giovedì 17 ago
  • 112 commenti a “Sit-in contro l’ipermercato di viale Campania”

    1. Ma sit-in de che??? Il progetto di viale Campania è un progetto di riqualificazione di un’aerea totlamente degradata! In superficie sorgerà un’immensa area pedonale con piste ciclabili, piste pattinaggio, piante ecc…ci saranno 3 livelli interrati, nel primo livello sorgerà l’area commerciale, negli altri due parcheggi e box. Per quale motivo si dovrebbe andare contro questo progetto di riqualificazione??? E’ semplicemente assurdo, il fatto è che a Palermo ogni qualvolta si voglia fare qualcosa di utile, si viene bloccati da certa gente, spesso manovrata politicamente, che si sente toccato l’orticello. Attualmente in viale Campania c’è lo schifo, e soprattutto, che se ne fanno di 4 pompe di benzina??? Ma è mai possibile che la gente non capisca? Noi di MobilitaPalermo ci stiamo già organizzando a favore di questo progetto, perchè non è possibile che in questa città debbano essere sempre i commercianti, o un numero esiguo di persone a decidere per tutti noi.

    2. Per dovere di cronaca: il progetto dell’Ipermercato prevede la semi-pedonalizzazione dell’intero Viale Campania con verde, pista ciclabile, pista di pattinaggio, strutture per tempo libero, parcheggi, negozi di vicinato e un collegamento a villa Terrasi.
      A 3 livelli sotteranei verranno realizzati un un centro commerciale (con negozi), parcheggi e box auto.
      Domanda: dove sta la deturpazione e lo stravolgimento dell’intera zona?
      Evidentemente a qualcuno sono stati toccati i propri interessi e gli piace avere Viale Campania così come sta.Piace il furgoncino abusivo di colui che vende pane la domenica, piace il non trovare parcheggio la domenica durante le partite e ritrovarsi chiusi in casa, piace il mercatino rionale che altro non fa che creare disagi. Poi rimaniamo sbalorditi dei grandi centri commerciali di Catania, Roma, Firenze e Milano e ci meravigliamo sul perchè non si facciano queste cose a Palermo.E’ proprio vero: al palermitano se non tocchi l’orticello, potrà rimanere nell’assoluto menefreghismo.

    3. ti straquoto al 100 % e come proposto su mobilitapalermo.org mi associo ad una raccolta di firme per far si che questo progetto vada in porto. Purtroppo le persone si fanno sempre infinocchiare dal politico di turno che sia di dx o sx, senza sapere veramente come stanno le cose.

    4. Ma scherziamo? Non posso credere che i residenti di viale Campania e zone limitrofe preferiscano la situazione attuale ad una zona pedonalizzata con verde pubblico e zone “ricreative” varie…
      Il bello è che il comitato dei residenti ha pubblicato sul proprio sito il progetto per intero, quindi chi ha un minimo di voglia se lo può leggere e rendersi conto di come questo comitato non abbia proprio senso; non si rendono conto neanche che pubblicando il progetto sul loro sito vanno contro i loro stessi “interessi”…

    5. Forse il Comune dovrebbe fare una pubblicità migliore per questo progetto.
      Credo che la protesta parta soprattutto dai Commercianti della zona che hanno a loro volta influenzato i residenti.
      Per me il progetto è bellissimo.

    6. L’importante è che non tocchino la villa che c’è lungo viale lazio..
      Io, siccome i residenti protestavano, avevo pensato che sto ipermercato sarebbe sorto sul verde… Altrimenti non mi sarei spiegato le proteste…

    7. Assolutamente! la villa verrà collegata all’isola pedonale che sorgerà.L’Ipermercato sarà sotto Viale Campania.
      Non fatevi marionettare da certi personaggi che cavalcano la protesta popolare per uso proprio

    8. Certe volte rimango basito dall’inconcretezza delle ragioni delle persone.
      Un progetto del genere porterebbe soltanto benefici e loro lì a protestare….

      Vi invito a leggere un articolo in merito che ho trovato in un sito su Palermo
      http://www.mobilitapalermo.org/mobpa/2008/05/13/viale-campania-la-verita-sul-progetto/

    9. Perchè il sindaco di Palermo, prima di pensare agli ipermercati in Viale Campania, non si preoccupa dell’acquisizione del Palazzo di Vetro di Viale Campania, immobile degradato già della Co.Si.Tur dei cugini Nino e Ignazio Salvo?

    10. @Crotalo
      Secondo te come mai il comitato di Viale Campania non ha mai posto il problema del Palazzo di vetro che citi?
      Semplice, perchè non intacca l’orticello di nessuno….e questa è un altra riprova

    11. Secondo me bisognerebbe porsi qualche domanda. 1) A oggi quante automobili in media su base mensile sono parcheggiate ogni giorno nell’area di V.le Campania? 2) I 200 posti auto disponibili a quota zero sono sufficienti per le necessità dei residenti? 3) La percentuale dei posti a livello zero riservata ai residenti? 4) Previsione del numero di residenti insoddisfatti dall’offerta di posti auto a basso costo o gratuti? 5) Cosa offre il comune ai residenti che economicamente non possono o vogliono sostenere l’onere dell’acquisto di un box? 6) Numero di clienti in media su base giornaliera e nei picchi del weekend? 7) La viabilità in entra e uscita della zona di V.le Campania è in grado di sostenere il flusso veicolare previsto nelle ore di punta? 8) Quali sono le modifiche alla viabilità di zona che sono state previste per minimizzare l’impatto di quest’opera nel quartiere? E’ stata valutata la criticità della viabilità palermitana? V.le delle Alpi sarà o no chiusa per realizzare il passante? Per quali vie si pensa di convogliare il traffico veicolare sull’asse Nord-Sud che passa attualmente per V.le Campania? 9) I centri commerciali incentivano la concorrenza e perciò favoriscono il risparmio? Esistono studi recenti che dimostrano il contrario. Per riqualificare una zona residenziale di proprietà pubblica si autorizza la costruzione di un centro commerciale privato: chi sa pensare sa anche giudicare questo tipo di iniziative.

    12. Veramente “brillanti” queste osservazioni accademiche…

      Cmq tutto il quartiere è contrario per mille buone ragioni.

      Rosicate tutti…il progetto è stato bloccato grazie alla mobilitazione dei cittadini!!!

    13. @Desio
      E quali sono le mille buoni ragioni per essere contrari a questo progetto di riqualificazione?
      Mantenere le attuali pompe di benzina?
      Il mercatino rionale?
      Il putiaro che non potrà vendere il pane nel furgoncino?
      Elencaci queste brillanti 1000 buone ragioni.ILLUMINACI!
      Il progetto è stato temporaneamente bloccato ma non cancellato dal piano triennale.
      Non rosica nessuno qui dentro.Evidenziamo solo il classico comportamente del palermitano chiuso e ottuso che si fa solo MARIONETTARE

    14. Vedi Desio…tu elenchi mille buoni ragioni, noi abbiamo esposto ampiamente le nostre, tu non ne hai neanche una. Vedi, quello che distingue noi è che agiamo nell’interesse della città, non ci interessa farti “rosicare”. E sicuramente questo progetto è nell’interesse della città e soprattutto di viale Campania. E’ impensabile che venga bloccato per i soliti gruppetti di persone che senza neanche sapere di cosa stiano parlando prendono subito fiaccole e forconi. Ma almeno lo avete letto il progetto? No perchè lo avete messo pure nel vostro sito, dandovi la zappa sui piedi! Come mai la gente come voi se ne frega altamente del degrado della propria zona, ma poi è pronta a fare subito guerriglia appena c’è possibilità di riqualificazione e cambiamento concreto? E’ evidente che ci sono interessi esclusivamente personali di mezzo, e tra l’altro immotivati come risulta ben chiaro dal progetto.

