domenica 19 nov
  • Blitz della Polizia, fermati 36 posteggiatori abusivi

    La Polizia ha fermato 36 posteggiatori abusivi a cui ha comminato multe per oltre 700 euro e sequestrato il denaro ottenuto dall’attività illecita. Uno dei posteggiatori utilizzava anche il figlio sedicenne. Tra le zone interessate piazza Marina, piazza Castelnuovo, l’Addaura e la zona del Teatro di Verdura.

    Palermo
  • 60 commenti a “Blitz della Polizia, fermati 36 posteggiatori abusivi”

    1. che notizia.
      siete ridicoli.

    2. Ultras Palermo ti invito a essere rispettoso nei tuoi commenti. Grazie.

    3. Invece non è una notizia ridicola , direi che è un tema che interessa tutta la città senza distinzione alcuna .
      E’ un segno dei tempi che cambiano ?

    4. @luca: se fosse qualcosa di risolutivo, i tempi potrebbero anche cambiare…..ma temo che non sia così.

    5. Parabola significa: se li sbattessero a marcire in galera, la cosa sarebbe risolutiva. Invece sono pronti a riprendere anche domani il loro pizzo quotidiano.

    6. Grandissimi!!! questi mafiosetti vanno espulsi dal territorio comunale per 5 anni, in una città del nord. Tra l’altro ho letto su Repubblica che ad ogni singolo posteggiatore sono state sequestrate dalle 40 alle 120 euro.
      Facciamo 2 calcoli, se quello che ne “vusca” solo 40, in 25 giorni lavorativi si fa 1000 euro pulite pulite (e quando ci andrà mai a cercarsi un lavoro onesto con questi guadagni??). Quello che invece riesce a farsi consegnare 120 euro in un giorno, in 25 giorni di lavoro sfora i 3000 euro al mese!!! (e sono quelli che si piazzano davanti le discoteche e chiedono il pizzo fisso di almeno 3 euro a macchina).

    7. Il fatto è che le 700 euro di multa le ammortizzano con pochi giorni di “lavoro”. Se li incarcerano i costi sociali aumentano, pertanto si dovrebbero organizzare percorsi alternativi. Per esempio, spalare merda a Monte Pellegrino e nei sottopassaggi, portare a lucido gli scogli delle nostre coste o cancellare ogni giorno le scritte che sistematicamente imbrattano i muri della nostra città.

    8. il sistema se la prende sempre coi più deboli: forti coi deboli e deboli coi forti. è questa la legalità che vi piace? tenetevela. 50 anni di storia non v’ha insegnato niente? è questa la mafia? brindate, oggi hanno debellato la mafia, dalla nostra città, dalla sicilia, dall’italia, da arcore, eppure dal mondo. la nostra città è più sicura e ha definitivamente risolto ogni suo problema: tanto si sa il problema di palermo è il traffico.. e i posteggiatori abusivi. quelli legali invece sono la mano di dio venuta dal cielo per salvarci.

    9. Non è così semplice come la poni, gius.
      Per scagliarsi contro i poteri forti ci vogliono uomini forti, capaci ed attività più complesse. Da quel che si vede in giro, non ne nascono molti di di uomini capaci di questi tempi e quando ci sono non siamo capaci di tutelarli abbastanza a partire da noi semplici cittadini.

      Pensi che i posteggiatori facciano parte dei come dici “deboli”? Prova a non dargli l’euro di pizzo e vedrai quanto realmente sono deboli. Lo sanno tanti pacifici cittadini che facendo i conti all’anno si sono accorti come qusti “deboli” incidono sul bilancio familiare.

    10. Domani saranno già al loro posto di lavoro come sempre….perkè fare sprecare del tempo ai poliziotti per fermarli se poi non vengono sbattuti in galera??Ancora non è chiaro che non fanno altro che chiedere il pizzo alla luce del giorno e della notte????

    11. Sarebbe bellissimo vedere scene del genere ogni giorno…ma la semplice multa non risolverà mai questo problema perkè torneranno a fare i posteggiatori e loro sanno bene che bliz di contro di loro se ne fa uno all’anno…
      Ps:perkè la polizia ha paura invece a bloccare i posteggiatori che si mettono al velodromo durante i concerti??

