martedì 12 dic
  • Valeria Fedeli

    Il ministro Fedeli sul divieto di preghiera alla Ragusa Moleti: “Applicazione impropria”

    Il ministro dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca Valeria Fedeli è intervenuto sulla polemica seguita alla rimozione di alcuni simboli religiosi e sul divieto di preghiera a scuola da parte del preside della Ragusa Moleti Nicolò La Rocca.

    Fedeli ha dichiarato: «Il preside di Palermo che ha fatto togliere il crocefisso dall’aula ha attuato in modo improprio una circolare del 2009 che indicava che non dovevano esserci scuole confessionali, che è cosa differente dall’avere in classe i simboli della religione cattolica. Chi è intervenuto in quel modo, intanto non ha ascoltato i genitori, dopodiché dal 2009 c’è una circolare, esito di una sentenza dello Stato, e tu intervieni in quel modo facendo nascere un problema. […] Quest’anno il 4 ottobre abbiamo mandato un calendario in cui erano inserite tutte le feste delle comunità religiose. Il pluralismo è questo. E il non discriminare è inserito nell’articolo 3 della Costituzione».

    Palermo
  • Lascia un commento (policy dei commenti)

Il ministro Fedeli sul divieto di preghiera alla Ragusa Moleti: "Applicazione impropria", 1.0 out of 5 based on 1 rating