martedì 17 ott
  • Spogliatoi dopo il derby, Notte bianca della Legalità, carri armati, pupi…

    WikiVas

    – 1 –

    Il giornalista Valerio Tripi ha pubblicato su YouTube un video che documenta «Cosa resta del derby Catania-Palermo del 3 aprile 2011: breve viaggio dentro gli spogliatoi dello stadio Angelo Massimino, subito dopo la partita. Tra schemi di gioco, appunti sulle marcature, bendaggi, tacchetti, medicinali e siringhe».

    Nessun sito Internet di informazione sportiva palermitana a parte MediaGol ha voluto pubblicare il video, inizialmente offerto in esclusiva dal giornalista, a quanto pare per non meglio precisati «motivi di opportunità».

    – 2 –

    Sabato 16 aprile è prevista a Palermo la Notte bianca contro la mafia. Il momento più atteso della manifestazione sarà alle 20 in piazza Verdi, quando saliranno sul palco magistrati, giornalisti e gruppi musicali che testimonieranno il loro “no” alla cultura di Cosa nostra. A organizzare il tutto – anche se la manifestazione non ha valore politico – il Comitato Cittadinanza per la Magistratura, un mix di giovani appartenenti o culturalmente vicini al movimento Muovipalermo, al Popolo viola, al Movimento cinque stelle e agende rosse. Proprio una esponente di quest’ultimo movimento, di nota matrice dipietrista, nel corso di una delle varie riunioni che hanno definito la scaletta della serata, ha posto il dubbio se invitare a parlare sul palco Pino Maniaci, direttore dell’emittente televisiva Telejato, più volte minacciato di morte dai boss. «È un condannato dalla giustizia, non può salire su quel palco. Ne rovinerebbe il buon nome», avrebbe sostenuto la donna, riferendosi alla sentenza della Cassazione che il 2 aprile ha confermato la condanna dell’ex “giornalista senza tesserino” per diffamazione. Il caso dovrebbe essere rientrato, ma il dietro le quinte della manifestazione pare tutt’altro che pacifico. Tornando alla scaletta della serata antimafia, originariamente gli organizzatori avevano pensato di alternare gli interventi sul palco dei magistrati e dei giornalisti con le esibizioni dei gruppi musicali. Niente da fare. I magistrati che parteciperanno hanno imposto che dovranno parlare per primi e che non assisteranno al concerto.

    – 3 –

    WikiVas se lo chiede da anni. Ma perché, un paio di volte l’anno, la città è attraversata dai carri armati? A che servono? Quale è il fine? Da dove partono? Dove vanno? Chi sa ce lo dica.

    – 4 –

    Tenete d’occhio prossimamente la nuova edizione di Italia’s got talent! su Canale 5. È prevista una sorpresa tutta palermitana.

    – 5 –

    Su YouTube la redazione di The immersion project, una sorta di programma culturale per bambini della tv inglese, ha caricato un video con protagonisti i pupi: Palermo puppets.

    – 6 –

    A WikiVas è arrivata un’e-mail che pubblichiamo volentieri:

    «La redazione di “Palermo in tasca” non risponde alle mail.
    Il chioschetto di via Duca della Verdura, incrocio con via Libertà, è l’unico punto in città dove si possono ritirare le copie della rivista. Perché non le mettono a disposizione anche in altri punti di informazione della città?
    Il barista delle Cremolose, nei pressi del chiochetto, afferma di avere avvistato i responsabili della distribuzione dalle 10 alle 11.30 circa, anche se l’orario di apertura del gazebo dovrebbe essere dalle 10 alle 12.30. Personalmente non li ho mai incontrati. Ho provato almeno 3 volte a prendere il giornale, ma ho sempre trovato chiuso.
    wikivasamu i manu»

    Attendiamo la replica del direttore e amico Pippo Amato.

