?
      Addirittura c’è chi propone l’ennesimo infantilismo che li farebbe sorridere: il flash mobbing. Ci mancano solo gli altri infantili girotondini!
      P.S. in ogni caso ormai nel similpaeseitalia essere inquisito – meglio se condannato – è un attestato di benemerenza che spalanca le porte per luminose carriere, da visibilità nella società televisiva ipermediatizzata dove anche i reati si trasformano in gossip e passatempo in stile conversazioni da bar dello sport.
      Abbiamo esattamente cio’ che meritiamo!

    56. proposta indecente… e se lo andassimo a prendere noi???? lo solleviamo poltrona inclusa e lo facciamo accomodare fuori da Palazzo delle Aquile, con delicatezza s’intende, perchè se aspettiamo che si alza lui di sua spontanea volontà…

    57. buongiorno signor cammarata, se riesce a vedere il buono in una situazione come la sua. nn so come si possa stare in un posto quando si sa di nn essere ben accetti, ma forse il potere e i piccioli fanno passare sopra a ogni valore morale e ogni decenza. a me sembra che già se l’è portata troppo a malafiura , x dirla alla palermitana che forse cosi lei capisce meglio il disagio lo sconcerto e lo skifo di noi cittadini. lo sconcerto aumenta quando ripenso a quell’assessore che ha fatto dimettere x via delle ville abusive, bella iniziataiva mi son detta , ma senza sapere cosa ci stava dietro e cioè che la sua è una facciata di fango, mi sa che la sua massima di vita sia “morte tua vita mia”
      cmq io ora la saluto xkè oltre che lavorare, senza riuscire ad arrivare a fine mese con l’acqua alla gola (mentre lei nell’acqua tiene la sua barchetta) devo pure gestire una casa e nn ho marinaio o cazzi e mazzi che mi aiutano, nn me lo posso permettere. lei invece si può permettere tutto quello che vuole alla facciazza nostra ma almeno s’arritiri e nn lo faccio con i piccioli nostri … a mai piu risentirci saluti senza cordialità
      ps scusi il procedere scurrile della conversazione ma mi son anche trattenuta e di molto

    58. Parlo da ignorante in materia e vi chiedo:
      E’ pensabile un’azione collettiva promossa da “onesti” cittadini nei confronti di questo Sindaco per danno di immagine?
      Non possiamo fare nulla se il questo Sindaco non si dimette?
      Scusate, ma propio non mi basta scrivere un commento su un blog dopo fatti del genere.

    59. roberto, sono con te.

    60. Io ho votato Cammarata, ho sostenuto la sua campagna elettorale, l’ho difeso a spada tratta!!! Adesso? Beh, quanto mostrato dalla splendida Stefania non mi lascia alternative: si deve dimettere, è indifendibile, non possiamo avere sindaco un uomo che sta facendo ridere l’intera Nazione. Io non pensavo mai di arrivare, per colpa sua, ad un livello tale da vergognarmi di essere palermitano, non lo posso tollerare!!!
      Scusatemi lo sfogo.

    61. Il fondo più fondo che c’è.

    62. Scusi Sig. Coppolino, ma ci voleva il servizio della Petyx per farla vergognare di questa situazione? Assurdo!!!

    63. Dalle scene viste ieri, ahimè personalmente vissute, sulle strade palermitane e dal servizio della eccellente Stefania Petyx emerge una unica ed incontestabile verità: siamo alla frutta, anzi, più correttamente, siamo a mare!
      In qualsiasi città “normale” vicende del genere suciterebbero l’indignazione della popolazione, e ciò a prescindere dalle considerazioni di natura politica e dagli accertamenti che competono alla magistratura.
      Purtroppo Palermo non è una città normale e noi cittadini palermitani siamo ormai assuefatti alle situazioni più incredibili, incapaci di qualsiasi legittima e civile reazione.
      Ci sveglieremo un giorno o l’altro?

    64. @Gigi
      Il mio (mettersi a turno 24/7 a picchettare il palazzo con un cartello) sarebbe infantilismo?

      andiamo bene!

    65. @Roberto

      …ho fatto sopra una proposta!

