sabato 18 nov
  • 53 commenti a “Al via i lavori per il raddoppio della ferrovia a Cefalù”

    1. Chissà se vedremo mai completati questi lavori.
      Altro che ponte sullo stretto o TAV…

    2. Il solito pessimismo…..

    3. è più facile spezzare un atomo
      che un pregiudizio

    4. il passante ferroviario (facendo corna e dovuti scongiuri) lo stanno facendo, non dovrebbero esserci motivi per cui non fare anche questo…

    5. Una goccia nel mare…
      E l’Alta Velocità Palermo-Catania quando????

    6. stanno lavorando sul passante ferroviario? sicuri? Non si era detto che i soldi erano stati ritirati?

    7. per angela l’alta velocità in sicilia è impossibile per varie ragioni! di ragion di azienda rfi(ex ferrovie dello stato)e di ambiente…la mappattura della linea ferroviaria è in cambiamento radicale….
      se vuoi fare pa-ct meglio il pullman risparmi tempo

    8. Pallemoboi,
      il pullman non può essere un mezzo alternativo al treno.
      Mentre sei in treno puoi fare un sacco di attività che in pullman non è possibile realizzare, hai spazio, non esiste il traffico, arrivi dritto nel cuore delle città!
      In pullman sei stipato, soffri il mal d’auto, non ti puoi muovere!
      E poi vedo che mi parli delle esigenze delle RFI?? Quali esigenze?

    9. @l’osservatore, ma non crederai ancora alle fesserie che diramavano i famosi comitati contro il passante?
      I fondi di cui parli, non riguardano di certo il nostro passante, ma parte del finanziamento per la metrò di Palermo, Catania e Messina, oltre a varie opere stradali.Finanziamenti ritirati dall’attuale esecutivo per compensare l’eliminazione dell’ICI.
      I lavori del passante procedono a pieno ritmo: impossibile non accorgersi dei vari cantieri a Brancaccio, Vespri, Cardillo, Isola delle Femmine e in alcuni tratti della linea.Anche questo dimostra la scarsa informazione in merito un opera che cambiarà la nostra mobilità.
      @palemmoboi, l’alta velocità in Sicilia non è impossibile.Giusto ieri sono stati inaugurati i lavori per completare un altro tratto della linea PA-ME(come ben leggerai nel post).
      Quindi si accorcieranno i tempi di percorrenza su questa tratta.
      E stai pur sicuro che la tratta PA-CT sarà prossima per l’intervento per l’AV con nuovi treni AV tutt’ora in prova in Sardegna 😉
      Tempi di percorrenza Pa-Ct:2h senza fermate intermedie

    10. beh se completeranno il passante ferroviario davvero potrebbe cambiare palermo profondamente. Ma finchè non vedrò il primo treno partire non ci crederò…sai le esperienze passate…

    11. Figurati che il primo tratto a Brancaccio verà completato a Dicembre con tanto di sottopasso stradale a Brancaccio.Corri a vedere, e smettila col pessimismo palermitano 😉
      Siamo noi cittadini a dover vigilare su ciò.

    12. x angela…
      che di fatto sta smantellando tutta la vecchia retta ferroviaria tutte le piccole stazioni saranno chiuse,rimaranno solo quelle delle grandi città,tutto la logistica sarà gestita da una torre di controllo sita vicino la stazione centrale di palermo!
      Hai perfettamente ragione che il pullman è meno comodo ti capisco,ma attualmente la realtà dei fatti è questa.
      Loro puntano a raddoppio pa-me mentre le altre le ammorderneranno,ma alta velocità non credo proprio ke la faranno al sud cioe da napoli a scendere per motivi aziendali e motivi economici,andrebbe al discapito di un servizio ancor più scadente di quello che abbiamo.

