venerdì 20 ott
  • Elezioni politiche 2013 a Palermo: il dato definitivo per Senato e Camera

    Ecco il dato definitivo della città di Palermo per le elezioni politiche 2013. In evidenza il successo del Movimento Cinque Stelle. Tiene la coalizione di centrodestra e non brilla Rivoluzione Civile.

    Senato della Repubblica

    Il Popolo della Libertà 148704 voti (27,24%).
    Cantiere Popolare 11212 voti (2,05%)
    Fratelli d’Italia 8842 voti (1,62%)
    Grande Sud 7528 voti (1,37%)
    Mpa – Partito dei Siciliani 4551 voti (0,83%)
    La Destra 2920 voti (0,53%)
    Mir – Moderati in Rivoluzione 2345 voti (0,42%)
    Lega Nord 1025 voti (0,18%).
    Totale coalizione centrodestra 187127 voti (34,29%)

    Movimento Cinque Stelle 153684 voti (28,16%)

    Partito Democratico 107599 voti (19,71%)
    Il Megafono – Lista Crocetta 21750 voti (3,98%)
    Sinistra Ecologia Libertà 9835 voti (1,80%)
    Moderati 5307 voti (0,97%)
    Centro Democratico 3047 voti (0,55%)
    Totale coalizione centrosinistra 147538 voti (27,03%)

    Con Monti per l’Italia 31740 voti (5,81%)

    Rivoluzione Civile 18690 voti (3,42%)

    Amnistia Giustizia Libertà 2290 voti (0,41%)

    Fare per Fermare il Declino 1477 voti (0,27%)

    Fiamma Tricolore 906 voti (0,16%)

    Partito Comunista dei Lavoratori 801 voti (0,14%)

    Forza Nuova 759 voti (0,13%)

    Pri 693 voti (0,12%)

    Schede bianche 6545 (1,15%)
    Schede nulle 16656 (2,92%)
    Schede contestate e non assegnate 7 (0%)

    Camera dei deputati

    Il Popolo della Libertà 170374 voti (27,74%).
    Grande Sud – MPA 11154 voti (1,81%)
    Fratelli d’Italia 9742 voti (1,58%)
    La Destra 3601 voti (0,58%)
    Mir – Moderati in Rivoluzione 3115 voti (0,5%)
    Lega Nord 1330 voti (0,21%).
    Totale coalizione centrodestra 199316 voti (32,46%)

    Movimento Cinque Stelle 194182 voti (31,62%)

    Partito Democratico 115001 voti (18,72%)
    Sinistra Ecologia Libertà 13452 voti (2,19%)
    Centro Democratico 4682 voti (0,76%)
    Totale coalizione centrosinistra 133135 voti (21,68%)

    Scelta Civica con Monti per l’Italia 33231 voti (5,41%)
    Unione di Centro 14697 (2,39%)
    Futuro e Libertà per l’Italia 3847 (0,62%)
    Totale coalizione Monti 51775 (8,43%)

    Rivoluzione Civile 27439 voti (4,46%)

    Amnistia Giustizia Libertà 3198 voti (0,52%)

    Fare per Fermare il Declino 2127 voti (0,34%)

    Liberali per l’Italia – Pli 1922 voti (0,31%)

    Forza Nuova 901 voti (0,14%)

    Schede bianche 7223 (1,12%)
    Schede nulle 19017 (2,97%)
    Schede contestate e non assegnate – (-%)

    Palermo
  • 52 commenti a “Elezioni politiche 2013 a Palermo: il dato definitivo per Senato e Camera”

    1. Ma…vogliamo parlare dei 1025 voti per la Lega Nord??? Sono scioccata!

    2. E adesso qualcuno dovrà prendere atto che il M5S, con tutte le contraddizioni e i sospetti che si vogliono, è una forza politica che non può più essere derubricata a mero folclore. Prima si accetta la cosa, meglio sarà per tutti. Fare finta che si possa andare avanti come prima è una illusione.
      YOU WILL BE ASSIMILATED
      😉

    3. La penso come te Isaia. Adesso il Pd e il M5S hanno il dovere di fare in modo di non consegnare il nostro Paese nuovamente a chi l’ha portato alla fame.