    66. Mi chiedo perchè dare sempre la colpa ai palermitani se le cose non cambiano, specie quando il “lercio” sta proprio nelle Istituzioni. Dov’è stata la Magistratura finora? Dove sono le indagini dei CC e della Gdf? Dov’è lo Stato??? Lo Stato deve dare una risposta ai palermitani che hanno sete di legalità!!!

    67. @Gigi: “Nei Paesi civilizzati i cittadini si costituiscono come parte lesa e trascinano “l’individuo” in questione nei tribunali di competenza, dopo avere accertato, ovviamente, gli eventuali reati”.

      Dovrebbero cominciare proprio gli impiegati della Gesip a costituirsi come parte lesa, visto che la loro immagine è stata danneggiata a causa del Sig. Sindaco di Palermo e del suo “barcarolo”.
      Il segno del cambiamento dovrebbe arrivare proprio dall’interno. Basta coi cittadini martiri.
      Lo Stato deve dare risposte certe!
      Basta coi delinquenti dentro le Istituzioni!

    68. Dopo quello che questo “signore”(e chiedo scusa ai signori) farlo eclissare mi sembra fuori luogo, deve essere cacciato via in malo modo lui e i suoi seguaci e denunciato , ha distrutto non solo una città, ma rimosso dai cittadini palermitani la cultura, il rispetto, la voglia di emergere, di essere considerati parte integrante di questa “rovina” che adesso è diventata palermo. Adesso provo solo vergogna di essere di vivere qua.

    69. Affittasi barca a prezzi modici, per informazioni rivolgersi al Sig. Cammarata presso Palazzo delle Aquile, Piazza Pretoria, 1 – tel. 091-7402220-2494 – fax 091-333267 – e-mail sindaco@comune.palermo.it

    70. Sono indignato, schiafiato, offeso,ecc……..ecc……. di questo ennesimo “trunso di malafiura” che, pochi, civili palermitani stanno “accucchiando” per colpa di questo individuo.
      Dovrebbe vergognarsi e fuggire di nascosto, ma più di lui, dovrebbero vergognarsi tutti quelli che lo hanno votato e rivotato la seconda volta, responsabili come e più di lui di avere ridotto Palermo la terra di nessuno.
      COMPLIMENTI.

    71. Cammarata si merita 800Anni di reclusione.

    72. chi sa se le emittenti che hanno ricevuto il lauto sovvenzionamento (€ 323.000) riporteranno la notizia……….. mah!!!!

    73. E poi danno a me del tascio… bah! E lui che ha combinato tutto questo che cosa è?

    74. E coppolino coppolino….allora i pazzi non eravamo noi qui…..
      eppure basta prendere qualche post qui su rosalio e leggerlo,sicuramente leggendo alcune suoi scritti c’è i pisciarisi.

      E’ TUTTO COSI VERGOGNOSO.

    75. qualcuno sa quando iniziano i corsi di formazione skipper alla Gesip?

    76. TRM non ha citato la notizia, almeno nei titoli

    77. mio nipote e’ diplomato al nautico, vorrebbe sapere a quale ufficio della Gesip inviare il curriculum

    78. “Indagine sui fatti esposti” è quello che ha dichiarato Cammarata….fonte TG MED su TRM, dove spuntano le news.

    79. La colpa è dei Palermitani, che continuano a subire soprusi inauditi senza battere ciglio. In qualsiasi altra società un individuo come C. (trovo orripilante il solo scriverne il nome) sarebbe stato messo al bando, mandato a casa a calci etc. etc.
      Qui troppi godono dei privilegi elargiti dalla casta, continuando quindi a leccare le parti basse di tutti questi signori che saccheggiano ogni giorno la nostra povera città (e il paese intero); e in media comunque tutti ci lamentiamo di tutto (a ragione), ma nessuno ha il coraggio di fare assolutamente nulla.
      Dovremmo andare a Piazza delle Aquile in massa a chiedere che Cammarata: 1. appaia e si materializzi (dopo essere stato sempre invisibile ai palermitani, presente solo a cocktails ed eventi, inesistente in ogni atto serio di governo e latitante nel rispondere ai cittadini che vorrebbero tanto fargli qualche domandina…)
      2. chiedesse scusa ai palermitani, in lacrime, per essere stato artefice del degrado di Palermo fino a farla diventare una città del terzo mondo nel cuore dell’Europa, deprivandola ella dignità e derubandola assieme ai suoi amici e parenti e facendo pagare infine il conto ai poveri cittadini.
      3. si eclissasse definitivamente (vaporizzandosi), lasciando ogni carica pubblica a livello internazionale, nazionale, locale, condominiale e promettendo di non ricoprirne in futuro per nessuna ragione.
      4. si portasse dietro tutto il codazzo di amici e sostenitori (oltre a tutti i parenti imboscati nelle cariche dell’amministrazione a vario titolo e livello)e, tutti insieme, facessero harakiri gettandosi dalla rupe di Monte Pellegrino.

