giovedì 17 ago
  • Cannone per passeri

    Quindici volanti e un elicottero per arrestare due lavavetri.
    L’operazione è scattata a un incrocio di Palermo dove diversi automobilisti avevano denunciato l’aggressività di qualche extracomunitario.
    Io da quell’incrocio ci sono passato spesso, e ho sempre riscontrato semplici proposte di servizio e sorrisi desolati a ogni rifiuto. Ma si vede che di me hanno paura.
    Malgrado l’allarme dei sindacati di polizia, in un caso d’emergenza come questo i fondi per la benzina delle auto e persino dell’elicottero si sono trovati.
    Quando si tratta di dare boffe allo scecco non ci sono tagli che tengano.

    (in collaborazione con www.robertoalajmo.it)

    Palermo
  • 80 commenti a “Cannone per passeri”

    1. E quando dite voi la finite cù stù spirito di patate.
      Stù babbio a che è portato?
      Il governo c’è, è presente nel territorio con uomini e mezzi che interverrano con forza e veemenza nel territorio a sconfiggere la gravissima piaga che ci affligge: I LAVAVETRI.
      E’ inutile che voi eversivi vogliate far passare la cosa come l’ennesima burla, il problema E’ SERIO.
      Vi siete mai chiesti da dove prendono l’acqua?
      E’ demineralizzata? è decalcarizzata?
      E se mi si rovina la carrozzeria?
      E quella schiuma cos’è?
      E’ vetril?
      E’ detersivo dozzinale? (non oso pensarci).
      Bene fanno, se il caso con gli autoblindi li devono cacciare a stì criminali.
      Per quanto riguarda i problemucci di second’ordine come la Mafia, la delinquenza ecc; Tanto .. provvederanno le ronde.
      (scusa Robbè se non ti metto la faccina, è che non riesco manco piu a riderci sopra)

    2. Mentre i posteggiatori che ti chiedono il pizzo e magari ti insultano/picchiano pure possono restare lì dove sono…

      Ma che gli avranno fatto i lavavetri??? magari ha ragione Goku e si scopre che un alto papavero della repubblica ha avuto l’auto nuova rovinata da un cattivo detersivo dei lavavetri…chissà!

    3. Noi glielo facciamo così il c-l-, ai passeri 🙂

    4. Una informativa dei servizi segreti aveva comunicato che a lavare i vetri fosse Bin Laden in persona, ecco perché quel dispiegamento di forze.

    5. Seppur fa sorridere (amaro) che si dispieghi la Delta Force per cacciare 4 lavavetri (e nel frattempo due balordi scippano un turista, un buzzurrro parassita infame a mondello da una boffa ad un ragazzino perchè non vuole dargli DUE (quattromilalire) euro per tenere il motore su una strada pubblica e lo sgherro di turno va a chiedere il pizzo ad un putiaro già strangolato dalla crisi), vorrei far presente a Roberto che ai semafori spesso e volentieri ad un rifuto segue, nella migliore delle ipotesi, un chiaro vaff@#ulo (te lo dicono nella loro lingua ma il senso è CHIARISSIMO)! Altro che sorriso desolato! E discutiamo di quello che accade a noi maschietti (che, nella loro testa, abbiamo la facoltà di scendere dall’auto e posargli una timpulata)…con le femminucce spesso e volentieri l’insistenza diventa un po’ troppo insistente…per così dire!

    6. Quindici volanti e un elicottero per arrestare due lavavetri?
      certo, che c’è di strano?
      questi FUORILEGGE avrebbero potuto sversare improvvisamente l’acqua saponata e scivolare via alla velocità della luce, oppure asserragliarsi in un tombino e sequestrare dei topi chiedendo un auto veloce x recarsi in aereoporto e con un aereo (di stato?) dileguarsi in un paradiso fiscale dove godersi, alla faccia nostra, i lauti guadagni di una mattinata di mance che, trattandosi di danaro in nero, vale il doppio, un reato gravissimo!

    7. A me non è mai capitato di essere insultata da un lavavetri…di essere scippata da palermitani si, invece.

    8. Eccoli puntuali, i difensori che negano l’evidenza quando gli conviene. A voi non è mai capitato di essere minacciati dai lavavetri di via perpignano, anzi spesso sono proprio loro a darvi dei soldi, l’esatto contrario. La fama di cui godono i lavavetri di via Perpignano è in realtà frutto di una leggenda metropolitana, in realtà ti accolgono sempre con un mazzo di fiori e cioccolattini, sono gentili e premurosi soprattutto con le donne sole in macchina. Le immagini registrate dalla questura (guardatelo ogni tanto tgs) in cui si vedono questi lavavetri spruzzare acqua e sapone in faccia a chi ha rifiutato il lavaggio del vetro sono un puro fotomontaggio, fatto ad arte per metterli in cattiva luce e fargli la retata. Le decine di telefonate che arrivano ogni giorno al 113 (sempre da gente che è appena stata minacciata/vessatada quelli di via Perpignano) altro non è che una invenzione mediatica per poi giustificare la retata. Menomale che ci siete voi, i paladini dei lavavetri ingiustamente accusati.

    9. Poi mi permetto di spiegare al sig. Alajmo il perchè delle 15 volanti e dell’elicottero, dato che sembra essere stupito da questo dispiegamento di forze.
      Già da mesi infatti, le denunce/chiamate al 113 per molestie perpetrate da parte dei lavavetri di via Perpignano arrivavano numerose, più volte le forze dell’ordine sono intervenute con una o due pattuglie ma, avendo il carbone bagnato, appena questi sentivano odore di guai si disperdevano in tutte le direzioni. Ecco perchè stavolta hanno effettuato una operazione più “a ragnatela”, hanno chiuso le vie di fuga e con l’elicottero si sono accertati che neanche uno fosse riuscito a fuggire. Hanno fatto benissimo.
      Firmato : il figlio di una signora a cui è stato spruzzato acqua e sapone in faccia al semplice rifiuto di avere lavato il vetro. Saluti.