    4. Certo Sig. Isaia, passare da un barzellettiere populista calvo ad un barzellettiere populista barbuto e’ un gran passo in avanti, almeno da un punto di vista tricologico. Non e’ un caso che hanno avuto successo I due partiti che hanno fatto le promesse piu’ mirabolanti (rimborso imu e reddito di cittadinanza) sapendo entrambi che alla fine non avrebbero avuto la maggioranza assoluta e che quindi non avrebbero dovuto tener fede a quanto detto.
      E non e’ infatti neanche un caso che entrambe le formazioni sono tra le piu’ esperte nella moral suasion, l’una su tv, l’altra su internet. Mi ricordano entrambe il cane dell’ortolano, che non zappa e non vuol far zappare. Qualcuno disse che la politica e’ l’arte del compromesso. Staremo a vedere.

    5. @david: se legge bene, noterà che dico solo che non si può più far finta di nulla. E si è già visto cosa accade quando si sottovaluta un barzellettiere…
      Poi saranno i prossimi mesi a far luce sulle eventuali differenze/similitudini.
      Ma che la sinistra pensi di liquidare Grillo, dopo questa ennesima batosta, come se non costituisse un problema serio, come se non fosse un vero contender… significa inchiodarsi da soli la cassa da morto. Tutto qui.

    6. Non ascoltate la tv e se lo fate non capite un tubo.
      Grillo ha fatto il diavolo a 4 per la vicenda MPS
      lanciando precise accuse di responsabilità’ politica.
      Grillo ha dichiarato che non fa alleanze con nessuno.
      Che voterà i singoli provvedimenti.
      Non stravolgiamo le premesse del suo successo.

    7. Colorina
      Ti fai beccare sempre fuori linea,LOGICA
      Grillo ha appena finito di gridare
      SIETE ACCERCHIATI,
      ANDATE TUTTI A CASA
      TUTTI,
      Hai capito?
      TUTTI

    8. Non amo particolarmente Grillo per la veemenza e la violenza verbale con cui esprime i suoi concetti, a volte condivisibili. Non amo come si rivolge alle cariche istituzionali. Però devo ammettere che adesso in parlamento ci saranno tanti giovani laureati e istruiti che aumenteranno sicuramente il livello socio-culturale del nostro parlamento.

    9. Le cariche istituzionali ricoperte da gente indegna?
      Intanto sembra che sono state annullate molte schede perché’
      Riportavamo la scritta Grillo.
      .
      In questo momento Grillo conferma ne La7 quello che ti ho scritto.
      Cambiamento epocale,no alleanze,no finanziamenti,volontariato,
      Comunicazione in rete,.
      Ed e’ molto pacato.

    10. Si Sign. Lucido, oggi ho visto anche io delle interviste a Grillo e devo dire che era pacato, calmo e l’ho apprezzato.
      Lo so che alcune cariche sono state ricoperte da gente indegna, ma ad esempio non mi si può rivolgere al Capo dello Stato in certi modi.

    11. Deve solo aspettare le prossime elezioni.
      Ora si gode il bottino.
      È’ fuori del parlamento.
      Il problema e’ degli altri.
      Riusciranno a farlo,un Governo?

    12. Palermitani con la testa piena di secchi e maleodoranti cilindrici residui della digestione – avete votato il nano ancora una volta come pecore! Siete condannati a rimanere nel terzo mondo.