    12. o nei dintorni dello stadio per le partite del palermo?

    13. Finalmente!! (anche se domani saranno di nuovo a DELINQUERE per strada). Va notata però la differenza di trattamento riservata al povero immigrato…mezzo bloccato e portato in centrale!

    14. era ora…ma ormai sono a Londra anche per questo motivo 😀

    15. A prima vista non sembrano denutriti !
      Le pene alternative come detto da alcuni commentatori, invece di multe (che magari nessuno paga).
      C’è chi li giustifica e nota la presunta paura contro i forti, che sarebbero i mafiosi: ma per farlo meglio di come si fa occorre rivoluzione culturale da parte di tutti i cittadini, anche dei commentatori critici. Inoltre uno dei segni di cambiamento è non votare i sistemi attuali, per cambiare la società appunto (perché non è solo problema di inadeguatezza degli pseudo-politici siciliani, e scelta sui nomi, ma sono i sistemi falliti).
      Per il solito buonista: il ragazzo africano non è in regola con il permesso, da quello che si potrebbe intuire.

    16. Purtroppo penso che il problema dei parcheggiatori abusivi sia difficile da risolvere perchè ormai è un fatto intrinseco della nostra cultura contemporanea.
      Per noi, oggi, la vista di un posteggiatore abusivo è cosa normale. Non ci allarmiamo più, non ci indignamo più.
      Per gli stessi uomini delle forze dell’ordine, la presenza dei posteggiatore è fatto normale e non da recriminare, forse perchè anche i posteggiatori sono padri di famiglia? Con questo non voglio generalizzare sulle forze dell’ordine che stimo tantissimo ma sono rimasto profondamente indignato quando una mattina di fine luglio ho visto un polizziotto in divisa che prometteva di pagare il posteggio a fine turno ad una persona munito di fischietto a tracollo in piazza Bonanno, proprio di fronte l’ingresso dell’ARS.
      Che skifo di società!!!
      Forza tutte le persone oneste!!!

    17. Brava la polizia. Un blitz del genere anche una volta a settimana sequestrando gli incassi e il fenomeno andrebbe a scemare. Così, con un video prodotto ad hoc, sembra più un’operazione mediatica. Naturalmente meglio di niente. Ma perchè l’unico che si portano via è il nero? Il quale fra l’altro lavora a contratto del capo della piazza e questo i poliziotti lo sanno benissimo.

    18. Per Mz:questi mafiosetti vanno espulsi dal territorio comunale per 5 anni, in una città del nord.

      Per la cronaca, i posteggiatori abusivi sono presenti anche a Valencia e Siviglia in Spagna, saranno palermitani espulsi?

    19. Il problema così non si risolve. L’unico danno vero è la perdita dell’incasso della giornata, perchè in realtà figurando TUTTI nullatenenti, non pagheranno nessuna multa. Se invece fosse un reato penale, punito con la detenzione, allora il fenomeno inizierebbe a scendere.

    20. quanto lavoro inutile……non serve a nulla se non cambia il reato da amministrativo a penale.
      lo Stato tutela anche questi lavoratori amorfi, altrimenti la soluzione ci sarebbe già stata da tempo.
      pazienza siamo sempre la repubblica delle banane…..serviva la notizia ed è stato fatto il servizio…..i giornalisti, perchè non chiedete quanti interventi sono stati fatti oggi per debellare il fenomeno???? si lo so, inutile chiederlo, NESSUN INTERVENTO!!!!

    21. la polizia fa solo il suo mestiere, solo che questo mi sa troppo di pubblicita` e poco risolve i problemi reali..
      estorsione, minacce e evasione fiscale sono cose gravissime, molti di questi hanno recrutato un sacco di ragazzi senza permesso di soggiorno e hanno inventato una nuova forma di estorsione che frutta molti soldi sporchi..

      non e` mafia, non c`e` una organizzazione mafiosa alle spalle, e` solo imprenditoria..
      ed e` una cosa seria che va tenuta sotto controllo.

    22. se lo facessero ogni giorno, per le strade della nostra città, la siutazione potrebbe migliorare ma questo vale per tutti gli atteggiamenti sbagliati che sono presenti nelle nostre vie, dalla seconda fila al posteggio indiscriminato!

