sabato 19 ago
  • Tensione davanti a Palazzo delle Aquile

    C’era tensione stamattina davanti a Palazzo delle Aquile alla presentazione della mozione di sfiducia dei consiglieri di centrosinistra contro il sindaco di Palermo Diego Cammarata.

    Erano presenti alcuni manifestanti tra cui rappresentanti dei senza casa e si è verificato uno scambio di accuse tra il capogruppo de Il Popolo della Libertà Giulio Tantillo (che ha accusato di aver fatto saltare la seduta del Consiglio comunale per «una buffonata») e i rappresentanti del centrosinistra (che hanno replicato «Siete voi i buffoni, andate a casa»). In piazza c’era anche un gommone.

    Palermo
  • 48 commenti a “Tensione davanti a Palazzo delle Aquile”

    1. Tantillo anziché ficcarsi un tappo in bocca e stare muto…come dignità suggerisce, non ha perso occasione per esercitare l’arroganza e l’abuso di potere che è concesso ai privilegiati della casta. A fianco a lui non poteva di certo mancare lady “iononcipensoproprioaprendereiltaxi” Munafò. Che gente ragazzi, imbarazzanti è dire poco. Ma chi cazzo si credono di essere sti usurpatori? Fuori sti buffoni dalla NOSTRA città!!! Propongo manifestazione con scope e palette davanti a palazzo delle aquile. C’è troppa munnizza da levare a Palermo. Che schifo, come direbbe Amleto (ai consiglieri lo spiego dopo chi è) “c’è del marcio a Palermo”

    2. quindi ricorrere a mezzi legittimi per un qualunque motivo (che in questo caso è per giunta sacrosanto, ma tralasciamo questo particolare per un momento) è “compiere una buffonata”.. che vergogna, questa gente non fa altro che dimostrare di continuo la propria appartenenza ad un orizzonte culturale intriso fino in fondo di illegalità ed eversione (anche “linguistica” oltre che situazionale)

    3. qst “munnizza” sta cominciando a FETERE.. quando la buttiamo via?

    4. @dieguito

      questa è gente che non ha un briciolo di rispetto per il prossimo. Sono lì per fare il proprio interesse e lo sanno bene, e sanno anche che se Diego cade, loro affondano con lui. Non possono mica permetterlo. Per questo il baffone si è permesso di dire che si tratta di una buffonata. Il problema è che mentre lo dice, è perfettamente consapevole di essere LUI un buffone. Difendere l’indifendibile li rende ridicoli. Questa è gente che deve lavorare nelle stalle, a spalare merda di cavallo. No che li mettiamo ad amministrare la città. Mi fanno schifo, basta guardarli in faccia per avere conati di vomito. Scusate lo sfogo ma la rabbia è troppa, li vorrei vedere al posto nostro questi venduti

    5. Come ci possono considerare al nord, in america, ed i qualsiasi altra parte del mondo???
      Per colpa di questa gente, il sinonimo dei siciliani sarà sempre il solito: siciliano? ahhhhhh.
      Un minimo di dignità:dimissioni

    6. E dire che anche i dipendenti comunali, nel frattempo affacciati alle finestre, fischiavano e si univano al coro “vergogna” 😀

    7. gli stessi dipendenti che prendono un botto di soldi e non fanno un…

    8. Propongo di inziare a restituire GRATIS un pò della munnìzza di cui ci hanno coperti, iniziando a non pagare più la tassa sui rifiuti. E’ puerile, ma non ho altre armi per dimostrare la NAUSEA che provo per chi (non)mi rappresenta.

    9. Dimissioni, plis!

    10. Ma l’opposizione che si sta sbracciando per la mozione contro cammarata, dove era e dove è? Mi spiego: il caso, se la magistratura accerterà le responsabilità di Cammarata, non è grave, ma gravissimo. Ma prima di passare a condannare Cammarata, non sarebbe meglio aspettare che gli accertamenti finiscano? Intanto i consiglieri parlano parlano parlano, però non parlano di ciò che a me, da Palermitano, interessa: il lavoro, le case, le strade allagate. Su queste cose dovrebbero lavorare, non fare delle manifestazioni di protesta che però non risolvono i problemi dei cittadini.

    11. Mi correggo sperando di non violare la policy : se Alioto non viene licenziato, mi potete per favore dire cosa deve fare una persona di più per essere licenziata? Non basta non essersi mai presentato a lavoro? Cosa si può fare per essere licenziati?uccidere il datore di lavoro forse?

