giovedì 19 lug
  • Leoluca Orlando

    Orlando “striglia” la maggioranza a Villa Niscemi e prova a ripartire

    Ieri il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha presieduto un vertice con tutti i consiglieri comunali di maggioranza e i componenti della Giunta per impostare il lavoro del prossimo anno.

    L’obiettivo è quello di impostare il lavoro del prossimo anno per un «proseguo del positivo e peculiare cammino di rinascita e cambio culturale della città di Palermo. Una città che vuole essere sempre accogliente e innovativa, coniugando la innovazione con l’attenzione ai bisogni della città, superando zone di arretratezza ma anche curando l’arredo e il decoro urbano».

    Fra i temi affrontati, il piano regolatore generale, le pedonalizzazioni, le aziende partecipate, il bilancio e il sistema delle entrate, la regolamentazione dei mercati, il rafforzamento delle Circoscrizioni, la cultura dell’accoglienza. Particolare attenzione è stata dedicata al tema del personale, per il quale il sindaco ha chiesto al presidente del Consiglio comunale, Salvatore Orlando, la convocazione di un apposito momento assembleare nel prossimo mese di gennaio. Tema dell’incontro è stato anche il necessario e proficuo rapporto con tutti i livelli di Governo, regionale, nazionale ed europeo.

    Trapela dall’incontro anche il riconoscimento di alcune criticità dei primi mesi del secondo mandato e un po’ di nervosismo per i 46 rilievi mossi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze oltre alla sensazione di un attacco all’esperienza di governo della città da parte degli avversari politici e la necessità di serrare le fila in vista di nuovi eventi nella politica regionale, che ha portato alcuni soggetti sostenitori del sindaco altrove, e delle elezioni nazioali di marzo.

    Palermo
  • Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.