      Mi fermo qui, dati i personaggi potrei trovarmi una squadra di picchiatori dietro la porta a breve.
      Spero che questa volta succeda qualcosa, lo schifo ha toccato il colmo, dobbiamo fare qualcosa…

    80. Cammarata si difende dalle accuse di Striscia la Notizia…che faccia di c++o
      Servizio ridicolo di TRM, l+++++++i di Cammarata

    81. Ovviamente le dimissioni di Cammarata sono dovute, ma nn tanto x quest’ultima storia ma x quello che oggi è la città. Riguardo questa storia leggo nel post (al quanto completo di informazioni) che: “Il sindaco di Palermo, tale Cammarata Diego, prende un lavoratore della Gesip, società di cui il Comune di Palermo è azionista, e lo piazza sulla propria barca con l’incarico di affittarla in nero”.
      Allora vorrei sapere se le sue affermazioni sono frutto di intuizioni giornalistiche oppure ha delle prove x affermare che lui personalmente abbia fatto tutto quanto.
      Nn mi fraintenda sarei contenta se si potesse provare xchè significherebbe che è obbligato a dimettersi.

    82. Adesso la barca è di proprietà dei figli di dieguito!!!!
      Fonte TG3

    83. @fra, confermo, SI.
      Qualsiasi iniziativa che non sia quella di costituirsi come parte civile (preferibilmente un NUMEROSO comitato di cittadini) per portare certi individui dentro i tribunali ed eventualmente in galera fa solo RIDERE. Bada bene, le altre sono iniziative dettate da “impegno” e onestà intellettuale, ma sono infantili e fanno sorridere “i bersagli”, come facevano sorridere, per esempio i girotondini.
      Occorrono fatti concreti, come la galera, e non simboli sterili.
      Anche chi parla di immagine di Palermo o della Gesip fa sorridere; di quale immagine si parla? Quella degli allagamenti e fantasiosi fiumi e laghi artificiali, e immondizie e fogne a cielo aperto? E’ cosi’ che ci vedono fuori dalla nostra isola (“mentale” pure) stranieri e non. O, come se ogni palermitano non è al corrente di qual’è la vera immagine della Gesip e la sua reale utilità, si utilità … e a vedere i servizi per i quali dovrebbe esistere e che dovrebbe rendere alla città non è una bella immagine …
      INSOMMA, C’E’ UN ALTRO AVVOCATO OLTRE A M.P. CAPACE DI VENIRCI A SPIEGARE QUALI SONO E SE CI SONO REATI, e soprattutto C’E UN GRUPPO NUMEROSO DI CITTADINI PRONTI AD AGIRE CONCRETAMENTE COME DETTO SOPRA?
      Il resto sono solo chiacchiere e autocelebrazione di certa indole, e cattive abitudini.

    84. Che amarezza….vi dico solo che il nostro caro sindaco giovedì scorso è venuto dove lavoro per un’incontro.Parlando con chi lo scortava mi hanno riferito di come per tutta la giornata non hanno fatto altro che portarlo da una parte all’altra di Roma in giro per negozi….chissà a spese di chi????

    85. Ma di cosa vi meravigliate? Vivete nel torpore, con la testa sotto terra per anni e anni, poi sentite una voce urlare uno scandalo (Petix) e tirate fuori la testa, tutti a ciuciuliare….per poi, ovviamente, tornare con la testa sotto terra.
      Palermo, la Sicilia tutta, è piena di queste cose, stracolma, ovunque.
      Mi stupisco della vostra meraviglia!!!