    15. Vedi Desio…tu elenchi mille buoni ragioni, noi abbiamo esposto ampiamente le nostre, tu non ne hai neanche una. Vedi, quello che distingue noi è che agiamo nell’interesse della città, non ci interessa farti “rosicare”. E sicuramente questo progetto è nell’interesse della città e soprattutto di viale Campania. E’ impensabile che venga bloccato per i soliti gruppetti di persone che senza neanche sapere di cosa stiano parlando prendono subito fiaccole e forconi. Ma almeno lo avete letto il progetto? No perchè lo avete messo pure nel vostro sito, dandovi la zappa sui piedi! Come mai la gente come voi se ne frega altamente del degrado della propria zona, ma poi è pronta a fare subito guerriglia appena c’è possibilità di riqualificazione e cambiamento concreto? E’ evidente che ci sono interessi esclusivamente personali di mezzo, e tra l’altro immotivati come risulta ben chiaro dal progetto.

    16. Che bisogno c’è di fare un centro commerciale dove esistono già numerose attività commerciali? Per riqualificare V.le Campania non serve un centro commerciale, ci vuole l’intenzione del municipio e un po’ di denari, neanche tanti secondo me. Certo denari non ce ne sono molti, ma è una questione di priorità, se quelli della zona sono disposti a mettersi a turno per vedere riqualificata la loro zona solo con interventi pubblici, perché no?

    17. i centri commerciali non risulta che siano centri di risparmio

    18. più che la galleria commerciale, che pur aggiungerà prestigio alla zona, sarà la pedonalizzazione, il verde e le piste ciclabili e di pattinaggio a riqualificare Pepè. Ti immagini che meraviglia, niente traffico, avere tutta questa area ricreativa a disposizione, e i commercianti ne potranno solo gioire. D’altronde la pedonalizzazione di via Principe di Belmonte ha dato solo prestigio, non vedo perchè in questo caso debba essere diverso!

    19. Ma qui non si parla sono di centro commerciale dove si risparmia o meno: si parla di semi-pedonalizzazione a verde di viale Campania, con pista ciclabile, pista di pattinaggio, e ampliamento col verde Terrasi.Inoltre altre strutture per il tempo libero e questo in superficie.E francamente al posto di 4 pompe di benzina non ci vedo niente di male.
      Spiegaci piuttosto tu cosa servirebbe per riqualificare la zona.

    20. @pepè
      Ti invito a guardare il progetto.
      Aspetto ansioso le tue proposte di riqualificazione.
      Tutti bravi a dire di no.E poi??

    21. Eliminato il folle progetto dell’ipermercato le prossime campagne dovranno essere: lo spostamento del mercatino rionale, dare ai privati la manutenzione dello verde sito nello spartitraffico, bonifica dfinitva del verde Terrasi per ampliare il parco, poliziotto di quartiere per reprimere il commercio abusivo in Viale Campania.

      C’è ancora molto da lavorare per il quartiere, ma uniti possiamo ottenere tutto. L’esperienza del Comitato insegna…

      (ora basta rosicare, fatevi un bel bagno a mondello e rilassatevi!!!)

    22. L’esperienza del comitato di viale Campania insegna: stracciare le opinioni di chi ha lasciato un commento (non in linea col comitato) sul foglio di raccolta opinioni al Bar Sicilia; cancellare tutti commenti non favorevoli al comitato dal presunto blog dello stesso comitato.
      Invitare la gente a firmare un foglio senza dare alcuna spiegazione sulla finalità della raccolta firma.
      Abbiamo ricevuto testimonianze di ciò e francamente c’è solo da VERGOGNARSI!

    23. si continua a rosicare…molto bene…significa che stiamo veramento vincendo!!!

      Questa storia del foglio mi sembra inventata. Cmq se è vero che qualcuno ha scritto un commento su un foglio per raccogliere le firme, si tratta di un gesto incivile visto che sarebbe stato imbrattato un documento. Se qualcuno vuole lasciare un commento scrive al giornale o fa un volantino. Non imbratta i documenti degli altri! Il foglio imbrattato evidentemente doveva essere strappato perchè non presentabile. Mi pare logico…

      Sicuramente il gestore del blog cancella i commenti offensivi dei soliti rosiconi. Mi pare normale.

      Non disprezzate i residenti del quartiere e chi organizza le iniziative. Ognuno firma quello che gli pare. Capisco che la cosa vi infastidisca. La gente firma perchè ha capito le finalità della raccolta firme.

    24. E’ SCANDALOSO!
      Un mio amico, residente proprio nel palazzo dove sta il “Bar Sicilia”, mi ha appena raccontato di aver lasciato un commento su un foglio di raccolta di opinioni messo a disposizione dal comitato per il NO.
      Bene, in questo commento lui esprimeva le sue perplessità sulla reale condizione di incuria e degrado urbano nella quale Viale Campania continuerebbe a versare se non si realizzasse l’opera in questione.
      (Riferendosi ai benzinai e le loro esalazioni, alla sporcizia e degrado di Villa Terrasi, ai venditori abusivi che causano immobilità del traffico e al mercatino rionale).
      Inutile dirvi che il suo commento è stato opportunamente stracciato via dal foglio, senza alcun ritegno, dopo neanche 5 ore.
      Voi come lo chiamate questo, ragazzi?
      Non viene data possibilità di parola NEANCHE agli stessi residenti!!!
      Si divulgano informazioni false e opportunamente modificate in merito agli interventi di cantiere e al risultato che l’opera porterà… Smettetela!

    25. Le dichiarazioni di Desio fanno ben rendere conto di quanti burattini manovrati ci siano nella nostra città…è grazie a gente come questa che a Palermo non si farà mai niente e marciremo sempre nel nostro sottosviluppo e nell’inciviltà. Ridi ridi…che ora ci pensiamo noi a riaprire la faccenda 😀 fossi in te non ci sottovaluterei…

    26. @desio
      Penso di aver scritto in lingua italiana: Dove ho scritto che è stato imbrattato il foglio??
      Slacciati intanto i paraocchi.
      E’ stato strappato il foglio di raccolta opinioni al Bar Sicilia in quanto una persona ha lasciato un commento dove mostrava le perplessità sull’attuale stato di abbandono della zona.
      Mi risulta che in quel “presunto” blog altra gente ha lasciato commenti, che andavano in linee opposte quella del comitato.Idem cancellati.
      Nessuno disprezza la gente.Si disprezza solo la disinformazione che gente come te diffonde in questa città.
      I gesti come quelli accaduti al Bar Sicilia, la dicono lunga…….altro che rosicare!

    27. Ma fate così stupidi la gente che risiede nel nostro quartiere???

      Credete veramente che un gruppo costituitosi in Comitato riesca a prendere in giro il 99% dei residenti???

      Siamo tutti ignoranti? Sarete voi a dare lezioni a noi poveri stupidi?

