sabato 18 nov
  • Pantera di Palermo, ancora foto

    La pantera di Palermo

    È stato nuovamente avvistato e fotografato il felino, forse una pantera, che si aggira nelle campagne del palermitano.

    Ieri alle 17:45 era a Mondello in via Giasone. I precedenti avvistamenti erano concentrati a Borgo Nuovo.

    Rosalio visualizza un “panther counter” che indica il tempo dal primo avvistamento approssimativo della prima pantera al momento attuale. Il disegno della pantera è di Giuseppe Lo Bocchiaro.

    Galleria fotografica su la Repubblica Palermo.

    AGGIORNAMENTO: dopo una misurazione degli oggetti rappresentati nella foto è stato stabilito che il felino fotografato è di piccola taglia ed è escluso che possa essere una pantera.

    Palermo
  • 61 commenti a “Pantera di Palermo, ancora foto”

    1. Che immonda foto fake!
      Se questa è una pantera i miei gatti sono dei leoni! Ma siate seri…

    2. bugiardi,questo è un gatto! no ho tanti da sempre e conosco benissimo le loro fattezze

    3. Forse non è una pantera adulta, ma considerando le proporzioni con la natura circostante secondo ME NON è un gatto.

    4. Io vedo un gatto nero ingrandito col focus.O al massimo una lince.
      Il pelo e’ mediamente lungo e ha una direzione orizzontale rispetto al corpo dell’animale,la coda e’ lunga e finisce a punta come quella dei gatti.,le pantere hanno un pelo molto lucido non evidente perche’ si confonde con la cute ed e’ molto corto,la coda finisce con un arrotondamento .Nella foto ,che e’ qui sul sito,non si possono apprezzare le reali dimensioni perche’ gli alberi non sono inquadrati.Semmai potrebbe essere(questo si ) una lince.

    5. ..aggiungo…consultando le foto di Repubblica si puo’ notare (dove ancora piu’ netta e’ la sensazione che si tratti di un gatto) come sia ben visibile invece la struttura di un balcone di una casa da cui la foto e’ stata scattata.Con delle semplici misurazioni di prospettiva sul luogo si puo’ risalire immediatamente e tranquillamente alle reali dimensioni dell’animale fotografato,senza creare alcun allarmismo ed evitando di ricadere in questo gioco della pantera estivo.

    6. Come al solito foto di scarsissima qualità (ma insomma, oggi anche un cellulare da 99 euro ha la fotocamera da 5 megapixel!), ma se si guarda la foto 6,7,8 di repubblica è abbastanza chiaro facendo due proporzioni con la natura circostante che potrebbe benissimo essere un semplice gatto adulto, nonostante non ci siano elementi nella foto tali da calcolare bene la prospettiva (a parte un indefinibile oggetto azzurro nella parte sinistra delle foto). Secondo me rimane una leggenda metropolitana alimentata da gente con molto tempo libero…

    7. Aggiungo: leggo ora nell’articolo su repubblica che la foto è stata fatta con un iPhone, ovvero da 3 a 5 megapixel con autofocus nelle ultime due versioni… A meno che l’autrice non abbia stupidamente fatto uno scellerato zoom digitale (rovinando la definizione e deformando le proporzioni), le foto dovrebbero essere di ben altra qualità… Mi convince ancora meno…

    8. Ho il giardino pieno di pantere anche io allora…ma che foto è??è un gatto!!!
      La pantera ormai sarà bella morta da un pezzo…non penso sia stata in grado di sopravvivere tutto questo tempo abituata alla vita in cattivià…

    9. ..scusami ,quozca..c’e’ la balconata del villino in foto ,quella di colore bianco.Con quella si possono ricavare (con semplicissimi calcoli e una rilevazione sul luogo ) tutte le misure .Non abbiamo nemmeno bisogno della natura circostante.Anche se li’ c’e’ un’immagine molto utile di quella che s embra una pianta tipo canne fluviali o da zone umide

    10. ma che bel gatto! 🙂
      se questa è una pantera io sono rita levi montalcini….

    11. … ma ha la coda di un cane!

    12. …si.e la testa di un drago !!!!

    13. O sentiva caldo ed ha pensato bene di andare a prendere un pò di fresco (magari anche qualche bagno all’alga tossica) o ha sentito che il T o n y di Rosalio si aggirava da quelle parti.

    14. Foto alquanto fake!

    15. Gatto nero.
      ne sono certo.
      la pantera ha le orecchie arrotondate, il gatto le ha appuntite.

      fidatevi sta storia della pantera è una mega truffa.