    10. Senza volere fare razzismo o allarmismo ingiustificato, credo sia giusto che si intervenga (con le forze dell’ordine ) là dove il cittadino subisce dei soprusi, ovviamente senza esagerazioni o violenze, ma come diceva Maigret, con fantasia e umanità.

    11. concordo con Dario… proprio perchè la polizia ha risorse limitate credo che un intervento del genere sia stato dettato da ragioni che non conosciamo per intero.. non ci si può mettere a dubitare di tutto e tutti, si rischia di minare anche la credibilità di quei (pochi) che fanno seriamente il loro lavoro..

      detto questo, mi aspetto che il giorno in cui arresteranno Cammarata e Galioto ci sia un servizio in diretta TV con i GIS che si calano dai tetti del Municipio e le teste di cuoio che sfondano l’ingresso di Palazzo delle Aquile 🙂

    12. Il tema lavavetri (proprio su spunto di Alajmo) è già stato abbondantemente affrontato in questo blog…
      Non mi dilungo nè mi ripeto…
      In questo contesto vorrei solo testimoniare anche io la particolare aggressività di questo gruppo (peraltro spesso folto) di “lavavetri” appostato all’incrocio di via Perpignano, minaccioso e a volte violento, ancora più aggressivo nei confronti di donne sole in macchina…
      Mi dispiace signor Alajmo ma i cittadini, in questi casi specifici, se non chiamano almeno il 113, che devono fare?

    13. Un lavavetri ubriaco che dialoga con Papa Wojtyla. Un sogno ad occhi aperti immaginato da Peter Del Monte in un film di alcuni anni fa. Un delirio d’autore, con immigrati ritratti come anime perse, come fantasmi dostoevskijani, perseguitati da una maledizione incomprensibile quanto ineluttabile. Il finale è bellissimo secondo me. Il lavavetri, sempre nell’ebrezza dell’alcool, sogna di essere a casa, in un locale dove si mangia e si balla allegramente. ” La ballata del lavavetri “.

    14. Vorrei precisare meglio: ogni tipo di illegalità, anche minima, va perseguita.
      Ma l’impiego di un elicottero e 15 volanti per arrestare due persone disarmate mi sembra attenere più al teatro che all’ordine pubblico.

    15. Giusto perseguire l’illegalità. Ora io mi metto in attesa di Robocop che si occupi dei posteggiatori abusivi

    16. @isaia panduri
      in verità se fosse stato Bin Laden lo avremmo invitato a montare una tenda e spiegarci cos’è la democrazia

      @tutti gli altri
      ho percorso per anni la via Perpignano 4 volte al giorno (due volte per andare all’università e due volte per andare in palestra) e sapevo che sarebbe successo. Sapevo benissimo che l’ARROGANZA, il CINISMO e la PRESUNZIONE di superiorità sarebbero degenerate in una situazione come quella del famoso semaforo. Indubbiamente in medio stat virtus, ma ricordo benissimo le scene del palermitano di turno che aziona i tergicristalli (nella migliore delle ipotesi) o esce dalla macchina infuriato quando il povero di turno (fino a 4 anni fa c’era un vecchietto al cui cospetto anche Mandela sembrava pericoloso) cercava di lavargli il vetro.

      Ma oramai tutto rientra nella normalità a Palermo…quindi é normale assalire i barbari stranieri ed ancora più normale pagare il PIZZO ad ogni mafioso, pezzente, viscido cane che, travestito da parcheggiaturoe abusivo, reclama ciò che non gli é dovuto al Massimo, a Mondello, al Tribunale etc

    17. @luciano lavecchia
      vorrai dire La Cuba?!?! Se si calano a palazzo delle Aquile sicuramente Cammarata non lo trovano! 😉

    18. @Roberto Alajmo
      Lei non sa o fa finta di non sapere, mi scusi.
      Non erano due persone, erano 20.
      Il perchè delle 15 volanti e dell’elelicottero l’ho scritto nel messaggio delle 10:56.

    19. Certo che se erano 20 è tutt’altro discorso. Si tratta pur sempre di cani sciolti, di spiccioli. Dai parcheggiatori abusivi in poi è tutto un altro mondo.

    20. Caro Roberto Alajmo, invece di scrivere un articolo solo per sbeffeggiare le forze dell’ordine,che hanno fatto un bel lavoro, perchè non trova lei la giusta soluzione per togliere dal semaforo di vià perpignano quelle 20 e più persone (rumeni,zingari, extracomunitari, ecc ecc..) che realmente fino all’intervento della polizia hanno tormentato gli autisti, rigando le auto con i bastoni o tirando l’acqua, e lo posso dire con certezza perchè è successo ad alcune mie amiche; forse a lei non sarà successo o perchè non è passato da li, o perchè incute timore o magari l’avranno scambiata per un poliziotto in borghese 🙂 scherzo!!! comunque siccome sono certo che in quel semaforo tra qualche giorno torneranno altre 20 persone nel frattempo invece di perdere il suo tempo nel criticare l’operato delle forze dell’ordine la invito di nuovo a trovare la giusta soluzione a questo “reale” problema! e si metta nei panni dei poliziotti che rischiano la vita per catturare delinquenti per poi vederseli il giorno dopo l’arresto di nuovo camminare tranquillamente per strada…
      e comunque se i poliziotti erano la è stato solo grazie a quei cittadini che hanno le pa… ehm il coraggio di “”DENUNCIARE””
      saluti

    21. credo che lìelicottero l’abbiano usato per il capo dei lavavetri, un autentico deliquente, che pulisce i vetri con l’acqua Panna ma non aveva lo scontrino della bottiglia acquistata!!!