    WikiVas (dal siculo “vasate”) è un’organizzazione locale e senza scopo di lucro che riceve in modo anonimo (e-mail), grazie a un contenitore (Rosalio) protetto da un potente sistema di facce di bronzo, piccole storie vere che altri media non hanno il tempo di raccontare. WikiVas più che di notizie vive di “rasche di pesce” e gossip, le cui fonti sono coperte da anonimato. L’organizzazione dichiara di verificare l’autenticità del materiale prima di pubblicarlo e di preservare l’anonimato degli informatori e di tutti coloro che sono implicati nella “fuga di notizie”. Alla fine il contenuto di WikiVas è tutta roba che non serve a un cazzo, ma almeno spera di strapparvi un amaro sorriso.

    WikiVas
  • 42 commenti a “Spogliatoi dopo il derby, Notte bianca della Legalità, carri armati, pupi…”

    1. Questa fesseria di non voler invitare Pino Maniaci???Mah…

    2. B
      E
      L
      L
      O
      assai questo numero di Wikivas!! ^__^
      Ora aspettiamo con “ansia” i schiffarati che si inventeranno la polemica ad ogni costo.

    3. Sugli spogliatoi dello stadio non mi pronuncio. In merito alla manifestazione, Pino Maniaci è un simbolo e per me dovrebbe essergli permesso di partecipare attivamente all’evento. I carri armati, credo, vengano spostati da una caserma all’altra per motivi logistici-organizzativi e per manutenzione. Così come un’automobile che resta ferma per anni si deteriora, anche un blindato di quella portata è soggetto a rovinarsi. Poi c’è un’altra ipotesi, assai inquietante: e se facessro scuola guida con i carri armati?? 😀 Non oso pensare alle conseguenze di un tamponamento.. eheheh
      Il video sui pupi siciliani è una bellissima iniziativa.

    4. Sulle Siringhe è chiaro che anche nel Calcio (come in tutti gli altri sport professionistici) è presente il DOPING.

      100 di questi video.

      Sui MILITARI ed I RELATIVI MEZZI, ti vorrei dire che non passano solo due volte l’anno ma passano anche 7 8 volte in un anno, in particolare passano da viale lazio via imperatore federico ed alla mattina prestissimo. si tratta di un’autocolonna che si sposta per ragioni operative e di addestramento tra le varie caserme ed i poligoni di tiro sopra bello lampo .

    5. D
      O
      P
      I
      N
      G
      ?

    6. interrogarsi sul perchè a volte colonne di carri armati attraversano (in verità poche via) palermo, mi sa di boutade.
      Hai presente l’Esercito Italiano? Le caserme? I Reggimenti corazzati? Ecco! è la casa dei carri armati.
      PS: Ma hai fatto il militare?….no vero ah ah ah
      A che servono? Bhè potresti arrivarci non credi?
      Quale è il fine? Se lo ignori la cosa è preoccupante.
      Da dove partono? Caserma Cascino, lancieri d’Aosta.
      Dove vanno? Esercitazioni, campi, poligoni.

    7. stupido cane.

    8. Apposto stupidocane, hai risposto alla domanda di Vass 😉

      Per quanto riguarda il video, ci sono una miriade di sostanze mediche che solo gli addetti ai lavori conoscono, quindi è abbastanza inutile trasformare il video in una “scoperta” sul mondo medicinale legato allo sport.

    9. Il farmaco che si vede nel video, hyalgan, altro non è che acido ialuronico. Le infiltrazioni intra-articolare si fanno una volta alla settimana – 2 ml di Hyalgan (20 mg)- per 5 settimane e servono per curare la gonartrosi (artrosi del ginocchio) tipica degli anziani o in questo caso anche dei giocatori di calcio (visto l’uso che fanno delle proprie ginocchia!).

      Niente doping, almeno in questo caso… anche se ammetto che non so esattamente quali farmaci sono considerati doping.