    13. @pallemoboi, mi spiace smentirti ma in merito le piccole stazione figurati che è in costruzione quella nuova di Ficarazzi, e Cefalù verrà in sotteranea.E non risulta nemmeno in programma dismettere le piccole stazioni.Pure quella di Tommaso Natale verrà rimodernata.Tramite la centrale SCC al massimo faciliterà il loro lavoro specie per quelle stazioni non presidiate da personale Fs.
      Sempre più pessimisti senza documentarci eh? 🙂

    14. Palle Palle Palle..moboi………

    15. Pallmoboi, ora che ci penso, secondo me tu lavori in qualche azienda che gestisce i pullman…. 🙂

    16. Accipicchia, fiumetorto-cefalù…addirittura…si sente che c’è aria nuova in sicilia

    17. @antony,
      dato che sei così informato, ma nell’ambito del Passante la stazione di Sferracavallo è prevista, progettata e finanziata o è solo un’idea?

    18. @l’osservatore, sarà realizzata la fermata Sferracavallo.Dovrà sorgere lungo la pseudo circonvallazione (quella nuova e mai completata), e con relativo parcheggio.Immagina il vantaggio di prendere la corsa metropolitana lì e in 15min. circa ti lascerebbe alla fermata Tribunale (praticamente in centro).Penso che il vecchio edificio Fs dismesso lo butteranno giù anche perchè è pure inagibile.A breve buttano giù il casello di Tommaso Natale.

    19. Tribunale-Sferracavallo? Mi sembra un sogno! Ma quando tutto questo?

    20. Non è un sogno ma sarà presto una realtà.I lavori procedono a piccole tratte lungo l’intero tracciato.Guarda a Brancaccio i lavori, con la linea che verrà ultimata entro fine Ottobre.Poi ovviamente opere connesse quali parcheggi, stazione e nuove strade sempre in zona.Per questo condanno il solito pessimismo alla palermitano.Bisogna solo avere pazienza e vigilare affinchè i lavori procedano senza alcun intoppo (come adesso).Per altre info puoi sempre chiedere la mia mail a Rosalio 😉

    21. per antony977
      Si lo so benissimo le stazioni piccole di palermo sono messe a nuove x via della metropolitanea…nel nuovo percosso metropolitaneo
      io parlavo delle piccole stazioni sulla tratta pa-me
      so benissimo che da cefalù fino a carini credo sarà tutta metropolitanea della citta di palermo!
      ma le varie stazione dopo verranno tutte automatizzate e il personale traslato in altra sede!il mio non è pessimismo e ottimismo misto a realtà dei fatti,ovvio ci vuole tempo…ma sno fiducioso
      x angy non lavoro x i pullman….magari ahuahuaha
      dico ed esprimo quello ke rfi stessi dicono di fare

    22. @pallemoboi: è vero che molte stazioni in un futuro non molto lontano non esisteranno più. Ma c’è da precisare che non verranno cancellate dalla faccia della terra, semplicemente verranno trasformate in fermate. Ovviamente tra stazione e fermata c’è una bella differenza, ma in ogni caso queste differenze a livello di gestione della linea e del personale non cambieranno nulla all’utente. I treni continueranno a fermarsi e i passeggeri a salirci sopra come prima.

    23. @antony977 : Condivido il tuo ottimismo e credo tu sia uno competente, però se il materiale rotabile continua ad essere quello delle Olimpiadi di Roma 60, se i mezzi che collegano Punta Raisi a Palermo sono sempre sporchi e rappezzati ad ago e filo grosso,se l’armamento della linea, nel resto della Sicilia è quello di inizio secolo (scorso), se tantissime stazioni sono impresenziate, se il binario unico è per le linee siciliane la normalità, se le linee ferroviarie storiche vengono dismesse ed abbandonate senza tentare un minimo di recupero turistico, tipo Trenino verde della Sardegna e i se potrebbero continuare.
      Una motrice tipo Talgo, parente stretto del Pendolino, necessita di un certo armamento, prova ad immaginarla sulla Pa-Tp via Castelvetrano….
      Giuanni

    24. antony977, mi sembri un po troppo ottimista ma troooppo. Fortunatamente non sei l’unico che si informa. Per vedere cominciare i lavori per le “nuove fermate” del passante ferroviario, quali tribunale sferracavallo ecc, per voce di uno degli ingegneri delle ferrovie passeranno almeno,ottimisticamente parlando 6-7 anni, e tutto deve procedere speditamente e senza intoppi. Io sfortunatamente non ho mai visto lavori a palermo senza intoppi. Poi onestemente, a mio parere, a poco servirà il passante senza l’anello cittadino. Tommaso natale, mi spiace contraddirti, ma rimarrà stazione, verranno “ri-fatte” pensiline e altri piccoli lavori di ammodernamento. Rimarrà stazione perchè rimane scalo merci.