    23. Giginho
      la capacita’ di ospitare detenuti si aggira sui 40.000 e ne risultano “dentro” circa settantamila,
      .
      Gia’ quest’anno siamo a quota 41 suicidi in carcere.
      .
      Servono altre soluzioni.

    24. è un giorno eccezionale niente di più

    25. Finalmente! Non sarà risolutivo, ma almeno è un segnale. E i segnali sono importanti. Riguardo alla “pena”, una volta un carabinieri cercò di spiegarmi il problema: “possiamo infliggergli soltanto una pena amministrativa… una multa” Ma per il Fisco risultano nullatenenti… quindi finisce sempre che non pagano” disse. Ecco. Io proporrei di impiegarli per i lavori più faticosi e umili: ripulire la città, per 2 o 3 anni?????

    26. azzz…. tutto sto popò di blitz per far firmare un po’ di carta straccia e portare via un migrante non in regola…..
      questa si che è sicurezza sul territorio!!!
      peccato che tra tutte le monetine sul cofano che neanche quando rompi il salvadanaio a natale per giocare a tombola non sia apparso neanche un tubetto di attak, sarà per la prossima volta….

    27. ps aldilà di quello che voi proporreste, rimane il fatto che mi sembra un dispendio di energie e risorse, per altro da anni scarsissime visto che le forze dell’ordine fanno fatica a mettere benzina e cambiare le gomme – mettendo anche a repentaglio la vita dei poliziotti che le giudano – per risulatati che possono fare impressione sulla pubblica opinione ma che alla resa dei conti si rivelano totalmente nulle.
      in poche parole: scruscio!

    28. Giorgio comprendo il fatto che le carceri italiane siano sovraffollate e il fenomeno dei suicidi sia un problema da affrontare. Ma secondo il tuo ragionamento, nemmeno altri che delinquono dovrebbero andare in carcere per lo stesso motivo, dato che sono piene.
      Allora visto che non possiamo sovraffollare ulteriormente le carceri, anche perchè non abbiamo intenzione di dare vitto e alloggio ai nostri “amichetti”, basterebbe creare un piccolo nucleo anti-posteggiatori nelle forze dell’ordine, che QUOTIDIANAMENTE magari su segnalazione dei cittadini che indichino il luogo dove si trova il soggetto, vadano e quantomeno requisiscano l’incasso della giornata, finchè si spera il soggetto non delinqua più.
      Quando ero alle elementari, un giorno durante la ricreazione parlavamo tra bambini su cosa facessero i nostri genitori. Un bambino disse: mio padre fa il posteggiatore al teatro Massimo. E tutti giù a ridere. Poi aggiunse: E guadagna 100mila lire al giorno!
      E non rise più nessuno…

    29. all`americana non e` male ci sono migliaia di impieghi nei servizi pubblici, pulizia delle autostrade, manutenzione delle ferrovie, controllo dei parchi..

    30. Finalmente, dovrebbero farlo sempre. Andare lì e togliergli l’incasso della giornata. Perchè è l’unico modo per danneggiarli economicamente.

    31. secondo il mio ragionamento,la considerazione e’ relativa ai reati minori,quindi non allarghiamo l’orizzonte.
      Cosi’ come ci sono milioni di processi arretrati
      proprio perche’ si fa di tutta l’erba un fascio,
      ci sono le carceri sovraffollate perche’ non si fa distinzione sulla gravita’ del reato.
      I reati minori si potrebbero scontare con sanzioni
      o quantita’ di lavori socialmente utili proporzionati alla sanzione.
      C’e’ l’emergenza rifiuti.
      Potremmo mandarli a scopare le strade,a pulire i boschi,le scogliere,a spaccare pietre,e cose simili.

    32. I posteggiatori rappresentano uno dei problemi principali di Palermo.
      Sono le punte dell’iceberg mafioso e non dei poveri disgraziati, come molti vorrebbero far credere.
      Ottimi questi interventi, meglio se ripetuti quotidianamente e supportati da posti di blocco fissi e da una legislazione ad hoc da approvare a Roma (poi specificata da una delibera sindacale).

    33. Non servirà a niente. Dovrebbero farlo ogni giorno o almeno due volte a settimana.
      Il problema parcheggiatori è di semplice risoluzione ma non c’è la volontà politica di farlo.