      Il quartiere aspetta l’avvento di voi illuminati!!!

      ahahahahahahahaha

    28. Se la riqualificazione è disgiunta da centro commerciale, perché preoccuparsi? Secondo me non lo è, il piano triennale prevede la riqualificazione a totale carico di chi realizzerà il centro commerciale, nella relativa posta sono stati scritti 51 milioni di Euro a totale carico di privati, somma giustificabile solo se si realizza un centro commerciale di quella portata, mentre la semplice riqualificazione potrebbe richiedere una somma di un ordine di grandezza inferiore, sui 5 milioni. Nulla in contrario alla riqualificazione (mercatino, verde, zone pedonali etc). I commercianti della zona complessivamente non mi stanno né simpatici né antipatici e non ho nessun interesse personale; osservo solo che un centro commerciale di quel genere distrugge i piccoli commercianti e artigiani, più o meno apprezzabili o criticabili, non voglio entrare nel merito, a favore della GDO e delle reti franchising.

    29. Il Comitato non ha messo alcun foglio per rilasciare opinioni. Gli unici fogli lasciati nelle portinerie e nei bar sono solo le petizioni. Chiedetelo in giro…

      La buona educazione non prevede l’imbrattamento di fogli altrui. Il Comitato fornirà anche libri di galateo ai 4 dissidenti rosiconi!

    30. @desio
      Probailmente si, visto i modi con cui è stata effettuata la raccolta di firme e non risulta nemmeno che il 99% dei residenti abbracci questo comitato.
      Sicuramente l’illuminato non sarà quello che mi viene a dire di rosicare……

    31. antony977, sto progetto dove lo dovrei guardare?

    32. @desio
      Ma ancora con sta storiella del foglio imbrattato?
      Le cose sono 2: o hai il carbone bagnato oppure cerchi di arrampicarti sugli specchi.Grazie anche per il libro del galateo che sicuramente non sai cosa fartene.Essere ancora più educati non guasta a nessuno.

    33. D’accordo allora, chiedero’ al mio amico di postare in prima persona la sua esperienza riguardo il suo commento lasciato sul foglio (firme o opinioni che sia).

      Desio, fammi una cortesia, non ti permettere di offendere i residenti dicendo che sono ignoranti, d’accordo? Ti invito a mantenere un lessico pulito e privo di offese di qualsiasi sorta.
      Faccio appello alla tua sensibilità ed educazione, nell’auspicio che tu ne abbia almeno un po’.

    34. x Argo

      leggi meglio quello che ho scritto. Non essere così nervoso. Secondo me qualcuno che scrive in questo blog pensa che i residenti siano ignoranti. Non certo io (per altro sono uno di loro!). Per me sono (siamo) persone molto accorte che hanno capito la pericolosità dell’opera. Per questo firmano tutti e partecipano alle inziative del comitato.

      Invece di stare tutto il giorno incollati al pc partecipate alle assemblee di quartiere che il comitato organizza. Potrete constatare che nessuno verrà censurato.

    35. Su questo link troverete il progetto preliminare di riqualificazione urbana di Viale Campania.
      Il blog da cui scaricherete il progetto è del comitato di Viale Campania.

      http://digidownload.libero.it/makhellion/progetto_preliminare.pdf

      Invito tutti a fare attenzione con quanto riportato nel progetto (manca la relazione) rispetto a quanto a quanto è stato dichiarato fin’ora dal comitato del NO.

    36. spostiamo all’interno del bel pratino di viale campania copntornato da bellisme pompe di benzina un campo nomadi

    37. Belle, bellissime pompe di benzina.
      Così prestigiose e monumentali, che sono quasi un simbolo irrinunciabile per Viale Campania.
      Mi stupisce che il furbo Comitato per il NO, non abbia ancora promosso la loro candidatura nella lista del PATRIMONIO DELL’UMANITA’ stilata dall’UNESCO.

    38. Ma perchè non costituire un comitato per il SI?

    39. Esiste già! Ecco il sito ufficiale: http://www.mobilitapalermo.org
      Stiamo anche noi raccogliendo le firme… per il SI!

    40. Pensano che a Palermo abbiamo l’anello al naso. Non tutti. 50.9 Milioni di Euro per pedonalizzare una porzione di V.le Campania? Francamente troppi per sistemare 4000 metri quadrati ex Terrasi e 6000 metri quadrati di parcheggi sul piano stradale. Il parcheggio di Via Basile è costato 3,4 Mil di Euro e può ospitare 938 auto. Più o meno la stessa capacità (1062 auto) l’avrà l’ipotetico di Viale Campania con i due livelli sotterranei. A chi serviranno 1000 posti auto, più i box? Comunque il progetto preliminare non dice praticamente nulla tranne qui quattro numeri che permettono di capire che l’obiettivo non è la riqualificazione della zona, caso mai potrebbe esserne la conseguenza, ma potrebbe anche non esserlo e comunque sarebbe interessante capire a che prezzo lo sarebbe.

    41. Per Desio.
      NESSUNO crede che i residenti siano ignoranti o stupidi, ergo ti prego di non avanzare alcuna ipotesi di pensiero riferita a terzi.
      Ti avverto di un’altra cosa: ci sono parecchi residenti che sono favorevoli alla riqualificazione che il progetto comporterà e che sono stanchi del fetore delle pompe di benzina, del caos dei venditori ambulanti e del mercato rionale e dell’infinita ed estenuante ricerca di un posto auto che non si trova mai. Auspicano invece, per la realizzazione di una grande e curata zona pedonale, di una pizta ciclabile e di una nuova pista di pattinaggio proprio sotto casa.
      RENDITI CONTO CHE ESISTONO REALTA’ DIVERSE DALLA TUA E CHE DEVI IMPARARE A RISPETTARE OGNI FORMA DI OPINIONE.
      Questo è il principio base della DEMOCRAZIA.

    42. @desio
      Non hai ancora riportato quale sia la pericolosità dell’opera.
      Hai solamente riportato:lo spostamento del mercatino rionale, dare ai privati la manutenzione dello verde sito nello spartitraffico, bonifica dfinitva del verde Terrasi per ampliare il parco, poliziotto di quartiere per reprimere il commercio abusivo in Viale Campania.

      1)dove vuoi portare il mercatino?facile dire spostamento
      2)quali sono i privati ai quali vuoi dare in affidamento 4 aiuole dello spartitraffico centrale?Erg, Esso e Agip?
      3) per reprimere il commercio abusivo, basta telefonare i vigili urbani.Non serve il poliziotto di quartiere dato che ci sono già gli strumenti per la lotta all’abusivismo.Tu perchè non chiami i vigili per far scarrozzare via il panettiere abusivo o il fruttivendolo?
      Hai paura o fai solo il menefreghista di quartiere?