    10. L’unico medicinale che si vede nel video è un antidolorifico.
      E una busta per la siringa. Chi diffonde il video, evidentemente insinuando e provocando tendenziosamente reazioni (vedi commenti “ignoranti” sul doping… con l’antidolorifico… che tristezza!) merita la querela da parte del giocatore del Palermo che quel giorno ha usato quel medicinale (immagino di quale giocatore si tratta, ma non lo scrivo). Pseudo-giornalismo voyeur e squallido.
      Per quanto riguarda i professionisti dell’antimafia (non mi riferisco ai magistrati OVVIAMENTE), politici e movimenti (immobili), nonché saltimbanchi bla bla bla (devono campare pure loro), manifestazioni puerili che fanno ridere i mafiosi che fanno la guerra alla Sicilia, ma gli altri – i professionisti dell’antimafia – vorrebbero combatterli con la retorica e i fiori peraltro appassiti, ebbene, ANCH’ESSI sono SQUALLIDI solo se riescono a pensarlo di escludere un uomo solo e coraggioso come Maniaci; o forse è proprio perché è serio che vogliono escluderlo? Non è “in” ?, non è “fighetto”?

    11. secondo me un calciatore non dovrebbe assumere medicine prima di entrare in campo.
      Gli antidolorifici, forse non sono tutti prodotti vietati è vero, però che ci azzeccano le siringhe con il calcio???

      TENIAMO LA FARMACIA FUORI DAGLI SPOGLIATOI

    12. proponete il video degli spogliatoi per eveline di fuori orario.
      lo tsunami del calcio palermitano.

    13. minuto 0:44 del video sul calcio:

      si intravedono nel cestino diverse confezioni di siringhe aperte…

      queste cose lasciano senza parole.

    14. dimmi An drea.

    15. Per gli ignoranti, nel senso che ignorano : l’infiltrazione al ginocchio o qualsiasi altra articolazione, si fa per via orale, intramuscolo, endovena o con la siringa dentro la capsula sinoviale ?

    16. Carissimi,non siamo struzzi,cominciamo col dire che non vedo per quale motivo si debba attendere il pre o post partita per somministrare una importante terapia a un calciatore .E poi ,leggendo il bugiardino,l’acido ialuronico ha tra gli altri effetti propri quello analgesico e quello di prolungare l’azione di anestetici usati in combinazione ..e basti pensare alle le botte alle ginocchia o agli stinchi per capire che potrebbe essere utile per non sentire o diminuire gli effetti di un trauma.
      Le condizioni degli spogliatoi ,infine,con siringhe sparse qua e la’ sono davvero da brivido per l’incolumita’ degli addetti alle pulizie.

    17. Ragazzi, il farmaco che si è a base di acido ialuronico,si inietta direttamente nelle articolazioni per cercare di ricostruirle, fungendo anche da antidolorifico.Ci sono tantissimi altri medicinali che si usano esclusivamente per problemi ortopedici e fisiatrici.

    18. *un “che si” di troppo,sorry!

    19. Forza Catania

    20. Folklorista :@ Tu non hai mai giocato a calcio a livello profesionistico, forse nenache..all’oratorio.
      Quando il giocatore è indispensabile e “deve” scedere in campo, gli fanno infiltrazioni anche nel coccige..sono punture ammesse e che naturalmente hanno effetto limitato nel tempo per cui si infiltra appena prima la gara e durante l’intervallo.Sono soluzioni tampone che non risolvono all’origine la patologia però consentono al giocatore importante di scendere in campo.
      Smmai se devono fare “porcherie” , le fanno nel chiuso delle camere dei ritiri degli alberghi, dove non li cerca nessuno e ti assicuro che non lasciano tracce di nessun genere.

    21. ..confesso la mia ignoranza sulla lista delle sostanze ammesse ,ma l’acido ialuronico(ed e’ su questo che dovresti rispondere caro Giuanni),e’ una terapia cronica che non ha effetti immediati sull’organismo .Il sospetto invece e’ in cio’ che NON si vede,cioe’ l’eventuale contestuale somministrazione di analgesici o anestetici locali ad effetto potenziato dall’acido ialuronico (che io sappia ad esempio nel ciclismo il TORADOL viene considerato dopante,pur essendo un antidolorifico di uso comune).Nella medicina dello sport ,materia controversa,tante cose apparentemente genuine hanno nascosto imbrogli.FAmoso il caso della Juve (una ventina di anni fa)con le fiale di eritropoietina o altri ormoni.E ad aprire il caso fu proprio un filmato del genere.
      Comunque io non voglio da subito gettare discredito.Credo soltanto che ,di fronte a queste immagini,deve semmai aumentare la sorveglianza con le analisi pre e post partita.

