sabato 20 dic
  • Sesso in automobile a Palermo

    Dove?… Quando?… Come?…
    Palermo è un comune italiano di 655.614 abitanti, capoluogo della Regione Siciliana, quinto comune italiano per popolazione, con un notevole patrimonio artistico ed architettonico che la rende incantevole e preziosa…bla…bla…bla…! Chi la vive sa che Palermo è una città dalle mille risorse e dalle mille magnificenze, che offre bellissime ville storiche, torri d’avvistamento, caratteristiche tonnare, misteriosi graffiti rupestri e maestose ma anche semplici chiese. Ma cosa si nasconde dietro queste meraviglie, dietro queste location incastonate, dietro queste ampie strade illuminate? dietro questi parchi dove si cammina mano nella mano al chiaro di luna, come si vive la notte? Anzi come la vivono gli amanti, gli innamorati in cerca di intimità e tranquillità? In quegli angoli un po’ più bui, nelle stradine periferiche, nei parcheggi custoditi e non cosa si può trovare di veramente interessante?.
    Se potessimo guardare la nostra città da un altra prospettiva…direi io un po’ più curiosa, magari dalla prospettiva di un uomo o di una donna innamorati, ci chiederemmo: «in fin dei conti Paliammu cosa offre a noi coppiette in economy e senza dimora, in cerca d’amore?, a noi single che vorremmo godere di attimi di puro godimento?!».
    Tutti sappiamo che nel momento in cui la voglia sale anche in un vecchio stanzino o addirittura in piedi, per strada si può soddisfare!… Per così dire naturalmente! Ma chi non ha altra scelta che la macchina, a far l’amore, dove va a Palermo? Quali sono quei posti comodi e appartati in cui godere dell’amore e del sesso “in the car”? Potrebbero sembrare domande poco rilevanti ma in realtà sapete che secondo un sondaggio svoltosi a Palermo recentemente è emerso che ben sette coppie su dieci dichiarano di dover ricorrere alla macchina come espediente per poter stare insieme e fare “all’amore”?.
    Purtroppo, a meno che non si posseggano molti danari, non si abbiano genitori che si danno alla pazza gioia tutte le sere e tutti i fine settimana lasciando la casa libera, non si possegga un’altra casa fuori da sguardi indiscreti, uno dei rimedi immediati e una delle alcove più frequentate è sicuramente la macchina. Il più classico dei classici, lo so, ma intanto rimarrebbe uno dei luoghi più sicuri e al riparo.
    Sappiamo benissimo che i difetti del “sex in the car” non sono pochi: nei mesi più freddi all’inizio si gela, poi i vetri si appannano, la macchina diventa una sorta di sauna finlandese e si crea un tasso di umidità altissimo; in quelli più caldi, invece, non puoi aprire i finestrini perché ti ritroveresti in compagnia di un’intera colonia di zanzare, senza togliere le lussazioni, le escoriazioni e i lividi vari da botte contro volante, cambio, portiere e amennicoli vari! Però a tempo di “malura”, come direbbe qualcuno…questo c’è! E allora sfruttiamo al meglio il potenziale delle strade meno affollate, dei vicoli un po più bui e dei parcheggi notturni della nostra città!
    Dovendo cominciare a fare una cernita dei posti più adatti alle esigenze che si hanno nel momento in cui ci si vuole appartare con la macchina, si dovrebbero anche distinguere ed eventualmente abbinare i posti al tipo di coppia. Mi spiego subito: se prima si pensava solo al giusto infrattamento, ad un posto né troppo nascosto per paura dei guardoni, né troppo pubblico per non trovarsi dei capannelli di persone davanti ai finestrini, adesso nel XXI secolo, avendo ampliato ormai i nostri orizzonti, essendo diventati cittadini del mondo e all’avanguardia, si tengono, o per lo meno dovrebbero essere tenuti in considerazione molti più fattori e richieste nel momento in cui ci si approccia al sesso da fare in macchina.
    Senza denigrare o snobbare nessuno, proprio perchè viviamo in un mondo e in una città varia (guai se così non fosse!) dove finalmente si stanno buttando giù alcuni tabù sul sesso, dobbiamo renderci conto che ormai esistono molte più tipologie di coppie con molte più varie tipologie di richieste e dobbiamo cominciare soprattutto a identificare quali potrebbero essere i luoghi, le ore del giorno e i metodi più adatti per appartarsi con la macchina a Palermo per ognuna di queste coppie differenti. Iniziamo subito!
