sabato 18 nov
  • 24 commenti a “Sono arrivati”

    1. YESSSSSSSSSS!
      Bravooooo!
      Fantastico esempio di “attaccamento al lavoro”, ho sentito fantasticare di scene strazianti, operatori Essemme in lacrime, abbracciati ai sacchi di munnizza gridando ” non portarmelo via, non farlo”.
      ( che vergogna i cuorpi ì spranga fitievanu e niscieru puru ì lami, e quakki punciuta ci fù).

    2. talé! I munnizza angels

    3. Basta con i ricatti di questa gentaglia.

    4. e sbatterli tutti in galera questi criminali, no? inseguire gente che vuole fare il proprio lavoro, distruggere automezzi pubblici.. cosa c’entrano i sacrosanti diritti del lavoratore con tutto questo? e’ solo MAFIA, pura e semplice, e qualche giorno di galera non avrebbe fatto male a questi criminali…

    5. Pensiero numero uno : non mi stupisco, se anzichè assumere bravi ragazzi che hanno studiato tu assumi ex carcerati e delinquenti vari (nel 90% non c’è bisogno di fargli aprire bocca, parlano i tratti somatici del volto) poi è logico vengano fuori situazioni del genere.

    6. Pensiero numero due : ieri sera è stato bruciato il cassonetto a 20 mt da casa mia…la volete sapere una cosa? non era pieno, non c’era immondizia per terra, non c’era niente di niente se non un cassonetto quasi pieno. Nella maggior parte dei casi non sono assolutamente i cittadini a dare fuoco ai cassonetti secondo me…indovinate chi è invece?

    7. @Antonio
      non te lo “pozzo” dire, ma è facile arrivarci…siamo in tema con la vignetta.

    8. Già. L’importante è alimentare la situazione di emergenza, sperando così di avere altri fondi e aiuti vari dallo Stato.

    9. @josh
      No, non credo. Chi incendia i cassonetti anche quando non sono straboccanti non lo fa perchè vuole che lo stato eroghi fondi, lo fa perchè vuole colpire l’amia direttamente. (secondo me)

    10. ……..e noi che siamo capaci di disfarcene.

    11. L’assunzione di tutti questi uomini…per lo piu’ delinquenti…per il semplice fatto ke se non lavorassero metterebbero a soqquadro la città di Palermo fa veramente pensare…Loro sono gli “scarti”(nel senso di scaltri )…mentre la gente onesta che aspetta un lavoro dopo tanti studi e sacrifici viene lasciata sbattere…loro sono i “fissa” perkè non combinerebbero mai dei danni ad una città…
      Le conclusioni sono ke solo ki si fa sentire e chi minaccia di dare rogne viene preso in considerazione…invece di essere preso e punito per cio’ che fa!!!!!!Ci vuole piu’ coraggio….si tende sempre a perdonare ki commette un reato!!!!

    12. @ Bir Hakeim: a me dicono che i cassonetti li bruciano i residenti esasperati dalla latitanza dell’Amia che non li svuota, sperando di attirare l’attenzione (ovviamente una spiegazione non esclude l’altra)

    13. ahahahaha! fantastico!!! bravo LoBo!

    14. @mr wrong
      come lo spieghi allora il fatto che venga incendiato un cassonetto semipieno, quindi non colmo e senza spazzatura attorno?

    15. sotto casa mia un cassonetto è svenuto e messo disteso inutilizzato….da mesi….mi chiedo il perchè!
      Se è rotto, sostituitelo ma se non lo fosse, alzatelo!

    16. @ Bir Hakeim: se il cassonetto è mezzo pieno vale la tua spiegazione più della mia, se è stracolmo non è facile distinguere

    17. i Guardiani del Tempio del Sudicio

    18. “sotto casa mia un cassonetto è svenuto e messo disteso inutilizzato….da mesi….mi chiedo il perchè!
      Se è rotto, sostituitelo ma se non lo fosse, alzatelo!”_____prova con la tachipirina!

    19. I vostri rappresentanti hanno fatto stancare anche me!
      Perdonatemi figli miei palermitani, ma ho deciso di scioperare in segno di protesta fino a quando non cambierete.
      Con affetto, Rosalia Sinibaldi†

    20. ^ ce li hai i termosifoni nella grotta??

    21. ^ quanto paghi d’affitto?

    22. Spero che l’auto privata da bruciare sia la tua….
      Dal tuo commento non si capisce se scherzi o dici vero…cmq in entrambi i casi non è di buongusto sto commento a parer mio…

    23. Incredibbbbbbbile

      Oggi ho visto tanti spazzini a scopare i marciapiedi e tanti autocompattatori all’ opera.
      A qualcuno gli prudeva il c..o ed ha pensato bene di andare a lavorare.
      Addirittura ne ho visto uno senza la tipica casacca gialla e discretamente vestito in pull-over. Forse era uno di quelli che svolgeva solo le pulizie di casa.

    Lascia un commento (policy dei commenti)