    22. c…zo! 20 lavavetri ad un incrocio! La cosa mi intriga,ci sarà una miniera d’oro in quel posto.

    23. Gentile Alex, allora mi scuso: se davvero erano venti, e tutti delinquenti, e se di questi venti diciotto sono riusciti a sfuggire a un’operazione di guerra di tale portata significa che la polizia non sa fare il suo mestiere.
      Caro Alex, ecco la soluzione del problema all’incrocio di via Perpignano: mettere due vigili urbani a sorvegliare l’incrocio. Ma mi rendo conto che a Palermo una ipotesi del genere è impensabile.

    24. Bene, dopo via Perpignano credo sia il momento di via XX Settembre dove anzichè lavare i vestri vendono (assalendo in pratica tutte le macchine che passano dalla zona) i tagliandi posteggio. se il tagliando mi costa 1 euro non vedo perche si debba dare 1,50 se non 2 euro a questi signori che hanno pure il coraggio di infastidirsi e minacciarti nel caso in cui gli venga dato il prezzo esatto del tagliando ovvero 1 euro.
      Considerate il fatto che in tutti gli angoli di via libertà e via xx settembre vi è un distributore di ticket posteggio e considerate che a tutti gli angoli di via xx settembre e via libertà vi sono almeno due extracomunitari i quali hanno pure il coraggio di piazzarsi accanto al tuo finestrino durante la manovra di posteggio obbligandoti quasi a comprare da loro il ticket.
      Per non parlare poi dei classici posteggiatori abusivi la cui tariffa parcheggio all’ingresso dei locali varia dai 2 ai 3 euro!!!
      e brava PALERMO, la verità è che non si cambierà mai perche siamo noi a non voler cambiare, rimarremo sempre una città di merda per quanto bella e ricca di storia!

      continuiamo così che non c’è male

    25. Caro Roberto Alajmo, lei usa internet solo per scrivere i suoi articoli, lo usi anche per informarsi meglio, i lavavetri fermati erano 20 e di questi 2 sono stati arrestati per oltraggio ecc ecc…!!!
      La soluzione non la dia a me, ma invece scriva un articolo utile per la comunità su come risolvere i problemi della città, invece di continuare ancora ad offendere le forze dell’ordine dicendo che non sanno fare bene il loro mestiere!
      Per lamentarci siamo tutti bravi, è la cosa più facile che si possa fare, faccia un salto dall’altra parte della barricata e si renda più utile, utilizzando la sua voce per cose serie e propositive.
      Questa operazione della polizia è una piccola risposta alla mancanza di legalità in cui viviamo per ora.. poi se lei stà dalla parte dei lavavetri che tormentano le persone allora è un’altra cosa!

    26. Tony inceve di fare le nostre denunce qui su internet dove non le legge nessuno, alziamo la cornetta per fare le denunce, non ci serve sapere dove sono i posteggiatori, i lavavetri, i venditori di tagliandi ecc ecc, si deve avere il coraggio di denunciarli subito non nascosti dietro il monitor del pc di casa

    27. Caro Alex, mi creda, io cerco di informarmi come meglio posso.
      Se diciotto sono stati rilasciati, significa che gli energumeni erano due. E a quanto si capisce risultavano armati di acqua e sapone. Dico solo, pacatamente, che secondo me 15 volanti e un elicottero per arrestare due persone disarmate, anche ammesso che risultino colpevoli, si configurano come uno spreco di risorse.
      Quanto alla soluzione di mettere due vigili, l’ho data a lei perchè lei stesso me l’ha chiesta, nel suo post precedente. Nè mi pare particolarmente originale, come soluzione. Tuttavia, se qualcun altro me la chiedesse sarei felice di fornirgliela.

    28. @Alex
      chi invoca la precisione nell’informazione non deve cadere nello stesso problemo. Quando si dice “rumeni, zingari, extracomunitari” si fanno i seguenti errori:

      – si assume automaticamente che i lavavetri aggressivi siano non italiani (anche se così fosse non cambierebbe la sostanza dei fatti)
      – ci si scorda che i rumeni sono cittadini della Comunità Europea e comunque non automaticamente zingari (o Rom che dir si voglia)
      – si sottointende (spero di avere male interpretato) che anche qualora siano zingari siano di natura aggressivi
      – si usa il termine extracomunitario per indicare di fatto solo i maghrebini o i cittadini dell’est, scordandosi che uno svizzero, un canadese, un brasiliano o uno statunitense sono extracolunitari mentre un rumeno é europeno tanto quanto un francese, un inglese o un tedesco
      – si omette (o forse era incluso nell’ecc) la catagoria che da decenni é leader incontrastata nella specialità, cioé il Palermitano (MAFIOSO o comunque con l’atteggiamento MAFIOSO)

    29. @Davide Rizzo:
      …ci si scorda che la “Comunità Europea” già da quindici anni si chiama “Unione Europea”…

    30. Alex apprendo da lei che senza denuncia non si persegue il reato, io credevo che l’illegalità evidente e protratta nel tempo fosse perseguibile per default. La soluzione più banale le è stata prospettata, vigili urbani a sorveglianza delle strade e degli incroci, oltre che a sorveglianza del conferimento rifiuti ingombranti o pericolosi per strada e nei cassonetti condominiali. Se lei è nelle condizioni di proporla e farla approvare a chi governa si dia da fare.

