giovedì 23 nov
  • “Palermo vista dall’alto”

    Da oggi a sabato 6 settembre dalle 19:00 alle 22:30 al parco di Case Rocca (viale del Fante) si svolgerà la manifestazione Palermo vista dall’alto. Sarà possibile osservare Palermo e il suo panorama a bordo di una mongolfiera ancora messa a disposizione del pubblico che salirà fino a 30 metri dal suolo. Il biglietto costa 10 euro.

    Sarà possibile visitare una mostra di fotografie sulla città di Palermo costituita da scatti di autori di fama internazionale (tra questi: Melo Minnella, Luigi Nifosi, Carlo Bellavia, Andrea Cattano, Fabio Sgroi e Antonio Vassallo) e immagini tratte dal fotoblog di Rosalio. Alla fine della manifestazione sarà pubblicato un catalogo con gli scatti migliori dalla mongolfiera e dal giardino del parco.

    La manifestazione è organizzata dalla Trinakria Development di Guglielmo Correnti con il patrocinio dell’Assessorato Beni Culturali, Ambientali e Pubblica Istruzione della Regione Sicilia, della Provincia di Palermo e del Comune di Palermo. Rosalio è partner della manifestazione.

    È possibile prenotarsi per salire in mongolfiera inviando un’e-mail o chiamando lo 091 9821886.

    AGGIORNAMENTO: sabato 6 l’inizio della manifestazione è stato anticipato alle 18:00.

    “Palermo vista dall'alto”

    Palermo
  • 16 commenti a ““Palermo vista dall’alto””

    1. avevo prenotato il mio giro sperando di fare un’esperienza diversa ma ieri ho saputo che la mongolfiera rimarrà ancorata e salirà fino ad un’altezza di 30 metri. Praticamente è lo stesso se mi affaccio dalla terrazza di un palazzo di 6 piani…

    2. @lidia: si, è così, non si tratta del giro del mondo in 80 giorni, ma vuoi mettere l’emozione di salire su una mongolfiera per ammirare Palermo dall’alto?

    3. vai al grattacielo..suoni all’ultimo piano, chiedi a chi ha l’attico se mi può fare vedere una cosa in terrazza e hai sparagnato 10 euro e sei molto più alto

    4. siamo sempre i soliti… non siamo mai contenti. Dobbiamo sempre lamentarci e avere da ridire, da bravi palermitani. Ecco perchè questa città non cambierà mai.

    5. Io penso che ne valga la pena, 10euro o no. il fatto che ci sia gente che si muove per organizzare e mettere in atto nuove idee,proposte é una cosa positiva. Faccio i miei complimenti agli organizzatori e appena sarò a Palermo andro’ anch’io a farmi un giro sulla mongolfiera! 🙂

    6. Non capisco tutto questo scetticismo e disfattismo! Io ho fatto il giro in mongolfiera proprio stasera ed è stata una esperienza divertentissima e soprattutto nuova, nulla a che vedere con attici, ascensori, palazzi, terrazze e quant’altro!
      Prima di parlare…provare!

    7. mmmh però un pò di scotch potevano fornirlo alle ragazze dello stand della mostra fotografica… a causa del vento mercoledi notte sono volate tutte le targhette con i nomi degli autori ed i titoli delle foto…ieri hanno detto che non potevano rimettere le etichette “perchè mancava lo scotch”! mmmh…vabbè….

    8. Le mongolfiere catturano l’immaginazione anche a Palermo, come mi sembra di capire: volare a bordo di un aerostato è considerato un viaggio insolito e avventuroso anche nel XXI secolo.
      Mi reco spesso in Toscana, dove le escursioni in mongolfiera rientrano fra le gite più originali e sofisticate, oltre che costose. Ciò nonostante, sono richiestissime e mi permetto di affermare che il rapporto qualità-prezzo è ottimo, e vi spiego perché.
      Un volo in pallone dura da 45 minuti a un’ora – un’ora e mezzo e di solito inizia al mattino presto, dopo il sorgere del sole. L’escursione dura in tutto circa 3 ore, con mongolfiere coloratissime da 4 a 12 persone che si innalzano a 300-500 metri d’altezza. E’ prevista una sosta per il “Chianti breakfast”, in realtà un brunch, con le specialità gastronomiche delle zone sorvolate, innaffiate dall’omonimo vino. Sono diverse le società organizzatrici, c’è chi vola al tramonto (nella bella stagione), chi offre champagne, ecc.
      Si vola da diverse località come Siena, Firenze (presso il porto Aerostatico in Lungarno Serristori) o Tavarnelle Val di Pesa (presso il Porto Aerostatico del Chianti), nonché da altre zone adatte al decollo degli aerostati, situate un po’ in tutta la Toscana. Il tour è splendido, attraversa la splendida campagna della regione; i viaggiatori possono scattare foto, filmare, chiedendo spiegazioni al pilota.
      Il volo è basato sulle condizioni del vento e su quelle meteo generali che devono essere quasi perfette. Il pilota, in possesso di brevetto di volo, oltre a guidare l’aerostato, illustra le diverse fasi cruciali del viaggio. Per evidenti motivi di sicurezza, si vola soltanto in condizioni meteorologiche perfette, anche se la “ballooning season” inizia alla fine della primavera e prosegue fino in autunno.
      I costi sono di 220.00 euro per ogni passeggero, incluso il “Chianti breakfast”. Il volo “in esclusiva” per chi è in luna di miele ha un costo di 750.00 euro, con mongolfiera riservata unicamente agli sposi.
      Se il trend attecchisce anche a Palermo va bene, purchè sia ben organizzato, una mongolfiera che si alza legata da una fune a terra, di sera, non permette alcun viaggio, è solo un’ascesa panoramica e basta.
      Rimane comunque una bella idea quella Trinakria 🙂 Sig. Correnti, se passa da Firenze, la invito a un tour in mongolfiera, uno vero, sempre che si riesca a trovar posto… sa com’è, spesso si rischia l’overbooking… 🙂