    Se ad esempio fossimo una coppia aperta…aperta all’intromissione di altre coppie e/ o di eventuali singoli, quale sarebbe il posto di Palermo più adatto in cui andarsi a rifugiare?
    Non sforzatevi troppo di pensare, so che è molto più vicino di quello che pensate…a quanto pare i giardini del Foro Italico…ora so che chi abita nei dintorni storcerà il naso; però, passando di là, è capitato più e più volte di vedere dei movimenti strani all’interno delle auto che lì sostano tranquille…prima entrano in due, poi ne esce uno e ne entrano sei…insomma cose di questo genere. Non ci avete mai fatto caso?! Guardate meglio allora!… Ma andiamo avanti!
    Se ad esempio avessimo esigenze diverse, fossimo una coppia piuttosto romantica e amante della tranquillità e dell’intimità, a quanto pare un luogo adatto sarebbe l’Addaura, per la precisione di fronte all’hotel omonimo (Hotel Addaura) dove vi è un’ampio parcheggio sul mare..ideale per le sere fresche e poco ventilate, comodo e molto tranquillo.
    Per coloro invece che fossero più esibizionisti e volessero “fare a gara” con gli amanti delle altre macchine a suon di urla, un luogo perfetto sarebbe via UR3 una stradina chiusa e poco spaziosa nei pressi di via Roccazzo..nome che già prepara le coppie all’arrivo in quel luogo.
    Continuando a focalizzarmi sulle coppie più romantiche, e aggiungere io tradizionaliste, come non citare Monte Pellegrino! Luogo ameno e incontaminato…sì…se si guarda in alto! Visto che se si guarda in basso di incontaminato ha ben poco: fazzoletti e preservativi usati se ne trovano a gogò…eh ma l’amore è anche e soprattutto questo! Sarebbe consigliato recarvisi di sera magari al tramonto o in tutte le altre ore del giorno…fate voi!.
    Vogliamo parlare di piazzale Francia?! Io sinceramente non lo conoscevo come luogo in cui potersi appartare, ma a quanto pare tra gli amici un pò più grandi era e continua ad essere un must! Lo ricordano quasi tutti con piacere.
    Per chi fosse più audace, avesse delle richieste più particolari e fosse omosessuale o bisex corso dei Mille sembra essere perfetto soprattutto di notte, dall’una in poi.
    Dulcis in fundo, come non citare piazza Paulsen! Ampia piazza/parcheggio che permette intimità ma non tanto “sfogo” a causa dei palazzi molto vicini.
    Potrei continuare ancora per un bel po’ elencando i posti migliori o più conosciuti dove appartarsi con la macchina per avere un po di intimità ma mi piacerebbe foste voi a dirmene altri…dopotutto, come citavo sopra, Palermo è grande e i suoi amanti senza dimora sono molti e vari.
    Dietro ad altri monumenti, ad altre zone più o meno periferiche e nascoste ci saranno ancora tanti altri amanti che vorrebbero urlare a gran voce…«sì…può…fareee!» indicando magari un posto nuovo in cui si può godere del frutto dell’amore in pace e tranquillità e come disse “uno” una volta: «…chi si accontenta gode così così…». Non accontentatevi ma godete anche della ricerca dei luoghi perfetti in cui darsi al corpo altrui a Palermo.
    Un’ultima cosa: spesso, parlando del sesso in macchina ci si chiese se sia meglio farlo sui sedili anteriori o posteriori; la risposta naturalmente può variare in base al tipo di veicolo che si utilizza e al tipo di esigenze che hanno entrambi i partner però se dovessi dare un parere, direi sia davanti che dietro!
    La posizione ideale è quella con lei seduta sopra di lui, oppure la classica posizione che vede lui dominare lei da sopra. Comunque benché se ne dicano tante, sullo squallore della macchina, sulle probabili poste che si potrebbero ricevere…l’amore in macchina ha anche i suoi pregi: bene o male si sta al coperto, con lo stereo il sottofondo musicale è assicurato e in più se si ha una macchina col tettuccio trasparente si può anche ammirare il cielo della nostra città.
    Ah dimenticavo…per rispondere a coloro che leggendo l’articolo stanno pensando che stia dimenticando un fattore importante…non è così! So che fare sesso in macchina è reato, ricordiamolo! Ma lo è solo se non si possiedono veicoli con i vetri oscurati! Atti osceni in luogo pubblico (ex articolo 527 del codice penale) infatti, è il reato di cui potreste macchiarvi se vi concedete all’amore in macchina in zone magari non tropppo nascoste e soprattutto se possedete vetri trasparenti.
    Quindi…correte tutti ai ripari! fate oscurare i vetri!!!