    31. @Tony, tu scrivi:
      “…che hanno pure il coraggio di infastidirsi e minacciarti nel caso in cui gli venga dato il prezzo esatto del tagliando…” “…obbligandoti quasi a comprare da loro il ticket…”

      Io ho sempre risposto che ho già la scheda (o sono abbonato, oppure ho l’apparecchietto elettronico, a seconda delle zone) e non mi è mai successo niente. E’ sufficiente un po’ di chiarezza ed un briciolo di fermezza.
      A meno che il tuo problema non sia che hai paura di parlare con l’UOMO NERO…

    32. @Alex
      Lascia perdere,dalle risposte di Alajmo si capisce che fa appositamente lo gnorri, ha capito benissimo di averla “scafazzata”.

    33. Io voglio vedere sparire i posteggiatori abusivi!!!!

    34. Dario, perchè mi insulti? Non mi pare di aver usato un tono del genere, nel confronto con voi lettori. E non mi pare di avere scafazzato niente.

    35. Vi invito a essere rispettosi nei vostri commenti. Grazie.

    36. l’analisi storica dei mali endemici di questa tormentata Isola dice che la nostra gente è perennemente agitata da uno spirito cronicamente ribelle, e mi pare confermato dalla verve dei numerosi commenti. solitamente ne derivano due posizioni, da una parte un’ironia disillusa che generalmente corrisponde a chi non vive realmente il disagio “plebeo”, dall’altra la rabbia impotente di chi invece è ancorato dalla quotidianità alla convivenza con i problemi. in effetti questa carrellata di commenti conferma questa doppia posizione. è però il caso di notare come in entrambi i casi sia presente un desiderio di ribellione che se non diventa azione efficace di cambiamento è perchè non riesce a organizzarsi in rivoluzione. al nostro tempo la rivoluzione non potrebbe che essere culturale ma permane l’inettitudine nostra a cogliere con spirito di coesione ciò che ci unisce (la volontà ribelle, la necessità del cambiamento, etc.). vince la voglia di guerreggiare, chi contro i lavavetri, chi contro i poliziotti, chi contro i commentatori, chi contro il blog. come se ciascuno di noi sperasse, in cuor suo, di essere l’ultimo superstite di un guardia e ladri, il solo in grado di poter giungere infine ad urlare “liberi tutti!”

    37. Non facciamo finti ipocriti,non sono questi i poveri extracomunitari da difendere.
      Mia madre è stata insultata e quasi affucata dentro la sua auto,per la sola colpa di non aver voluto pagare per un servizio(di mer.d.a) non richiesto.
      Il tipo,l’ha prima insultata,insalivato l’auto,e tirato i capelli..e poi messo le mani al collo.
      Ora,lasciando stare il gesto,ma quello che più mi ha fatto schifo davvero è stata la mancanza di solidarietà e di difesa da parte degli altri automobilisti palermitani.
      E’ proprio vero,la mia città è cambiata.
      Io per conto mio,e non mi vergogno a raccontarlo,quando mia madre mi ha raccontato il tutto sono sceso(viviamo vicino al luogo) gli ho talto l’attrezzo che usano per sporcare i vetri e ciù scricchiavu ntiasta.
      Una cosa m è dispiaciuta,che il tipo non era palermitano,mi sarei accanito ancora di più.
      Perchè tutti siamo forti,ma tutti sanguiniamo.

    38. Dimenticavo,capisco pure,la meraviglia di Alajmo,Ed effettivamente,l’elicottero potrebbe essere usato per scopi migliori,e mi chiedo,come mai hanno fatto confluire 15 volanti?
      Nel frattempo le altre zone rimanevano semi scoperte?
      E’ stato impiegato il reparto operativo?
      Alla fine,gli arrestati sono due o 20?
      Sono già tornati al loro posto?
      Tornando al discorso extracomunitario(il mio più cao amcio è macedone di etnia albanese)vi siete posti la domanda se sono diciamo “impiati” per conto di qualche palermitano senza dignità, tanti di quelli che infettano la mia amata città?

    39. Buongiorno a tutti secondo me queste operazioni anche grosse contro lavavetri, sono e restano sempre una-tantum e non servono a niente, tanto fra poco sarà tutto come prima.
      Circa un mese fa c’è stata una maxi operazione contro tutti i posteggiatori abusivi, di quasi tutte le piazze di Palermo, con i soliti verbali da 600 euro (che nessuno paga), l’indomani erano tutti di nuovo a “lavoro”!
      Il punto è che non c’è la volontà di eliminare questo problema(lavavetri, posteggiatori e affini).

    40. ragazzi il welfare (si dice così no?) nasce anche da queste cose: il diritto di un automobilista già devastatato da traffico e guida a cachì a non essere VESSATO, MINACCIATO O ANCHE SEMPLICEMENTE DISTURBATO da questuanti.
      l’incrocio di via perpignano è sempre stato pieno di decine di individui arroganti e pericolosi che letteralmente assaltano le auto e noi ci si sigilla dentro
      Ma vi volete rendere conto che tutto questo non deve essere la norma ?
      dunque ben vengano gli interventi delle forze dell’ordine e il ripristino (temporaneo ovvio ) della legalità.
      Se poi provate tenerezza o afflati per questi loschi figuri
      allora portateli a casa vostra e dategli un lavoro così li togliete dalla strada e e vi guadagnate il paradiso
      due piccioni con una fava

    41. Concordo TOTALMETE con Nat! Non sono questi i disperati da difendere!!

    42. Direi di mandare ora qualche volante in Corso Calatafimi e nelle altre centinaia di arterie della città… anzi no in via XX Settembre, all’altezza del Bavetto, dove i signovotti pevbene della città posteggiano sempve in doppia fila a destva e sinistva rompendo il c… molto più dei lavavetri!
      @dario: ponci ponci ponci po…ti piace vincere facile?