      Aldilà del panico mediatico avete idea di quanti soldoni sono stati usciti per gli straordinari pagati ai forestali?
      Non vi sembra strano che la prima foto (uscita un mesetto fa) sia stata scattata da un forestale? e perchè mai non l’avrebbe seguita visto che stava li per quello?

    16. Dai finiamola di rilanciare queste false notizie.
      Repubblica dovrebbe occuparsi di altro…

    17. …piu’ che altro assomiglia ad un panter-gatto!!! io a casa ne ho due…adesso anche loro vorranno la foto pubblicata!

    18. cosa devono inventare i quotidiani per vendere copie…
      siamo alla frutta dell’informazione…
      e se per caso la pantera esiste, è una sconfitta per tutti…
      nessuno l’ha finora cercata veramente, fanno solo valutazioni assurde su foto assurde…
      qualità dell’informazione pari a zero…
      meno male che c’è rosalio (che però parla anch’esso della pantera)

    19. piccola note per i numerosi esperti di fotografia:

      che un iphone abbia da 3 a 5 megapixel, piu che sufficienti per avere una definizione accurata ed inequivocabile dell’animale, nn c’è dubbio.
      come non c’è dubbio che sia evidente che la foto possa essere stata scattata da parecchi metri e che un telefonino non sia dotato di teleobiettivo da campo di calcio.
      quindi, per forza di cose, l’autore o la redazione hanno tagliato e ingrandito una parte della foto, amplificando eventuali mossi, sfocature e limiti dell’obiettivo.

    20. Oddìoooo, in casa ho una pantera anch’io! Ma per favore, va! Una foto in HD mai, eh?!

    21. SI VEDE CHIARAMENTE CHE E’ UN GATTO !!!!!!!!!

    22. Amesso che fosse realmente una pantera….ma cosa diavolo ha fatto a passare da Borgo Nuovo fino a Mondello inosservata?????????!!?

    23. a me non pare una pantera ma, sicuramente, neanche un gatto.
      mi pare che ci siano parecchie specie di felini, anche selvatici, di dimensioni intermedie. sarebbe utile il commento di qualcuno che conosca l’argomento. il problema è che ogni palermitano conosce ogni campo dello scibile umano!!!
      🙂

      antony, qualunque cosa sia, tra mondello e borgo nuovo c’è abbastanza spazio disabitato . basta andare su google

    24. Per andare a MOndello deve avere attraversato almeno un sottopassaggio dell’autostrada..o qualcuno le ha dato passaggio..

    25. magari ha provato con l’autostop …. o ha utilizzato il treno che a Palermo non lo prendeno neanche i cani …… o per attraversare l’autostrada si è travestito da gatto nero e voglio vedere a Palermo chi è che non si ferma.

    26. @ Gasparino: quello che dici è sacrosanto, però ci sono delle cose strane in questi “scatti”.
      Ad esempio c’è una foto dove in primo piano abbiamo un muretto bianco, ben illuminato nitido e sullo sfondo campagna arbusti terra, sedicente pantera e quant’altro.
      Guardando appunto il terreno e la pantera si nota come sia tutto eccessivamente mosso, c’è come un effetto acquarello. La pantera si muove e viene mossa, il terreno notoriamente sta fermo.
      Questo a mio avviso è sintomo di foto toccata, male.
      Poi se è o non è una pantera Diego solo lo sa.

    27. Brillante osservazione quella sulla forma delle orecchie, bravo derelitto!

      @Gasparino
      Infatti potrebbe non essere esattamente una pantera. Si era parlato di un Felis Chaus: http://it.wikipedia.org/wiki/Felis_chaus

    28. l’effetto mosso sul terreno può esserci, perchè in uno scatto a mono libera puo’ esserci il movimento della mano del fotografo, che fa apparire mossi soggetti fermi. si verifica, generalmente, se si scatta con poca luce. ma non mi pare il caso.

      l’effetto “acquarello” può verificarsi quando si zoomma troppo, sia con lo zoom digitale che con un programma di fotoritocco. inoltre i sensori piccoli( in superfice, nn per megapixel) come quelli di un telefonino sono soggetti a disturbi del segnale (si dice rumore digitale) e spesso può succedere che automaticamente l’immagine venga ammorbidita ( via software) per nascondere i difetti, dando un effetto acquerello, a volte peggiore del difetto a monte.

      ad occhio non mi pare che le immagini siano fotomontaggi

    29. quozca, ho visto wikipedia, ce ne sono parecchi, non saprei dirti

      ad intuito ho cercato quelli che possono essere di colore scuro o nero

    30. Qualunque cosa sia un si pò taliari! Ma sono sicuro che sulla rivista “Palermo amica degli animali” se ne parlerà. A proposito: c’è ancora questa rivista?