    22. ragazzi forse non lo avete notato ma al minuto 0:44 del video sul calcio si intravedono nel cestino diverse confezioni di siringhe aperte…

      queste cose lasciano senza parole.

      le infiltrazioni di antidolorifico le avra’ fatte un calciatore, ok, e le ALTRE SIRINGHE?

      VI CHIEDO: SECONDO VOI è NORMALE CHE IN UNO SPOGLIATOIO SIA PIENO DI SIRINGHE USATE?

      QUESTE IMMAGINI RIMANDANO AD UN COVO DI TOSSICODIPENDENTI, NON ALLO SPOGLIATOIO DI UNA SQUADRA SPORTIVA.
      PURTROPPO LO SPORT PROFESSIONISTICO E’ INVASO DALLA FARMACIA E QUESTA NE è LA RIPROVA…

    23. ..sottolineerei anche la scarsa propensione alla ..ehm ..raccolta differenziata !

    24. Credevo che si trattasse di un misto tra ingenuità e ignoranza, invece forse è malafede, e sintomi dei soliti cervelli siciliani montati “arriviarsa” 😀 che devono, per forza, interpretare al contrario, e magari, per noia sociale inventarsi polemiche laddove non è opportuno.
      Condivido quanto espresso da Giuanni, che ha giocato a ottimi livelli ( 😀 ), io no, perché mi ero “smin…chiato” un ginocchio e per non farmi “infiltrazioni” spesso ho dovuto smettere presto di praticare sport ad alti livelli ed ho fatto il semplice dilettante.
      Tra l’altro nel video si vedono appena tre siringhe, altro che pieno!
      E’ vero che non tutti i calciatori ( non tutti 😀 ) sono “cime intellettuali”, ma se si dovessero dopare non lascerebbero le siringhe in quei posti e non lo farebbero nello spogliatoio… li prendete veramente per acefali?

    25. ..in ogni caso sono insensibili alla raccolta differenziata.
      ..sono contento di sapere che in un mondo che va al contrario come la Sicilia ci sia qualcosa che possa certamente considerarsi acriticamente pulita e genuina come il calcio ….

      Ma a pensar male ogni tanto non si fa peccato

    26. folklorista: pensi davvero che dei trogloditi come i calciatori sappiano anche lontanamente cosa sia la raccolta differenziata? 🙂

    27. ..tre siringhe,vero e’,dovrebbero essere 11,mah..speriamo almeno che non le riusino …..e cambino l’ago….
      (trolleggiando trolleggiando)

    28. Ecco, un altro esempio di cervello montato “arriviarsa” 😀
      Non abbiamo scritto che il calcio è “genuino”… abbiamo scritto che non sono acefali al punto di doparsi nello spogliatoio e lasciare TRE siringhe bene in vista… ammesso e non concesso che nel Palermo ci siano dopati e non solo calciatori che, come succede da decenni e regolarmente nel calcio, si fanno infiltrazioni consentite per potere scendere in campo.
      Folklorista, quando fai l’umorista sei molto divertente. Umore tipico da oratorio; come il calcio del quale parli.
      Spero che “partano” le querele da parte dei calciatori del Palermo e della società Palermo calcio, tanto per farvi levare il vizio di parlare ammuzzu e con cattiveria fuori dal comune, anche se dovuta a ignoranza dei fatti.

    29. GIGI capisco che tu intendi normale il fatto che ci siano 1 , 3 o più siringhe in uno spogliatoio, ma non vedo perchè la società dovrebbe querelare l’autore del video o Vassily visto che hanno soltanto mostrato quello che c’è dentro gli spogliatoi di due squadre professionistiche. (non è solo lo spogliatoio del Palermo, ma anche quello del Catania)
      Qui si commenta, c’è chi non ritiene eticamente piacevole la vista di questi farmaci e queste siringhe dentro lo spogliatoio. Non vedo dove sta il reato per cui dovrebbero partire le querele..