    25. @Fabrizio, io sono più che ottimista (e non il solo qui dentro).Evidentemente ti hanno mal informato in quanto l’appalto è di 4anni.Ma quali 6-7anni?????
      Pure ad un convegno sulla mobilità che si è svolto 2gg fa ad Agraria, sono stati ribaditi tali tempi.
      Figurati che a primavera 2010 sarà già operativa (con tanto di nuove fermate e rifacimento delle attuali) una tratta di non poca rilevanza 🙂
      Il passante ferroviario, anche senza l’anello, sarà di notevole importanza visto il collegamento fra le estreme periferie e paesi della provincia, col centro città.
      Quindi secondo te Tommaso Natale rimarrà stazione in quanto rimarrà lo scalo merci??Scusami ma che affermazione è?
      Orleans-Palazzo Reale è una stazione a tutti gli effetti, eppure lo scalo merci non c’è 😛
      Come mai??
      E anche quando rimane stazione(perchè così è prevista), dove sta il problema= 😛
      Il pessimismo palermitano lasciamolo nel cassetto, please.

    26. Partiamo da una considerazione, semplice.
      La Sicilia è dotata di una rete varia e ferrata che risalgono a quanto esistente ai primi del 1900, con una differenza, sono state dismesse linee ferroviarie cosìddette a scartamento ridotto per volontà delo Stato e dei suoi governi succedutisi. In Sicilia non esiste ancora un serio Piano Regionale dei Trasporti che avrebbe dovuto avere il compito di razionalizzare e semplificare i vari esistenti vettori diversi di trasporto. Tutto questo sempre imputabile alla volontà politica-partitica. Su questo non ci piove. Quello che verrà dopo un ritardo secolare tutto guadagnato.

    27. Quanto ai tempi di realizzazione di questi progetti, dipenderà sempre dalla volontà dei governi dello Stato che detiene la maggioranza azionaria e decisionale di FS.
      Se verranno fatti e dopo quanto tempo dipende sempre da chi ci governa.
      Se non ci sta bene, sappiamo con chi prendercela e non rivotare.
      Semplice, dipende sempre da noi.
      P.s.: mi scuso per gli errori di battitura precedenti.

    28. Beh se nel 2010 prenderò il passante per spostarmi da sferracavallo al tribunale con frequenza ogni 15 minuti vorrà dire che mi recherò da s. rosalia per una prece di ringraziamento. grazie comunque della speranza che ci infondi antony e incrociamo le dita..

    29. beh da palermo ad agrigento stanno quasi finendo di rimodernare tutta la linea e i lavori sono veri e tangibili. speriamo che migliori.
      sul materiale rotabile in sicilia abbiamo 35 minuetti su 100 costruiti!!!
      abbamo molte locomotive di nuova concezione (quelle con una cabina sola)
      in 10 anni ne stanno costruendo 1000.
      certo rimangono dei pezzi di antiquariato ma la stuazione mi pare migliore rispetto a soli 10 anni fa.
      sul raddoppio non sono d’accordo. in certi tratti ci sono troppi pochi treni, certamente va fatta in tratti come pa-me pa-tp certo che l’altra velocità non ha senso tra ct e pa e poi ci sono talmente tante salite che costerebbe molto più del ponte e dubito che quei treni sarebbero pieni.

      come disse brancaleone… imo!

    30. Se posso, lascerei la mia considerazione.
      Il PASSANTE FERROVIARIO è opera di grande importanza strategica per la città. Quando i lavori saranno finiti Palermo sarà una città metropolitana da Cefalù fino a Punta Raisi.
      Tuttavia, non possiamo fermarci, perchè sarà necessaria una variante in sotterranea da Notarbartolo a Carini (per una linea direttissima sino a Punta Raisi).
      Inoltre, dovranno essere riviste le linee per Trapani e Caltanissetta (passante di Xirbi).

