martedì 6 dic
  • Comune di Palermo

    Anello ferroviario, il vicesindaco Arcuri protesta con la RFI

    Il vicesindaco di Palermo Emilio Arcuri, assessore alla Riqualificazione Urbana e Infrastrutture, ha scritto ieri alla RFI (Ferrovie dello Stato) una nota di contestazione in ordine ai ritardi accumulati dalla società Tecnis, appaltatrice dei lavori di shiusura dell’anello ferroviario di Palermo.

    Arcuri contesta l’assenza di maestranze e mezzi nella aree di cantiere facendo presente le proteste in via E. Amari.

    Palermo
  • Un commento a “Anello ferroviario, il vicesindaco Arcuri protesta con la RFI”

    1. Il dott. Emilio Arcuri da quando mesi fa ha lasciato la presidenza dell’Azienda del Gas ( a proposito in azienda ancora festeggiano) per occupare la poltrona di vice sindaco con delega alla Riqualificazione Urbana e Infrastrutture, era scomparso. La cosa ci aveva preoccupato tanto che avevamo in mente di inviare un appello accorato alla trasmissione “Chi la visto?”. Ma il nostro eroe si è fatto vivo è ha inviato una nota di contestazione in ordine ai ritardi accumulati dalla società Tecnis, appaltatrice dei lavori di chiusura dell’anello ferroviario di Palermo ( meglio tardi che mai). Spero che si sia svegliato definitivamente dal lungo letargo e si impegni con tutte le sue forze ( senza esagerare mi raccomando) per la “riqualificazione urbana” .
      P.S. Speriamo che non combini guai.

    Lascia un commento (policy dei commenti)