    43. Desio non da argomentazioni perchè è in evidente difficoltà. Probabilmente non si aspettava ci fosse gente così documentata sul progetto di riqualificazione, probabilmente si aspettava di poter dire falsità senza che nessuno lo smentisse. E’ stata proprio questa l’idea di base per fondare il nostro comitato del SI, siamo stanchi di gente come voi che DISINFORMA e blocca qualsiasi progetto utile per la nostra città. http://www.mobilitapalermo.org è nato per difendere gli interessi del collettivo, non quelli personali come i tuoi. Siamo stanchi delle manipolazioni politiche, dei comitati del NO che inventano falsi problemi per raccogliere povera gente ignorante attorno al candidato di turno, di chi si sente toccato l’orticello e deve dare il suo NO categorico alle opere senza neanche informarsi. E’ il momento di cambiare mentalità. Caro Desio, noi abbiamo finora parlato del reale progetto per viale Campania, l’abbiamo pure linkato per dimostrare che quello che diciamo è vero. Tu dici solo assurdità tipo “rosicate…stiamo vincendo!” oppure “il quartiere è contro il progetto” quando invece c’è un sacco di gente che è d’accordo. Piuttosto siete voi che avete manipolato un sacco di gente e questo lo dimostreremo. State pronti

    44. Ribadisco con altre parole. 50.9 Milioni di Euro per pedonalizzare una porzione di V.le Campania? Il parcheggio di Via Basile è costato 3,4 Mil di Euro e può ospitare 938 auto. Il parcheggio a raso di V.le Campania sarà capace di 220 posti auto, 1062 complessivi inclusi due livelli sotterranei 8che hanno costo almeno doppio rispetto a quelli a livello zero). A chi serviranno 1000 posti auto? Ai residenti? Il progetto preliminare è davvero scarno e tra l’altro non ved indicazioni riguardo a viabilità e flussi etc, a me sembra che l’obiettivo non sia la riqualificazione della zona, essa caso mai potrebbe esserne la conseguenza e tuttavia potrebbe anche non esserla e comunque sarebbe interessante scoprire che prezzo pagherà la piccola economia del quartiere. L’argomento non mi tocca personalmente ma credo che bisognerebbe valutare l’impatto. Certo potrebbe anche essere l’unico strumento che ha in mano l’amministrazione altimenti impotente a modificare le cattive abitudini di alcuni residenti, commercianti e ambulanti, in ogni caso lo spostamento del mercatino si renderebbe necessario e quindi non vedo la ragione della critica a Desio. Più che altro ho l’impressione che qualcuni creda che a Palermo abbiamo l’anello al naso. Non tutti.

    45. da quel che leggo sembra che paco voglia far spendere a egli investitori 50 milioni di Euro per far chiudere la putia di Desio 🙂 C’è gente in giro con 50 Mil di Euro da spendere e io pensavo che ci fosse crisi eheheh! Magari sono dei benefattori che vogliono aiutare l’economia palermitana … chissà se mi prestano il 10% vorrei giusto cambiare il mio 14 metri a vela con un 22 metri due alberi 🙂

    46. @pepè
      Scusami, ma perchè ti poni l’interrogativo su chi andranno destinati oltre 1000 posti auto?Se c’è in progetto un centro commerciale, i posti auto per esso li devi pur riservare.Logico, non credi??
      Il progetto che avrai visionato, comprende anche una relazione tecnica (come qualsiasi altro progetto).Che ovviamente in quel sito si saranno ben guardati da non pubblicare……ovvio no?
      Desio, quale componente del comitato, si è limitato a dire che le aiuole dello spartitraffico dovranno essere date in gestione ai privati.Privati che presumo si chiamino “pompe di benzina”.

    47. -……senza dimenticare i posti di lavoro che un centro commerciale porterebbe

    48. Aaaaaah! E chi la valuta la relazione tecnica? Eheh!! per cui si creano 1000 posti auto di cui solo 220 per gli abitanti della zona ma che probabilmente saranno occupati da chi si reca al centro commerciale e all’area exTerrasi, quindi indisponibili ai residenti per una parte della giornata. Per inciso non si capisce se questi parcheggi sarano gestiti con il comune pass zone blu o finiranno per essere gestiti come in zona Tribunale, chissà se nella relazione tecnica è riportata questa notizia. Per i posti di lavoro, probabilmente se ne perderanno tanti quanti se ne guadagnaranno. Ancora una volta chiedo se qualcuno questi conti se li è fatti e non mi sorprenderei se si scoprisse che non solo non sono stati fatti ma che si ritiene che sia irrilevante farli 😉

    49. Quindi 50,9 milioni di Euro per il recupero e la pedonalizzazione dell’area V.le Campania etc con 220 posti a raso e marginalmente la costruzione di un centro commerciale sotterraneo con 780 posti o viceversa? Certo il costo è a totale carico dei privati ma ciò significa che la collettività non dovrà sopportare dei costi nascosti? E se li dovrà sopportare (secondo me sì) quali sono e di che entità?

    50. @pepè
      Non credo ci voglia tanta elasticità mentale per capire.
      Il centro commerciale avrà di per sè 700posti auto riservati solo al centro commerciale.I progetti non si interpretano ma si leggono.Come fanno ad essere occupati i 220 posti di superficie, se il centro commerciale ha dei propri posti auto????Spiegamelo.
      Come fai a dire che si perderanno tanti posti di lavoro quanti ne se creeranno?
      Hai fatto studi di settore?
      Attualmente sono in costruzione Ipercoop e Carrefour e non credo che lì dentro faranno pass per entrare a fare la spesa.Manco a Milano al Gs Superstore (con parcheggio multipiano) fanno pagare il parcheggio per fare la spesa.Si vede che sei abituato alla triste realtà di Palermo

    51. Veramente io sto chiedendo se gli studi di settore li ha fatti il progettista, non girare la frittata perché con me non funziona, sono già abbastanza bravo io a farlo.

    52. probabilmente ho vissuto più io in lombardia che tu in sicilia

    53. Non sto girando affatto la frittata, ma sembra che ti ostini a capire, specie sul discorso parcheggi negando persino numeri e cifre.
      Vuoi pure te le pompe di benzina?Vuoi il panettire abusivo?vuoi il fruttivendolo abusivo?Sono questi i posti di lavoro che si perderanno?
      Tieniteli ben cari allora.
      Contento tu, contenti tutti

    54. … dunque il centro commerciale ha parcheggi auto che non sono disponibili per i residenti, che ne avranno a disposizione 220. A questo punto sorge spontanea la domanda: quanti sono i posti auto attualmente disponibili in V.le Campania? E’ rilevante sapere cosa si guadagna e cosa si perde nel quartiere oppure è meglio non saperlo?
      Non sono io a dover fare gli studi di settore, è il progettista, quel che chiedo è se li ha fatti e se i cittadini sono ritenuti degni di conoscere questi dati prima che sia presa la decisione definitiva in merito al progetto.

    55. Se hai vissuto realmente in Lombardia, sicuramente certi discorsi non me li potrai fare.Sempre che sia vero ciò che dici.
      Ma quando Ciancimino metteva sotto scacco edilizio l’intera città, la gente dove stava?Mentre si costruivano le case a Pizzo Sella, dove stavano sti comitati??Tutti a farsi i fatti propri.
      Ora si cerca di rendere la città più vivibile o di renderla “europea”, tutti a dire di No.
      Dico solo una cosa: no ipocrisia, no contraddizioni

    56. Per la relazione tecnica, chiedilo allora al fantomatico comitato, che si è ben guardato da non pubblicare la relazione tecnica e limitandosi a riportare solo cifre e numeri.Chiedilo a loro che di certo qualcosa da nascondere l’avranno…..

    57. … dunque si spendono 50,9 milioni di Euro per eliminare qualche panettiere e fruttivendolo abusivo? Aaaah che ingenuo che sono! Io pensavo che fosse sufficiente l’azione costante dei vigili urbani 🙂 Vediamo quanti parcheggi sono disponibili adesso? Se nel progetto non c’è questo dato (io non lo vedo) cosa facciamo, andiamo a fare personalmente la conta? Limitatamente all’aspetto “posto auto”, se adesso sono disponibili 120 posti ed a progetto concluso ne saranno disponibili 220 allo stesso prezzo allora per la zona sarà un guadagno netto. Se saranno sempre 120 a prezzo maggiorato sarà una perdita. Ovviamente il rapporto costo benefici non è dato solo dal prezzo e numero di posti auto, ci saranno anzi ci sono altri indicatori di qualità della vita, sono stati considerati nel progetto oppure questo è un progetto centro commerciale in abito pedonalizzante?

