lunedì 23 ott
  • Pensieri in libertà sui posteggiatori abusivi palermitani

    Quella dei posteggiatori abusivi a Palermo è un’annosa questione.

    Le dinamiche relazionali che l’utente della strada instaura con i posteggiatori si collocano in un ampio spettro; nella migliore delle ipotesi si va dall’indifferente sopportazione di un presunto servizio non richiesto, mentre nelle peggiori si arriva alla rassegnata sudditanza di chi deve lasciare incustodito un bene patrimoniale quale l’auto o la moto, molte volte frutto di sacrifici, di risparmi e di debiti, che rimane così alla “mercè” di questi individui.

    Ma chi sono i posteggiatori?

    Molte volte sono persone che vivono al limite della legalità e che hanno trovato un modo di imporre al prossimo il pagamento di una micro-tangente. Infatti, nessuno si sognerebbe di chiedere ad un passante occasionale di indicargli un posto libero dove riporre la macchina, dandogli in cambio qualche moneta.

    Ma che utilità danno i posteggiatori?

    Nessuna, infatti è chiaro che i posteggiatori nulla possono verso i tutori dell’ordine e non rischiano certo di venire alle mani con gli spregiudicati ladri di auto o moto in azione nella città. Del resto rischiare per proteggere il veicolo di uno sconosciuto che ci ha elemosinato 50 centesimi o un euro, a che pro? Ecco perché i posteggiatori all’arrivo delle guardie o dei ladri si allontanano opportunamente o più semplicemente si voltano da un’altra parte con aria indifferente.

    Ma quanto guadagnano questi posteggiatori?

    A detta di un recente servizio giornalistico che ne ha interpellato diversi, i posteggiatori abusivi dichiaravano al cronista una media di 30 euro (dico trenta euro) al giorno di guadagno.

    Basta però svuotare le tasche a qualcuno di questi signori e ci si accorge che riescono a raccogliere somme ben più consistenti e a chiudere la propria giornata fatta di fischietti e di segnalazioni viarie con qualche centinaio di euro in tasca al giorno. Questa ipotesi, viene suffragata da un altro articolo giornalistico di cronaca, probabilmente sfuggito ai più, riguardante un posteggiatore tratto in arresto dalle forze dell’ordine a seguito di una lite con un utente della strada, al quale, riferiva l’articolo, sono stati sequestrati circa150,00 euro in monete frutto dell’attività di guardamacchine.

    Visto che non penso che un posteggiatore si porti dietro il peso in monete dei proventi dei giorni precedenti, è facile presumere che il fardello di monete rinvenuto fosse il provento di una sola giornata lavorativa. Contestualmente viene da domandarsi a quanto sarebbe ammontato il suo guadagno se non fosse stato bruscamente interrotto nella sua attività dall’arresto (cercando di prendere in esame una media di 75/150 euro giornalieri e conteggiando solo venti giorni lavorativi con la settimana corta, si può presumere un guadagno oscillante tra i 1500,00 e i 3000,00 euro mensili, esentasse).

    Questa lucrosa rendita non è sfuggita a menti criminali più spregiudicate e violente, che hanno da tempo monopolizzato le zone più redditizie della città, facendo sloggiare i precedenti posteggiatori. Questi nuovi arrivati non esitano ad imporre un tariffario agli ignari utenti della strada, accompagnando spesso le richieste con frasi allusive e sibilline o addirittura si avvalgono di squadre di extracomunitari per operare un controllo più capillare delle zone battute più frequentemente dalle forze dell’ordine.

    Ma le forze dell’ordine che fanno?

    Le forze dell’ordine, spesso sollecitate dalle segnalazioni dei cittadini esasperati, si muovono qualche in roboanti blitz che si chiudono con mirabili articoli stampa, che parlano di sanzioni, identificazioni e verbalizzazioni di decine di individui.

    Peccato che l’esercizio di posteggiatore abusivo in Italia sia sanzionato solo da una semplice contravvenzione del codice della strada, infatti all’art. 7 il punto 15 bis recita:

    “Salvo che il fatto costituisca reato, coloro che esercitano abusivamente, anche avvalendosi di altre persone, ovvero determinano altri ad esercitare abusivamente l’attività di parcheggiatore o guardiamacchine sono puniti con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 652 a euro 2.620. Se nell’attività sono impiegati minori la somma è raddoppiata. Si applica, in ogni caso, la sanzione accessoria della confisca delle somme percepite, secondo le norme del capo I, sezione II, del titolo VI”.