    43. oggi alle 17,30 almeno 3 li ho visti di nuovo là, viale Regione Siciliana, incrocio via Perpignano: il biondo giocoliere, la signora di etnia forse rom, un lavavetri nordafricano con bottiglia ben nascosta dietro un angolo. I vigili urbani erano a poca distanza su via Pitrè a prendere multe alle moto che attraversavano il ponte.

    44. Dissento da quanto scritto da Alajmo che denigra le forze dell’ordine, dicendo che hanno la benzina solo per fare quello che conviene a loro, dal fatto che erano 2 le persone che nuocevano, che non sono aggressivi, CHE HANNO IL TRISTE SORRISO… etc etc

      Sono solo dei mascalzoni aggressivi che intimidiscono e ai quali non puoi neanche reagire perche’ sono in costante contatto con gli sguardi per cercare protezione a vicenda mentre che fanno le loro SORRIDENTI estorsioni e intimidiscono IN ALLEGRIA soprattutto le donne..

      Ma per favore…. sriva un articolo meno ad effetto…. E faccia una paio di passate in quell’incrocio prima di rappresentare questa romantica favola.

      Tanto per fare intendere che non sono razzista a me non da assolutamente fastidio anzi quasi fa simpatia e tenerezza il giocoliere che si esibisce sempre in Via Perpignano e poi con estrema umilta’ chiede una ricompensa per il suo spettacolo.. a Lui ogni tanto ho dato qualcosa… ma a quei mascalzoni MAI !!!!!!

    45. @ Roberto Alajmo
      Non si può fare tanta polemica per una operazione di Polizia….è sterile non serve a niente e a nessuno..
      Le denunce sono state tante quindi denotano l’effettivo sussistere del problema e allora la Polizia sente ed ha il dovere di mettere ordine….esiste per questo…anche perchè sottovalutare non è bene, il tutto potrebbe degenerare in risse ferimenti morti e sapete bene che non è fantascienza. Come fare e con quanti mezzi non è cosa che ci compete, non siamo dei poliziotti non è materia nostra..se hanno fatto in quel modo avranno avuto dei motivi, oppure pensiamo che godono a sperperare mezzi tempo e carburante??
      L’idea dei due vigili fissi anti lavavetro vita natural durante all’incrocio non è affatto più economica un vigile costa , due di più , quindi forse un’azione repressiva incisiva di pochi minuti può dare l’impressione dello spreco ma poi di fatto non lo è.
      Alla luce di quanto sopra esposto che senso ha lamentarsi? Non esiste il concetto di più o meno illegale. E come dire a un vigile: perchè mi multi per divieto di sosta corri a cercare i pirati della strada..sono frasi che ci fanno comodo ma non hanno alcun senso..I posteggiatori abusivi palermitani sono anch’essi una piaga e spesso sono oggetto di intervento delle forze dell’ordine che in alcuni casi provvedono a multare..dunque perchè parlare di razzismo o intolleranza..sono tutte balle..i Palermitani sono maestri di tolleranza e ospitalità lo sanno tutti, molti extracominitari lavorano onestamente presso famiglie di palermitani nelle quali hanno trovato lavoro e molta benevolenza. Bisogna fare un solo distinguo: delinquente e onesto. Accertato questo niente se e niente ma!!

    46. Da quel semaforo ci passo almeno due volte a settimana ed è un vero schifo… Blitz come quello dovrebbero avvenire ogni settimana perchè altrimenti si riprendono coraggio e sbucano fuori come le formiche, sono a decine e si dividono un tratto di strada di circa 100 metri a settori, ti fermi in quel semaforo e vieni assalito da almeno 4-5 lavavetri a cui devi dire di no con fermezza e nonostante questo ti infangano il vetro nella speranza che così sei costretto a farlo tutto… Un vero concentrato di illegalità che va assolutamente cancellato. Non solo stanno li ma non sanno farlo nemmeno con educazione, non accettano i no e devono per forza lavarti la macchina e via con le aggressioni anche contro le donne…

    47. da parte mia, per quanto può contare, piena sinonia con roberto alajmo…artiglieria pesante contro i passeri mentre le iene girano indisturbate.

    48. E poi sempre a difendere gli indifendibili… I posteggiatori abusivi? Fanno schifo come i lavavetri che ti devono lavare per forza o ti rompono la macchina, fanno schifo uguale e li devono cacciare sia gli uni che gli altri… Così è chiara la cosa, ogni volta che si parla di persone che fanno reati per distogliere l’attenzione si parla di altri che sono ancora peggio, non faccio distinzione o problemi di nazionalità, posteggiatori abusivi palermitani e lavavetri clandestini e violenti possono metterli nella stessa cella per quello che mi riguarda…

    49. Io dico che se è necessaria un’operazione straordinaria ben venga, il punto è che in questa città di normale non c’è niente. Normale sorveglianza agli incroci e sulle strade della città. Perchè devo essere costretto a denunciare, quindi a perdere il mio tempo oltre che a espormi quando le istituzioni (vigili e quant’altro) dovrebbero controllare il territorio? Quante pattuglie di vigili urbani circolano ogni giorno?