    13. Occorre distinguere tra il linguaggio colorito di Grillo e la sua pratica politica.Li’ dove e’ al governo o anche all’opposizione Grillo e’ sempre costruttivo, ed e’ l’unico barzellettiere che io conosca che non faccia leggi ad personam .
      Quindi do ragione a Colorina.ANche se il discorso deve andare oltre e farsi ancora piu’ fine e profondo.
      Non sara’ certo Grillo a rendere ingovernabile il paese.
      PEnsiamo invece a tutte le lobbies che adesso stanno tremando per l’entrata in parlamento di cani da fiuto di razza come i nostri amici grillini.
      Io sono contento del risultato delle elezioni.
      Una riflessione invece merita l’insuccesso TOTALE di Rolando CAscio e della sua operazione sconclusionata e vanagloriosa di Rivoluzione Civile con Ingroia .Invece che aizzare un ex magistrato contro la stessa sinistra avrebbe fatto bene a collaborare per rendere la sinistra piu’ forte .MA cio’ non e’ stato possibile. A PAlermo ha racimolato appena il 2 quasi 3 per cento e Giambrone(l’autista prediletto ) e’ stato BOCCIATO Nemmeno Di Pietro( a livello nazionale ) e’ stato eletto .Una bella soddisfazione per chi come me NON CREDE affatto al radicamento sul territorio del progettop clientelare della sua personalita’ portato avanti dalle fasce piu deboli della popolazione

    14. Concordo con te Il Folklorista quando parli di Rivoluzione Civile. Pur essendo una estimatrice del Sindaco Orlando, infatti non ho apprezzato particolarmente l’ingresso in politica di Ingroia così come è avvenuto. Poteva essere sicuramente un elemento positivo in più a dare forza al Pd.
      Ma chi è Rolando Cascio???

    15. Ora,con questi risultati,e con il programma di Grillo,le sue dichiarazioni su MPS e PD,
      Il suo netto rifiuto a fare alleanze con i vecchi partiti,
      Davanti la necessità’ di cercare le larghe intese,come ha esordito il PD?
      Ha messo tra le priorità’
      Conflitto di interessi
      Falso in bilancio.
      Come dire al Pdl,andate a vfc.
      .
      Sono queste le priorità’ d’intervento che si aspettano milioni di italiani?
      .
      Sbarrando la strada al Pdl,
      Con chi farà’ il governo,Bersani?
      .

    16. Nei commenti all’ultimo post di giuliano di donna, la settimana scorsa, ho pronosticato 1% al movimento del clown Giannino, al quale aveva aderito Di Donna. Evidentemente sono stato influenzato dalla mia bontà.
      0,27% – 0,34%.
      Guardavo con simpatia il m5s, ma dalle prime dichiarazioni di Grillo mi sembra di intravedere il funzionamento di una setta (dove chi non è eletto sta nascosto E COMANDA, e l’altro CAPO parla – ammuzzu – per tutti; e che gli altri, pecore elette, tacciano!), e una sorta di “rivoluzione del cavolo”, dove lascio intuire cosa si intende per rivoluzione del cavolo, ma vuol dire diverse cose.
      Addirittura una signora di 62 anni di Latina (se non erro), addetta al 118 da sempre, arriva a diventare senatrice, e il figlio senza mestiere deputato, ed ella dice alla tv “non so cosa faremo, già vi ho detto troppo (cioè, che non sa!), non posso dire di più, come sapete LUI è rigido in queste cose”. Dal fuoco alla brace.
      In realtà Grillo sa che nella sua impresa folle ha mandato allo sbaraglio gente inadeguata, spesso grottesca, ma se non parlano non se ne accorge nessuno.
      Se Grillo non smette con i vaffa nculo a tutti, se non dimostra di operare per il bene del paese, inutile che si illude di distruggere gli altri per restare unico alla prossima tornata, EN PASSANT AFFOSSANDO MAGGIORMENTE IL PAESE SOTTO OSSERVAZIONE ANGOSCIATA DEL RESTO DEL MONDO, perché sarà lui a perdere almeno la metà dei consensi, se non dimostrerà di volere lavorare per il bene di un paese alla deriva; troppo facile le grida, le proteste, le critiche a chiunque, e i vaffa nculo,
      dimostrino quanto valgono e cosa sanno fare, altrimenti sarà spazzato via lui e tutti i suoi grotteschi eletti senza né arte né parte che ripetono come pappagalli concetti retorici.