    Tradotto per i poco avvezzi alle cose di legge “aria fritta”. Infatti viene da domandarsi, quale deterrenza può avere la sanzione del codice della strada nei confronti di un pregiudicato? Il più delle volte (sempre) i posteggiatori abusivi non pagano alcuna sanzione, in quanto sono senza fissa dimora e nullatenenti e i verbali vanno in prescrizione o si trasformano in inutili cartelle esattoriali.

    In conclusione qualcuno potrà dire che questi posteggiatori abusivi essendo occupati in questa lucrosa attività si asterranno dal fare altri crimini, altri sosterranno che bisogna pretendere che le forze dell’ordine (Polizia, Carabinieri, Vigili urbani, Finanza …..) non diano tregua a questi signori verbalizzando e confiscandogli quotidianamente le somme percepite nella loro attività, altri potranno richiedere sanzioni di tipo penale nei confronti di questi comportamenti e altri ancora potranno disquisire in altre maniere, ma sta di fatto che il cittadino onesto …..come sempre dovrà pagare!!

    Ospiti
  • 44 commenti a “Pensieri in libertà sui posteggiatori abusivi palermitani”

    1. Il posteggiatore abusivo è la MAFIA! la maggior parte delle volte il suo ruolo consiste nel “proteggere” l’auto o la moto da eventuali furti o danneggiamenti, guarda caso questi furti e danneggiamenti verrebbero proprio dal posteggiatore in questione… cucì! fammi pigghiare u’cafè… ma solo a Palermo esistono i posteggiatori?

    2. Il posteggiatore abusivo può essere visto in due modi:
      1- una persona che chiede la carità e in cambio ti indica dove c’è un posto vuoto e ti aiuta a fare manovra;
      2- un estorsore;
      del primo tipo ce ne sono, molto indiscreti, soprattutto extracomunitari che non si lamentano per 40 cent.
      Il secondo tipo ti chiede il pizzo, tui dice come e dove posteggiare e si infastidiscono se scegli un posto diverso da quello che ti hanno indicato. Con loro la tariffa fissa va da 1 euro in sù.
      Provate ad andare a piazza San Domenico e scoprirete quale tipo c’è!
      (una volta nel suddetto luogo i loschi tipi “lavoravano” nonostante la presenza di un auto della Polizia Municipale)

    3. e’ una vergogna,
      una vera vergogna,
      non li sopporto, sono maleducati,
      arroganti,
      li farei arrestare tutti

    4. Come e perché nascono i posteggiatori abusivi?.
      Nascono, uno, dalla mancanza di servizi. Un po’ come la pirateria di qualunque tipo. Se un servizio non é regolamentato, o se il servizio regolamentato costa troppo, si sttiva un meccanismo piratesco alternativo.
      Quindi, chiediamoci da dove viene, questo abuso, prima di tutto.
      In secondo luogo, anche in assenza di queste condizioni, si fa leva sul palermitano che deve lasciare la macchina sotto al posto dove deve andare, ossia la diseducazione palermitana. Esiste in questo, anche una certa connivenza, con il posteggiatore.
      Spesso, devo dire, quando uno mi vorrebbe costringere a pagare in un posto dove posso stare, se insiste, me ne vado, e vado a parcheggiare anche più lontano, ma non mi interessa cedere al ricatto estorsivo del ‘questo territorio é mio’. Oppure minaccio di chiamare i carabinieri. A volte mi hanno detto ‘miiiicome se la piglia!!, a volte ‘ma la macchina la trova?’.
      Per dire.
      A parte tutto ho fatto un calcolo sciocco di quanto si possa guadagnare:
      mettendo che nei luoghi di maggiore frequentazione si possano movimentare circa 100 auto al giorno (ed é una cifra in difetto), si moltiplichino per 1 euro che é la tariffa media richiesta, fanno 100 euro al giorno, per 1 sett. fanno 700 a settimana e 2800 al mese, mica poco.
      Anche ammettendo un pizzo da pagare, per l’occupazione territoriale al zonista di turno, é un lavoro poco impegnativo e molto remunerativo.
      Che dire? Ci proviamo anche noi?