    31. @l’osservatore, nel 2010 sarà già operativo un tratto del passante, ma non ancora quello fino al tribunale.
      Sei sei di Sferracavallo, possiamo sempre vederci per parlarne 😉

    32. @Giovanni P. un collegamento diretto non avrebbe senso: basta far passare dei treni diretti sulla linea terminata;-)

    33. ma…mi volete spiegare quale e’ tutto questo movimento di gente che da Palermo va in treno verso Catania?
      Che ci vanno a fare,in treno?

    34. Ciao Antony.
      Ti spiego perchè ritengo necessaria la variante Notarbartolo Capaci.
      1- La frequenza di percorrenza sul tracciato del passante sarà simile a quello di una linea metro.
      2- I treni per punta Raisi non dovranno avere fermate intermedie e il loro tempo di percorrenza non dovrà superare i 20/22 minuti da Centrale.
      3- La linea per Punta Raisi deve connettersi al resto della linea ferroviaria REGIONALE, altrimenti l’aeroporto di Punta Raisi sarà marginalizzato negli anni (concorrenza di Catania è troppo forte per questioni logistiche).

    35. SE PALERMO deve essere Capitale con la C maiuscola, deve essere ben collegata al resto della Sicilia. Non c’è mezzo che possa sostituire il treno.
      Non credo siano necessarie linee ad alta velocità, ma bisogna rendere veloci quelle che attualmente esistono.
      Esempio – sulla Palermo-Caltanissetta realizzare il passante di Xirbi permetterebbe di ridurre i tempi di percorrenza di circa venti minuti.
      Tutti questi ragionamenti troverebbero maggiore forza se finalmente si realizzasse a Termini Imerese quel porto commerciale (container e navi-traghetto) che servirebbe da fulcro per l’intera logistica dell’isola.

    36. Capitale di che,di chi e per che cosa?
      Fino a prova contraria,di Capitale c’e’ ne e’ una,
      ed e’ Roma.Gli investimenti vanno visti in un contesto di opere prioritarie,e l’alta velocita’ tra Palermo e Catania la potranno vedere nel 2100,i nostri pronipoti.
      Ci aggiustassero strade e marciapiedi e ci sistemassero le vie di penetrazione e di circolazione interna.
      Ieri mattina hanno chiuso la Favorita e sono rimasta un’ora in coda con motore acceso per fare 2 Km.

    37. @lidia, guarda che anche su Rosalio era scritto (e scritto tutt’ora) che la Favorita sarebbe stata chiusa per una manifestazione a favore della mobilità.
      Ci disinteressiamo sui temi della mobilità, e poi ci lamentiamo di essere rimasti bloccati nel traffico
      Il pessimismo alla palermitana porta anche a questo 😉

    38. io non sto incollata a leggere Rosalio.E nemmeno sono tenuta a sapere delle manifestazioni.
      Io sono rimasta bloccata perche’ nessuno mi ha dato la possibilita’ di un’
      “alternativa viaria”
      prima di imboccarmi sulla strada imbottigliata
      (strada stretta ed a doppio senso transitata da autobus).
      E questo e’ un vizietto e responsabilita’ dei servizi d’ordine pubblico.C’era una pattuglia,messa in un posto
      sbagliato (sbagliato per l’utente della strada,non certo per loro cui interessava non ci fossero forzature verso l’interno della Favorita).
      Bastava mettere il blocco o una segnalazione piu’ evidente sulla rotonda dei semafori che porta in via dell’Olimpo,e non alla fine del vialone che dalla rotonda di valdesi porta alla Favorita.
      QUINDI,NON STRUMENTALIZZARE

    39. Non è strumentalizzare, figurati.Però da una settimana si sapeva che avrebbero chiuso il parco.
      Figurati se i vigili ci vengono a dare l’alternativa viaria qui a Palermo.
      Non sei tenuta a sapere info sulle manifestazioni?
      E allora di che ti lamenti? 😛