    9. si penso anch’io che si tratti di una iniziativa così originale e tutto sommato proposta a costi veramente risibili, che sembra proprio ci piaccia denigrare i concittadini per principio. “nemo profeta in patria” e le cose buone sono solo quelle fatte “idda fuori”…

    10. La mia non voleva essere una critica ma solo un’osservazione; non ho mica detto che non ci andrò…

    11. Ho quotidianamente la possibilità di osservare le “evoluzioni” della mongolfiera (dall’alto) e da qui ho preso le mie considerazioni.

      1 Palermo dall’alto – chi pensa che, si possa osservare la città dall’alto ha di che ricredersi, potete solo osservare la favorita e non tutta, una porzione dello stadio di calcio (neanche tutto il catino), lo Stadio delle Palme e parte dell’ospedale Villa Sofia.

      Fareste bene a salire su monte Pellegrino per godere di una vista ben più spettacolare fin dal primo tornante.

      2 Il “volo” è vincolato pertanto non avete dove andare, trattasi in parole semplici di un ascensore ad aria calda che si ferma a meno di trenta metri.

      3 Se pensate di fare fotografie scordatevelo, appena raggiunta l’altezza stabilita la mongolfiera non sosta per godere dello “spettacolo” anzi ridiscende subito. In tutto, il tempo tra ascesa e discesa non supera i 3 minuti !!!

      Però se volete pagare 10 euro per una “avventura in mongolfiera” … nulla vi vieta di farlo.

      Ps
      Certo che la pubblicità è ingannevole.

    12. Non commento per chì non ha provato , e tende a criticare ..
      vorrei rispondere un pò a tutti
      in tanto accetto l’invito di Mirella Puccio , volevo dirti che ho gia ricevuto un invito a Cuneo per un sorvolo sulle vallate Piemontesi conosco il tipo di attività , e nelle ns intenzioni programmare un viaggi in sicilia in mongolfiera .
      Mentre per i signori che vogliono vedere Palermo da 300 metri consiglio l’amato monte pellegrino oltre l’altezza l’aria è pulitissima
      mentre!! se volete provare l’emozione ad 800 metri consiglio l’elicottero costa 1500 euro l’ora. ma ne vale la pena è uno dei ns priossimi eventi ..
      Poi vorrei sottolinearVi che in questa città non si fà mai un C….
      noi in questi ultimi 2 anni abbiamo organiz. Dolcementesalato , Le Macchine di Leonardo , La casa di babbo Natale
      La sommatoria di visite all’interno dei ns eventi fà 100.000 presenze molti di questi con prezzi ridicoli , non voglio evidenziare che siamo bravi , ma che tutte le ns attività vengono pensate con Amore e per la città . è facile Criticare ma è sicuramente difficile Costruire . in fine vi cedo il nostro motto. “la ricompensa per una cosa ben fatta è averla fatta”. Guglielmo Correnti

    13. guglielmo, sottoscrivo in pieno. ottima l’iniziativa e il lavoro svolto, propaganda inclusa. alla prossima

    14. Chi non ha provato e commenta mi lascia perplesso. Io ho provato in extremis e mi sono emozionato. Ci tengo a fare i complimenti a Guglielmo Correnti per l’idea.

    15. solita storia, c’è sempre qualche disfattista ancora troppo radicato alla confortante indolenza palermitana…: / io ho trovato l’iniziativa ammirevole e ben fatta. complimenti ancora a guglielmo & co.

    16. Scusate ma a Palermo o zone limitrofe è ancora possibile fare dei voli in mongolfiera???

    Lascia un commento (policy dei commenti)