    5. quella dei posteggiatori è una razza che odio è il primo scalino di tutta la (permettetemi il termine) merda che ci tocca subire a palermo.
      paradossalmente preferisco chi ruba, rischia e delle volte viene anche beccato e non questi parassiti arroganti, credetemi ci vuole la faccia… per fare i parassiti-posteggiatori

    6. Ragazzi che dire:
      mattina, alcuni mesi fa’, piazza Unità d’Italia (Sperlinga), davanti l’Ufficio Postale, posteggiatore MOLTO arrogante con berretto simile ad un rappresentante delle Forze dell’Ordine, che ti inseguiva se non gli davi i soldi e quando perdeva la calma dava anche pugni sulla macchina in movimento. Poco più in la’: Pattuglia della Polizia! Eureka, mi viene un’idea. Vado dai poliziotti, segnalo il posteggiatore abusivo (non l’avevano visto?) e racconto le sue malefatte.
      Risposta dei TUTORI dell’Ordine: venga in Questura e sporga denuncia. “scusi, ma perchè devo denunciarlo io, fornendo nome e cognome? Lei non lo vede? è li’! è abusivo, di certo. Se quello viene a sapere che IO (nome e cognome) l’ho denunziato, domani me lo trovo sotto casa e mi gonfia di botte….”
      Morale, sono stata redarguita perchè a Palermo “nessun cittadino fa il proprio dovere”. La Polizia ha bisogno che un cittadino vada a sporgere denuncia per qualcosa che loro hanno sotto gli occhi!!!!
      Da piangere!

    7. Se ti dico posteggiatore, cosa ti viene in mente ?!?!?!

      Buongiorno/Buonasera.

    8. I poseggiatori abusivi guadagnano molto più di quanto non si immagini.. recentemente ho ascoltato una conversazione tra uno di essi che “lavora” nei pressi della stazione centrale, il quale dichiarava che dal giorno successivo si sarebbe preso una settimana di ferie in quanto molta gente non era ancora rientrata a lavoro e a lui non conveniva andare a lavorare per guadagnare solo cento euro al giorno… no comment… e cmq una volta ho chiamato i carabinieri perchè uno di essi che bazzica la zona di pizza Magione, in seguito al mio rifiuto di pagare il pizzo, non appena mi sono allontanata mi ha graffiato la macchina in modo vistoso. Mi hanno risposto che se volevo potevo andare in caserma e fare una denuncia contro ignoti… cose da pazzi

    9. Piazza marina, di fronte Franco u vastiddaru.
      “No, cucì, non ho spicci, al ritorno ti rugnu”
      ((avrà avuto 12 anni al massimo)”amunì, ci penso io tu rugnu io u resto, quanto hai? a 100 euro ci arrivo!”

    10. …il pizzo questo maledetto.
      diceva una vecchia frase: UN INTERO POPOLO CHE PAGA IL PIZZO E’ UN POPOLO SENZA DIGNITA’
      credo che se nascesse un comitato addiopizzo ( quello che c’è ha già parecchio da fare…)contro i posteggiatori abusivi potrebbe riuscire nell’impresa di farli sparire.
      palermitani di tutta la città unitevi!!!
      pequod

    11. Sono un emigrante 🙂
      vivo a Roma. Qui ci sono i posteggiatori così come a Palermo, la maggior parte sono napoletani e fanno schifo come quelli di casa nostra. Tutto il mondo è paese…

    12. L’adottare la tattica, dell’assenza di offerta, allora, come a volte faccio io, non potrebbe essere un buon metodo?
      Ci si sobbarca di trovare parcheggio più lontano, ma di non cedere al ricatto.
      Potrebbe essere una strada. O no?

    13. Potrebbe essere una strada, hai ragione.. anche se devi correre il rischio di subire danni. A me è successo. Però continuo a non pagare. Ma finchè siamo in pochi le cose non possono cambiare. C’e’ addirittura gente che lascia persino le chiavi della propria auto al posteggiatore… assurdo. E’ veramente un grosso problema. Uniamoci.