    12. Andrea: prima di dire c….e su quanto prendono i comunali, ti consiglio vivamente di informarti. Chiaramente parlo di coloro che come il sottoscritto sono “entrati” per concorso pubblico passando diversi esami e con uno stipendio da funzionario inferiore a quello di un’operatore ecologico.
      scusate ma certe cose mi riesce veramente difficile leggerle…

    13. @rinaldo

      c’è un caso di ominimia, suppongo ti riferissi all’Andrea senza avatar

    14. Lo scoop di Striscia la Notizia e della Petyx è indubitabilmente interessante, ma non vorrei che ci si focalizzasse solo su questo avvennimento. Palermo e i suoi abitanti hanno bisogno di altre attenzioni che il gossip relativo a Cammarata e alle sue imbarcazioni. Oltretutto, è chiaro che ad indagare sarà la magistratura, pertanto, avendo piena fiducia nelle istituzioni confindo nel fatto che verrà fatta chiarezza al più presto. Adesso, però, occupiamoci del problema rifiuti e degli allagamenti che hanno attanagliato la città negli ultimi tempi. Giriamo pagina, passiamo dal gossip alla cronaca! Grazie.

    15. DA PALERMITANO SONO INDIGNATO MA NON TANTO PER QUELLO CHE STA SUCCEDENDO PER CAMMARATA..SE HA SBAGLIATO VERRA GIUDICATO DAI GIUDICI….MA DAL COMPORTAMNETO DI ALCUNI CONSIGLIERI COMUNALI CHE AL POSTO DI INTERESSARSI DI TEMATICHE IMPORTANTI QUALI IL POANO CASA LA DISOCCUPAZIONE LA SPAZZATURA PERDONO IL LORO TEMPO SU QUESTIONI NON IMPORTANTI…..NON CI VOLEVA DI CERTO IL CASO DI STRISCIA PER SAPERE CHE AL NOSTRO SIDACO PIACE LA BELLA VITA…QINDI CHIEDO A TUTTI QUEI CONSIGLIERI CHE AL POSTO DI FOCALIZZARSI SUL CASO CAMMARATA DI PENSARE ALLA GRANDE PROBLEMATICA PALERMO

    16. @Andrea ti ringrazio per la solidarietà ma non riesco a comprendere come mai Rosalio mi censura sempre …. ma Redazione che vi succede?

    17. Occorre sicuraemnte fare chiarezza su questa vicenda, ma bisogna evitare che questo caso offuschi i veri problemi di Palermo. I cittadini devono esigere dal loro sindaco il rispetto degli impegni presi in campagna elettorale: il dissesto delle finanze pubbliche va sanato, la gestione degli appalti (come quello sulla raccolta dei rifiuti urbani) deve essere reso trasparente e in questo ambito lo stesso governo nazionale deve intervenire, perchè i contributi per il sud vanno monitorati euro per euro fino al loro impiego. Finora la dirigenza del PDL siciliano si è occupata solo di un regolamento di conti all’interno del partito, mentre ha lasciato in secondo piano i veri bisogni dei cittadini. E’ ora che questo teatrino finisca.

    18. Non capisco l’opposizione, perché non presentano la mozione di sfiducia?
      Visto che delle parole mi stufo, meglio allora la posizione della Capogruppo Ribaudo, la giustizia faccia il suo corso ed i consiglieri continuino a lavorare!

    19. Il primo problema a mio avviso è un altro. Anche se, bisogna dire, che se dopo gli accertamenti, i fatti portati agli onori della cronaca da striscia la notizia risultassero veri, il fatto sarebbe tutt’altro che trascurabile. Purtroppo però, da ormai troppo tempo, la politica si occupa di aspetti di cui non dovrebbe occuparsi. Il politico riceve il mandato dagli elettori per risolvere, per migliorare la situazione di una comunità. Ed il dibattito dovrebbe essere incentrato su questi aspetti, ovvero sicurezza, lavori pubblici, scuole ecc… . Questa è la vera politica responsabile. Come diceva il nostro Alcide de Gasperi “politica vuol dire realizzare” ecco, realizzare, non fare show in consiglio comunale o in parlamento, e neanche gossip, come se i politici fossero dei paparazzi in cerca dello scoop che butta giù dalla torre il nemico. Invito tutta la classe politica ad una riflessione. Ormai in questo buio tenebroso c’è solo l’UDC a fare un pò di luce.