    40. @Giovanni P., la linea del passante per come la stanno realizzando, già verrà connessa alla linea Pa-Me (tramite il breve tratto della Guadagna).
      Sono costi inutili andare a realizzare un ulteriore percorso aggiuntivo alla linea in costruzione.
      Sul passante, circoleranno i treni per servizio metropolitana,treni regionali provenienti da Cefalù e Trapani ma anche i treni diretti per Punta Raisi, ovvero con appena 2-3 fermate intermedie.Che senso avrebbe qui costruire un ulteriore percorso quando su quello attuale posso far benissimo circolare i treni “diretti”?
      Pensa già ai benefici dei collegamenti diretti fra Cefalù e Punta Raisi.Il turismo ne trarrà benefici

    41. ma mi chiarite una cosa?
      C’e’ un settore dell’Ingegneria Industriale,che si chiama Trasporti.
      C’e’ poi un Ministero che si occupa di Trasporti.
      Qualcuno di voi ha una Laurea in Trasporti?
      Giusto per capire che senso hanno certe proposte,da chi vengono,e che credibilita’ possono avere,
      (finanziamenti a parte).

    42. Non c’è bisogno di alcuna laurea per fare proposte in tema mobilità,specialmente per una città come Palermo:non credo ci voglia tale titolo per capire se ci vogliono più parcheggi o isole pedonali; più bus o un sistema integrato di trasporti prima di ogni ztl.
      E comunque anche Ceraulo (Assessore alla mobilità, ex delega al taffico) è ingegnere,però…..:-P
      Questo per farti capire che siamo noi cittadini che viviamo quotidianamente i disagi (traffico docet)e non quelli che camminano in auto blu.E’ il cittadino che deve farsi promotore di svariate richieste 😉

    43. intanto se eviti queste netiquette,e’ meglio.Io riesco ad interpretare gli umori.
      Tornando alla chiusura della Favorita,l’idea di scaricare il traffico in via Mater Dolorosa(!),che e’ a doppio senso con le auto parcheggiate ambo i lati,e qualcuna pure a spina di pesce,e’ proprio un’idea da scrivere nelle note personali di chi l’ha attuata.
      La via Mater Dolorosa sfocia in piazza Pallavicino,che e’ un altro collo di bottiglia per le auto parcheggiate
      come capita.
      Giusto che si sapeva da una settimana di questa chiusura
      almeno bisognava tenere sgombre le strettoie almeno
      con divieti provvisori.
      Che cosa si e’ voluto dimostrare?Che a Palermo si puo’ bloccare il Traffico con estrema facilita’?Ripeto
      per le prossime manovre:la deviazione va imposta ai semafori del vialone,data l’ampia capacita’ di smaltire
      traffico che ha via dell’Olimpo.Ma pure di queste cose ci dobbiamo occupare?
      Io avevo un appuntamento e l’ho perso.
      Per i piani del Traffico non sono assolutamente d’accordo.Abbiamo l’Universita’ e gli addetti ai Lavori
      (che comunque non sono quelli delle auto blu).
      Il cittadino puo’ essere consultato,ma il cittadino non ha competenza nella risoluzione del problema,che oltre ad essere di natura tecnica e’ anche di natura economica
      e richiede una adeguata raccolta di dati di traffico,
      e quindi un osservatorio nei vari periodi dell’anno.
      Infine non capisco perche’ sforniamo Ingegneri,se poi
      le scelte di fondo le lasciamo in mano a Pinco Palla.

    44. Concordo pienamente con te sul fatto che sforniamo ingegneri e poi diamo tutto (assessorati in primisi) in mano a gente incapace o a segretari di partito.
      Il cittadino a volte può avere la competenza per apportare idee e e proposte per la risoluzione del problema.Altrimenti le varie associazioni a che servirebbero?

    45. Ciao Antonio.
      Lungi da me il volere sprecare denaro pubblico.
      Tuttavia, non sono del tutto convinto che sia inutile la variante. Non devi ragionare come se il traffico passeggeri a Punta Raisi dovesse restare quello attuale. A maggior ragione se credi anche tu che nei prossimi anni sarà necessario riequilibrare il traffico passeggeri punta Raisi/Fontanarossa.
      la variante deve permettere collegamenti in 20 minuti da Centrale a Punta Raisi e, soprattutto, deve permettere la connessione con il resto della rete regionale.
      Il passante della Guadagna salta la Stazione centrale e, pertanto, non è utile a questo scopo in quanto non puoi immaginare treni verso Palermo che non fermino in centrale. Converrai su questo.
      Poi se mi dite che con l’attuale tracciato e la frequenza dei convogli lungo la linea del passante (che io spero essere alta) si potrà arrivare in aeroporto in 25 minuti con treni che partono ogni 20 inuti.. allora sono daccordo con te. non abbiamo bisogno della variante.

