giovedì 21 set
  • Fini parla di Spatuzza in un fuorionda, è polemica

    Gianfranco Fini

    In un fuorionda dello scorso 6 novembre a Pescara il presidente della Camera Gianfranco Fini discute con il procuratore della Repubblica Nicola Trifuoggi e parla anche di fatti legati a Palermo.

    Su Gaspare Spatuzza, collaboratore di giustizia che deporrà venerdì a Firenze al processo a Marcello Dell’Utri, Fini ha detto: «Il riscontro delle dichiarazioni di Spatuzza…speriamo che lo facciano con uno scrupolo tale da…perché è una bomba atomica. […] Sì perché non sarebbe solo un errore giudiziario, è una tale bomba che…lei lo saprà…Spatuzza parla apertamente di Mancino, che è stato ministro degli Interni, e di…uno è vice presidente del CSM e l’altro è il presidente del Consiglio…».

    In un altro passaggio Fini applaude il sostituto procuratore della Direzione Nazionale Antimafia di Palermo Nino Di Matteo ed esclama «Bravo».

    Il video ha provocato polemiche e Fini ha chiamato Mancino per chiarire dicendo di aver confuso Massimo Ciancimino con Spatuzza.

    Palermo
  • 22 commenti a “Fini parla di Spatuzza in un fuorionda, è polemica”

    1. “In un altro passaggio Fini applaude il sostituto procuratore della Direzione Nazionale Antimafia di Palermo Nino Di Matteo ed esclama «Bravo»”

      Cosa avrebbe dovuto dire?

    2. questo fuori onda e’ ormai materiale messo ai raggi x.
      C’e’ la corrente di pensiero che l’azione giudiziaria andrebbe “sospesa” fino alla scadenza del mandato,
      e c’e’ il pensiero opposto.
      Ora Fini da alleato affidabile cosa avrebbe dovuto sostenere? Invece ha fatto ammiccamenti ad un signore che poi e’ un magistrato di vecchia conoscenza berlusconiana.Coerenza vorrebbe….

    3. Tempi di hybris. Si invertono i generi e non possono essere invertite le idee? Il concetto di supremazia della legge sul governo risale a Platone: questo rigore ci ha stancati! Ironia a parte … a me sembra che l’Onorevole Fini sia uno statista di destra, dunque pone la Giustizia e la Legge al di sopra delle contingenze sociali e perciò ritiene che il dettato costituzionale può essere modificato solo con una legge di revisione costituzionale, ma se non ricordo male non è contrario a una qualche forma di sospensione delle procedure a garanzia delle cariche più alte dello Stato. Voglio ricordare che l’art. 68 della Costituzione non è stato abolito, solo modificato per rendere i cittadini più uguali di fronte alla legge. La riforma del 1993, ha eliminato la necessità, per il giudice che intenda indagare nei confronti di un parlamentare, di ottenere l’autorizzazione a procedere da parte della Camera di appartenenza. Quindi attualmente l’art. 68 della Costituzione prevede che i parlamentari sono immuni per tutto ciò che riguarda “le opinioni espresse e i voti dati nell’esercizio delle loro funzioni” ma non sono immuni per le attività e i reati estranei all loro attività politiche e istituzionali. L’autorizzazione parlamentare è necessaria per le misure restrittive della libertà fuori dai casi di flagranza di reato, per le perquisizioni e per le intercettazioni telefoniche. E’ evidente che la sospensione dell’azione giudiziaria per anni e anni rende difficile se non impossibile la raccolta di prove a carico.

    4. fini ha finalmente la sua grande occasione di dimostrare di essere un vero UOMO DI STATO

    5. Ma vedi un pò se una deve fare il tifo per Fini perchè cada il governo Berlusconi. Mannaggia al PD!

    6. il PD è la stessa cosa del PDL inciuciano alla grande e non fa nessuna opposizione.

    7. intanto Fini in TV oggi
      ha tessuto l’elogio a Nilde Jotti.

    8. Leggendo i giornali questa mattina non mi sono per nulla sorpreso nel conoscere quello che Fini pensa di Berlusconi…Finalmente però dovrà prendere una decisione chiara, e si prospetta un futuro veramente “interessante” per il PDL(una scissione?!?). Poichè come dice questo articolo, “Fini non sembra ritenere inconcepibile un simile scenario(riferito alle dichiarazioni del pentito Spatuzza)”
      Ora parli chiaro. E se pensa (come me)che Berlusconi possa aver avuto contatti con la mafia, è il momento che lasci il PDL…

    9. resterai deluso.
      Fini ha gia’ dichiarato,in TV, che e’ assolutamente
      impensabile che Berlusconi possa essere tacciato di mafia.
      Poi mi spieghi da cosa trai i tuoi convincimenti.

    10. se sostenete i teoremi di Spatuzza e della solita compagnia di giro siete ANTIITALIANI e anche ANTISICILIANI

    11. Io penso che Fini disprezzi, e abbia sempre disprezzato, Berlusconi. Ha approfittato del fatto di essere stato “sdoganato” ma forse ora è davvero alla resa dei conti. Se non fosse caduto il governo Prodi, non so se il PDL sarebbe nato in questo modo,basti ricordarsi cosa disse Fini all’indomani dello show del predellino di Piazza San Babila.

      Cmq, vale la pena rigustarsi la faccia di Gianfranco mentre Silvio ci fa fare una figura spaventosa al parlamento europeo (http://www.youtube.com/watch?v=0bPqaqGJ5Js&feature=fvw)

    12. io sostengo il fatto che Fini è un incoerente e trama alle spalle degli altri…questo è quello che ha dimostrato
      http://www.loccidentale.it/articolo/fini+fuori+onda+%C3%A8+un+po%27+pi%C3%B9+fini+del+solito.0082629

    13. prepariamoci ad avere un unico capo di governo e d’opposizione: gianfranco fini

    14. prima che rosalio mi censuri vi invito a ri-leggere le dichiarazioni di umberto Bossi sul Pres del Cons tra il 1992 ed il 1996: sembrano le dichiarazioni di Spatuzza!

    15. Tanodamorire qui non si pratica la censura.

    16. Se Fini si dimette, e lo fa col giusto passo, da vero uomo di destra coerente con la sua attività politica degli ultimi 20 anni (azzerata dalla nascita del PDL), non potrà che essere considerato uno dei candidati a governare il paese. Il suo aspetto serioso, vero o finto, e il suo essere uomo di stato ha un forte ascendente.

    17. @tanodamorire – ai tempi, anche la Padania fece le 10 domande a B., ma non arrivò nessuna denuncia.

    18. Probabilmente ci sono anche altrove, ma le domande della Padania a Berlusconi sulla mafia, sono ad esempio qui:
      http://www.alain.it/2009/04/15/berlusconi-sei-un-mafioso-rispondi-la-padania-1998/

    19. ma perchè chi dice il giusto dovrebbe dimettersi e i marioli dovrebbero impunemente continuare a governare???

      mah!

      popolo senza dignità!

    20. I nodi prima o poi vengono al pettine. Sempre che il pettine non sparisca prima.

    21. niente di nuovo da quello che ha sempre pensato e affermato.quindi non capisco questo polverone.

    22. adesso anche Napolitano se ne e’ accorto.
      Meglio tardi che mai…

    Lascia un commento (policy dei commenti)