    31. Pare il gatto cogli stivali senza stivali

    32. Che bello, ora mando a Repubblica una foto del mio gatto, per farla pubblicare dirò che è una tigre :))

    33. Non ho mai creduto,non ci credo , e non ci crederò mai, e’ tutta una montatura per gente credulona e schiffarati.

    34. @Gasparino
      Hai ragione…
      E comunque se fossi uno che non ne capisce niente non avrei detto niente, non è mio costume sparare sentenze su cose o questioni delle quali non conosca nulla.
      Comunque “professò” ha ragione. Queste foto sono quello che vi pare.

    35. Scusate perchè non chiedete il parere del dott. Quadra se effettivamante il felino non sia scappato dal suo zoo fattoria di Terrasini. Quantomeno,visto che lui aveva questo genere di animali, potrebbe dare un valido aiuto per ritrovarla e catturare-

    36. Ma come fate a non riconoscerlo e’ un gattosauro!!!!!!!!!

    37. L’unica spiegazione plausibile è quella proposta da Quozca. Potrebbe trattarsi di un Chausi, incorcio di un gatto con un gatto selvatico africano, che può avere una colorazione nera con striature dorate. Peraltro, questo gattone costa qualche migliaio di Euro, quindi sarà stato il capriccetto di qualche riccone che poi lo ha abbandonato o smarrito e che sta costando qualche altro migliaio di euro alla comunità per le ricerche.

    38. Credo sia arrivato il momento, per certi giornalisti, di provare almeno un po’ divergogna!
      Io sono un artigiano, e se sbaglio non mi pagano! Dovrebbe essere così anche per i giornalisti; ci risparmieremmo ignominie come questa.

    39. Repubblica Palermo spaccia gatto per … pantera

    40. secondo me la pantera di via bronte avrà fatto una brutta fine, si sta cercando di sviare le attenzioni su via bronte, avvistando pantere da pertutto e semplicemente un GATTO, lo riconosce mio figlio di 8 anni

    41. Pubblico il link che chiuderà definitavamente questa storia

      http://palermo.repubblica.it/cronaca/2010/08/19/foto/agrodolce_soap_senza_lieto_fine_al_posto_del_set_spuntano_i_rifiuti-6370639/1/

      d’altronde dopo ferragosto le giornate cominciano ad accorciare, finisce l’estate e la voglia di immaginare che a Palermo giri un Pantera nera..

    42. leggevo giorni fa su repubblica palermo che la regione sicilia è in bancarotta, e che non riuscirà a pagare gli stipendi di agosto dei forestali e di molti altri.
      sarà una coincidenza questa pantera balneare?
      spulciare sul sito pinus1 può essere interessante.
      sito caotico e mal fatto come consultazione e impaginazione, ma se si hanno cinque minuti….

    43. sono stata io a scattare le foto che sono state pubblicate e anche se stupidamente ho leggermente ingrandito con lo zoom del mio i phone da 5 megapixel…i giornali o chi per loro hanno poi ingrandito notevolmente fino a deformare l’immagine (come vedete qui sopra) a tal punto da eliminare ogni riferimento …nelle mie foto si vede tutta la natura circostante(alberi, pietre ecc) ed è chiaro che non si tratti di un micio nero…qualcuno parla di suggestione collettiva , altri parlano di “malochiffare”….io non sono una nullafacente nè una persona che si lascia suggestionare dalle credenze popolari!so solo che l’animale che ho fotografato (e che non ho mai sostenuto essere una pantera, ma un felino di dimensioni modeste) non era certamente un gatto…sono perfettamente capace di intendere e di volere e credetemi se non avessi potuto scattare le foto non avrei nemmeno chiamato la polizia perchè non amo essere presa per pazza come sta accadendo. Da questo episodio ho capito parecchie cose: numero uno l’informazione fa davvero schifo, i giornali scrivono quello che preferiscono e che ritengono opportuno x poter riempire le testate dei loro giornali, numero due che il corpo forestale (che mi ha personalmente detto che secondo loro si trattava di una pantera) rilascia interviste smentendo l’accaduto solo per non allarmare, numero tre che la prossima volta lo catturo io stessa questo animale visto che la forestale arrivando con due ore e mezza di rtardo non è riuscita a trovare assolutamente nulla…

    44. dimenticavo..nessuno mi ha pagato quindi non avrei alcun interesse a fingere di aver visto un felino quando in realtà si trattava di un gatto…mi dispiace solo d aver zoomato ma non sono un’esperta di fotografie , avevo il cellulare a portata di mano e ho scattato le foto senza pensarci…mi dispiace x non aver fatto una foto in HD visto che qualcuno si lamentava !!!!la prossima volta mi attrezzo con una macchina professionale!!mah…..