    17. Il fatto incontestabile e’ che 8 milioni di italiani hanno lasciato Pdl
      Ed altri 4 milioni il PD.
      Se ci aggiungiamo il 25% di astenuti,
      Si arriva ad un 50% di italiani che rigettano il sistema dei partiti politici,
      O meglio di questi partiti politici
      Che se ne sono infischiati dei problemi della gente,
      Che si sono attribuite retribuzioni e privilegi che
      L’Italia non si può’ permettere,
      Cioè’ duemila miliardi di euro di debito pubblico.
      Tutti ormai riconoscono ,loro compresi,la insostenibilità’ di questa situazione,
      Ma finora ,salvo i grillini che hanno rifiutato si dice il 75% dei loro emolumenti,
      Niente si è’ fatto per contenere la spesa pubblica.
      L’esperimento in Sicilia dei grillini porta una buona fetta di società’ civile dentro il palazzo ad offrire collaborazione all’azione degli eletti.Cosi si dice.
      In sostanza i grillini ci mettono l’onesta’ e l’entusiasmo.
      Intanto molta gente tetra ,ed inutile,ha chiuso ,speriamo per sempre,con la politica.

    18. Lucido : non e’ che “si dice ” che abbiano rifiutato,. I soldi sono effettivamente devoluti .
      Poi la si puo’ pensare come si vuole ma il fatto che la caslinga di Voghera sia senatrice ame non scandalizza affatto.Mi sembra l’apice di un movimento davvero d emocratico. Chi afferma il contrario , chiedendo maggiore competenza, confonde semplicemente POLITICA con BUROCRAZIA o AMMINISTRAZIONE TECNICA MENTE INTESA.
      Io non credo vi siano dei tuttologi in questo mondo, e il ruolo del politico e’ come quello di un padre di famiglia. Anche se non e’ laureato se fa il buon padre i suoi figli crescono bene .

    19. Io uso il si dice quando non sono in grado di verificare in modo diretto.

    20. Non rispondo a fol klorista perché non capisce un caz zo, e sarebbe tempo perso.
      In un modo interdipendente, dove primeggia la finanza e il mercato, dove non è semplice distribuire il lavoro (e inventarlo, nuovo, eventualmente), cosa replicare a un ragazzino foll klorista che non capisce che per fare politica nei posti dove si decidono le sorti, ammesso che la politica possa influire, ma indirettamente influisce comunque anche se indirettamente (vedere borsa martedì e giorni successivi, e non solo), occorrono competenze?
      SOLO UNO SCE MO puo’ scrivere questa frase foll e “Chi afferma il contrario , chiedendo maggiore competenza, confonde semplicemente POLITICA con BUROCRAZIA o AMMINISTRAZIONE TECNICA MENTE INTESA”

    21. nel video sopra, la perla è intorno al minuto 5, ma anche il resto è surreale…

    22. Gigi la tua concezione della politica e’ adatta a un mondo di automi e non agli esseri umani .Sei pregato di non sbandierarla come se fosse la soluzione a tutti i mali. E’ solo la soluzione ai tuoi mal di pancia e corrispone a una tua lecita ma non condivisibile masturbazione mentale.Fai pure, ma cio’ che tu intendi e’ risibile e profondamente antidemocratico e razzista culturalmente

    23. corrisponde

    24. ..Grillo poi non ha certo bisogno dei tuoi consigli

    25. AAAMEN !
      eh eh

    26. Oramai la borsa non è’ più’ una cosa seria,semmai lo sia stata.
      Chi opera in borsa (e sono prevalentemente le stesse banche)
      opera con intenti fortemente speculativi e quindi necessita di oscillazioni.
      Ogni evento e’ buono per provocare oscillazioni.
      Il giorno delle dimissioni di Monti la borsa e’ crollata,ma solo per un giorno.
      Poi ha iniziato una inspiegabile fase di rialzo.
      Inspiegabile perché’ si sapeva che si andava ad elezioni,con tutte le incertezze del caso.Nell’incertezza della formazione di un governo,ecco il razionale per deprimere l’indice di borsa.
      Bruciati in pochi giorni decine di miliardi di capitalizzazione.
      Adesso in piena recessione,senza un governo,con previsioni catastrofiche sui possibili comportamenti sociali di tanta gente in grande difficoltà’,
      chi ha il coraggio di investire in borsa?