    34. Concordo con Ciccio, a rimetterci le penne e’ l’extracomunitario dalla faccia pulita, dagli occhi visibilmente impauriti che a differenza degli altri probabilmente e’ disposto a dare la vita per te. Non sono d’accordo sulla presenza dei posteggiatori abusivi, soprattutto quando si impongono con arroganza e con le minacce del tipo “se no a machina un a truova”…, ma sarei stata piu’ clemente con il ragazzo extracomunitario, la cui vita non gli ha dato molte chance ed e’ marchiato da questo governo con l’attributo di “clandestino”. La polizia applica le leggi, anche se sono ingiuste, anche a volte a malincuore, ma e’ il loro lavoro, ma chi fa le leggi molte volte lacia l’anima fuori

    35. OPERAZIONE MEDIATICA. Vorrei sapere come mai giusto giusto ora è nata l’esigenza di questa operazione in grande stile, filmata e messa a disposizione dei media. Vorrei sapere cosa si pensa di risolvere e quale strategia si sta seguendo…perchè non voglio immaginare che questa operazione sia fine a se stessa. Non sono dalla parte dei parcheggiatori anzi sono una categoria detestabile perchè inutili. Una volta mi scontrai con un posteggiatore…mi spiace dirlo ma era di colore, mi trovavo in via cagliari traversa di via roma. Gli dissi che non avevo soldi con me ( ed era vero dovevo fare bancomat) risoluto mi disse che dovevo pagare. Risposi che se la poneva in quei termini chiamavo la polizia e prontamente presi il telefono e chiamai il 113. Non ci crederete ed anche io rimasi inquieto quando lui fermo davanti a me mi guardo e mi disse…Io no paura polizia, io questa zona ….MIA.Beh…guardacaso io avevo il finestrino di dietro rotto e tenuto su con delle mollette, pertanto vista anche la reazione del fratello nero..mi misi in macchina con la coda in mezzo alle gambe e aspettando di prendere la linea con la polizia cercai un parcheggio da un’altra parte…. Inutile dirvi che alla polizia non gliene fregava niente del posteggiatore…mandarono una volante..ed io mi feci trovare sul posto. Mi chiesero come era vestito e se mi aveva aggredito …io gli dissi che non mi aveva aggredito fisicamente ma che nonostante la mia minaccia di chiamare la polizia lui aveva mostrato non curanza. I poliziotti mi guardarono un po scocciati che gli stavo facendo perdere tempo e mi salutarono. Ovviamente sono certi che la volante non poteva fare un granche e che probabilmente avevano segnalazioni piu’ importanti ma questa storia la racconto per testimoniare l’ipocrisia e l’inutilità di questa operazione.

    36. Lunedì 16 agosto, Piazza Marina. La situazione è ritornata alla normalità. I posteggiatori abusivi “palermitani”, quanto mai violenti e strafatti di alcool e forse altro, presidiano la piazza. Sarebbe necessario un’altra retata. Ma questa volta anziché multe, infliggerei pene molto più severe.

    37. Ce li mandano purtroppo a fare lavori socialm utili…ma non li fanno lo stesso….

    38. possono pure arrestarli ma domani ce ne saranno altri. la “rivoluzione” deve partire da noi, se tutti noi ci imponessimo di non dare i soldi, a mio avviso, cambierebbe qualcosa. c’è modo e modo di rifiutarsi di pagare e credetemi che solo chi si oppone con arroganza può avere ripercussioni sul proprio mezzo. io mi sono sempre opposto con relativa gentilezza e non mi è mai successo niente. ho pagato solo una volta perché mi si è presentato un bambino di 10 anni a cui ho dato 50cent; ma dall’indomani mi ero già ripromesso che nemmeno un ragazzino mi avrebbe impietosito! non pagate! NON PAGATE!

    39. Non pagare è giustissimo…ma dobbiamo esser messi nelle condizioni di non dover stare col pensiero alla macchina o col pericolo di esser aggrediti da certi “animali”…
      Quindi occorrerebbero poliziotti in borghese all’esterno delle principali discoteche o affini…solo cosi’ una persona potrebbe sentirsi sicura!!