    46. Comunque è bello confrontarsi su temi reali della nostra città. Magari un giorno potrà tornarci utile. E in ogni caso credo sia dimostrazione dell’enorme amore che proviamo verso la città e della nostra speranza di essere parte di un contesto più vivibile.
      Alla prossima.

    47. il Cittadino,in una Societa’ organizzata ed ordinata
      non dovrebbe avere alcun motivo di intervenire.
      Quando il Cittadino protesta,e’ perche’ e’ gia’ nato il disservizio,ma non sta a lui indicare la soluzione.
      Le interviste fatte all’uomo della strada che si vedono
      in Tv sono solo un modo (come un altro)di fare presente
      agli organi competenti che non stanno facendo bene il loro lavoro.
      Non so di che Associazioni parli e quali risultati possano vantare.Abbiamo tutte le strade rappezzate,i marciapiedi disselciati,di bus e munnizza se ne e’ dibattuto in altri post,di Lavoro se ne vede poco,c’e’ chi parla di Grande Collasso,siamo appena usciti da un’interminabile estate afosa da dimenticare.
      Io queste Associazioni non le ho viste.

    48. Il cittadino di fronte evidenti problemi, non può stare a guardare, specialmente se l’amministrazione pubblica sta ferma al palo.
      Ci sono tante associazioni, alcune delle quali linkate da Rosalio., che fra l’altro per la prima volta si renderanno partecipi assieme l’amministrazione pubblica per lo sviluppo in città.Guardati il sito http://www.pianostrategico.comune.palermo.it
      Non è fumo, ma la riprova che la gente può essere partecipe.

      @Giovanni P. mi auguro solo che ammodernino il parco macchine, e soprattutto cominciare a sostituire gradualmente treni e carrozze ormai con oltre 20anni di servizio

    49. a parte il fatto che questo Link su Alice non funziona,
      non credo che i piani strategici siano una scoperta del 2008.Visti i risultati di oggi,forse sarebbe meglio di occuparsi delle piccole cose che creano tanti disagi e
      lasciare a pochi illuminati il disegno degli scenari futuri.Io mi chiedo se cinque anni fa,o dieci anni fa,
      qualcuno si poneva cosa sarebbe stata la Palermo del 2008.
      Il punto e’ che tra il pensare,il dire ed il fare
      c’e’ un abisso.

    50. Il link mi funziona perfettamente.Non so che dirti….cambia Alice 😛
      Il pessimismo non aiuta in alcun modo a risolvere i problemi della città

    51. adesso che sei sceso tu in campo,la citta’ non avra’ alcun problema!
      Io credo che tu abbia un po’ di confusione mentale.
      Evidenziare le storture e le anomalie che si riscontrano nella vita di tutti i giorni,non significa ne’ lamentarsi,ne’ avere una visione pessimistica,
      che tu ti prendi la licenza di attribuire ad altri.
      In questi giorni ho ricevuto da una amministrazione la risposta ad una istanza del 2005.Sono passati mille giorni!Che argomenti puo’ avere quell’ufficio per
      impiegarci mille giorni?Che faccio?me la pianto?
      Con chi me la devo prendere?Che facciamo, ti mando
      le carte e questa pratica me la sbrighi tu col tuo ottimismo?

    52. Salve a tutti, ma allora: il tratto Cardillo/Sferracavallo del passante ferroviario, sarà in galleria o trincea? AARGGH! abbasso i passaggi a livello.

    53. L’ AV è ancora molto lontana dalla sicilia le opere di ammodernamento servono solamente per migliorare le linee tradizionali non adatte per i treni ad AV

    Lascia un commento (policy dei commenti)