    58. E ancora ci batti co sta storia dei parcheggi.
      Apriti le orecchie: si spendono soldi per la riqualificazione urbana.Ma hai letto che in superficie non verranno creati solo parcheggi?Hai letto che in superficie sarà garantito il transito veicolare a senso unico?E ancora ci batti a mazze.Non c’è bisogno che ci giri attorno: basta solo che tu dica che ti piace Viale Campania così come sta anzichè farti giri di parole inutili.Ma forse il progetto manco l’avrai letto.
      Dunque…..l’interrogativo sull’azione dei vigili urbani perchè non lo ponevi oggi a qualcuno del comitato????

    59. Palermo europea perché c’è un centro commerciale in centro? Mmmah! Palermo europea semmai perché i vigili urbani fanno sloggiare ogni giorno della settimana i commercianti abusivi. E’ ovvio che la relazione tecnica la chiedo a chi mette il link a un documento pressoché inutile per capire cosa c’è in gioco. A me i centri commerciali risultano indifferenti, non ci vado forse perché ne ho abbastanza, c’ho fatto avant’endré col panino in mano ore 13/14 per anni, sono saturo. Sono ambienti fintoveri che non mi dicono niente, neanche si risparmia, l’unico vantaggio è la concentrazione dei negozi e nella padania la protezione dalla nebbia e dall’umidità in inverno e dall’afa in estate.

    60. Palermo è europea perchè ha un centro commerciale in più lo stai dicendo te e non io.E non sarà nemmeno europea se i vigili si limitano solo ad applicare la legge.Palermo sarà davvero europea quando al gente cambierà mentalità!
      Se a te i centri commerciali risultano indifferenti, è solo un tuo problema o idea.Altri la pensano diversamente da te.
      E’ ovvio che il comitato si sia limitato a pubblicare solo cifre e numeri.Qualcosa da nascondere l’avranno.E allora chiedilo a loro senza continuare a fare giri di parole

    61. Forse non è chiara una cosa: a me di V.le Campania, del progetto e di tutto il resto non importa niente. Trovo singolare e discutibile e quindi ne discuto la proposizione di un progetto da quasi 51 milioni di Euro per sistemare poco più di 10mila metri quadrati già spianati quando ne sono stati spesi 3.4 Milioni compresi gli sbancamenti etc per il parcheggio di via Basile che è circa 3000 metri quadrati? Mi aspetterei un cifra attorno ai 5 Milioni di Euro per V.le Campania, il resto per il centro commerciale: si può sapere quanto spenderanno i privati per pedonalizzare la zona? Quali vantaggi e svantaggi economici per i residenti? Magari potremmo scoprire che il costo dell’operazione è sopportabile per il comune, comparabile con quella di una scuola di piccole dimensioni, che il centro commerciale di per sé non è la condizione necessaria per sistemare la zona.

    62. Ora si cerca di rendere la città più vivibile o di renderla “europea”, tutti a dire di No. antony977 ha scritto il 15 Maggio 2008 alle 23:02

    63. Ma cosa c’entra il parcheggio di Via Basile con questo????Ma che paragoni sono???CHI CI TRASI???
      In via Basile hanno creato piste ciclabili?piste di pattinaggio?attività per il tempo libero?negozi?edicole?Hanno scavato nel sottosuolo???Hanno pedonalizzato parte di via Basile?
      Se a te non importa niente, non uscire con queste sparate.Capisco che hai lo stomaco pieno di panini, ma ti prego tieniti lontano da certe affermazioni

    64. Inutile che continui a travasare le parole, mi rendo conto che non sai fare altro che futili discorsi, negando l’evidenza.
      Ps: hai calcolato quanti panini e birre per gli operai?

    65. Secondo me hai una visione ristretta, non per colpa o limite personale ma per mancanza di mestiere, evidentemente non hai dimestichezza con le faccende complesse. Il costo della pista ciclabile che va da Via Messina Marine a Mondello è di 1,1 Milioni di Euro circa, sono 12 Km. Quanto sono lunghe le piste ciclabili della zona V.le Campania? Due Km? tre? Non credo saranno 10 Km, ma potrei sbagliarmi. La pista di pattinaggio quanto costerà^ 5 mil. di euro? La conoscenza di questi dettagli permette di valutare quelli che sono i costi sostenuti a vantaggio del quartiere. Siccome io non ho l’anello al naso e non credo nella beneficienza del privato, mi interessa capire cosa ci rimette la collettività e cosa ci guadagna. Sembra che a te non importi, mica sei convolto nel progetto? Io no, non sono né pro ne contro.

    66. antony977, se non ti interessa calcolare i pro e i contro economici, perché ti occupi di un progetto che ha una rilevanza economica? Non è il tuo mestiere, non è neanche ciò che ti piace fare, perché non ti astieni? Solo perché ti eccita l’idea di avere un centro commerciale sotterraneo a Palermo? Ah sì, li fanno anche in Svezia, lì per proteggersi meglio dal freddo invernale, qui per il caldo estivo 🙂 Poi ci facciamo finanziare dalla UE un tunnel che lo collega alle catacombe dei Cappuccini e ci portiamo i turisti. Perché il bonte sì e il tunnel no? 😀

    67. Ma in via Messina Marine mica hanno fatto espropri per la pedonalizzazione.Mica hanno tolto pompe di benzina per far posto a piste di pattinaggio o altre attività di vicinato.
      E poi sono io ad avere una visione ristretta, non tu che scambi capre e cavoli.Stai continuando ancora coi tuoi paragoni “insensati”.Prima tiri in ballo via Basile, adesso ripieghi sulla pista ciclabile di Via Messina Marine.Il prossimo sarà il Tram?

    68. Pepè, non hai capito un pupù.
      Hai appena finito di dire che non te ne importa niente di questo progetto.Allora gentilmente astieniti dal continuare a scrivere fesserie.Grazie

    69. io davvero resto basito

      un cento commerciale sotterraneo (particolarità in italia), a pochi passi da una futura fermata metropolitana, con tanto di parcheggi propri, con tanto di box per i privati, con tanto diverde pubblico cn tanto di riqualificazione urbana

      e qui ci facciamo comandare a bacchetta da 4 commercianti che hanno paura della concorrenza???

      quanta economia muove quest’opera?
      operai per la costruzione
      inservienti dell’ipermercato
      negozianti di vicinato

      questi sono fatti economici di non poca importanta, qui si parla di centinaia di posti di lavoro e milioni di euro di capitali che si muovono nella nostra città, cosa che avviene ben di rado se, come ho letto altrove, l’unica società da 50 milioni di euro a stagione in sicilia è il Palermo Calcio!!!! Una squadra di calcio, non ci sono altre aziende che muovono tutti questi capitali, ed ora che qualcuno è disposto ad investire diciamo no?

      ma è assurdo, vogliamo rimanere nord africa allora, il progresso e l’economia non ci interessano proprio

    70. Pepè, dato che hai citato il parcheggio di Via Basile, l’hai domandato all’Assessore quali siano fin’ora pro e contro economici di questo parcheggio?Lo vedi che sei una contraddizione unica??
      E vieni a domandarti ancora di costi e utilità del progetto di viale Campania.Assurdo!!!