    14. ciao sono domenico
      sono passato di qua e ti lascio un messaggio
      ti va di partecipare al mio blog?

    15. Abito alla fine di via Catania, per intenderci tra la via Malaspina e la via Cusmano, ed è un autentico strazio di posteggiatori extracomunitari, che oltre a chiedere continuamente denaro creano un caos indescrivibile. Ho chiesto diverse volte l’intervento dei Vigili Urbani i quali mi dico che provvederanno etc… Nulla è stato mai fatto, e loro proliferano alle nostre spalle. Adesso sono ormai quattro, fanno posteggiare auto ovunque sotto gli occhi compiacenti degli ausiliari del traffico AMAT, i quali dovrebbero multare chi non ha la scheda parcheggio, invece chiedono ai tizi di colore di metterne una nelle auto lasciate loro in custodia. Roba da matti! A cosa servone le strisce blu ?

    16. Marco, l’altro giorno, parcheggio a piazza s.Oliva. Gratto la mia scheda parcheggio (ne tengo un paio in macchina alla bisogna), il posteggiare mi vede, e mi bussa sul vetro (cosa per me insopportabile, cmq). E mi dice non é quella la scheda é questa qui (avevano cambiato il gestore di quella zona che era l’apcoa (famigerata). Smetto di grattare la scheda ormai inutilizzabile, apro lo sportello, e gli dico velocemente, ‘grazie, ora vado a comprarla’, e mi allontano più veloce della luce, fino al tabaccaio, che le vende, accompagnata dal commento dei parcheggiatori ‘miii, vedi questa, si fa 1 km (erano 100 mt al massimo), p’accattari la scheda’ (della serie, ma vedi che miserabile). Comprate un paio di schede, grattate e messe a posto. Punto.
      Il pizzo già lo pago alle zone blu, non intendo pagare un doppio pizzo, Marco.
      E cmq, se vedi queste connivenze, con gli ausiliari denuncia la cosa al difensore civico, all’Amat (anche via mail), a qualcuno, cmq.
      Va bene la tolleranza verso i cittadini (a volte sotto casa sto 40 min. a cercare parcheggio, ma se devo salire e scendere la lascio in posizione irregolare ed in genere c’é una certa tolleranza). Ma la tolleranza con gli abusivi, mi sembra un eccesso, come dici tu.
      (PS. io sto in Via Agrigento, ti capisco eccome).

    17. Perchè avete cancellato il mio intervento??
      Cosa ho detto che non andava?

    18. Davide il tuo commento è stato rimosso perché violava la policy dei commenti.

    19. Ho letto la policy dei commenti e devo dire che ho notato un bel po’ di limitazioni, che non approvo del tutto.
      Se non sono libero di dire la mia nemmeno sulle nostre realtà sociali, tanto vale non scrivere su questo blog.
      Io non credo di aver offeso nessuno direttamente con quel mio commento. Avevo solo fatto un paio di constatazioni.
      Se vogliamo chiudere gli occhi, chiudiamoli.
      Io non ho più niente da scrivere su questo blog.
      Questo è il mio secondo e ultimo commento.
      Buona cancellazione.

    20. Ad Altavilla Milicia ora ci sono 3 posteggiatori che ti rilasciano un biglietto con cui identificano le macchine di chi ha pagato, non ho voluto pagare e questo mi fa: “se poi gli rompono la macchina non se la deve prendere con me, io non ne voglio sapere niente!”
      La cosa + allucinante è che molti mi hanno detto: ma poverino, è solo un posteggiatore, e poi è pure simpatico, per un euro poi che ti costa? Mi costa che io ci vado ogni giorno a mare o quasi e quindi un ‘ero diventa 7 euro a settimana!
      Finchè ci sarà chi paga ci saranno sti avvoltoi, e tutti sono felici e contenti di pagare senza neppure rendersi conto che è un pizzo, perchè a Palermo ormai o ci sono zone blu o ci sono i posteggiatori, e la maggior parte paga senza neppure chiedersi per quale motivo uno dovrebbe pagare per un posto pubblico!