    27. A proposito delle competenze.
      Quando mai nella vecchia politica abbiamo avuto persone competenti inserite nel segmento giusto?
      Fate qualche nome,per favore.

    28. Viviamo tempi da libro di storia: i Papi si dimettono spontaneamente e il Popolo fa la rivoluzione passando dall’urna.

    29. Senza internet non sarebbe successo niente.Le idee di Grillo avrebbero avuto una scarsa eco sulla carta stampata.La censura avrebbe continuato ad imperversare.
      Dobbiamo augurarci che ci sia un piano “lucido”dietro quello che sta accadendo.
      I step svuotare i palazzi del potere dalle cariatidi.
      II step coinvolgere gente onesta e portarla dentro i palazzi,aprire al dialogo con i cittadini,agire.
      Le dimissioni ed il ritiro del papa fanno piangere i fedeli e rattristano anche i laici.
      Vedere un uomo che a stento si regge in piedi partecipare a cerimoniali
      non e’ un bel vedere.La tv ha fatto un lavoro eccezionale riprendendo passo passo
      le ultime ore del pontificato.

    30. Infatti,Lucido, e’ proprio come dici Tu.
      Qui in Sicilia poi ci sono ,(e adesso possiamo dire in parte :ci sono stati )certi politici che soltanto a sentirli parlare fan vomitare.
      Almeno stavolta, seguendo il filmato su you tube di cui poc’anzi ,so che in parlamento c’e’ una persona dei 5 stelle in piu’ di buona volonta’ (una mamma di famiglia) competente nel suo settore ( operatrice del 118) che quindi conosce bene i problemi della quotidianita’ come mamma e come sanitaria,che ha dedidato la sua vita a una professione rivolta al sociale e che chiunque di noi potrebbe un giorno ringraziare per un
      servizio salvavita .Vogliamo vedere che ne sa della vita di tutti i giorni un politico di professione ?

    31. Direbbe un mio vecchio professore di matematica che l’onesta’ e’ una condizione necessaria ma non sufficiente per essere un buon politico. Ed era anche convinto che una persona cattiva e’ meno pericolosa di una persona stupida: infatti, mentre il cattivo ha una sua logica, anche malvagia, ma che in quanto tale puo’ essere capita e quindi prevenuta e combattuta, lo stupido invece non ha una vera logica, e quindi I suoi errori sono imprevedibili e potenzialmente piu’ devastanti. Intelligenti pauca.

    32. E’ inoltre certamente encomiabile che una persona “comune” vada in parlamento, ma dire che poiche’ e’ stata operatrice del 118, come si ascolta nel filmato, cio’ le fa avere delle competenze specifiche sulla sanita’ sarebbe come dire che chi si lava I denti al mattino ha le competenze giuste per essere un dentista.
      E’ comunque indubbio che questa formazione politica ha un grande merito: aver fatto diventare alla fine realta’ uno dei sogni del 68, spingere l’immaginazione al potere. Occorre infatti una grande immaginazione per intuire il loro percorso politico. Power flower for ever.

    33. Sorry, flower power:)

    34. Quella senatrice con esperienza sul servizio 118 non deve avere competenze nella sanità’ ,non è’ il ministro della sanità’.
      Sarebbe un grosso risultato apportare un qualche miglioramento al servizio 118,
      che e’ un servizio di emergenza sanitaria su scala nazionale e che tante volte e’ stato oggetto di polemiche.
      Cito a memoria alcune anomalie lette da qualche parte:
      A bordo manca il medico,a volte
      Gli autisti non conoscono la città’ e perdono tempo
      Al telefono non rispondono immediatamente
      Ai pronto soccorso mancano le barelle e le ambulanze restano bloccate
      Etc
      Etc
      Etc

