mercoledì 20 set
  • Spatuzza parla e fa riferimento a Berlusconi e a Dell’Utri

    La deposizione di Gaspare Spatuzza nell’ambito del processo a Marcello Dell’Utri è iniziata a Torino alle 11:58.

    Ecco alcune dichiarazioni.

    «Ho fatto parte dagli anni Ottanta al Duemila di un’associazione terroristico-mafiosa denominata Cosa nostra. Dico terroristica per quello che mi consta personalmente, perchè dopo gli attentati di via D’Amelio e Capaci, ci siamo spinti oltre, come l’attentato al dottor Costanzo».

    «Graviano mi fece il nome di Berlusconi e mi disse che grazie a lui e al compaesano nostro ci eravamo messi il paese tra le mani. Graviano mi disse che avevamo ottenuto tutto quello e questo grazie alla serietà di quelle persone che avevano portato avanti questa storia, che non erano come quei quattro “crasti” socialisti che avevano preso i voti dell’88 e ’89 e poi ci avevano fatto la guerra».

    «Nell’87 Giuseppe Graviano mi disse che dovevamo sostenere i candidati socialisti alle elezioni. All’epoca il capolista era Claudio Martelli. A Brancaccio facemmo di tutto per farli eleggere e i risultati si videro: facemmo bingo».

    «I timori di parlare del presidente del Consiglio Berlusconi erano e sono tanti».

    «Se io ho messo la mia vita nelle mani del male, perché non la devo perdere per il bene? Chiedo perdono per il male fatto».

    «La mia missione è restituire verità alla storia e non mi fermerò di fronte a niente. È una mia missione per dare onore a tutti quei morti, a tutta quella tragedia. È mio dovere».

    Da parte di Berlusconi, Dell’Utri e Bonaiuti sono giunte dichiarazioni che evidenziano il ruolo svolto dal Governo nella lotta a Cosa nostra e ipotizzano che le dichiarazioni di Spatuzza mirino a far cadere il Governo.

    Palermo
  • 39 commenti a “Spatuzza parla e fa riferimento a Berlusconi e a Dell’Utri”

    1. E silvio attummuliò!

    2. I soliti comunisti..
      Silvio, resisti!!!!!!

    3. spatuzza è di sinistra!!!! Bolshevico mangiabambini, sono tutte calunnie. Poveri noi…

    4. ok saro’ piu soft…. capezzone,CAPEZZONE!!! ok ok….. mi stavo nuovamente alterando…… siamo in democrazia……lo stato di diritto…. TRE GRADI DEL PROCESSO !!!! MA CAPEZZONE!!!! va be mi fermo qui’…..

    5. ma che stronzo questo spatuzza eh?? vorrei vedere tutti quei forzisti pidiellisti berlusconiani del @@zzo adesso cosa dicono.
      mi rivolgo in particolar modo a quelli palermitani. noi palermitani sappiamo sulla nostra pelle cosa vuol dire mafia, non dovremmo difendere chi viene accusato da un pentito del genere e non mi venite a dire che finchè uno non viene condannato è un uomo libero, lo so da me, ma su berlusconi &co. sono troppe le persone che parlano. UNA FONTE DI VERITà CI SARà NO????

      forza spatuzza!!!!

    6. @cetty
      Padre Pino Puglisi ti ringrazia per il tuo “forza spatuzza!!!!”.

    7. Ma che facile così…
      ricapitoliamo: io passo un anno in carcere a fare il pentito…dopo un anno mi ricordo che un certo Berlusconi è addirittura il mandante delle stragi di Capaci! Una cosa da poco che ho ricordato solo dopo un anno e solo dopo che come mandanti sono stati individuati un pò tutti compresi Pippo e Paperino!.
      Ma c’è di più: per dimostrare che quello che dico è vero mi basta dire che me lo ha riferito un uomo morto! E la prova sapete quale è? Che B. ha un amico in Sicilia!!!! Una prova incofutabile!!
      Ma proviamo anche noi, è facile facile:
      “Mi ha detto Al Capone che Papa Ratzinger è un picciotto affiliato alla mafia ed era in contatto tramite il cardinale Pappalardo!”
      Accidenti ora anche io sono un pentito affidabile!!