    21. Beh.. qualcosa dobbiamo pur farla. Ho chiamato 50 volte i vigili… ma i posteggiatori sono sempre qui e poi, appena passano quelli dell’amat, vengono al bar qui sotto a prendersi un caffè, scrivono le macchine che non hanno pagato il posteggiatore extracomunitario, perchè in quelle, appena passano lui mette il tagliando sopra il vetro incastrato sotto il tergicristallo. E loro fanno finta di nulla. CHE VERGOGNA !

    22. NO COMMENT..FINO A QUANDO NN SUCCEDERà QUALCOSA DI TRAGICO NESSUNO FARà NIENTE…PRIMA O POI CI SCAPPA LA RISSA CON LA COLTELLATA NE SONO SICURO..NN VEDO L’ORA DI ANDARMENE DA QUESTA CITTà DI MERDA..E LE FORZE DELL’ORDINE NN FANNO NIENTE..CERTO A LORO QUANDO GLI CHIEDONO IL POSTEGGIO MOSTRANO IL TESSERINO..E..SCUSI..PREGO..VADA CHE LA GUARDO IO LA MACCHINA..BAH.LA MAFIA è DENTRO NOI..NN INTORNO A NOI..

    23. Che dire, la mia continua lotta alla ricerca di fottere il posteggiatore di turno, cercando di nn posteggiare dov’è lui nn c’è, oppure dicendo ke i soldi glieli do al ritorno (momento in cui puntualmente nn c’è più perkè nn gliene può fregare un c***o (mi auto censuro)di guardarti la macchina, è veramente snervante…ultimo episodio, ma nn sarà l’ultimo ke mi capiterà, domenica per PALERMO-ROMA, nella piazza dove c’è la pompa di benzina in viale strasburgo poco prima della RAI sulla destra. Già conoscevo lo spiazzale e i simpatici posteggiatori ke stanno li, tanto ke una volta c’ero andato a posteggiare e mi venne “chiesto” con tanta facilità:-buongiorno 5 = C I N Q U E….Euro!-. Ero con un mio amico,e quindi rispondo:- QUANTO ?!?!? -. Avevo sentito bene, faccio retromarcia, il posteggiatore mi ferma e mi dice:- Va be, dai quattro euro.——- Viene da ridere ,ma è veramente drammatica la situazione e la convinzione con la quale si chiedono 5 euro e sopratutto il fatto ke mi fai il favore di farmi addirittura lo sconto a 4 euro……!!! Detto questo alla fine la macchina lo posteggiata nella stessa piazza, in un angolino senza dare soldi al posteggiatore, non so come non se ne sia accorto…! Cmq ritornando a PALERMO-ROMA eravamo con due macchine e un mio amico gli da 2 euro, li guardano e uno dice :- Io non me la prendo la responsabilità per 2 euro, dovevate vedere la drammaticità e la serietà con cui venivano dette queste parole, ovviamente in italiano stretto! Dopodichè il padre del mio amico li per lì essendoci famiglia e cose varie gli da 5 euro per tutte e due macchina a malincuore ovviamente….!Il posteggiatore con mezzo sorriso dice:-…già cinque euro va un pò meglio……………!!!!E l’altro invece nn era tanto convinto…cose di ammazzarlo…..!Cmq alla fine il mio amico prende il cellulare e prova a chiamare la polizia, almeno un pò i co***ni(mi riauto censuro) gli si devono rompere a questi bastardi? Beh dopo due tentativi nn risponde nessuno al 113……….NO COMMENT!!!