    45. Le critiche ,se devono esservi,devono essere rivolte non a te ,(crediamo tutti nella tua buona fede cara Noemi) ma al mondo dell’informazione e semmai agli organismi preposti al controllo di queste cose.

    46. mi piacerebbe poi tanto incontrare questo FAMOSISSIMO Mario lo valvo , esperto in zoologia….vorrei incontrarlo per chiedergli chi gli ha dato la laurea e perchè non ha ancora deciso di strapparla visto l’inutilità del foglio di carta e di tutti i suoi studi….

    47. x sergio :infatti non mi sento affatto criticata, non ne vedrei nemmeno il motivo, semplicemente sono pentita di aver chiamata la polizia, che a sua volta ha chiamato il forestale , che a loro volta hanno scatenato il meccanismo mediatico….sdegnata e sconcertata dalla scarsa informazione, dalla falsità e incompetenza…credimi dalle foto originali(anche se leggermente zoomate e anche se fatte da un cellulare da una persona non professionista) si evince chiaramente che non si tratta di un gatto nella maniera più assoluta…purtroppo la gente crede quello che vuole credere e molto spesso si tratta di persone anche bigotte…è solo questa la verità…possiedo un intelletto tale da sapere riconoscere un semplice micetto da sei metri di distanza

    48. ho avuto la casa assaltata da giornalisti (che volevano regalarmi la notorietà di non so che cosa proponendomi di scattarmi foto, intervistarmi di persona ecc ecc), polizia ovunque, carabinieri ovunque, corpo forestale anche in piena notte…non se ne poteva più…tutti sconvolti perchè finalmente qualcuno era riuscito ad immortalare l’animale così da vicino, preoccupati (ma senza risolvere nulla) , a me hanno dato una versione ben diversa da quella che hanno rilasciato ai giornali…questo è quello che mi innervosisce ancora di piu

    49. Noemi ti invito a essere rispettosa nei tuoi commenti. Grazie.

    50. la verità a mio parere và detta a 360gradi…non ho nemmeno sostenuto di essermi spaventata, a differenza di quello che sostengono giornali che fanno scarsa informazione , e che preferiscono “arricchire” la storia come se si trattasse di una favoletta per bambini…spaventata di che??xkè c’era un felino a sei metri di distanza mentre io ero tranquillamente affacciata dalla finestra del primo piano?!!! nel terreno limitrofo a casa mia (dove ho avvistato l’animale) hanno detto di aver trovato un cane scodinzolante per niente preoccupato dalla possibile visione di un grosso felino!!certo perchè si aspettavano che il cane gli riferisse di aver avuto paura xkè aveva avuto un incontro ravvicinato con una belva!!!!fatemi il favore…adesso devono far ricadere me (che c ho messo la faccia) nel ridicolo solo x mascherare il fatto che non sono riusciti a trovare nulla visto il ritardo e la scarsa organizzazione!IL corpo forestale si lamentava che i vigili del fuoco (che erano arrivati molto prima di loro) avessero calpestato dei riferimenti che c’erano nell’immagine o impronte ecc…la verità è che siamo a palermo…l’africa al nostro confronto è un paese evoluto!

    51. rosalio mi dispiace x il mio commento e sono una persona molto rispettosa…ma rispettosa quando è giusto esserlo e sopratutto quando il rispetto è reciproco…io non sono stata rispettata da nessuno e se penso qualcosa non posso fare a meno di dirla, non ho usato linguaggio scurrile nè altro…

    52. Noemi qui bisogna essere rispettosi senza eccezioni e non mi pare rispettoso l’approccio con l’esperto che ha analizzato le foto. Ad ogni modo ti invito a non utilizzare i commenti per comunicare con me e resto a tua disposizione per e-mail.

    53. non so a quale e-mail contattarla…potrebbe scrivermela per esteso?

    54. outlook non funziona dal mio computer…quindi non so in che modo contattarla via e-mai..se mi aiuta a trovare una soluzione perchè avrei qualcosa da dire…e non so in che alro modo farlo se non tramite commenti(tralaltro non sapevo di non poter comunicare con lei in questo modo, visto che lei stesso ha comunicato con me in questo modo)…

    55. Noemi la invito nuovamente a non utilizzare i commenti per comunicare con me. L’e-mail è info@rosalio.it. Rimuoverò ulteriori commenti di questo genere. Saluti.

    56. cazzo si vede ke e un gatto pure mio zio ceco lo riconoscerebbe

    57. certo sembrerebbe un gatto a prima vista considerando lo zoom che hanno fatto alla foto, ma se t mando le originali e confronti le misure cn l ambiente circostante non diresti sempre che si tratta di un gatto

    Lascia un commento (policy dei commenti)