lunedì 11 dic
  • Si presenta “Valdesi blues” a la Feltrinelli

    Alle 18:30 verrà presentato a la Feltrinelli (via Cavour, 133) Valdesi blues, il nuovo libro di Daniele Billitteri. Interverrà con l’autore l’armonicista jazz Giuseppe Milici, autore di nove blues che costituiscono la “colonna sonora” del libro contenuti nel cd allegato al volume.

    Daniele Billitteri - “Valdesi blues”

    Sulla sabbia del Valdesi blues si consuma l’estate dei ragazzi di Palermo, tra un mojito e un Waka Waka. Vento caldo, pelle sudata, voglia di “schinio”, primi baci. Il dj manda tutti sul bagnasciuga coi piedi a mollo e guida la “social dance”. Ma all’ingresso si balla un’altra musica, quella dello spaccio. Una cartolina già vista dappertutto, a tutte le latitudini. Ma a Palermo nulla è mai come sembra e sotto la gramigna infestante dello spaccio c’è un’altra musica, un’altra storia, un altro progetto. L’FBAI stavolta si muove in grande stile. Perfino Giusi, la segretaria, viene inviata “sul campo” mentre negli uffici di via Montepellegrino arriva Andrea, un nuovo personaggio che si affianca a Muhammad, l’astuto aiutante marocchino di Franco Butera Amato. E nello studio della “Terrazza del Topo”, davanti alla “Scrivania della Mosca”, passa il “meglio” di una certa Palermo, una zuppa dove c’è di tutto: avvocati di mafia, anzi, avvocati mafiosi, salsamentari arricchiti, sbirri scarsi e sbirri bravi, burocrati delle municipalizzate. Un’indagine complessa e ricca di colpi di scena, senza rinunciare ai piaceri di una pasta alla tarantina o di un gelo di mellone a regola d’arte, mentre la città suona il suo blues un po’ malinconico, un po’ gaglioffo. Musica dell’anima, ritmo mai sincopato di una Palermo dormigliona che sogna tempi migliori e tuttavia non smette di vibrare, di amare, di soffrire. Ma anche di ridere. Leggera come un aquilone che, lassù, scambia due chiacchiere con le nuvole.

    Palermo
  • Un commento a “Si presenta “Valdesi blues” a la Feltrinelli”

    1. un libro molto bello, pieno di palermitanità a 360°, una testimonianza dei nostri tempi sornioni e decadenti.

    Lascia un commento (policy dei commenti)