    8. @kk
      non si parla delle stragi del 92 (Capaci appunto) ma di quelle del 93

    9. @Bir Hakeim:
      oh scusa….ora tutto è più chiaro…ora sì un morto che parla è affidabile…se parlavamo del 92 allora non funzionava…i morti del 92 sono stati una pessima annata lo sanno tutti. Che sciocco che sono.

      Domanda: ma se anche il pentito Scarantino ha detto la sua “verità” sulla strage del 93 e questa verità è diversa (completamente) da quella di Spatuzza, come mai ENTRAMBI sono ancora sul libro paga dello Stato come Pentiti *affidabili* ? (o anche: come mai ci sono state delle condanne in via definitiva grazie alle dichiarazioni di Scarantino? )
      Ma stiamo giocando qui????

    10. @cetty
      Vergognati!
      Non lo sai che spatuzza è un assassino e che si merita 100 ergastoli?
      Fai una cosa intelligente e chiedi scusa!

    11. @kk
      non cercavo di dire che i morti del 92 sono migliori di quelli del 93, però sono due cose diverse ed è giusto precisare; Curioso cercare di capire perchè Berlusconi avesse dovuto cercare di eliminare Maurizio Costanzo che gli ha fatto guadagnare milioni in 20 anni di tv.

    12. MarcoC
      viviamo un paese da pazzi

    13. c’è da dire una cosa di tutta questa vicenda: il clamore mediatico che ha preceduto la seduta di oggi, secondo il mio modesto parere, potrebbe essere controproducente per l’esito della deposizione. sarebbe stato meglio se avessero seguito una linea più “contenuta”

    14. e comunque “kk” vedi di informarti meglio perchè Spatuzza non rientra ancora nel programma di protezione. ha una protezione parziale, del suo inserimento si parla da luglio 2009

    15. @Andrea:
      grazie un sacco della precisazione. Ora starò un poco in apprensione visto che non vorrei che escludessero un assassino dal programma di protezione.
      Però, ora che mi ci fai pensare, se non è un pentito è sempre un mafioso omicida…uhm…davvero una persona di cui avere fiducia e dalle cui parole pendere per sapere la vera verità!

    16. ti ricordo che se non ci fosse stato un collaboratore come Buscetta ed un giudice come Falcone, difficilmente saremmo potuti arrivare al punto in cui siamo. Buscetta mafioso, assassino e quant’altro. ma che validità ha l’equazione omicida = inaffidabile? che cosa signfica? e se quest’uomo si fosse veramente pentito del suo trascorso mafioso? ma che cosa ne sappiamo se quello che dice è la verità o no? cerchiamo di avere fiducia nella magistratura che andrà a testare la validità delle affermazioni di quest’uomo

    17. per Bir Hakeim.
      Probabilmente,avranno cercato di eliminare Maurizio Costanzo per dare un forte segnale a Silvio Berlusconi?
      Può darsi ?

    18. kk, chi sarebbe il morto che ha riferito i fatti a Spatuzza?

    19. Il mondo si è capovolto. Adesso i boss mafiosi dicono di rispettare i pentiti e parte della politica e della cosiddetta società civile li considera infami. Mi sembra un paradosso veramente inquietante sul quale riflettere.

    20. Non le date tutti addosso a cetty, è chiaro che l’incitazione si riferiva al momento, alla volontà di deporre.
      Tutti forti quando c’è da sparare sulla croce rossa.