    35. Scrivo da smartphone estero senza accenti italiani

    36. Era una risposta al commento di David…sul 118

    37. Vi invito a essere rispettosi nei confronti degli altri commentatori e a utilizzare un linguaggio consono. Grazie.

    38. ..io non credo che David sia in grado di far tutto da solo nella sua vita, cosi’ come non credo che lo riassicuri avere piu’ professionisti al rporpio fianco per le scelte piu’ difficili.Alla fine la responsabilita’ e’ di CHI SCEGLIE con la buona intenzione del padre di famiglia ,dopo aver ascoltato i consigli dei tecnici esperti(da distinguere rispetto ai POLITICI ).Politico e’ ciascuno di noi. Ma ciascuno di noi ha il dovere di informarsi prima di prendere una decisione , soprattutto se riguarda l’INTERA FAMIGLIA eil suo bene.
      I cattivi vadano quindi in malora. I buoni, se hanno buoni consiglieri, vanno dritto al fine. Intelligenti pauca.

    39. LA conclusione del mio discorso e’ ovvia:la sigra del 118 puo’ anche fare il ministro della sanita’,ovviamente si pregera’ del consiglio di tanti (medici,studiosi,esperti di sistema) che l’aiuteranno a orientare s e stessa e le s celte da compiere per il bene del paese.

    40. Generalmente non c’è’ competenza,ma se ci fosse sarebbe meglio,
      e si eviterebbe la circumvenzione d’incapace.
      Comunque i “nominati” non è che vengono scelti per competenza.
      Vengono scelti per affidabilità,per fedeltà’,
      O per qualche altra caratteristica…

    41. Rosalio invita al rispetto. Allora gli faccio notare che un individuo che scrive … “Chi afferma il contrario , chiedendo maggiore competenza, confonde semplicemente POLITICA con BUROCRAZIA o AMMINISTRAZIONE TECNICA MENTE INTESA” … cioè, uno che non capisce un tubo, che vive nascosto (forse da disperato) dice agli altri “confondi”? Come si permette? senza conoscere le persone, senza volere (non essendone in grado) capire che lui non è in grado di fare il 10% della vita “avventuriera” della persona alla quale si riferisce – cioè io -, non solo scrive un’idiozia (da immaturo) ma è molto offensivo, certamente più offensivo dell’adeguata denominazione – DOC – ” sce mo” che io gli attribuisco. E NON SERVONO I SOFISMI, si deve essere intelligenti per sapere usare i sofismi: anche uno spazzino, se fa bene il suo lavoro, fa politica, ma avere incarichi istituzionali al massimo livello, che richiedono competenza, conoscenze, qualifiche (senza dover fare ricorso a decine di consiglieri esperti per ogni eletto), è una cosa seria; oltre all’immagine internazionale, perché è evidente che un parlamento di qualità, istruito, colto, qualificato, a livello di immagine internazionale, di rapporti, di interazione, non è la stessa cosa, non ottiene gli stessi risultati, di persone, come si evince dal video, che ammettono candidamente che sono in quel posto per caso, e si esprimono a malapena in un italiano elementare, che denota anche cultura di basso profilo. Da questi dati si vince inadeguatezza. O vogliamo il paese gestito da semi-analfabeti, e ignoranti in materia, con tutti i danni che ne conseguono? Tra l’altro che valore si può dare a una persona (eletta senatrice; ma anche la maggior parte degli altri del movimento 5 stelle) che non può esprimersi perché il CAPO glielo impedisce. Io sono astenuto di lunga data, non vivo sempre in italia (min. voluto), ma per mie scelte partecipo alla vita sociale (economica), e mi girano i cog li oni a essere rappresentato da un parlamento con troppi ignorantoni eletti per caso. CHIARO ORA?

    42. Gigi evidententemente non mi sono spiegato: hai due scelte, o ti adegui al richiamo o i commenti che gli contravvengono verranno rimossi. Saluti.