    40. Chi paga i posteggiatori abusivi con quale faccia può chiedere ai commercianti di resistere al racket ?

    41. Non pagate, non succederà niente alla vostra macchina.

    42. Faccio parte dello sparuto gruppo dei sostenitori del ” non pagare”.
      Consiglio di non dire ” non ho spiccioli” ma più esplicitamente :non pago. Cercate anche di non parlare in siciliano se non avete un puro accento da cloaca-palermitana perchè altrimenti suonerebbe ridicolo. Esprimetevi in puro italiano e la volontà di non pagare farà più effetto. E’ vero funziona!

    43. Non ho mai pagato, ho sempre detto che non voglio pagare e mai che non ho spiccioli…e non mi è mai, e dico mai successo nulla…se ne vanno, magari borbottando, ma se ne vanno sempre. E’ così difficile?

    44. Io ho un altro metodo: l’ignoro. Come se fossero parte dell’asfalto. Inesistenti.

    45. Ormai sono cosi’ normali che spesso alla gente pare male non dargli qualcosa per il loro INUTILE lavoro….

    46. I controlli dovrebbero essere costanti e continui. Sempre, e continuamente. Mettere questa come una emergenza del territorio. Non come una cosa da fare una tantum ogni tanto. I parcheggiatori abusivi ledono diritti di cittadinanza continuamente. Si piazzano in zone e chiedono soldi, anche se le zone son pubbliche e non si deve chiedere niente a nessuno.
      In questo senso ‘occupano’ spazi che sono pubblici rendendoli ‘privati’ o cmq sotto esazione, non istituzionale. Per questo la cosa é molto grave, e non va sottovalutata per niente, e deve essere considerata anche una delle costanti di controllo del territorio. Se si lascia passare l’idea che chiunque si piazzi su un luogo e pretenda soldi da a, sia legittimato a farlo, si arriva a ledere il principio primo della libertà e diritto di una comunità associata.

    47. Concordo con Uma…
      Per non parlare poi del fatto che nella maggioranza dei casi codeste persone fanno posteggiare le auto o moto sopra marciapiedi, in divieti di sosta, in tripla fila, etc etc etc…il tutto per guadagnare di più infischiandosene del traffico che poi creano…tanto loro una volta che le auto son tutte posteggiate vanno via…

    48. Il filmato è molto bello, anche se ovviamente preparato ad arte… Da molta soddisfazione. Pittoresco l’omino che dice “aiu da dare a manciari ai picciriddi!”. Sì sì… Purtroppo, come molti dicono giustamente, all’indomani di queste operazioni la situazione torna alla “normalità”, l’assurda normalità palermitana di dare soldi a un inutilità umana per parcheggiare sul suolo pubblico. Preferisco pagare 6 euro di parcheggio al Tribunale o a Piazzale Ungheria, ma non 1 euro a questi parassiti. Perché di parassiti si tratta, non di gente che deve “campare la famiglia” e sono grandi e grossi, perfettamente capaci di andare a fare lavori manuali che oggi non vuole fare più nessuno, per i quali percepirebbero un regolare e onesto stipendio.

    49. Quello che piu’ preoccupa è che hanno la legge dalla loro parte…nel senso ke non rischiano un emerito … nell’estorcere denaro…
      Invito (il primo io) a chiamare la polizia ogni qualvolta si veda una zona coperta da uno o più posteggiatori….perkè una sola chiamata non viene presa in considerazione…ma l’unione fa la forza!!!!

    50. I posteggiatori abusivi più pericolosi stanno dalle parti di via Libertà (nelle parallele); sono delle vere e proprie bande ….. ti si avvicinano a gruppo e ti impongono il pagamento di denaro (che deve essere di quanto dicono loro),anche se sei in zona a strisce blu.

    51. Deportiamoli!!!!!

    52. e se nn pagasse nessuno?
      io nn ho mai pagato, ho subito ritorsioni fino ad avere l’auto danneggiata…ma nn ho desistito
      questi mafiosi la devono finire di pretendere il pizzo con la paura
      datemi ascolto nn pagate
      prima o poi la smetteranno!