    71. antony la tua visione è davvero ristretta, astieniti tu dal discutere di argomenti che non sei capaci di sotnere dialetticamente senza insultare il tuo interlocutore e che non sei capace neanche di comprendere nella loro totalità, dici piuttosto perché ti interessa. A me non intessano né i tuoi affari né quelli dei commercianti della zona, a me interessa la vicenda in quanto abitante di una zona della città che verrebbe coinvolta, ma non devo mica stare a giustificarmi per questo, alla prossima tua uscita arrogante nei mie confronti ti manderò direttamente in quel posto che puoi immaginare, a chiare lettere. Se tu hai interessi nel progetto dillo e falla finita, quel che appare è che TU lo sostieni linkando un progetto che non spiega nulla e senza giustificarne i costi in dettaglio mentre il comitato lo avversa con dei dettagli senza mostrare un progetto che a questo punto potrebbe essere lo stesso che hai linkato e che quindi è inutile per chi vuole comprendere cosa gira attorno e dietro questo business. E’ di business che stiamo parlando o di riqualificazione urbana? Che poi il business possa anche indurre una riqualificazione urbana ci può stare, ma sulla base di quale modello economico-urbanistico?

    72. antony, mi rendo conto che non è colpa tua, ti mancano gli strumenti. Ho menzionati Via Basile per farti comprendere quanto costa trasformare un’area di 3000 metri quadrati portandola da collina di sfrabbricidi, terre e calcareniti in parcheggio a norme, asfaltato, recintato e illuminato puntualmente, non certo per mostratene il vantaggio per la collettività. Ma se non ci arrivi da solo forse è meglio che ti impegni in qualcos’altro.

    73. Io sostengo lo sviluppo di questa città.E come l’ho fatto per il passante ferroviario e tram, lo farò anche qui.Sia chiaro ciò.Sono stanco della mentalità di certa gente che si fa manipolare facilmente dagli interessi di pochi.
      Tutti questi comitati hanno in comune questo.
      Se avessi davvero interessi in questo progetto o coinvolto direttamente, pensi che sarei ancora qui??
      Volevi detto questo?
      L’arrogante di certo non l’ho fatto, a parte qualche battuta acida sul tuo nik.Ma comprendi che hai veramente sparato un paio di autorevoli fesserie.
      Il progetto che ho linkato è proprio presente nel blog del comitato.Ti ho infatti domandato su come mai non abbiano riportato la relazione tecnica.E tu pensi che la relazione tecnica la mettevano a disposizione tua o mia?Il guaio è proprio questo: il tuo comitato fino ad oggi ha gridato allo scandalo senza avere carta alla mano.
      Figurati, strappano pure i commenti di chi ha riportato dubbi sull’attuale situazione di viale Campania.

    74. paco, il tuo nick mi fa sperar ein una maggiore tranquillità dialettica 🙂 Sono d’accordo conte, a me personalmente il centri commerciali non attraggono ma non è questo il punto, la mia inclinazione non determina le mie valutazioni. Io per l’appunto voglio sapere (penso sia diritto di un cittadino o perlomeno di un suo rappresentante) quali sono i vantaggi rispetto ai costi. I negozi che apriranno ne farano chiudere altri, o no? Quanti, di che tipo? Quanti impiegati di quei negozi che chiuderenno saranno reimpiegati nel centro comemrciale? Sarà un vantaggio (più posti rispetto a quelli attualmente impiegati in zona) o uno svantaggio (meno posti)? E con quali criteri saranno scelti gli impiegati? Possibile risposta: Il privato decide liberamente! E perché dovrebbe decidere liberamente? Farà del business, otterrà una concessione su area pubblica di durata trentennale, modificherà l’economia della zona, perché la collettività non dovrebbe chiedere il conto dei pro e dei contro? Conto numerico, non il raccontino.

    75. pepè, anzichè divulgarci in giri di parole, ti pongo un paio di domande: sei contento di come la situazione attuale?hai mai chiamato i vigili per far smammare i venditori ambulanti?Cosa proponi per la riqualificazione urbana della zona?
      Andiamoci così….

    76. antony977, apprezzo che tu sia sceso a quote meno acide, discutere da punti di vista diversi è ben diverso da litigare, cosa che per altro so fare benissimo. Io credo che, semplicemente, non esista una relazione tecnica completa e dettagliata, o perlomeno non esisteva qualche mese fà, quando ho chiesto informazioni a un consigliere comunale. E’ probabile che il progetto sia stato sospeso nel momento in cui, data la pressione contro, qualcuno si è reso conto che non sarebbe stato sostenibile un dibattito acceso in consiglio con delle contestazioni puntuali. E’ solo una mia impressione eh! niente di certo.

    77. Via Basile non è viale Campania.E continui con questi paragoni!!
      Via Basile sarà utile solo se lo faranno terminal di bus extraurbani.
      In Viale Campania, cosa trovi di così malefico nel fare una semi-pedonalizzazione?Perchè ti scandalizzi così tanto??Vedere meno auto è forse un peccato mortale?
      E cmq Viale Campania, per logica sostenuta, non potrà avere di certo gli stessi costi di realizzazione per Via Basile, semplicemente perchè in Viale Campania c’è di bisogno di eliminare 4 inutili pompe di benzina, e creare la quasi totale pedonalizzazione dell’aerea con realive opere di superfice.La matematica è scienza esatta.Se non ci arrivi, amen!

    78. Ora sei sempre convinto che abbia interessi personali per tale progetto oppure ho ben altri interessi?Che tra l’altro trattasi di progetto preliminare.Nulla toglie che tale progetto ha di bisogno di modifiche e migliorie per arrivare a quello definitivo.

    79. Sono contento? No. Chiamato i vigili? Ma stai scherzando? Per sentirmi dire che manderanno qualcuno quanto prima è possibile ma in questo momento tutti sono impegnati? Pensi che in municipio non sappiano qual è la situazione? Ogni tanto mandano qualche pattuglia. Oltretutto i vigili stazionano pressi mercatino eppure in zona proprio in quelle occasioni si vedono più ambulanti del solito 😀 Molto comico. Proposte per la riqualificazione? Non sono architetto urbanista e non sono pagato dalla collettività per pensare al bene comune, perciò esistono i consigli di quartiere. Penso che la riqualificazione prevista nel progetto in questione è apprezzabile ma l’impatto economico (posti di lavoro e auto persi rispetto ai guadagnati) e quello urbanistico (viabilità, flusso veicolare) sono ignoti e siccome io non mi faccio intortare tanto facilmente da bells and frills chiedo sempre i numeri prima di decidere.