    24. Dopo la telefonata a vuoto al 113, abbiamo visto per caso una macchina dei carabinieri e gli abbiamo spiegato la situazione….Ci hanno detto ke ci sarebbero andati….e chi ci crede!!! Erano i classici carabinieri sulla Punto ke si fanno la passiata!!!
      Cmq io so solo ke in giro c’è sempre più gente ignorante ke si sta arricchendo perkè risulta nullatenente, non paga tasse, fa tanti “lavoretti” ke lo stato nn ritiene penalmente perseguibili, mentre il “povero” impiegato borghese ke paga di tasse la metà dello stipendio se la prende sempre di più nel c**o! Cmq ritornando alla discussione principale penso ke se veramente si volesse, tramite una legge specifica, e una task force della polizia o dei carabinieri, nn sarebbe così difficile visionare giornalmente i punti nevralgici della città dove si piazzano puntualmente i posteggiatori, il fatto è ke allo Stato fa comodo avere questa gente piedi piedi , invece di averla nelle carceri oppure a fare altre cose losche, tanto il cittadino è sempre pronto a pagare e a subire da tutti….Io mi chiedo ma in un o Stato anarchico si subiscono più o meno ingiustizie di quelle ke subiamo noi cittadini onesti???Io penso ke l’Italia sia un paese garantista(per chi commette reati,(((vedi INDULTO))) e ke sopratutto noi cittadini non abbiamo le palle per ribellarci a quattro gatti ke ci chiedono i soldi per mettere la macchina in un luogo pubblico!!!L’UNIONE FA LA FORZA……..E’ UN DETTO…..ke si applica bene alla nostra società pochi fanghi si uniscono e comandano la città…..Migliaia di persone si fanno i cazzi loro e non sono nessuno!!!Io credo ke quando ci scapperà il morto per una lite per il posteggio si farà un pò di pulizia ma poi tutto tornerà come prima…….CMQ LO DICO DA ORA: CENTRALINI DELLA POLIZIA E DEI CARABINIERI PREPARATEVI PERKE’ VI CHIAMERO’ SEMPREEEEEEEE FINO ALLA NAUSEA!!!!!!!!!!

    25. Un’ultima cosa……penso che comunque i posteggiatori nn siano tutti cattive persone….mi capita spesso di dargli i soldi di proposito quando nn me li chiedono…….!!! Si vede se una persona bisognosa nn è un deliquente e ha la delicatezza di farti la cortesia di aiutarti a posteggiare senza pretendere nulla…..ma quando c’è la pretesa……mi incavolo come una bestiaaaaaaaaaaaa

    26. Cmq penso ke una policy dei commenti non fa altro ke trasformare questa discussione in
      “PENSIERI LIMITATI SUI POSTEGGIATORI ABUSIVI” al controllo del proprietario del sito. Cmq il sito è suo è può farci quello ke vuole

    27. Non se ne può più tu giustamente difendi la legalità nei commenti precedenti. Quanto alla policy dei commenti esiste proprio per impedire e contrastare commenti che in parte o in tutto violino la legge. Spero di averti chiarito il perché della sua imprescindibilità.

    28. Io sono stanco di vivere a palermo ecco perchè a Luglio finalmente andrò via da questa città di merda. Non da lavoro, rispetto, c’è gente che mette la musica ad alto volume che ti stona i timpani. Le persone criticano chi stà fuori è che lavora seriamente. Dopo si lamentano tutti che sono disoccupati.Poi c’è gente che sputa e piscia sui muri oppure a terra. Si vede che sono solo io a notare questa situazione.
      Più di una volta mi sono affacciato da casa mia dal balcone è dei sabati degli ubriaconi pisciavano sui muri oppure sputano a terra. Ma che pensano che nella via dove abbito è un porcile?
      Io come cittadino sono incazzto nero con questa città di merda. Ma come ci sono degli zingari che fanno le stesse cose è dicono che sono dei selvaggi . Allora il Palermitano che cosa è una merda?
      Quindi prima di dire che Palermo è bella diciamo che e una città incivile che critica gli altri.
      E’ non sa fare autocritica?

    29. Perchè aspettare luglio?

    30. Michele gradirei un linguaggio più consono. Grazie.

    31. Ciao Michele…buon viaggio…io intanto ritorno!!!

    32. Senza parole, o forse troppe (ma meglio evitare qui..) per tutto quello che tocca vedere,sentire e subire quotidianamente in questa “città” di primitivi,incivili e mafiosi. NON DATE MAI SOLDI AI POSTEGGIATORI,SE FARETE ANCHE VOI COSì VEDRETE CHE SPARIRANNO UN GIORNO PERCHE’ MANCHERA’ LORO IL GUADAGNO E CAPIRANNO CHE SIAMO UN POPOLO CIVILE E DICIAMO NO AI RICATTI E AL PIZZO. RIBELLATEVI. SIAMO UNA CITTA’ INTERA CONTRO POCHI. Ma sono certo si tratta solo di parole tanto la mentalità del palermitano non cambierà mai,convinto che quei 20 centesimi che darà domani saranno troppo poco per influire su un’organizzazione mafiosa troppo grande. RIFLETTETE GENTE

    33. Ciao a tutti.

      E’ stata indetta una nuova petizione, all’indirizzo

      http://firmiamo.it/viaiposteggiatoriabusividallestradedipalermo

      Si spera che abbia una diffusione capillare, grazie all’aiuto di tutti voi. Passate parola!!