    20. Dieguito a noi nulla. Dipende da te che nei commenti violi la policy.

    21. Ancora una volta a tenere banco nel dibattito politico sono indagini giudiziarie, pettegolezzi, grossip che prendono il sopravvento sui problemi reali della gente, in questo caso i palermitani, problemi gravissimi che vanno dalla disoccupazione all’emergenza rifiuti, dalle infrastrutture alla qualità dell’amministrazione. Il fatto che l’intero dibattito del consiglio comunale si sia concentrato esclusivamente su una trasmissione televisiva offende palermo e i palermitani.
      I palermitani sono stanchi di assistere a questi teatrini pretendono risposte concrete, il compito della politica non è fare indagini tanto meno il consiglio comunale è un’aula giudiziaria per questo ci sono i magistrati e i tribunali.
      Pertanto trovo lodevole il richiamo al senso di responsabilità dell’amministrazione manifestato dal gruppo consiliare dell’UDC.

    22. A quel fenomeno di Pantano, coordinatore provinciale di Giovane Italia, perché non si inizia a dimettere il tuo Assessore di riferimento Raul Russo?
      I topolini sono i primi che scappano…

    23. Giancarlo C.
      scusa,ma credo di avere risposto in un altro post
      ad un tuo commento perfettamente identico.
      Non esiste un commento buono x 2 differenti temi,a mio avviso…

    24. la verità verrà a galla dopo gli accertamenti delle autorità competenti. ma in un momento di crisi del comune di palermo, non credo sia responsabile manifestare e urlare contro un sindaco eletto democraticamente. c’è bisogno di pazienza e fiducia nelle autorità che stanno indagando e solo dopo che la verità sarà uscita, si potrà prendere una decisione saggia. per ora bisogna concentrarsi sui veri problemi della città. la demagogia e le rivolte non portano a nulla.

    25. Credo che il modo di fare inquisitorio dell’opposizione sia fuori luogo rispetto alle vicende degli ultimi giorni.
      Bisognerebbe spiegare ai vari Faraone,Ferrandelli,Spallitta e “compagni”, che non sono loro organo preposto a giudicare se il Sindaco ha commesso irregolarità di qualche tipo, vi è infatti un’indagine della Procura della Repubblica, nè tantomeno a verificare il comportamento del Sig.Alioto, in quanto rientra nei compiti ispettivi del Consigliere Comunale verificare il generale comportamento dell’azienda nei confronti dei lavoratori, il comportamento in determinate situazioni, insomma situazioni generiche, anche se approfondite, ma non specifici casi.
      Detto ciò ritengo che oggi sarebbe molto più produttivo dedicare il proprio tempo non alle bagarre politiche, alle accuse e i veleni contro il Sindaco, non alle trasmissioni televisive satiriche, ma ai problemi della città.
      Vorrei ricordare alle persone citate prima, ma anche a tutto il Consiglio Comunale, che durante l’intera giornata in cui è andato in onda il servizio di Striscia la Notizia, la città è stata paralizzata dall’acqua piovana.
      Questi sono i problemi della città.
      Avrei accettato molto più volentieri una discussione basata sul perchè è potuto succedere ciò che è successo con relativi intasamenti stradali.
      Vorrei ricordare al Consiglio Comunale tutto, maggioranza e opposizione, che sono li per dare risposte concrete ai problemi della città.
      Da due anni circa invece, vedo un Consiglio Comunale inerme, con una maggioranza che asseconda le lotte intestine al proprio interno e un’opposizione che finge di essere tale, ma si gongola sui problemi della maggioranza senza essere propositiva.
      Signori tutti vi invito ad essere più di buon senso e meno demagogici, vi invito a risolvere i problemi della città e non quelli tra i partiti, i problemi della gente e non le liti tra di voi colleghi!!!

      Giuseppe Piazzese

    26. quoto in pieno Giuseppe Piazzese, che mi sembra faccia un ragionamento che fila.
      Certo se dovesse venire accertata la colpevolezza di Cammarata, sarebbe un grave smacco alla città.Ma è la magistratura che deve fare il suo corso, non la politica.
      Il dubbio che mi viene è che dietro quest’inchiesta di Striscia ci sia lo zampino di qualcuno del Pdl a cui Diego Cammarata non va più.
      Se fosse così sarebbe molto meschi, in ogni caso!!!