    Ospiti
  • 104 commenti a “Sesso in automobile a Palermo”

    1. ma vaffa, quello all’addaura non è un parcheggio. è uno spiazzo sterrato che i porci hanno ridotto ad un tappeto di preservativi, bottigli e cartace. rosalio fai sparire l’articolo di questa signora che qui all’addura abbiamo i nervi a fior di pelle per lo schifo in cui siamo sommersi per colpa di questi porci che riducono gli spazi a delle riscariche

    2. ricariche=discariche*

    3. bottiglie* e cartacce*. scusate per gli errori di battitura, ho scritto di fretta e senza lentine

    4. quando le frasi decontestualizzate assumono significati particolari:
      “se dovessi dare un parere, direi sia davanti che dietro”… :D

    5. si scrive “a go go” staccato e senza accento.
      Ti mancano un bel po di “posizioni ideali” in the car, ma con gli anni le conoscerai ;-)

    6. Che tristezza!

    7. 3483232033 chiamami.

    8. Luoghi appartati o meno, in centro o in periferia, chi pratica il car sex dovrebbe avere un po di senso civico e rispetto per gli altri. Il piazzale del roosevelt,piazzale dei matrimoni (favorita), il ciglio della strada di monte Pellegrino, sono dei veri e propri ricettacoli di rifiuti. Fazzoletti, fogli di giornale (chi non ha i vetri oscurati risolve cosi il problema), preservativi la hanno da padrone in questi luoghi. Non dobbiamo essere bigotti, quando calano le tenebre chi si vuole divertire lo faccia pure ma finiti i LORO 5 minuti di gloria

    9. …..che si tengano la munnizza in macchina per gettarla nel primo contenitore disponibile.

    10. Quoto Giuseppe, ma mi preme aggiungere che il piazzale del Roosevelt è tutt’altro che romantico a causa dei guardoni che abbondano.

    11. “…i giardini del Foro Italico…….., passando di là, è capitato più e più volte di vedere dei movimenti strani all’interno delle auto che lì sostano tranquille…prima entrano in due, poi ne esce uno e ne entrano sei…insomma cose di questo genere. Non ci avete mai fatto caso?! Guardate meglio allora!”
      Invito al mommismo senza se e senza ma (fra qualche riga vi dico come si chiama il fenomeno).
      “Guardate meglio allora” cioè non una sbirciatina fuggitiva, ma guardate meglio, con attenzione, quindi fermatevi “più e più volte” quanto necessario per rendersi consapevoli di quello che succede lì nei particolari, non fermatevi al primo entrato nell’auto, aspettate se ne entrano ancora lui o lei.
      Si vede che hai la stoffa per organizzare PEEP MOB al Foro Italico. Rosalio mette il video online e smuove i sensi palermitani ed i relativi commenti in questi giorni di noia assoluta malgrado l’avvio della campagna elettorale (bravo Tony per la new scaghiola’s writing style entry).
      Federica, la tua carriera nel mondo dell’entertainment locale “al vetriolo” sembra appena iniziata dalle pagine di questo blog. Quite up on the catwalk ;-)

    12. Ho sempre pensato che a Palermo si potrebbe realizzare un “love parking”,un luogo sicuro anonimo,ogni auto il proprio box senza tetto,magari fatto di siepi,filodiffusione e chi piu ne ha piu ne metta.C’è ne sono tanti in molte città d’italia.
      @magenta:si hai ragione,al roosvelt ci sono i “mommi” che spesso sono giovani e si affiancano con la loro auto alla tua.Bisogna coprire tutti i vetri con tutto il possibile.