    50. Non mi sembra che ci siano intenti denigratori nei confronti delle forze dell’ordine nel post. Semmai si esprime un dubbio.

    51. eccolo qui Rosalio in persona.. sentiamo quali sono questi dubbi??? già il titolo dice tutto…CANNONI PER PASSERI..e chi sarebbero i passeri..sentiamo?? sono per caso le vittime dei semafori? quelli che si prendono gli sputi in faccia? quelli che si inkazzano perchè non vogliono sporcata la macchina e invece te la lavano con l’acqua fitusa? quelli che si prendono le offese?? o quelli a cui viene ammaccata l’auto?? spero che il dubbio sia questo… vero ROSALIO? ma ti sei mai staccato dal pc??? hai mai visto di persona come si comportano questi delinquenti? ma come si doveva agire contro queste persone? gli intenti sono denigratori eccome, il senso delle parole è molto chiaro e si vuole mettere in dubbio il fatto che la polizia non ha soldi per la benzina e poi li ha per fare questi interventi… certo per andare in via perpignano hanno fatto il giro largo.. sono andati a messina..poi a catania..e di ritorno invece di scendere dalla via oreto sono passati per caso dalla via perpignano… ma finitela con questo blog, state cadendo di stile. una volta si discuteva di cose serie… e solo grazie alla Petyx

    52. rosalio… capisco che vuoi difendere i tuoi bravi scrittori di post… però non è corretto e democratico cancellare i miei messaggi solo perchè ho detto la pura e semplice verità e senza offendere nessuno

    53. Alex il tuo messaggio è stato rimosso per violazione della policy dei commenti. Ti invito a utilizzare l’e-mail per eventuali ulteriori rimostranze poiché qui sei fuori tema e con questo tono non penso proprio che avrai vita facile qui. Grazie.

    54. Alex gli autori non hanno bisogno di difese e se non ti spiace non sta a te valutare i commenti. Saluti.

    55. Il post di Alajmo è davvero fuorviante e offensivo nei confronti dei poliziotti.

      “semplici proposte di servizio e sorrisi desolati a ogni rifiuto”

      Me la ripara Lei la fiancata rigata????

    56. Forse non sarà denigratorio ma per un pelo. Poi bisogna capire dove finisce il dubbio e dove inizia la denigraziione, il limite chi lo stabilisce? Insomma la Polizia nel suo insieme da chi dirige a chi opera avrebbe fatto una serie interminabile di ca…te, decine di uomini senza il minimo raziocinio, degli sprovveduti in cerca di forti emozioni..come se ai poliziotti palermitani mancassero i motivi per essere un po operativi…finiamola! E poi con tutto il rispetto per il Sig Alajmo che per molti versi stimo, come si fa a giudicare senza sapere esattamente come sono andate le cose e senza avere cognizione precisa di come tecnicamente si opera nella P S ?? E’ pressappochismo puro!! Dice che erano venti uomini disarmati, certo lo appuri dopo che li fermi e li perquisisci, ma prima reputo che è buona regola presumere anche il contrario, anche perchè la pellaccia la rischiano loro e non io o Alajmo e nemmeno Rosalio….pensiamole ste cose prima di sparare a zero!!!

    57. a sto punto la pellaccia la rischiano tutti.
      pure alajmo che gira con la macchina della rai e lo confonderanno per il direttore generale.
      è solo un gran rottura di coglioni, per chi la prende bene. per chi si impunta, si ritroverà davanti una faccia che ha fame. e chi ha fame non guarda in faccia a nessuno.
      ho visto trasportare furgoni a mano da chi ha fame. il problema è forse un po’ più complesso.

    58. A me stupisce che Roberto Alajmo, attento osservatore della realtà, non si accorga dell’aria che tira in questo Paese.
      Non è più tempo di critiche. Non si disturba il manovratore. Chi si permette di far notare anche soltanto un’incongruenza come la sproporzione tra il reato e i mezzi impiegati per contrastarlo è un denigratore! Un disfattista!
      Ordine e disciplina!!!…..(ma comincino prima gli altri, soprattutto se “rumeni, zingari, extracomunitari ecc ecc”)

    59. rino, trovo il tuo scritto troppo criptico e pungente. l’ironia amara rovesciata.
      guarda che non si è di destra dire che gli extracomunitari rompono i maroni ai semafori. è di destra non capire che c’è un po’ più di storia da raccontare. che poi abbiano usato l’elicottero, fa solo ridere. ma sarà stata scena costruita per spaventarli. comunque sarà stata scena. teatro puro. comunque in questo momento la souzione per dare lavoro dignitoso ai lavavetri non c’è e neanche strumento per impedire la loro violenza (o insistenza). quindi, ognuno si prende le proprie responsabilità. loro si accollano le retate inutili e noi ci accolliamo questi che ci ricordano che abbiamo più soldi di loro. amen

    60. A coloro che fossero interessati, vorrei segnalare che da un po’ stiamo parlando dei lavavetri come se fossero una RAZZA. E non come singoli individui individualmente responsabili delle loro azioni.