    27. Dopo giorni di attacchi spietati e vergognosi, finalmente, oggi, Ho letto dichiarazioni responsabili: quelle della ribaudo, dell’UDC. Finalmente, c’è qualcuno che ci richaima alla realtà, dopo giorni di accuse e episodi vergognosi. La politica non significa gareggiare a chi fa l’accusa più cattiva. La politica è interessarsi dei problemi della gente, dei palermitani e, purtroppo, ce ne sono, e sono anche numerosi.
      Per questo, basta parlare di Striscia, si parli dei veri problemi.
      Marta

    28. Marta Romano, torni tra noi, sul pianeta terra.

    29. Romano come Saverio Romano?

    30. E’ comprensibile che questa vicenda abbia scatenato le polemiche che ha scatenato. Tuttavia, come ha ben affermato Doriana Ribaudo, ciò di cui si ha bisogno in questo momento non è un “dibattito incentrato su una trasmissione di satira”. Purtroppo Palermo ha tanti problemi, tra gli altri la disoccupazione, le infrastrutture e l’emergenza casa… è evidente che finchè l’indagine della magistratura non chiarirà come stanno effettivamente le cose, è opportuno, come ha sostenuto l’UDC e Doriana Ribaudo, che i consiglieri e gli assessori del Comune di Palermo si occupino soltanto dei reali problemi della città.

    31. non significhi ma significasse, scusate

    32. ma tutti sti UDC che spuntano in questo post sono gli stessi di Toto’ vasa vasa Cuffaro che si mancio’ menza Sicilia??? O sbaglio???

    33. Rosalio, mi ero pure autocensurato.. cosa c’era di sbagliato nel mio commento?

    34. riscrivo:
      ho come la triste consapevolezza che buona parte delle persone che qui si fanno forieri dell’ultimissimo trend del “torniamo ai doveri, basta parlare di GOSSIP” (come se GOSSIP significhi “agire illegalmente a scopo di lucro e prendere per i fondelli i palermitani, sia prima che una volta scoperto”) abbiano almeno 40/50 anni, mentre io che ne ho semplicemente 21 mi ritrovo a doverli svegliare (sia che dormano sul serio sia che fingano di non sentire la sveglia): signori miei, ma una buona parte dei VERI PROBLEMI secondo voi non proviene dalla classe politica al potere (e, nel nostro caso, dal COOL barcaiolo e compagnia bella in primis) che avallano la legge del più furbo? ma siete in buona fede o nni pigghiati a tutti p’u **** (ci siamo capiti)?

    35. Gomesio ma davvero pensi che dare a qualcuno del suino sia compatibile con la policy dei commenti?. E poi è così difficile comprendere che per queste comunicazioni si deve utilizzare l’e-mail? Mah.

    36. ho scritto alla membro di cane, porca miseria

    37. Rosalio, suino è sempri miegghiu ‘i cuinnutu

    38. Gomesio tra noi due c’è un cretino. Rimuoverò ulteriori commenti fuori tema. Saluti.

    39. Cara Marta
      premetto che voto Udc
      Vogliamo parlare di argomenti giusti ?? Ok
      dov’era la tua amica Doriana quando furono tagliati i fondi per i servizi sociali, per gli asili nido ,per la scuola , per i diversamente abili ?
      E dimmi cara Marta quando tutti camminiamo per le strade vediamo la munnizza ai primi piani la Dott.sa Ribaudo è mai andata in passato dalla sua Amica Marica Gallina cosigliere d’amministrazione AMIA a dirgli che C…. succede?? è andata a sbattere i pugni sul tavolo del sindaco chiedendo di darsi una mossa ? E dimmi cara Marta cosa ha votato l’amica Ribaudo sul contributo PALERMO lIVE ? Allora se Udc per te significa predicare bene e razzolare male secondo me non hai capito nulla . Noi abbiamo la responsabilità con i ns lettori di essere sinceri nel bene e nel male , Il sindaco non esiste da molto tempo ,non ha voglia di fare ,ha portato la città al collasso,non ci sono vigili, non ci sono veicoli destinati alla rimozione auto, non si garantiscono i servizi essenziali,Immagina che esistono ancora famiglie che vivono nelle baraccopoli in mezzo al fango, tutto questo si sarebbe potuto evitare utilizzando i 150 milioni del governo per rendere palermo bellissima,per costruire scuole,vie,giardini,palazzetti, avremmo potuto mostrare ai turisti che la sicilia è davvero cambiata,non ci saremmo più umiliati tutte le mattine al porto guardando i turisti che scendono dalle navi e camminano delusi perchè devono fare gli slalom fra la munnizza e macchine parcheggiate una sopra l’altra,cara Marta ci troviamo nel limbo,dentro un vulcano, all’inferno ,nella m,nella fogna, nel fetore, nella munnizza che ogni mattina sono costretto a scavalcare . Dimmi cara Marta cosa dirò la mattina ai miei figli quando pioverà e dovranno andare a scuola ? forse ho la risposta sarà ::: Tesori miei oggi vi conviene uscire in gommone..
      Il sindaco se vuole un minimo di bene a questa città deve rassegnare le proprie dimissioni, purtroppamente come disse qualcuno lui non lo farà, come non lo permetterà Micciche fidati anche se nemico di Cuffaro non lo consegnerà in pasto ai leoni sapete perchè? Perchè i finanziamenti gestiti dal suo amico Bevilacqua sul Porto sono troppo importanti,non si dimetterà perchè all’interno del caso Amia c’è troppa “munnizza” di tutti i colletti bianchi, perchè il conto della campagna elettorale non è stato ancora saldato, perchè si libereranno due posti nella giunta regionale, perchè Schifani e Alfano perderanno potere, perchè l’ago della bilancia di sposterebbe più verso Lombardo , perchè perchè perchè . Abbiate il coraggio di dire siamo nella merda e respiriamo con la cannuccia , che Santa Rosalia possa aiutarci .