    53. Quoto Uma e la corrente di pensiero di non pagare.
      Una riflessione.
      Dal filmato si nota che tutti gli abusivi fermati non accennano a nessun tentaivo di fuga o di camuffamento, alla vista delle luci blu o delle moto della Polizia avranno pensato tanto a mmia un mi ciercanu.
      Hanno la coscienza dell’immunità, sanno che non rischiano nulla sul penale, insomma con metafora forse poco fine, diciamo che se ne fottono altamente.
      E chi vusca 2000, 3000 euro tornerà al suo “lavoro”, non immagina neanche di fare un lavoro regolare a 1.200 euro netti, non gli conviene.
      Regione Sicilia ha facoltà di emanare una leggina dove si parifica questa attività come estorsione punto.
      Una volta finita sul penale, credo che l’attività possa accusare qualche defezione ma occorre una forte repressione dell’illegale.
      Una soluzione tecnica potrebbe essere che AMAT gestisca certi parcheggi in certe zone strategiche, li affidi ad una cooperativa formata da questi illegali che uscirebbero sul “legale” , un euro all’ora per la sosta, con tagliandino, stipendio da operaio al parcheggiatore.

    54. @giuanni
      e quindi in pratica gli vuoi dare il lavoro ai malacarne? li assumiamo per premiarli per tutte le estorsioni fatte finora? devono morire di fame tutti!

    55. Il mio principio non è fare pulizia etnica degli abusivi, come taluni te incluso auspica.
      Io credo si possa far emergere nero, sommerso, illegale, e portare il tutto alla legalità.
      Regolamentare e dare una veste giuridica (cooperativa ?) potrebbe risolvere un problema sociale che non è di poco ocnto.
      Capisco che a Palermo parlare di regole,di legalità, di convivenza civile sia come bestemmiare in chiesa ma alle soluzioni drastiche tipo mettere a fuoco il palazzo delle Aquile, lasciar morire di fame quelli che chiami malacarne e rispettive famiglie, preferisco soluzioni legali, di reciproco consenso, di sintesi.
      Fare più che dire e sentenziare.
      Premetto che quelli che tu chiami malacarne, e buona parte di loro lo sono, sono per me persone odiosissime che taglieggiano e fanno estorsione bell’ e buona, sono d’accordo al 100%.
      La mia potrebbe essere una soluzione, perfettibile, ma se non si prospettano soluzioni ai problemi finiamo con parlarne e basta, faciemu abìli e ci ritroviamo sempre davanti gli stessi problemi.

    56. Anche gli spaccini però meritano allora eh? e i ladri di rame? come potremmo lasciarli da parte? o quelli che d’estate scippano i turisti, quegli altri che hanno le officine di auto rubate allo zen…insomma facciamo una lista dei malacarne ed in base al livello che hanno assunto dopo tanti anni di onorato servizio li assumiamo di conseguenza. Ovviamente astenersi diplomati/laureati, incensurati e gente che riesce a parlare in italiano.

    57. Palermo non ha bisogno di guardammacchine.
      Nelle grandi citta’ del mondo non esistono i
      guardamacchine.
      PALERMO HA DA PULIRE LE STRADE DA RIFIUTI ED ERBACCE.
      Il problema della sussistenza a questa categoria di
      persone non si risolve facendogli indossare una divisa per un NON LAVORO.
      Semmai gli si dia una scopa ed una casacca fosforescente,e poi un emolumento sul lavoro utile
      prodotto.
      .
      Lo stesso dicasi per i lavavetri,che disturbano la quiete degli automobilisti,ad ogni incrocio.

    58. niente rinuncio a rispondere, qualsiasi cosa scrivo va in moderazione.

    59. Freddie80 ti sbagli. Ti invito a rimanere in tema. Grazie.

    60. Per favore non molliamo la protesta! io fino all’altra sera stavo quasi litigando con un posteggiatore dopo sferracavallo. Ho scoperto che è mio parente (appena arrivato mi chiamò CUCì) e pretendeva tre euro! giustificazione:io staiu duocu fino e cinqu i matina!!!
      Risposta: ma cu ca..u t’addumanno!!! allora è venuto in soccorso un certo “ciambellone” che mi ha minacciato: allura un ti taliamu a magghina!!!
      poverina la mia macchina sola tutta la serata senza che nessuno la taliasse!!!

    Lascia un commento (policy dei commenti)