    34. ciao a tutti sono un ragazzo di 26 anni che nell’ultimo periodo,forse anche per colpa della crisi, sta notando una massiccio peggioramento del problema posteggiatori abusivi. Se notate ormai sono in tutte le strade di Palermo…ho visto veramente cose incredibili ultimamente un mese fa a piazza marina ho visto una baby gang aggredire 2 posteggiatori abusivi di colore era un sabato sera…sentivo che inveivano contro di loro insieme alle mazze che brandivano per minacciarli e alla fine si sono accordati ke superato l’incasso di 10 euro tutto il resto dovevano consegnarlo obbligatoriamente ai ragazzi ke sono stati li tutta la notte a controllarli…A p.zza bellini proprio dietro il comune vicino dove abito, i parcheggiatori abusivi palermitani hanno subaffittato la piazza a stranieri ke stanno li al posto loro e pagano giornalmente nn so quale cifra “d’AFFITTO”….sabato scorso ho posteggiato a p.zza san domenico ho pagato i posteggiatori sono andato in vucciria e da lontano ho sentito il botto di una macchina che mi aveva tamponato…ritornato li il tamponatore era fuggito i parcheggiatori che erano a 5 metri nn hanno sentito ne visto niente e mi hanno anche rimproverato per aver posteggiato li dove mi avevano indicato loro…secondo voi nn avrebbero dovuto rimborsarmi loro il danno dopo che li ho pagati???invece niente nn hanno voluto sentire storie…signori questo è PIZZO altro che ammortizzatori sociali….leggevo delle sanzioni amministrative che ogni tanto il comune infligge a questi elementi…ma l’unica soluzione, scartando quella molto improbabile della regolarizzazione dei soggetti, è quella di fare diventare questo reato penale e nn più amministrativo affinchè possano essere arrestati o scoraggiati a scendere in strada…DOBBIAMO ESSERE NOI A MOBILITARE L’AMMINISTRAZIONE…bisogna raggiungere credo 500000 firme per poter fare una proposta di legge…chiedo gentilmente a chi è competente in materia di leggi..petizioni..ecc e vuole aiutarci a risolvere questo disastroso problema di metterti a disposizione…potremmo anche partire da un gruppo facebook o qualcosa del genere per raccogliere adesioni e le sfortunate esperienze di molti….io mi metto a disposizione aspetto risposte o aggiornamenti se magari è già stato fatto altro… vi ringrazio per il tempo dedicatomi a presto Gaetano

    35. avete visto cosa è successo ? i posteggiatori hanno acquisito un posto di lavoro ben retribuito esentasse . Vi racconto una storiella posteggiavo la macchina in una strada dove esiste un posteggiatore storico, posteggiavo alle ore 8 e riprendevo l’auto alle 18.00 dando un euro e non avendo per rispots grazie .
      una sera il posteggiatore mi disse : Caro dutture d’accordo non ci semu! lei lassa a machia a matina e la ripigghia a sira , un posto occupato per tutta na iurnata tutto chistu cu un euro si leva u pinseru . ed io cosa cosa sta dicendo ? mi risponde: ma lei chi pensa ca mi muovo ra casa per meno di 300 euro na una iurnata.
      allibito gli tolsi l’euro che gli avevo dato e non posteggiai più in quella strada.
      Considerazioni io non ho mai guadagnato 300 euro al giorno, ed inoltre mi hanno raccontato che il posteggiatore ogni anno fa la crociera , alla faccia mia. Questo è PIZZO Scandalosamente lo paghiamo tutti è PIZZO, non è reato da cod della strada è reato di Mafia, qualche magistrato potrebbe raffigurare il reato e provvedere come si meritano. un’altra domanda perchè il sig. sindaco che viaggia con macchina privilegiata non impone di costituirsi in coperativa pagare le tasse e custodire e mantenere le zone blu, eliminando il PIZZO COMUNALE dei 15 euro l’anno?
      Scusate il mio dsfogo ma non se ne può più