    61. Questo post fà parlare da sè, prima si punta il dito contro le forze dell’ordine, colpevoli di avere fatto il loro dovere, colpevoli di avere portato un pò di legalità in una città dove ormai la gente fà ciò che vuole, ed infine si fà notare che si parla dei lavavetri come se fossero una razza, facendo immaginare che si parla di loro solo perchè si è razzisti.. non si è razzisti quando gente come quella ai semafori minaccia la gente, le offende, gli sputa in faccia o arreca danno alle loro vetture! sono senza parole. Stiamo sempre a lamentarci e ormai non ci accorgiamo più se è il caso o no di lamentarsi…ma tanto lo facciamo e basta, è diventato un mestiere anche questo.. solo che ce lo dimentichiamo giusto il giorno quando si và a votare

    62. L’emergenza richiede interventi massici e rapidi quindi anche l’elicottero se è il caso. Il controllo del territorio richiede una presenza costante e diffusa. E’ ciò che manca, si dice a causa della crisi finanziaria, del debito pubblico etc etc ma ciò è fuorviante, la crisi è causata dall’evasione fiscale, circa 100 Mld di Euro l’anno, base evasa in Sicilia attorno al 65%. Pagate le tasse dovute?

      http://epistemes.org/2007/10/02/padoa-schioppa-e-levasione-fiscale/

    63. Infatti…non si é razzisti…si é solamente INGORANTI quando si scrive “rumeni, zingari, extracomunitari”, come ho già avuto modo di spiegare

      Si é invece razzisti (o comunque intolleranti) quando si SOTTOINTENDE una connotaziona razziale per un lavoro (pur se illegale)

      Si é invece miopi quando si dice che i palermitani “sono maestri di tolleranza e ospitalità”, in questo purtroppo i miei cari concittadini si stanno equiparando al sentire comune Italiano che é tutt’altro che tollerante.

    64. Ma perchè Rosalio cancella i messaggi non offensivi di alcuni autori,mentre quelli di davide rizzo li pubblica tranquillamente, offendendo chi non si può difendere?
      dà dell’ignorante ad uno senza nemmeno aver letto bene cosa aveva scritto, ha elencato 3 etnie che di solito si mettono ai semafori di via perpignano, e sono veramente i rumeni, gli zingari (non li ha accostati ai rumeni) e gli extracomunitari senza distinguere la loro nazionalità, cosa che invece ha fatto il sig. rizzo con i suoi pregiudizi! ma il sig. rizzo intanto c’è mai passato da questo famoso semaforo? o forse scappa perchè sà bene che si ferma viene assaltato da tutti questi lavavetri che non sono per niente gentili

    65. Massimo ti invito a utilizzare l’e-mail per eventuali rimostranze (qui sono fuori tema) e a lasciare a me la moderazione dei commenti. Grazie.

    66. Se solo avessero costruito il sottopassaggio tutto ciò non sarebbe mai avvenuto….
      Ovviamento leggasi in tono ironico.

    67. Effettivamente vorrei capire perchè vengono presi di mira, dalle forze dell’ordine, i lavavetri e non chi li gestisce. In Via Perpignano, assieme a questi poveracci c’è anche un gruppetto di satolli indigeni che vende collanine e penne a sfera.
      Per cui, a rigor di logica, dovrebbero essere umili e striminziti, anzichè impomatati e superbi. Non ho le prove è chiaro, ma sembra strano solo a me?
      Questi tizi non li smuove nessuno, stanno lì anche dopo le incursioni della polizia, anche in presenza della solita coppietta di poliziotti municipali che ha occhi solo e solamente per chi tenta di svoltare illecitamente da via regione a via perpignano. E’ giusto, la legge prima di tutto.

    68. Caro Massimo
      come ho già avuto modo di scrivere passato 4 volte al giorno da quel punto fino a 3 anni fa.

      Inoltre rinnovo il mio concetto di ignorante (che non é a priori una offesa ma una constantazione), cioé di colui che ignora la differenza il significato della parola etnia (un rumeno apparterrebbe, se vogliamo dirla tutta, all'”etnia” indoeuropea).

      Sempre per la cronaca vivo a Parigi, lavoro in una multinazionale con 3 colleghi rumeni (oltre a una decina tra inglesi, marocchini, tunisini e tedeschi), e la mia ragazza sta completando la tua tesi di master alla Sorbona sull’integrazione dei gitani nell’Europa.

      QUINDI mi sembra di essere proprio TUTTO tranne che razzista. Sono (questo si) molto insofferente nei confronti di chi IGNORA il senso vero delle parole, e mischia nello stesso calderone concetti tra di loro distanti.

      Aggiungo (e chiudo perché mi sembra un discorso sterile) che in quanto sano (ed orgoglioso) detentore delle radici Arabo/Spagnolo/Franco/Anglosassoni, ho un brutto carattere ed é capitato anche a me di arrabiarmi con un lavavetri particolarmente nervoso o con un parcheggiatore troppo insistente, ed anche se non cambia il senso delle cose devo affermare che statisticamente mi sono sentito mandare a quel paese la stragrande maggioranza delle volte in puro dialetto palermitano e sono qualche volta in una lingua a me sconosciuta.

      Lancio un’ultima pietrolina: da attento conoscitore di Palermo (e di quella zona in particolare) aspetto che qualcuno (forse Massimo?) mi parli anche dei palermitanissimi soggetti che secondo semaforo (cioé quello nel centro delle due carreggiate, a 10m dal semaforo incriminato) ti aggrediscono per venderti le schedine del totocalcio o i gratta e vinci. Quelli a che “etnia” appartengono?