    86. Non è una questione di destra o di sinistra di barche o di lavoratori. La questione è ben più grave. La città è bloccata, immoobile, ferma. Dovrebebro cacciarlo per questo. E mandarlo con la sua barchetta insieme ai figli e al signor come si chiama della gesip in giro per il mondo a solcare altre onde

    87. “La barca oggetto del servizio di Striscia La Notizia è di proprietà dei miei figli che l’hanno acquistata con atto del 10 febbraio 2004. Come è ovvio ne ho piena disponibilità. Purtroppo questo avviene solo raramente. Questa estate ne ho usufruito solo per un paio di fine settimana”.

      Lo dice il sindaco di Palermo Diego Cammarata commentando

      il servizio di Striscia in cui si vede un impiegato della Gesip (società di servizi del Comune), Franco Alioto, che si occupa della barca (anche del suo noleggio) invece di trovarsi al suo posto di lavoro.

      “Dall’estate scorsa – aggiunge – la barca è in vendita, perché neanche i miei figli hanno il tempo di usarla e quest’estate la barca è rimasta praticamente ferma. Conosco il signor Franco Alioto da molto tempo e si è occupato occasionalmente, e fino a ieri, di verificare che la barca sia in ordine. Lo faceva in piena autonomia e fuori dall’orario di lavoro, come è naturale che avvenga. Al riguardo ho già disposto che la Gesip proceda ad una indagine interna sulla presenza nel posto di lavoro di Alioto”.

      “Sull’episodio – prosegue – riportato nel servizio di Striscia, posso affermare che questa estate il signor Alioto chiese di noleggiare la barca. Tale autorizzazione gli fu negata e gli fu intimato anche di restituire l’acconto che impropriamente aveva ritenuto di farsi lasciare, come lo stesso ha subito fatto. Mi auguro che gli intervistatori confermino tutto questo. Ho comunque dato incarico ai miei legali di tutelare i miei diritti davanti le sedi competenti”.

    88. Petix sei tutti noi vai avanti così è non ti fermare.

    89. cercasi stregone wodoo per liberare il sindaco dai soggetti il cui cognome finisce in “lioto”.
      Questi personaggi portano il sindaco a fare sempre “bloody awful pictures”.

    90. Devo aggiungere un commento al mio di questa mattia in quanto ho appena visto il filmato della PETYX, che ringrazio sempre vivamente per la sua opera di denuncia; io sono veramente indignata, disgustata e trovo gravissimo constatare che il Signor Sindaco si permetta ancora di varcare la soglia della Casa Comunale, se tutto ciò è realmente vero e provato nelle sedi di pertinenza. Mi vergogno io per lui, di MR. X ce ne abbiamo abbastanza in ogni realtà lavorativa, ma il Sindaco rappresenta ogni cittadino e questo signore non mi rappresenta per nulla.

    91. In assenza di Uomini e Donne, questa telenovela riesce ad allietare i pomeriggi palermitani.

    92. E se poi gli amici di cammarata vincono di nuovo le elezioni e il sistema si ripresenta con Scoma o Vizzini della vostra indignazione che resta

    93. Quanti sono disposti a scommettere che tra un mese non si parlerà più di questa vicenda e che se qualcuno pagherà sarà solo lo skipper (forse) con qualche richiamino e nota disciplinare?

    94. mi togliete una curiosità?

      si può scommettere sulle dimissioni di cammarata?
      sarei curioso di vedere le quote dei book makers!

      illuminatemi!

    95. Ma la barca è bella da paura e costa 1 milione e mezzo di euro…..
      Ma con quali piccioli s’accatto’ ???????????????????????

    96. Ma è vero che il sindaco vuole querelare Rosalio e Gerry Palazzolo x avere pubblicato questo post senza avere prima aspettato le spiegazioni del caso da parte sua?

    97. Gigi a noi non risulta. A te sì? 🙂

    98. spero di no, ma visto come va con la libertà di informazione in questo paese…. 🙂

    99. Gigi noi siamo qua, non credo che sia una buona idea. 🙂

    100. Ora a fine giornata si può tranquillamente dire che il sig. autore del post ha toppato alla grande. Tutte le sue accuse CERTE sono crollate a fine giornata. Vergogna. Se venisse confermata la versione del Sindaco (come probabilmente lo sarà) appare quanto mai chiaro che la posizione del sindaco di Palermo nn ha nulla di penalmente rilevante. Potrebbe risultare al massimo un semplice “utilizzatore finale” del servizio. OPS dove ho già sentito questa frase???? 🙂

    101. perche’ cammarata si difende su trm … e non riceve la petyx?