    13. A QUESTO DELIZIOSO AFFRESCO, UMORISTICO E QUINDI PROBLEMATICO, AGGIUNGEREI DUE RIFLESSIONI DI METODO. IN RELAZIONE AI RESIDUATI DI CARTA E LATTICE, ESTETICAMENTE DEGRADANTI E NON SEMPRE BIODEGRADABILI, IL RIMEDIO CONSISTE NELL’EFFETTUARE, PRIMA DI FARE ALL’AMORE, UNA MINUZIOSA SCOPATA.
      IN RELAZIONE ALLA POSIZIONE MIGLIORE MI PERMETTO UN AVVERTIMENTO: QUANDO LA PRATICA AMOROSA INTRA MACHINA AVVIENE IN ETA’ GIOVANISSIMA E RIPETUTAMENTE ESSA LASCIA ALCUNI VIZI DI POSTURA CHE, NEI SUCCESSIVI COMODI AMPLESSI POSSONO CREARE IL “COMPLESSO DEL TROPPO”. COSI’ SI ASSISTE A PERFORMANCE DA PIAZZALE O BOSCO ANCHE TRA COPPIE ADULTE E DOTATE DI TUTTE LE COMODITA’. MA CON TANTA VOGLIA DI FARLO IN AUTO…

    14. non si sopporta QUANDO a Monte Pellegrino si cammina sul tappeto di preservativi usati e fazzolettini intrisi di sperma. Tutto questo sarebbe evitabile se il sesso in auto fosse praticato con un minimo di civiltà. Facciamolo ok, ma i rifiuti buttiamoli nel cestino!!

    15. Se potete allontanarvi, andate a Bagheria, nello spiazzo che c’è vicino il cimitero, ci andavo in passato, se volete, continuate, c’è una viuzza vicino a una specie di torre con un piccolo slargo.

      http://maps.google.it/maps?q=cimitero+di+Bagheria&daddr=Via+Comunale+del+Cimitero,+90011+Bagheria+PA&hl=it&ll=38.096637,13.500043&spn=0.000762,0.001742&sll=38.045122,13.60163&sspn=0.274613,1.167311&view=map&geocode=CQI6bbTFx0JeFfpERQIdbwLOAA&t=h&vpsrc=6&z=20

      Ora ho un altro posticino segretissimo che voglio condividere solo con la mia lei! Personalmente in auto ho tutto l’occorrente per “oscurare” l’interno e non buttare nulla fuori! L’unico problema, in estate, è il COSTO! Dovendo chiudere i finestrini per intimità e per non fare entrare le zanzare, si è costretti a stare ad accendere l’aria condizionata, con conseguente spreco enorme di benzina, che è pure aumentata.

    16. e due!

      “IL RIMEDIO CONSISTE NELL’EFFETTUARE, PRIMA DI FARE ALL’AMORE, UNA MINUZIOSA SCOPATA”

      prima? ah, non durante?

    17. Aprire un Love Hotel, no? in inverno si è riparati dal freddo, in estate dalle zanzare…Costo 15 euro lenzuola monouso, chi vuole il lenzuolo cotone se lo porta da casa….rifiuti da consegnare all’uscita dentro apposito sacchettino di plastica….clausola che chi sporca ripaga o non torna più…se si vogliono extra, tipo aria condizionata, 5 euro in più.. Naturalmente ingresso solamente dietro presentazione di Carta d’Identità…Tempo massimo un’ora e mezza…. Picciotti se qualcuno ha i piccioli per far partire l’iniziativa mi contatti, offro consulenza gestionale :-)

    18. no G.Tucci, capisco la crisi economica e la voglia di avviare attività economicamente redditizie per non emigrare,
      però poi i mommi potrebbero riconvertire la loro vecchia attività in qualche altra più socialmente pericolosa.
      No megghiu i vecchi e inoffensivi mommi e PEEP SHOW ca u Love Hotel. :-)

    19. Ma visto che si parla di Sesso a Palermo,

      ne vogliamo parlare di quelle ragazze e donne che nel 2011 ancora non si depilano il pube e a stento si depilano (male) le ascelle???

      oppure di quegli uomini o ragazzi che nel 2011 ancora non conoscono l’uso di deodorante e taglia unghie?

      ne vogliamo parlare? ci sono troppe arretratezze in questa città anche in campo sessuale.

    20. depilazione del pube = progresso? mmmmhhhhhh… punto di vista interessante…

    21. Egr. Sig. Mussolim, chi ha parlato di “progresso” tout-court ? parlo di arretratezza in campo sessuale e nel rapporto interpersonale. stop.

      Poi ricordiamo che esistono gli amanti di certe cose, ma non è la consuetudine eh!

    22. fa piacere vedere che finalmente viene affrontato il problema della più grossa piaga sociale che affligge questa città: l’assenza di posti validi per trombare in macchina! Minzolini, ora puoi mandare la pubblicità

    23. Affitate una stanza. Di hotel un pò sordidi a 1 stella ne trovate quanti volete. Si spende meno rispetto alla pizzeria e si fa alla grande.