    69. Caro Davide, forse ti scaldi un pò troppo e non leggi bene quello che scrivono le persone, per caso ti ho detto che sei razzista?? mi pare proprio di no!! ma se tu fai il professore descrivendo chi sono i rumeni e gli extracomunitari, questo lo sò già da me, io stavo solo elencando una serie di persone che sono presenti ai semafori e non stavo associando le etnie tra di loro, cosa che invece hai fatto tu!! mi fà piacere che vivi in una multinazionale,ma li saranno persone per bene, io non stò parlando di razze. Ai semafori non è mi è capitato di incontrare palermitani che vendono schedine, però mi fido di quello che dici, e insieme ai rumeni,zingari ed extracomunitari non mi cambia niente se ci aggiungo anche i palermitani..capito? lo sò benissimo che certi palermitani sono peggio di quelli che ho incontrato io ai semafori. non è una questione di razza ma di gente che stà li per importunare le persone!
      inoltre volevo aggiungere solo per farti capire come la penso che a casa mia ho messo in regola un “signore” del ghana che è più signore di noi palermitani, colto ed educato, e quando posso aiutare persone che vengono da fuori lo faccio con vero piacere, l’importante che siano persone oneste!

    70. ah volevo dire… fino a 3 anni fà passavi 4 volte al giorno… beh anche io ..ma ci sei passato in questi ultimi mesi?? beh mi pare di no, ti assicuro che è diventato peggio, uno schifo!

    71. se cerchi sul dizionario italiano la definizione di “ignorante” è completamente diversa da quella che pensi tu, rimane solo una parola offensiva detta a sproposito

    72. @ stellina
      non credo ai miei occhi, ho letto bene? c’è ancora qualcuno che ha il coraggio di perpetuare luoghi comuni come: “è di destra non capire che c’è un po’ più di storia da raccontare”.
      dunque se sei di sinistra conosci e capisci la storia per scienza infusa? il solito boomerang dell’autoreferenzialità? ma usciremo mai da questa preistoria del pensiero? che mortificazione di ogni intelligenza, sigh!

    73. hai ragione, più generalista che di destra.
      di centro-destra direi.
      da schifagni

    74. Massimo, probabilmente non ci siamo capiti e mi scuso se sono sembrato offensivo. Continuo a ritenere che “ignorante” non sia offensivo ma se é percepito così me ne scuso.

      Riepilogo brevemente il mio pensiero:
      – abusivi: un problema sociale da risolvere
      – 1 elicottero e 20 pattuglie: eccessivo
      – extracomunitario non significa rumeno e rumeno non significa zingaro e comunque nessuna delle tre cose significa delinquente e comunque non sono “etnie”

      ps: se proprio non vuoi essere disturbato, la prossima volta puoi rispondere al lavavetri

      Lasă-mă în pace

      (pronunciato “lassam’in paci”)

      sembra siciliano…ma in verità é Rumeno!!! Toh…guarda guarda…vuoi vedere che abbiamo molto più in comune di quanto non si pensi (malo carattere compreso) 😉

    75. ok dario 🙂 mi scuso anche io per il mio malo carattere, io penso solo una cosa..che per discutere così animatamente tra persone oneste significa che siamo stanchi di vivere in una città bella come palermo nella illegalità più totale!!!
      praticamente la pensiamo quasi allo stesso modo, ma invece di combattere tra di noi dovremmo combattere uniti contro la delinquenza e l’inciviltà soprattutto di molti palermitani, indipendentemente dalla religione e dal colore politico, perchè alla fine il benessere, la legalità e la sereneità deve essere di tutti i palermitani
      riguardo i metodi utilizzati dalla polizia sicuramente avranno avuto dei buoni motivi…dovevano essere fermati, ma se mandavano solo 2 poliziotti in quel momento sarebbero scappati tutti e poi ricomparsi 2 ore dopo… un pò di scena ci vuole anche per questo 😉

    76. ciao alex e dario…sono pienamente d’accordo con voi…abbiamo un brutto caratteraccio.. ma usiamolo per farci giustizia con moderazione e senza esagerazioni
      ciao ciao

    77. @davide rizzo
      ribadisco troppe parole, troppa polemica, secondo me in molti commenti (i tuoi in testa) c’è solo il gusto della polemica sterile finalizzata all’esibizionismo della dialettica. Sono ultra convinto che un pò di ordine non dispiace a nessuno.
      Reputo che tollerare la pratica di un non mestiere come quello del “lavavetro” sia deletrio anche per chi lo fa..piuttosto che difenderli relegandoli in questo status che non è di lavoratori ma di accattoni sarebbe meglio che tutti noi autorità in testa ci scervellassimo per dare loro un lavoro anche il più precario e umile di questo mondo..non credi? Ma secondo me i primi che se ne “sbattono” delle sorti di questi uomini sono quelli che ne strumentalizzano il disagio per fare politica..di contro chi dice no al lavavetro come il sottoscritto manifesta la libertà di non avere imposto un servizio non richiesto denunciando quando l’imposizione sfocia in atti di violenza o danneggiamenti….L’ETNIA NON C’ENTRA NULLA…reagisco allo stesso modo al posteggiatore “palermitanazzo” che impone un “pizzo” tranne rarissimi casi in cui danno effettivamente un minimo di servizio senza pretese.

    78. @davide rizzo
      per concludere, rimango convinto del fatto che siamo maestri di tolleranza e ospitalità, è cosa risaputa non lo dico io. La cronaca non racconta di atti di intolleranza in città, almeno degni di nota, se ti fai un giro nel centro storico vedrai quante famiglie di immigrati si sono ben integrate nel tessuto sociale, ci sono diverse botteghe gestite da loro. Un solo distinguo va sempre fatto per il bene comune: delinquenti e onesti il resto sono chiacchere che nuociono a verità e giustizia…sarò presuntuoso ma il mio ragionamento è troppo lineare per indurre ad altre interpretazioni!

    79. peccato che i lavavetri erano 20 e alcuni di loro erano clandestini.

    80. quoto in toto peppe p

    Lascia un commento (policy dei commenti)