    102. Gran bel post di Gery Palazzotto, che quoto in pieno.
      Quanto al tal Diego Cammarata: sic transit gloria mundi.
      Ho scritto “gloria”? Scusate, avrei dovuto scrivere BORIA.
      Vs. felino

    103. Perché d’ora in poi non lo chiamiamo “tal Cammarata Diego”? Può essere utile per distinguerci.

    104. Grazie Cammarata, ti amiamo, sei il nostro faro.

      Vorremmo essere come te, per vivere nel privilegio assoluto, nel disprezzo totale dei cittadini le cui vessate tasche alimentano la vita dorata tua, dei tuoi parenti e di tutta la casta a te vicina a cui concedi privilegi pari ai tuoi.

      Ti ringraziamo per l’amore che dai alla città di Palermo, sotto la tua guida rinata a capitale mondiale della pulizia, civiltà, vivibilità, progresso…

      Per questo ti amiamo e per te siamo pronti a fare, se ce lo chiederai, ulteriori sacrifici per ripianare la voragine finanziaria che, non certo per colpa tua, si è spalancata al comune.
      Anzi ti siamo tanti grati che vorremmo autotassarci per potere pagare di tasca nostra il tuo posto barca, il mozzo, ogni tuo presente e futuro capriccio…

      La nostra ricompensa sarà quella di potere usare la formula magica che ci renderà invincibili contro ogni avversità: Siamo amici del sindaco…
      nessuno potrà toccarci, proprio come te…

      Grazie Diego.

    105. Purtroppo la sensazione di amarezza e sconforto dopo il servizio visto a striscia e’ forte.. soprattutto puntuale … MA cosa pensate …I Palermitani ..noi Palermitani siamo ,per la maggior parte,quelli dipindi da Ficarre e Picone a zelig .Il ns obiettivo e’ il posto fisso magari ricevuto per “dote”,vendiamo il nostro voto per un ritorno possibilmente immediato..E se questo Sindaco si dimettera’ sono pronto a scommettere che ne verra’ un altro espressione di una politica marcia che trova terreno facile in un popolo di persone che sacriica la propria dignita’ per un ritorno personale..

    106. E bravo il nostro Diego Cammanauta….

    107. Mi vergogno che la città in cui sono morti uomini che non si sono piegati alla malavita ed hanno combattuto per la legalità sia rappresentata da un uomo che calpesta la propria immagine e quella di Palermo con tale maldestra pesantezza.
      Considerato che fregandosene della legalità, se ne fregherà tranquillamente della nostra indignazione, propongo una nuova iniziativa che non ha colore di partito, ma solo una appartenenza: quella di coloro che pretendono il rispetto per il ruolo di Sindaco, il rispetto per i cittadini e per la città. Propongo una iniziativa nuova ed adeguata ad un buffone: UNA PERNACCHIA PER DIEGO. Ogni volta che lo vediamo SPERNACCHIAMOLO. Finché non se ne andrà… solo allora potremo smettere.

    108. @ Foglia:
      dici “Ogni volta che lo vediamo SPERNACCHIAMOLO. Finché non se ne andrà…”
      non posso partecipare alla protesta. non gioco a tennis e non ho una barca, né bevo alcolici, quindi mi sa che non lo incontrerò mai (e l’unica volta che l’ho visto dal vivo, VE LO GIURO, mi trovavo a passare davanti a quel locale che non so se c’è ancora di fronte al foro italico, vicino piazza Kalsa, dove i trendy della città sorseggiano vini pregiati.. e lui DIFATTI era lì!)

    109. ma quanto è stata brava Stefania Petyx???? signori, lo vogliamo dire che questo è un pezzo d’alta scuola? complimenti cara Stefania, molto molto ben fatto.

    110. @ Gomesio
      Insisto: UNA PERNACCHIA PER DIEGO
      io non esco con Cammarata, non ho barca e non gioco a tennis, ma come lui ha umiliato una intera città penso a questa forma di protesta civile e unica: pensa se tutti coloro che se lo vedessero passare davanti lo SPERNACCHIASSERO…. se ne andrebbe, se ne andrebbe.