    30. @ derelitto,
      1) era consentito entrare negli spogliatoi e filmare? e poi diffondere le immagini? Tra l’altro anche qui si precisa che “per motivi di opportunità” nessuno voleva pubblicarle. Quale opportunità? Per evitare rischi se non avevano diritto di entrare nello spogliatoio?
      2) qui si leggono una serie di commenti allusivi, che insinuano sul doping, e su miscugli (il “prezzemolo” folklorista!)per camuffare medicine
      3) quello più grave, ed io se fossi parte in causa ti denuncerei, è proprio il tuo commento, dove insinui con un’affermazione grave che si presta a diverse letture e che getta discredito: “QUESTE IMMAGINI RIMANDANO AD UN COVO DI TOSSICODIPENDENTI, NON ALLO SPOGLIATOIO DI UNA SQUADRA SPORTIVA”.
      E mi fai la domanda addirittura? Oppure ti sei accorto di averla sparata grossa? E con te il “prezzemolo” folklorista ed altri che hanno seminato dubbi, sospetti, su un possibile doping, basandosi ADDIRITTURA su un antidolorifico.

    31. @gigi
      stai sicuro che non partiranno querele,poiche’ dovrebbero semmai essere loro denunciati per attentato alla salute pubblica (spogliatoi aperti con siringhe usate con evidenze di materiale biologico -sangue- sparse per i tavoli e forse pavimenti) ,mancato e illecito smaltimento di rifiuti speciali sanitari con taglienti.
      Basta che si parli del Palermo ,che qualcuno Te lo tocca e tu si che “raggioni arriviersa”
      Studia medicina e farmacologia e poi fammi sapere.
      Oppure vai da Guariniello e studia la storia del doping.
      Com’e’ che molti calciatori muoiono di SLA ? te lo chiedi ? per l’abuso a tinchite’ di antinfiammatori e antidolorifici.
      11 -3 = 8

    32. @gigi :Nessun esterno ..etc etc :non c’entra nulla,persino nelle sale operatorie (dove certo non si entra alzando il ditino come sul bus) e’ obbligatorio attenersi a certi comportamenti.Poi se ti informi i pulizieri di uno spogliatoio non sono abilitati allo smaltimento di materiale biologico e sanitario,proprio perche’ impreparati al trattamento obbligatorio che io non ti spieghero ma che tu non conosci.Sulla SLA ci sono evidenti certezze invece ,al contraio di quel che pensi,tanto e’ vero che molti la chiamano proprio la malattia dei calciatori:traumi continui e antidolorifici a canne=SLA
      Suppporre il doping :in questo momento non sai se igia’ sia stata aperta qualche indagine…sai come sono i pM..non ti chiamano la sera a casa avvisandoti..E loro non sono certo ignoranti come me.Il prezzemolo va un po’ su tutto,ma un po’ di cultura non fa male nemmeno alle trombe….Non capisco quali immagini io possa copiare da Te che critichi sempre :allora critichi te stesso.
      AAAMEEENNNN Ite missa est

    33. si vedere immagini di uno stanzone pieno di siringhe usate mi fa pensare a molte cose tra cui un covo di tossicodipendenti improvvisato, un ospedale (meno perchè li le siringhe vengo smaltite come rifiuti speciali) ma non certamente ad uno spogliatoio di una squadra di calcio.
      Ripeto qui non si tratta di una siringa usata, ma di diverse (sembra di vedere 3 o piu’ confezioni aperte). Ripeto, sarà anche legale utilizzare siringhe percarità, ma a me non piace. E’ ancora possibile esprimersi liberamente?