    43. “la signora del 118” nel video ripete uno dei cavalli di battaglia di Grillo: ringiovanire la politica. Ma si accorge che lei stessa a 62 anni arriva per caso dentro il senato, candidata da Grillo che ringiovanisce, lo stesso Grillo che fa tutto ma non è eletto e si presenta da Napolitano per le consultazioni, lo stesso Grillo che ha 65 anni.
      Napolitano a 88 anni è andato a mettere il “parrapicca” a qualche tedesco a casa loro; dubito che “la signora del 118” abbia le stesse capacità, esperienza, cultura. Lo stesso Grillo farebbe ridere i tedeschi. Pero’ “la signora del 118” sarà chiamata a decidere e votare leggi vitali per il popolo italiano.

    44. Qualcuno è interessato al curriculum e al programma della signora? Eccolo, ma per favore siate clementi. Non troppo sarcastici. Non ho niente contro questa signora, semplicemente mi girano che sia senatrIce e possa decidere per il popolo italiano. E’ solo un esempio lei, perché il 70% dei seguaci di Grillo che sono stati eletti alla camera dei deputati e al senato (mica al club bocciofilo!) hanno profili simili a questo.
      Ivana Simeoni, 62 anni, INFERMIERA. Alle spalle, una lunga esperienza lavorativa negli ospedali romani. Inizia nel 1987 dall’Istituto ortopedico Traumatologico di Latina, lavora in diverse strutture del Lazio. Dal 2006 è stata trasferita all’Ares 118 regionale.

      Dichiarazione di intenti per il parlamento:
      1) Censimento totale di tutte le risorse sanitarie, quelle di eccellenza e quelle allo sfacelo, presenti sul suolo italiano tramite l’ausilio di un team di esperti 2) Riapertura, ove sia possibile, degli ospedali piccoli in modo tale che si possano effettuare mini hospital per i codici bianchi e verdi 3) Formazione di équipe mediche che si rechino a domicilio con attrezzature portatili, insomma una medicina più domiciliare, evitando così l’utilizzo improprio dei posti letto e delle ambulanze che saranno utilizzate solo per i codici gialli e rossi 4) Promozione di gruppi locali di cittadini, composti da pensionati, disoccupati ed altro, che possano lavorare sul territorio per mantenere la pulizia delle città, ed anche per impedire – con la loro presenza – che la criminalità conservi il controllo del territorio 5) Agevolazioni e facilitazioni per le famiglie che vogliono adottare dei bambini 6) Protezione e rispetto per le diseguaglianze sessuali, evitando le ghettizzazioni 7) Staff di esperti, costantemente presenti nelle scuole, che affrontino temi delicati come droga, alcool e quant’altro, con filmati, test con gli studenti e i docenti.
      http://www.romatoday.it/politica/elezioni/politiche-2013/ivana-simeoni-chi-e.html
      N.B. se una persona anziana, ma anche giovane pensandoci meglio, una sera o una notte si sente male improvvisamente, nel dubbio che non sia da codice rosso (cosa verificabile solo dopo visita del medico) non chiama l’ambulanza e peggio per lei se intanto muore, perché si è sottovalutato, in attesa che arrivi il medico con le attrezzature portatili (che medici e strutture costano anch’essi). Mi raccomando, i pensionati che spazzano le città e cacciano i criminali.

    45. INFINE, come diceva u zu’ Tanino u immurutu “a tempo ri diluviu tutti i stru nza natanu”.
      Con questo “cavalcamento” in corso del malcontento diffuso cuegghié si è infilato. Si potrebbe tollerare la politica aperta a tutti a livello locale, di circoscrizione, o a livello associativo, ma qui si esagera; addirittura al parlamento?

    46. se non avessimo avuto la classe politica che abbiamo avuto,arrogante,cinica,chiusa nei propri segreti palazzi,lontana dai bisogni della gente,
      Non ci sarebbe stato alcun fenomeno Grillo.
      Oggi Grillo rappresenta il 25% degli italiani.
      Sono milioni di italiani delusi, arrabbiati,in difficoltà,
      che pertanto meritano tanto rispetto.
      La previsione di una recessione perdurante aumenterà’ il disagio di tanta altra gente
      Ed il loro voto,in una successiva consultazione elettorale,non potrà’ che sfociare nelle fila della protesta.Cioe’ di Grillo.