    36. Sono una ragazza di Palermo , emigrata da 4 anni a Milano per lavoro , qui non esistono i posteggiatori perchè anche se ci fossero nessuno gli darebbe mai neanche 20 cent….
      Eppure a Palermo nonstante la disoccupazione la gente continua a sperperare denaro inutilmente a queste persone.NO COMMENT!!
      Perchè pensiamo sempre che sia SOLO colpa delle istituzioni e non diamo la colpa a noi stessi??
      Le istituzioni l’unica cosa che possono fare a queste persone è la multa …ma che cacchio gliene frega a loro di pagarla se come dite voi guadagnano dai 100 € in su al gg ?
      Siamo noi cittadini che mettiamo i soldi nelle mani dei posteggiatori , siamo noi cittadini che decidiamo di pagare il pizzo , siamo sempre noi che possiamo smettere di pagare…. non dimentichiamo mai che c’è chi ha donato la propria vita affinchè tutto questo cessasse di esistere!!!

    37. Qualche tempo fa mi trovavo a Piazza San Domenico e un ragazzo di colore mi fa cenno per indicarmi un posto. Lui, molto educato e discreto, non chiede nulla mi fa posteggiare e si allontana. Lo richiamo e gli do qualcosa.In quel momento si avvicina un posteggiatore “nostrano” che inveisce contro il ragazzo minacciandolo e intimandogli di andarsene perchè quella era “zona sua!!” Per di più pretendeva i soldi che gli avevo dato. Mi sono avvicinata a questo tizio maleducato e arrogante e gli ho detto “io i miei soldi li do a chi voglio e a lei non li darei mai”. Si è allontanato sussurando qualche mala parola a denti stretti…sono tornata diverse volte in quel periodo a Piazza San Domenico, ma il tizio in questione non si è più avvicinato.

    38. Quello del posteggiatore abusivo è uno dei piccoli patti tra stato e mafia: noi non vi facciamo la legge che vi equipara agli estorsori (sebbene voi estorcete) e voi non andate a rubare o quantomeno delinquete di meno. Muto cu sape u joco.

    39. NON HO LETTO, PER PIGRIZIA, I POST PRECEDENTI E MAGARI C’E’ GIA’ STATO QUALCUNO CHE HA SCRITTO LA STESSA COSA, SECONDO ME E’ INUTILE CHE CE LA RACCONTIAMO: ESISTERANNO I POSTEGGIATORI FINCHE’ ESISTERA’ QUALCUNO CHE LI PAGA.

    40. ma mannaggia della miseriaccia!
      e poi si dice che guardiamo sempre all’estero.
      Propriamente all’estero in un paesino sperdutissimo dell’Inghilterra ho visto, così come ovunque nel Regno Unito, che dappertutto ci sono le righe entro cui posteggiare e la colonnina in cui prendere il biglietto per pochi pound.
      Tutti, dico tutti, pagano il biglietto. Lo espongono, anche per pochi minuti, in qualsiasi viuzza e piazzetta di qualunque villaggio o città.
      Pago e posteggio. Non al posteggiatore abusivo ma metto i miei soldini nella macchinetta e il comune fa cassa.
      Qui invece ci lamentiamo quando sorgono le strisce blu a pagamento.
      Pensate che sarebbe bello davanti al velodromo, in occasione dei concerti, poter parcheggiare dentro le strisce blu e pagare alla macchinetta del comune e non ai dei loschi individui che ti chiedono a soverchieria il pizzo.

    41. Ma la cosa più bella è quando l’automobilista si guarda in giro, lo cerca e gli va pure incontro e lo ringrazia pure… a ste merde

    42. Sfincione ti invito a non utilizzare così il maiuscolo (equivale a urlare).
      Vi invito a essere rispettosi nei vostri commenti.
      Grazie.

    Lascia un commento (policy dei commenti)