    21. Io ho ascoltato tutto il processo su Radio Radicale e mi permetto di trarre alcune considerazioni personali. Spatuzza è l’ultima ruota del carro di cosa nostra, praticamente lo spicciafaccende (e che faccende!) dei boss Graviano. Ma non per questo è da considerare un buffone che cerca notorietà. Lui partecipa a tutte le organizzazioni stragiste del ’93, e ha ucciso qualcosa come 40 persone. Come si fa a non considerarlo attendibile? Si potrebbe obbiettare sulla modalità del pentimento, ma se le accuse fossero fondate? Sappiamo tutti che mafia e politica in Italia camminano a braccetto. A me sinceramente mi viene più di un dubbio e auspico che i magistrati possano fare il loro lavoro senza troppe pressioni politiche, un Paese senza Giustizia in mano ai politici corrotti è un Paese morto…

    22. Da Spatuzza abbiamo, tra l’altro, la conferma che la mafia si mobilita a votare in massa per i propri candidati, sino all’89 per il PSI, dal 94 per Forza Italia – PDL. Chi vive a Palermo queste cose le sa senza essere intellettuale come Pasolini: il giro di brutti ceffi davanti i seggi elettorali con i “santini” ben evidenziati in mano ed il loro avvicinamento obbligatorio degli elettori, il “sentito dire” della banconota da 50 euro strappata in due, i pacchi di pasta e di zucchero distribuiti nei quartieri poveri (che tristezza!) sino ad arrivare alle indagini Digos alle comunali del 2007 che portano al fermo di elettori all’uscita del seggio con la foto della scheda sul proprio cellulare ed all’arresto di due presidenti di seggio non lascia spazio a molti dubbi.
      La domanda, se pur banale, è d’obbligo: cosa chiede la mafia in cambio dei propri voti?

    23. Io penso che cmq c’è bisogno di conferme sulle dichiarazioni di Spatuzza. Per quanto esse possano dare conferme e spiegare alcuni processi politico-sociali, soprattutto in Sicilia, le affermazioni di Giuffrida prima e dopo confermate da Spatuzza con qualche dettaglio in più, non credo possano esere prese in considerazione ai fini della formulazione di un giudizio nel processo.
      Si dice che Graviano non smentisce per ora, dando quasi il consenso al suo fidato Spatuzza, ma questo non basta. Se ci sono delle prove, abbia la bontà di portarle fuori, altrimenti resti in fondo alla galera e non gli si dia più ascolto.
      Ad ogni modo, in primo grado Spatuzza non c’era…

    24. A tutti coloro che stanno innalzando un assassino a ruolo di eroe (vero cetty?), invito a leggere l’articolo:

      http://www.ilgiornale.it/interni/spatuzza_lapsus_errori_e_dimenticanze_tutti_buchi_neri_killer_pentito/graviano-spatuzza-delutri-pm-processo-mafia-giustizia-berlusconi/05-12-2009/articolo-id=404279-page=0-comments=1

      circa gli errori e le dimenticanze del pentito in questione.

      Inoltre, aggiungo, che questo modo di operare da parte della magistratura era proprio quello che Falcone abborriva maggiormente.

    25. A vedere le cose spassionatamente, la testimomianza di questo Spatuzza non aggiunge niente a quel che già si sapeva. Un mafioso che riferisce quello che un altro mafioso più importante gli avrebbe detto. Come la riscontri, una “prova” del genere? Spatuzza può dire la verità, ma quello che per lui è verità potrebbe essere una balla di Graviano; può contare balle in proprio o contare balle per conto terzi, e non c’è modo di accertarlo. Mi chiedo a che è servito farlo testimoniare.

    26. Arrestato anche il latitante Giovanni Nicchi, è record!!!

    27. -COMUNICAZIONE DI SERVIZIO-
      Poichè non ho alcuna voglia di rispondere a chi ha già deciso che Spatuzza è inattendibile solo (o anche) perchè ha stragi e omicidi sulle spalle (bella forza: di solito se uno è pentito di mafia è difficile che in passato abbia fatto il francescano o l’orsolina) e poiché non è mio compito stabilire se Spatuzza e attendibile o no (esiste la magistratura per questo), spendo solo due parole per consigliare un libro a chi vuole chiavi di lettura per cercare di capire “il gioco grande” e non si limita ad ascoltare Capezzone e Gasparri (l’autolesionismo ha un limite): Il Ritorno del Principe, di Lodato/Scarpinato, 2008.
      A mio avviso stiamo entrando in un momento di svolta della storia italiana, come nel dopoguerra e come nel 92-93: l’equilibrio che ha retto la c.d. seconda repubblica si sta rompendo.