    40. Il “Cammaratagate” è purtroppo solo la punta dell’iceberg…
      Solo che l’iceberg in questione non è costituito da ghiaccio ma bensì da m….
      La verità è che siamo circondati da una classe politica di “manciafranchi”, sia a livello nazionale che regionale, che provinciale, che comunale.
      Ma la verità è anche che NOI glielo permettiamo!
      In un paese normale, i cittadini dovrebbero strappare le tessere elettorali, quì invece si continuerà a votare vendendosi a quello che più ci fa “comodo”.
      Per il resto, il commento di GG mi sembra quello che più rispecchia la realtà, quello di antony977 è la conferma della feccia che ci governa.
      E che Santa Rosalia ce ne possa liberare presto…

    41. Lo hanno appena licenziato!!! ben gli sta!!!!!!

    42. Antony chiediamo a Cinesicilia di finiziare la scenografia è un Filmone, andiamo da Lino Leanza e gli diciamo che costa meno di Baaharia anzichè andare in tunisia utilizziamo il palazzo del comune tanto è Gratis…,Attori?? Gratis ,Barca ? no nononon chista sa paare picciotti miei finiamola , la barca non si tocca
      cmq sepoffà

    43. Finché le indagini e la procura non verificheranno effettivamenti i fatti cosa vogliono protestare?
      Oltretutto il PD che con i suoi di sindaci, altro che barche e marinai…I fogli bianchi firmati per l’orario di lavoro, non erano firmati dal direttore, quindi sono come carta straccia!!!
      Ne potremo sapere di più quando le indagini ci daranno i primi riscontri§!§!

    44. @tarta
      I fogli non erano firmati dal direttore??

      E quindi??
      Quello che fa fa ancora più schi.fo in tutto questo è l’omerta stil mafioso che gravita attorno a tutta qusta vicenda,i colleghi del Lioto,muti,nessuno di loro non si era mai accorto che il loro collega di lavoro non si presentava mai al lavoro?
      Ovvio,vorrei vedere quanti di loro dopo aver convalidato la presenza,che tipo di lavoro effettivo svolgevano…
      io tutti questi alberi potati e curati,onestamente non li vedo in giro.
      E’ tutto cosi vergognoso.
      Ora aspeto con ansia,il sindacato di turno,che scenderà in piazza per difendere il lioto..

      Schefè

    45. Bisogna che ognuno si prenda le proprie responsabilità, a partire dal sindaco Cammarata fino alle circoscrizioni, passando per la giunta, il consiglio e i dirigenti delle municipalizzate. Ognuno faccia il suo e si lamenti meno.In attesa che in sindaco chiarisca esprimo tutta la mia stima verso il Capogruppo Ribaudo.
      Condivido in pieno la sua dichiarazione.

    46. Egregio GG,
      ma sei mai stato in Consiglio Comunale?!?!?Hai idea di come si amministra quando risorse non ce ne sono?!??!!E’ facile parlare e fare demagogia quando le cose vanno male!!Diciamocelo chiaramente il vero problema di Palermo (ma ce ne sono tanti altri, anche se minori rispetto a questo) è che per leggi approvate in Parlamento o dal Governo ( vedi eliminazione ICI, per esempio) gli enti locali, e chiamente i comuni più grandi ne hanno evidenziato maggiormente le difficoltà, sono rimasti al verde e hanno dovuto fare buon viso a cattivo gioco!!!

    Lascia un commento (policy dei commenti)