    111. Bravi stefania e gery!!

      Tra tutti i commenti che ho letto, finalmente non ce n è uno che
      difenda il buon operato del sindaco… fosse la volta
      buona di buttarlo nell’ immondizia con cui voleva seppellirci!!!

    112. Si straparla dello scandalo Cammarata. Ad ascoltare i vari commenti questa notizia è cosi pesante da consigliare al sindaco le dimissione. Ora non mi scandalizzano i toni ma l’incredulità che questo comporta. E mai possibile che questi fatti chissà quante volte sono stati denunziati e nessuno mai si e’ preso la briga di controllarli? Perchè solo adesso una trasmissione cosi vicino al presidente (in quanto Mediaset) oggi decide di indagare su una persona vicino allo stesso? forse tutte le inesattezze che giornalmente vengono pubblicate ci portano a dubitare anche delle cose scontate. La diffidenza e’ l’unica realtà che ci accompagna, quindi vedo il male, anche quando questo non c’è. Farò una ulteriore concessione alla notevolissima e stimatissima signora Petyx che La ringrazio: mi aiuti a comprendere come mai fatti eclatanti (peraltro denunziati alla procura) che denunziano gli amministratori di questa sociètà (multiservizi) per come hanno gestito la società in questo periodo (ricordiamo che tale società é a totale carico pubblico) non sono emerse? avendo nei fatti i denunzianti dimostrato con prove circostanziate illeciti tanto gravi da meritare una immediata indagine con conseguente sequestro di incartamenti al fine di evitare eventuali brogli che possano in qualche modo consentire una reiterazione dei reati denunziati, perchè queste denunzie non trovano diritto di cittadinanza? non voglio nemmeno pensarci al vecchio ma sempre attuale detto dell’on Andreotti, pensando male si fa peccato ma….. in ogni caso questa perdita di tempo consente a questi signori di continuare, a perpetrare illeciti? L’invito che rivolgo a tutti coloro che per motivi diversi possano intervenire è quello di non perdere ulteriore tempo, la cosa che stranezza maggiormente è quella che sta accadendo in azienda, persone beneficiate a vario titolo da questo sistema fanno di tutto per scoraggiare chi tra di noi a trovato il coraggio per denunziare tutto il marciume che questa società ha prodotto.

    113. i palermitani devono aapettare un servizio di una delle trasmissioni piu’ ipocrite dell’etere, foraggiata niepopodiche’ dal kaimano 1 alias cavaliere nero alias papisilvio….insomma i palemmitani colti e indottrinati non sanno fare una denuncia una protesta che sia per potersi levare dai piedi il cattivo cammarata….ma devono sperare che le veline e co.(conduttori e autori anche loro ben pasciuti dal denaro “sporco” del kaimano…)smascherini i misfatti del “tiranno”….

      assolutamente RIDICOLO!

    114. @marco: intanto la tv del tuo odiato kaimano/papisilvio etc etc è L’UNICA AD AVER PORTATO ALLA LUCE questo schifo!
      Ed a chi VIVE per parlare male di Berlusconi (guarda bene…io ogni giorno che passa lo ritengo peggiore…ma non mi passo la vita a schifiarlo…ho di meglio da fare) sta storia proprio non ci può pace!!!

    115. C’era una volta una nave chiamata Larissa. Ah, quanti mari e quante onde affrontò! Quanti skipper e marinai conobbe! Solcò persino i mari del nord che la portarono a San Pietroburgo. Ma un giorno arrivò Nettuno e le diede in consegna un “tulipano blu”. Lei lo coltivò con passione e al canto delle sirene salpò con tante monete d’oro verso … San Pietroburgo!

    116. @ Vincenzo
      se lei è davvero disposto a raccontare io sarò ben lieta di ascoltare.
      qualora fosse intenzionato a farlo la prego di chiedere a Rosalio la mia mail personale.
      stefania

    117. credo sia un problema per il quale debbano intervenire i Carabinieri e la Guardia di Finanza.
      E senza guardare in faccia la politica ma all’onestà che deve dimostrare il primo cittadino di Palermo.

    Lascia un commento (policy dei commenti)