    28. kk… “il giornale” è il quotidiano di famiglia Berlusconi e questo ci dice già tutto sulla sua attendibilità. Evidenzio comunque alcuni errori commessi dal cronista in questione:
      1) i cartelloni pubblicitari sono nel quartiere Brancaccio (Via Giafar/Viale Regione Siciliana) dove comandano i Graviano e non a Porta Nuova.
      2)indica Berlusconi come “quello di canale 5” nel dicembre ’93 mentre dice di temere Alfano – ministro della giustizia ad inizio collaborazione (luglio 2008);
      3)l’ok per il programma di protezione lo deve ancora ricevere in quanto, a tutt’oggi, è in fase provvisoria; e lo dovrà concedere l’apposita commissione presieduta da Alfredo Mantovano;
      4)La strage allo stadio olimpico era prevista per la fine di gennaio ’94 (a Berlusconi sceso in campo) e non per il 31 ottobre 1993;
      5)Sulla standa a Brancaccio non rideva proprio nessuno in quanto è ampliamente dimostrato che ben tre magazzini Standa (via Hazon, via Duca della Verdura, Corso Caltafimi) erano impiantati in palazzi di proprietà di prestanome dei Graviano.

      Niente male per un giornalista il cui dovere è informare i propri lettori!

    29. kk se inattendibile quanto Spatuzza, a parte che non mi hai risposto.
      Non importa se il pentito dice cose giuste o meno, anche se fossero vere, senza prove le sue parole non hanno validità. In merito al fatto che sia stato un mostro, pluriomicida e infanticida, non si lega al fatto che se dice una cosa debba essere per forza sbagliata. E’ chiaro, come ho detto su, che ciò che dice va verificato, se possibile, altrimenti non ha valore (ma se è vero o meno solo lui può saperlo).
      Ripeto, in primo grado Spatuzza non c’era ed è finita come è finita.
      E non postare comunicati degli addetti stampa del governo, fino ad ora non credo che il cavaliere debba temere qualcosa. Purtroppo (se fosse vero) o per fortuna (sarebbe davvero scandaloso e vergognoso per l’Italia) al momento non sembrano esserci fatti concreti a sua colpa, tranne l’accenno sull’apertura della Standa a Brancaccio e relativi intrecci tutti da verificare.

    30. se volte farvi una idea vera, comunque, su radio radicale
      c’ è l’integrale dell’audizione

      http://www.radioradicale.it/scheda/292038

      OFF TOPIC:
      vi ricordo anche che la radio in questione rischia la chiusura per mancanza di sovvenzioni dallo stato. C’è anche un appello a firmare una petizione a favore di radio radicale. E fatevi un giro nell’archivio per vedere cosa rischiamo di perdere. Ok, basta off topic.

    31. “kk” hai ragione tu. l’assassino, il killer, non ha alcuna credibilità come pentito. forse la pensi come Berlusconi, ovvero che un killer abbia più credibilità come stalliere. o mi sbaglio?

    32. @Andrea:
      io non dico affatto che Berlusconi sia innocente. Dico solo che è non è da paese civile pensare di fare un processo solo su “tizio ha detto”. Io capisco che B. sia un nemico, tuttavia non credo che il fine giustifichi i mezzi. E come me la pensava Falcone che infatti litigava con Caselli (suo acerrimo nemico). Ma ricodate il processo Andreotti? Le prove basate sui “pentiti” cadevano come mosche davanti solamente ad una agenda! E Spatuzza non fa differenza. Per oltre 2 anni dice di non capire nulla di politica e poi improvvimanete si ricorda un sacco di dettagli importantissimi!. Forse Berlusconi è davvero mafioso, ma sicuramente questa NON è la via per dimostrarlo.