    80. Pepè le tue domande mi sembrano davvero legittime e se hai altri dubbi di qualsiasi natura, ti invito a visitare e commentare il nostro sito, dove potresti trovare maggiori informazioni ed interlocutori.
      Il sito è http://www.mobilitapalermo.org, abbiamo anche noi una sezione dedicata a questo centro commerciale.
      Ti aspettiamo… 🙂

    81. Nemmeno io sono pagato per pensare al bene comune, ma ci tengo a questa città.E pertanto su certe cose non farò mai il classico menefreghista palermitano!(mi riferisco in generale).
      Pensi che sarebbero uscite fuori proposte alternative?
      No, perchè se tale progetto non usciva fuori, tutti sicuramente continuavano a fare gli strafottenti di fronte il degrado.E così anche altre parti della città.
      E ne abbiamo la riprova!
      Non c’è bisogno di essere architetti ed ingegneri, per capire per esempio che il parcheggio di via Basile in questo momento non serve a niente.
      E non servono nemmeno a niente i consigli di quartire, dove tra l’altro alcune persone muovono solo per i propri interessi

    82. antony977 io vado a dormire, ho menzionato Via Basile per renderti il conto del costo di un parcheggio di 3000mq creato da zero con sbancamenti su area calcarenitica, in Viale Campania l’area è sui 10mila mq ma è più che sbancata, gli interventi saranno di altro genere ma con la regola del pollice se 3000mq sono costati 3,2 Mil di Euro, e certamente gli sbancamenti costiuiscono una quota importante del costo (ci sono dei parametri regionali fissati per legge, ma non lavoro nelle’dilizia e perciò non li ho sottomano) perciò è probabile che le opere previste sui 10Mila mq costeranno tra i 5 e gli 8 Mil di Euro, una cifra paragonabile al costo di una scuola di medie dimensioni, perciò sostenibili dal comune (che invece non può sostenere i 51 Mil Di Euro. Spero di essermi spiegato, mi sono stancato e non tornerò più sull’argomento. Che poi gli investitori etc etc, i 51 Mil etc etc sarà anche vero ma Palermo ha già un livello di commercio spicciolo che è ben superiore a quello del nord italia, il benessere lo crea la produzione più che la distribuzione, ma questo è un discorso lungo che tralascio volentieri. Comunque secondo me è determinante valutare se in 30 anni il valore positivo di … diciamo 8 Mil di Euro di servizi sarà bilanciato dai costi che la collettività occulti che si rifletteranno sulla collettività della zona. Ed è precisamente ciò che mi aspetto che facciano gli amministratori pubblici: ma lo fanno?

    83. Spero cmq, al di fuori di ogni polemica, che non continuerai a pensare che io abbia interessi personali su tale progetto.Per quale motivo dovrei averli?
      Però ti invito anche io come paco a venirci a trovare nel nostro sito per meglio conoscerci.
      Ti dirò di più fra qualche settimana…..

    84. condivido “senza questo progetto tutti continuavano a dormire” ma a me pare naturale, a Palermo. Tanti anni fa neanche questo, avrebbero continuato a dormire 🙂

    85. registro che non hai interessi personali, il tuo accaloramento contro il comitato NO mi ha indotto a pensarlo 🙂 Potranno anche avere interessi di bottega ma ciò è legittimo, comunque è un discorso lungo e forse fuori topic saluti

    86. Giusto.vedo che hai compreso quello che voglio dire.
      E’ per questo che io personalmente assieme altri ragazzi non possiamo più rassegnarci di fronte tutto questo immobilismo.Vienici a trovare, mi raccomando.
      Buona notte!

    87. Vi invito a essere rispettosi nei confronti degli altri commentatori. Grazie.

    88. Una domanda. Il comitato dei residenti in Viale Campania ha intenzione di occuparsi anche del Palazzo di Vetro da me citato nel post precedente?

    89. se avete seguito il post ztl di Stefania Petyx vi rendete certo conto del perché le informazioni è meglio averle prima che dopo

    90. CARI RAGAZZI, è BELLO LEGGERE QUELLO CHE SCRIVETE….FINALMENTE LEGGO COSE VERE E RIFLESSIONI RAZIONALI SU QUESTO INTERVENTO….HO LETTO E SENTITO DI TUTTO E TRA TUTTO MOLTISSIME MENZOGNE…..SPERO VIVAMENTE CHE QUESTO PROGETTO POSSA PORTARSI AVANTI MA LE PICCINERIE SONO TANTISSIME E LE PRESSIONI ANCOR DI PIU’. UN GIORNO AVRETE LA VERITA SU QUESTA VICENDA MA ADESSO SPETTIAMO…..L’UNICA COSA CHE MI SENTO DI AGGIUNGERE O SOTTOLINEARE è CHE CMQ SI TRATTA DI UN PROGETTO PRELIMINARE…SE IL COMITATO FOSSE STATO IN BUONA FEDE CI SAREMMO ANCHE POTUTI SEDERE ED ASCOLTARE LE LORO RICHIESTE DI MODIFICA…..MA CMQ…LASCIAMO STARE

    91. Antonio, non ti conosco, ma sei un grande.

    92. Quanto ho dichiarato, l’ho riportato per intero su Repubblica di oggi.Guarda caso (strana coincidenza), cominciano ad apparire manifesti elettorali di chi capeggiava tale comitato.
      Palermo è proprio cool…..

    93. la strumentalizzazione fatta su questo intervento da una parte politica è veramente vomitevole…..non si dovrebbero poter costruire le campagne elettorali su queste cose….un giorno, poi, alcuni consiglieri comunali che oggi attaccano il progetto, dovranno spiegare perchè lo hanno votato in consiglio comunale x l’inserimento in piano triennale….la sicilia non cambierà mai….
      antony m sei un giornalista?
      argo grazie…diciamo che conosco un pochino la cosa…;-)

    94. antony hai fatto bene a ricordare come stranamente i manifesti x le provinciali di chi attacca il progetto siano spuntati x le vie di palermo centro molto prima de quelli x le regionali e nazionali…..era l’unico!!!!

    95. a coloro i quali commentano negativamente sarebbe opportuno far notare che:
      1) il progetto prevede la pedonalizzazione della quasi totalità dell’area
      2) quasi la metà dell’area diverrà verde compreso (probabilmente) l’area terrasi a spese dei privati ( questa è una richiesta che il comune ha fatto ai privati, pur non essendo ricompresa nel progetto oggetto della proposta)
      3) sono stati commissionati studi (da parte dei proponenti) che aiuteranno a migliorare la fluidità del traffico anche in presenza di un centro commerciale
      4) che l’opera è tutta interrata e che quindi la piazza sarà solo resa piu’ fruibile dalle famiglie con aree x i bambini
      5) contro i dieci posti di lavoro che salteranno con le pompe di benzina, è prevista un’occupazione di 500 unità lavorative solo x il centro commerciale ( senza considerare l’indotto delle costruzioni)
      6) statisticamente parlando il valore immobiliare delle unità che insistono nell’area aumenterà per la presenza del centro commerciale
      7) il numero dei parcheggi pertinenziali ( quelli a servizio del centro commerciale)non sono neanche la metà di quelli previsti nel progetto e quindi andrà a migliorare la problematica parcheggi della zona
      8) questa non è speculazione e non è opera dei privati, come tutti gli altri centri commerciali!!!!! questo è un bene la cui proprietà resterà del comune e quindi nostra….
      so di avere ripetuto cose già dette ma meglio ricordare.

    96. Dove c’è il malcontento popolare ed a volte ignoranza, c’è sempre un politico pronto a cavalcarci su……

    97. siamo tutti curiosi di vedere quanta gente riuscirete a mettere insieme (ovviamente del quartiere)con la precisa volontà di realizzare l’ipermercato consegnando ai privati l’intera zona.

      Sicuramente raccoglierete (come noi) migliaia di firme, farete assemblee e cortei come noi…

      Visto che avete tante “buone” ragioni sono sicuro che la gente vi seguirà.

      Il mondo trema. Auguri di cuore!

      (ma poi finitela con questa storia della strumentalizzazione politica…nel comitato c’è gente di sinistra, di destra e di centro. Venite alle assemblee e vedrete)

    98. desio nella vita si vedrà…..

