lunedì 20 nov
  • Fini cita Borsellino come esempio al congresso che scioglie An

    Volevo dire che mi ha emozionato la citazione che il presidente della Camera Gianfranco Fini ha riservato ieri, nel suo intervento conclusivo al congresso che scioglie Alleanza Nazionale, a Paolo Borsellino.

    Paolo Borsellino

    Fini ha detto: «Paolo Borsellino è un esempio da seguire non perché in gioventù sia stato militante del Fuan, ma perché ha sacrificato la sua vita in nome del dovere».

    Ecco: sacrificare la propria vita in nome del dovere. Di questa etica del dovere mi sembra ci sia bisogno come della pioggia nel deserto oggi in Italia.

    Palermo
  • 15 commenti a “Fini cita Borsellino come esempio al congresso che scioglie An”

    1. Sarebbe interessante conoscere la tua opinione su questa fusione politica, visto che ti coinvolge, se non ricordo male.
      Forza italia era un non-partito centrato esclusivamente sulla figura di Silvio Berlusconi.
      Confluire in una struttura di questo tipo, dove non sono permesse altre idee all’infuori di quelle del proprietario, non provoca qualche disagio a chi invece fino a ieri aveva una propria identità politica frutto di una visione d’insieme e non di un singolo?

    2. Isaia sinceramente non mi sono fatto un’idea. Voglio sperare che ci siano procedure democratiche all’interno del PdL per le nomine e le decisioni. Sono molto tiepido ormai sulla politica e lo ero negli ultimi anni su Alleanza Nazionale (infatti non mi sono più iscritto da un po’ di anni).

    3. Borsellino citerebbe però oggi Fini?

    4. Donato non so. Non so nemmeno se disapproverebbe le azioni della sorella.
      Possiamo basarci soltanto sulle certezze e non sulle ipotesi. E le certezze sono che Borsellino era di destra e che è un esempio dell’etica del dovere.

    5. Onore a Paolo Borsellino.
      Onore a Giorgio Almirante.

      Ecco gli esempi per quest’Italia!!!

    6. Vabbene, ma a questo punto mi chiedo se Borsellino sarebbe piaciuto finire “citato” da chi sta confluendo nel partito di Berlusconi (e quindi dello stalliere Mangano…)

      🙁

    7. Possiamo sempre basarci sulla logica 🙂

    8. Stupefacente! Borsellino citato dal partito di Dell’Utri!!

    9. Accolgo con speranza la confluenza di AN nel PdL. Non solo perché ora i colonnelli che non hanno mai accettato Fiuggi dovran stare con due piedi in una scarpa, ma anche perché la leggo come l’ingresso delle idee (che oggi sono un bene in sé, anche se non condivise) in un contenitore autoreferenziale e vuoto. Ha fatto bene il bravo (sul serio) Fini a citare Borsellino, ma a me è piaciuto ancor di più il riferimento ad Ezra Pound “Se un uomo non è disposto a correre qualche rischio per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla o non vale niente lui”.

      Prego per il ritorno delle Idee a sinistra (visto che con un interlocutore che boccia tutto come propaganda c’è poca strada da fare, speriamo bene…).

    10. @Guido Noto La Diega. Non mi pare che a destra siate così disposti ad ascoltare proposte o idee….. un attimino di autocritica non guasterebbe

    11. …entriamo nel pdl SENZA nostalgia del passato, ma guardando al futuro…
      forse Paolo nn sarebbe stato felice…nn per il passato o per il futuro, ma perchè penserebbe “ma con chi cazzo stiamo alleati…???”
      le vicende di tangentopoli e i condannati per le mezzette ENIMONT lui se li sarebbe ricordati bene…

    12. borsellino era di destra. appunto. perchè allora è stato citato da fini?
      non capisco.
      pensiero caustico.

    13. Chi è stato più eroe: Mangano o Borsellino ?

    14. Onore a Paolo Borsellino, eroe suo malgrado, uomo dalla schiena dritta e magistrato integerrimo.
      Nessun onore, invece, a Giorgio Almirante, fascista che scriveva odiosi articoli intrisi di razzismo e antisemitismo su “La Razza” ai bei (per lui) tempi del fascio e repubblichino mai pentito, responsabile di rastrellamenti contro i partigiani nelle zone della Lunigiana nel ’43-’44.
      Quanto allo scioglimento di AN dentro il PDL, io spero, per l’Italia, che si riveli, alla lunga, un’operazione che possa rendere l’attuale centrodestra italiano finalmente presentabile, al livello per intenderci degli altri partiti di centrodestra europei. Naturalmente, come ha lucidamente detto Casini in un’intervista pubblicata oggi su un noto quotidiano nazionale, temo che tutto questo non si realizzerà finché sulla scena politica sarà presente Silvio Berlusconi.

    15. Mah, io credo che la citazione sia completamente fuori luogo. Citare Borsellino, ad un congresso che incorona Berlusconi in quel modo, mi pare un’offesa a chi è morto per la giustizia. Condivisibile o meno nel link che segue trovate l’intervista in cui non mi pare Borsellino esprimesse pareri positivi (e sono buono) sull’uomo a cui il nuovo “partito” è consacrato..

      http://it.geocities.com/comedonchisciotte/borsellino.html

    Lascia un commento (policy dei commenti)