    33. @Annibale:
      io non dico che “poichè è un pluriomicida allora è inattendibile” bensì dico che “poichè un pluriomicida e quindi dalla moralità alquanto labile, le sue parole vadano ampiamente riscontrate prima di darle in pasto alla stampa (o ritenerle vere!). Poi viene da sè che ci fossero dei riscontri reali (e non tizio ha detto che…) allora sarei il primo a volere B. in galera!
      Il problema reale in Italia (e qui su Rosalio è evidente) è che pur di mandare a casa B. si accetta di tutto!. Io personalmente non ci sto. Per me i mafiosi veri devono pagare SEMPRE e non godersi le ferie solo perchè hanno accusato qualcun altro: questo si chiama PENTIRSI. Spatuzza e soci non sono pentiti: sono collaboratori che dicono alcune cose non per senso civico ma per convenienza e per questo il pericolo che quello che dicono sia falso è altissimo.

    34. kk:
      “falcone litigava con Caselli (suo acerrimo nemico)”?? Questa mi manca, puoi citare la fonte?
      Processo Andreotti: dalla sentenza di appello: “i fatti dicono che il Senatore Andreotti ha avuto piena consapevolezza che i suoi sodali siciliani intrattenevano amichevoli rapporti con alcuni mafiosi…ha coltivato amichevoli relazioni con gli stessi boss…ha palesato una disponibilità non sempre fittizia…ha chiesto loro favori, li ha incontrati, ha interagito con essi…ha loro indicato il comportamento da tenere in relazione alla delicatissima questione Mattarella…ha indotto i medesimi a fidarsi di lui e a parlargli anche di fatti gravissimi (come l’assassinio del presidente Mattarella) nella sicura consapevolezza di non correre il rischio di essere denunciati…ha omesso di denunciare le loro responsabilità”.
      Altro che prove che cadevano come mosche. Smettiamola una volta per tutte con la storia di Andreotti vittima perseguitata da Caselli. Colpevole ma assolto per prescrizione del reato (fino al 1980) e per insufficienza di prove (dopo il 1980).

    35. kk nessuno vuole mandare via B. per le parole di Spatuzza, ci mancherebbe altro. B. va mandato a casa per altri 1000 motivi (mi vengono in mente solo i primi 1000). Se Graviano non esce fuori il famoso “asso dalla manica” per me possono starsene tranquillamente in galera per la vita senza che si dia loro l’opportunità di rendere ancora testimonianze.

    36. amico “kk” chi tesse la tela tra mafia e politica fa un buon lavoro. cerca di non seminare molliche. purtroppo al livello in cui siamo è veramente difficile trovare uno straccio di prova, e chi ha vissuto da protagonista in quegli anni o non parlerà mai o verrà preso per pazzo. vero è che Falcone denunciò per calunnia Pellegritti perchè aveva tirato in ballo Andreotti, ma registrò la deposizione. e poi i tempi erano diversi.. io non so come si possa affondare la lama decisamente in quel tessuto poroso che lega mafia e politica, ma il mio pensiero va per esempio ai poteri occulti di cui nessuno parla e che (mio modesto parere) temo rappresentino la via di comunicazione preferenziale tra i signori in giacca e cravatta e quelli con “coppola e lupara”

      p.s. tranquillo rosalio ho rimosso il riferimento a cuffaro

    37. In effetti è brutto vedere gente ke difende il capo del governo pur sapendo che probabilmente ha avuto contatti con la mafia…solo perkè loro appartengono alla destra…
      Ma che senso ha??
      Lo stesso discorso l’avrei fatto se il capo del governo fosse stato di sinistra!!!
      A prescindere da destra o sinistra un uomo deve rispondere dei suoi reati!!! non a caso la legge è uguale per TUTTI!!!
      Io per primo spero ke tutto cio’ che ha detto Spatuzza sia falso…ma bisogna attendere la sentenza…e nel frattempo evitare di improvvisarsi giudici sia nella buona che nella cattiva sorte…perkè tutto cio’ porta a inutili e fastidiosi battibecchi che ripetono sempre le stesse cose…

    38. Andrea io sono sempre tranquillo purché si rispetti la policy dei commenti.

    Lascia un commento (policy dei commenti)