    24. Ma qualcuno ha mai provato usando la Fiat Multipla? E’ meglio dell’hotel a 1 stella :-)

    25. HA HA AH AH, ho letto stamattina alle 6,00 ma ho preferito non commentare aspettando che si aprissero le danze.
      Prepariamoci, questo è un post da HIT e HOT.
      Mi dispace per Chiaretta che ha beccato la giornata sbagliata.
      @ Chiara.
      Sorè abbi pazienza tu parli di Tronchetti vegetariani, quà discutono di Tronchetti e Tronconi di carne, anche multipli; Mi dispiace l’argomento attrae di più.
      @ Federica Minia
      Complimenti ( non babbio) sei una grande furbacchiona comunicatrice ( o se vuoi anche al contrario) sei andata a trovare una nicchia che … BAMMM BAMMM se la sfrutterai bene … viaggi a 100 commenti a volta.
      Sei poco piu di una ragazzina ma a leggere il tuo curriculum sembri già “navigata”, complimenti ancora e buona fortuna, ti seguirò.

    26. Federica Minia….la tua è una “fissa”

      http://www.youtube.com/watch?v=XoweJ_LJmzI

      :)

    27. Federica Minia è stata bravissima a trovare l’argomento giusto per scardinare tutto, per far “saltare il banco” prevedo un ottimo piazzamento per questo post, nella classifica dei piu’ cliccati di sempre su rosalio.it!!!

      In ogni caso tornando al tema discusso sin qua, i luoghi contano, per rispondere a chi diceva che certe cose non sono importanti io dico che ognuno ha i suoi gusti, ma unghia lunghe o sporche deodoranti non usati(nell’uomo, che schifo!) e depilazioni inguinali non eseguite (nella donna, dicesi “patatona anni 80″) ammazzano l’eros e a Palermo purtroppo, ad oggi, non sono pratiche che seguono tutti!!!

    28. Ho capito, ci siamo buttati sul “famolo strano” e soprattutto sul “famolo in machina”…

      Occhio a non rubare utenti ai vari siti di scambisti o di esibizionisti. Il vero problema sono le rapine e gli agguati nelle zone buie e isolate.

      Federica tu dove vai? magari potremmo fare un’assemblea cittadina sul tema intervistando le coppie in azione. Sarebbe cosa davvero interessante, anche se

    29. @ Federica: Ho visto su youtube un tuo video. Complimenti. Belle gambe. Ma tu che hai scritto questo post, in che categoria ti inseriresti?

    30. seguendo il link youtube suindicato,oltre Minia,
      trovate Mina ,Mina e Battisti.
      Da non perdere.

    31. ha h ah aha ha, giorgio uora à capivu

    32. @ugovizza

      per fortuna non è il mio caso, ma so di ragazzi che a poco non hanno neanche i soldi per i preservativi…

    33. Ha fatto la sua bella introduzione da libro di geografia delle medie,e poi dritto al sodo,cercando di stupire le menti testosteroniche dei lettori palermosauri,seppure l’articolo presenta momenti d’apoteosi (vedi lo scontatissimo doppio senso davanti dietro..)la minia non è riuscita come sperava a accecarci col nitore del suo articoletto,forse qualche autoctono segajuolo ha sgranato gli occhi,ma apparte pochi “eletti” coi calli alle mani (alcuni sono ambidestri) nessuno domani andrà dall’oculista a lamentare danni alle retini…però dalla banalità opaca di questo articolo senza volerlo la Minia ha involontariamente creato un’ideona imprenditoriale in una città mesozoica(“occupazionalente” parlando) come questa…un’idea che metterebbe d’accordo ambientalisti e imprenditori in cerca di guadagni nuovi…la minia potrebbe organizzare e supervisionare una raccolta in quelle località amene che tanto descrive minuziosamente (chissà perchè) di profilattici forati,lavarli,vulcanizzarli e rivenderli!!! che ideona!! e poi dicono che palermo non è fucina di nuove idee imprenditoriali!!!

    34. “ad accecarci”-errata corrige.

    35. Tutti fanno l’amore in macchina; ma dopo questa lezione nessuno lo farà bene come voi. Sarete dei tori.

      Ohh… bene, bene, bene…

      La macchina: non deve essere né troppo tenuta bene, né troppo tenuta male. Una macchina lussuosa richiede molta attenzione nei movimenti: si deve stare attenti infatti a non rompere niente o a non sporcare le tappezzerie. Attenzione a non mangiare l’imbrecciata di legumi e farro prima del fatidico momento; in un ambiente stretto i gonfiori non sarebbero molto salubri. Si dovrà sentire aleggiare per l’abitacolo l’odore del vostro sesso, che libererete nell’aria durante il viaggio prima di arrivare all’appuntamento.