    34. Io oggi pomeriggio ridevo dopo essermi spostato da questa postazione per andare ad occuparmi delle mie faccende. Certo, non si possono interpretare attraverso il computer i toni. Mi è capitato di sorridere per un istante, da solo, mentre ero in una piazza che si chiama Place des Vosges. Perché immaginavo il look di folklorista. Non sono molti gli elementi che si possono usare, allora ho immaginato che la sua scrittura in questo sito, la “mise en page”… insomma l’ho usata come farebbe un grafologo. Ed in realtà è possibile, se la osservate attentamente ed immaginate la sua grafia tale e quale, come scrive qui.
      Io lo vedo come un fuodde, un po’ trasandato, mani sudaticce, capelli “arrizzati” tipo trenta centimetri in aria (come l’attore di eraserhead http://en.wikipedia.org/wiki/Eraserhead ) occhi spiritati, una sorta di pseudo-mistico che non ha niente di misticismo, solo stranezza, “un allumé” dicono a Parigi, e chissà perché un personaggio “has been”. Questo mi dice la sua scrittura dalla quale immagino la sua grafia. Comicissimo.
      😀 😀
      senza cattiveria

    35. finirete con l’innamorarvi?

    36. Gigi (aka Gigi_idk) stai ammorbando la metà dei siti/blog palermitanti con i tuoi sermoni kilometrici, contraddittori, provocatori e, ben più grave, sostanzialmente inutili, vuoti ed insignificanti.
      Ci hai fatto due maroni a) con il tuo “similpaese” ché, se cerchi su google, l’hai spammato su centinaia di post b) con il tuo punto di vista “parigino”.
      Ora… visto che come il mitico Prospero Pirotti (http://tinyurl.com/3qa723v) stai diventando il flaggello dei blog palermitani, mi chiedo e ti chiedo: ma a Parigi non ce l’avete un bello blog che così gli ammorbi la vita ai parigini??
      Dai… che noi qui abbiamo già i nostri c@zzi…

    37. Simona, non penso che arriveremo a quel punto 😀
      Pero’ è indubbiamente un personaggio sui generis, sicuramente meglio dei trolls che si nascondono dietro nick fasulli (nel senso che nascondono quello usuale per non farsi identificare). Ed è pure sintomatico, il personaggio folklorista di QUELLA tendenza comune dalle nostre parti : “semu i megghiu, so tutto io, ti insegno tutto io, ora te lo spiego io”. Infatti si vede che “semu i megghiu” dallo stato della città fallita – rispetto al mondo evoluto – socialmente ed economicamente.
      Se non si nascondesse dietro l’anonimato (folklorista invita me ed altri a un meeting ma non si vuole fare identificare) sarebbe pure un personaggio interessante, anche se ogni tanto è fastidioso con il suo delirio del presuntuoso.

    38. Parrino Folklorista, come dicevo sei un tipo sui generis. Dici INSIEME, cioè tu invisibile ed io ed altri presenti perché invitati? Non ti sembra strano questo tuo concetto di “insieme”? Certo, la follia che “non è di questo mondo” è quella più interessante, ma tu ti stai descrivendo come una sorta di teorico, o guru, che dispensa idee ma non si vede…
      😀 è proprio vero che hanno chiuso i manicomi 😀
      IT’S A JOKE!
      P.S. se mi inviti dal 20 al 28 e ci sei, sono certo di scoprirti ah ah
      di scoprire chi è questo parrino “maître à penser” di quelli che si vedono nei “movimenti”.

    39. Signori! Dominio.
      Ma un vi siddia? 🙂

    40. Vi invito a essere rispettosi nei vostri commenti e a rimanere in tema. Ho già rimosso alcuni commenti contrari alla policy. Grazie.

    41. @gigi
      Non mi ritengo un maestro.Il mio desiderio e’ quello di confrontarsi per far nascere idee comuni o semplicemente per ritrovarle insieme.Le idee camminano da sole ,hanno le gambe diceva Falcone ,gli uomini possono anche essere pieni di difetti.Ma una buona idea attraversa la storia.L’uomo prima o poi lascia la storia.

    Lascia un commento (policy dei commenti)

Spogliatoi dopo il derby, Notte bianca della Legalità, carri armati, pupi... , 1.0 out of 5 based on 1 rating