    47. Per l’esattezza il 18,75% degli aventi diritto al voto.
      Dopo la finta rivoluzione tangentopoli si è “rimpianta” la vecchia politica, rimpiazzata da mignottocrazia, veline, imbrogli, leggi ad personam, parlamento degli inquisiti e condannati, truffe…
      Stavolta, come detto, mi sembra di assistere alla “rivoluzione del cavolo”, ovvero i dilettanti allo sbaraglio al parlamento, che fanno proposte da ingenui, puerili, nemmeno buone per i consigli di circoscrizione, talvolta dannose, come quella tra le tante cervellotiche della neo-senatrice (sopra) che auspica i pensionati gendarmi o il dislocamento di centinaia (per città) di medici e attrezzature ambulanti (piangere o ridere?). L’unica cosa che fanno è la restituzione dei soldi (una goccia!), per il resto, se Grillo farà vivere il paese in queste incertezze per un anno, tra un anno sarà deriva definitiva e lui affonderà per primo.
      Si potrebbe ipotizzare che Grillo è consapevole di avere portato al parlamento gente che senza di lui voterebbero solo i familiari, gente che è assolutamente inadeguata per le funzioni, che è meglio continuare – anche per non farla “squarare” che sono inadeguati – il suo teatrino delle proteste e dei vaffanc ulo, sperando nella sconfitta definitiva di tutti gli altri per non-governo (ma lui cadrà per primo come detto) che gli lascerebbero la scena tutta per lui e il suo socio; non è un golpe edulcorato, ma non è la democrazia per la quale l’hanno votato, ovvero governare per riformare.

    48. Il reddito di cittadinanza potrebbe rivelarsi nefasto (pronto a ricredermi). Perché se è vero che ci sarebbero piu’ persone che spenderebbero, d’altro canto si potrebbe verificare su scala nazionale il male peggiore della Sicilia: l’assistenzialismo e il precariato, che insieme alla (pseudo)politica dei dilettanti incapaci hanno portato la regione al default. Piuttosto che investire sul lavoro e la produzione si alimenterebbero i parassiti?
      In Francia esisteva l’RMI, ora RSA, reddito minimo di inserzione equivalente a circa 700 euro, ma per gli aventi diritto, con l’obbligo di iscriversi all’ufficio di collocamento, e decadimento in caso di rifiuto, alla terza offerta di impiego non accettata. Ci sono casi di magrebini che prendono il sussidio ma vivono nei loro paesi, come i casi di coloro che prendono il sussidio ma lavorano al nero; vi lascio immaginare cosa succederebbe in Italia; sapendo che in Francia, dove l’amministrazione funziona come le caserme (è il loro vanto), diversi elementi riescono a eludere i controlli. Succederebbe esattamente l’opposto in Italia? E la produzione?

    49. preciso: casi di magrebini che riscuotono ma se la spassano nei loro paesi (immaginate in italia, che restino a farsi campare o che partano, di diverse nazionalità), ma quelli che riscuotono e lavorano al nero sono generalizzati, francesi e stranieri.

    50. ma quale onestà, anche quel poco che si trattengono è molto visto che oltre a dire di no i grillini non hanno proposto nulla, ma a tutti noi che ogni giorno ci alziamo per andare al lavoro se non produciamo ci pagano lo stesso? Ben vengano anche gli oltre dieci mila euro se i signori politici producano a favore dei cittadini ma se non fanno nulla anche duemila euro sono troppi

    51. Se poi rubano,non credi che ci dovrebbero restituire il malloppo?
      E poi puoi spiegare che tipo di lavoro fai?
      Quante ore?
      Cosa produci?
      Con quale rendimento?
      Per chi lavori?
      Come hai fatto a trovare lavoro?
      Hai un lavoro soddisfacente?
      Vuoi cambiare lavoro?
      A chi ti rivolgi?

    Lascia un commento (policy dei commenti)

Elezioni politiche 2013 a Palermo: il dato definitivo per Senato e Camera, 1.0 out of 5 based on 1 rating