    99. Non è detto che saltino solo i posti dei distributori di benzina, è stato valutato l’impatto sulle botteghe della zona? (nel tracci aprogettuale leggo che i parcheggi del centro commerciale sono circa 700 su 1000 disponibili). Sono stati commissionati studi sulla viabilità? Bene, vediamo i risultati (che citano le fonti da cui sono tratti i dati) e poi discutiamo se l’opera è inseribile o meno nel quartiere. Si potrebbe anche riqualificare la zona senza creare un centro commerciale.

    100. Dove c’è il malcontento popolare ed a volte ignoranza, c’è sempre un politico pronto a cavalcarci su……

      @desio come già ti dissi, porrei tutte queste domande al fantomatico comitato che ha sparso solo allarmismo.
      Oggi abbiamo la riprova che il fine di cò è solo a scopo propagandistico/elettorale

    101. @pepè ma ammesso che l’ipermercato non si voglia fare.La pedonalizzazione proprio non ti garba????????
      Sicuramente un progetto ambientale è accompaganto da studi di viabilità, impatto urbano e impatto ambientale.
      E ciò e da domandare ai signori del comitato.Loro sanno tutto e ciò che viene fuori è oro colato.

    102. Chi ti ha detto che non mi garba la pedonalizzazione? Anzi ho scritto proprio il contrario, ma tu leggi? Sicuramente è accompagnato etc e poi? Ma tu la rotonda di Vle Leonardo da Vinci la conosci? neanche su progetti meno ambiziosi io sto tranquillo, ristrutturazione scuole etc. Chiedi in giro e ne sentirai delle belle! Ma dove vivi? L’ipermercato si vuole fare perché è posto come premessa per fare tutto il resto, con la scusa che non ci sono fondi. E io chiedo di scorporare il costo dell’ipermercato dal costo della pedonalizzazione così da rendere chiaro se il costo della sola pedonalizzazione è sostenibile o meno. Ma la pulizia della zona, la vigilanza etc a chi toccherebbe, ai privati o al municipio? Capisco che restringendo la carreggiata si impedisce o perlomeno si rende critica la sosta agli abusivi, ma siamo sicuri che ciò funzionerà in una cità come Palermo? Sarà assegnata una squadra di vigili urbani 12ore x 7giorni alla settimana? Questo a me sembra un progetto tipo ZTL, non leggo nessuna analisi preliminare dei bisogni della zona e delle possibili soluzioni (tra cui chissà potrebbe anceh starci un iper) invece leggo ceh ci sarà un bellizzzimo manufatto sotterraneo che tutti ci invidieranno, come il bonte settima maraviglia del mondo.

    103. Il punto è proprio questo Desio.
      Noi raccoglieremo molte più adesioni in quanto la lista non conterrà SOLO le firme dei residenti, ma quelle di tutti gli abitanti della Città di Palermo! La struttura inquestione, infatti, con le sue piste di pattinaggio, pista ciclabile, verde pubblico (per dirne qualcuna), offrirà una serie di servizi di PUBBLICA UTILITA’ ed in quanto tale NECESSARIA ALLA CITTA’ TUTTA.
      Vogliamo che anche chi abita in altre zone della città possa usufruire di tali servizi (ed ad esempio, trascorrere un pomeriggio in pista di pattinaggio in viale Campania con gli amici, anche se si abita in viale Strasburgo o via Sciuti).
      Stessa ragione di utilità pubblica del passante ferroviario o di qualsiasi altra opera che SERVA ALLA CITTA’ DI PALERMO.

    104. X Argo

      è molto semplice prendere le firme coinvolgendo persone a cui non importa nulla dei problemi dei residenti di altre zone. Bel concetto di comunità che hai!!!
      Fai una prova diversa. Raccogli le firme per un centro commerciale al centro di Via Sciuti e Viale Strasburgo. Credo che le stesse persone, di quelle zone, che firmerebbero per viale Campania di lincerebbero!!!
      La verità è che queste strutture vanno realizzate dove non compromettono la vivibilità dei cittadini.

    105. La verità invece è che dove c’è il malcontento popolare ed a volte ignoranza, c’è sempre un politico pronto a cavalcarci su……
      E gente che si fa marionettare ce ne sta abbastanza….

    106. ancora con questa politica…

      ti spiego qualcosa visto che continui a scricere a sproposito insultando la gente (“che si fa marionettare”).

      Molti consiglieri comunali e di circoscrizione che seguono questa cosa sono stati chiamati (a volte insultati) dagli stessi residenti e commercianti che, dopo averli votati, pretendono un loro intervento contro l’ipermercato.

      Se avessi partecipato alle assemblee (ma ancora non ho capito se sei anche tu come noi un residente della zona in questione) conosceresti meglio la realtà del comitato e risparmeriesti di inondare il blog di offese. La vera ignoranza è pretendere di dare lezioni di vita senza averne gli strumenti.

    107. Certa gente a Palermo si fa marionettare molto facilmente.E lo ribadisco.
      Tra l’altro sei così sicuro che tutti i residenti del quartiere siano favorevoli alle proposte del tuo comitato?Non mi risulta che ciò.
      Le tue proposte su Viale Campania, se davvero rispecchiano l’idea del tuo comitato, fanno davvero ridere.Ovvero lascaire la situazione così per come sta.
      Elencami dove sono le offese.A parte il tuo comportamente infantile (abbiamo vinto!ora basta rosicare, fatevi un bel bagno a mondello e rilassatevi!!!)
      La vera ignoranza è stracciare le proposte della gente (vedi Bar Sicilia), o cancellare commenti da un blog che non siano in linea con la linea del comitato.Congratualizioni per le tue contraddizioni!

    108. salve a tutti
      avete mai pensato di fare una bella isola pedonale
      nell’area di viale Campania e dintorni,attrezzata a verde con alberature e panchine?

    109. certo Daniel…bella idea. Basta che questi non comporti la costruzione dell’ipermercato che incasinerebbe tutto il quartiere (già congestionato dal traffico).
      Sull’isola pedonale dipende dal comune.Vinta definitivamente questa battaglia lavoreremo per migliorare il verde al centro della strada e avere la bonifica del verde terrasi. Prima o poi ci riusciremo

    110. @Daniel, a desio non gliene frega niente di isole pedonali e company(rileggiti i precedenti post).
      Come vedi si è limitato a dire “dipende dal Comune”.Il quartiere è già incasinato dal traffico?
      E come il problema viene posto solo ora?
      Come mai la gente non è scesa in strada in passato?
      Anche questo la dice lunga sugli interessi che ci stanno.

      Lavoreranno per migliorare il verde alcentro della strada.Lo daranno in gestione alle varie pompe di benzina!!Praticamente lasciare la situazione per come sta.
      Ricordo che il progetto di Viale Campania ricade nel piano triennale del Comune.
      Fin quando al palermitano non gli tocchi l’orticello, quello continuerà a dormire!

    111. A distanza di 5 mesi, cosa è cambiato in Viale Campania?
      Miglioramento del verde al centro della strada (forse affidandolo in cura ai petrolieri) e avere la bonifica del verde Terrasi.Infatti si è visto.
      Nulla è stato fatto, nulla si è più sentito a riguardo.
      Un autorevole esponente di quel comitato si era portato alle provinciali di Giugno, ma è stato trombato.La prova evidente che lì qualcuno faceva i propri interessi ed il politico di turno “ci ha provato”.
      La riqualificazione di Viale Campania è stata inserita di recente nel piano strategico di Palermo: FATTI E NON PAROLE 🙂

    Lascia un commento (policy dei commenti)