      Le possibilità che la vostra macchina vi offre: studiatevela, studiate a fondo il funzionamento dell’abbassa sedili. Avete mai pensato a come funziona un sedile? Per quale strano meccanismo si alza e si abbassa? Beh, controllatelo periodicamente.

      La scelta del posto, ovvero del luogo in cui consumare attimi di piacere nella vostra alcova-mobile. E’ veramente drammatico girare per ore alla ricerca di un posto. Se girate parecchio, anche se trovate il posto giusto, non sarà più il momento giusto e non vi resterà altro da fare che fermarvi ad un bar, comprare una granita e versarvela sui coglioni. Il giorno prima, e anche lo stesso pomeriggio, guardate e riguardate il posto che avete scelto. E’ bello? Se si bene, sennò siete ancora in tempo per cambiarlo. Valutate anche il fattore fango se la serata è piovosa e il fattore cattivi odori se siete in piena campagna e l’aria è secca.

      La musica, deve essere quella che più vi piace, una cassetta sarebbe meglio così potrete scegliere voi il sound della serata; ricordate sempre però che Elvis ha una voce molto impostata e per rendere bene l’effetto richiede un’assorbimento di energia elettrica pari a 3 Kw/h. Doversi trovare a spingere la macchina per ripartire sarebbe una scena pietosa.

      L’abbigliamento: vestitevi nel modo più comodo possibile, evitate roba troppo stretta, che sarà scomodissima da togliere e rischiate anche di strapparla; in certi casi si verificano anche degli indesiderati crampi e sarete costretti a stendervi fuori dalla macchina per far cessare l’insopportabile dolore. La miglior cosa è presentarsi con una tuta; il vostro partner capirà subito l’andazzo della serata; meglio se la tuta è quella dell’uomo ragno.

      Bene, ora non vi resta che concentrarvi sui preparativi e comprare i preservativi. Siate plastici e sfruttate i miei consigli delle precedenti lezioni per l’atto pratico dell’amplesso.

    36. Fare sesso in auto significa rischiare fino a tre anni di reclusione. Lo conferma una recente sentenza della Corte di Cassazione che sta facendo molto discutere in questi giorni e che recita testualmente: “Praticare attività sessuale che comporti qualsiasi tipo di nudità, è di per sé da considerarsi un’offesa al pudore ed alla pubblica decenza in qualsiasi condizione, anche se si è in luoghi isolati e non illuminati, in quanto sono sempre da considerare luoghi pubblici, e quindi fruibili da tutti i cittadini, bambini e minorenni compresi”.

      Tutto è iniziato quando una coppia è stata scoperta ad amoreggiare in auto e, dopo essere stata denunciata dai Carabinieri che li avevano sorpresi a consumare un rapporto completo nel parcheggio di una discoteca (alle 3 del mattino), è arrivata a patteggiare un mese di reclusione. Ora però la sentenza di primo grado del Tribunale di Arezzo è stata ribaltata da quella della Corte di Cassazione, che li ha condannati a tre anni. Secondo i giudici della Suprema Corte fare sesso in auto, anche se in disparte e di notte, è un reato che merita tre anni di carcere. I più maliziosi potrebbero obiettare che un escamotage sarebbe quello di oscurare i vetri dell’auto, magari con dei giornali o addirittura con i vestiti, ma sta di fatto che con questo precedente la Cassazione decide che fare l’amore in auto costa fino a 1095 giorni di reclusione.

    37. “Biografia: Federica Minia nasce a Palermo il 3 ottobre del 1988, da subito, si approccia al mondo della musica e del teatro”

      sicura che non ci siano stati altri approcci di natura diversa da quella artistica?

    38. federica continua a fare quello che fai in tv per favore,scrivere non è il tuo forte,meno male che le malattie intellettuali non sono trasmissibili con la lettura…sei scontata,e mediocre.fidati.

    39. ps ma come hai scoperto degli scambisti del foro italico?

    40. Mai provato a metterlo in bokka mentre lui guida? Un po’ perikoloso, ma da sballo!

    41. Fare sesso in auto ormai è all’ordine del giorno. Sempre più gente decide di passare i propri momenti di piacere all’interno di una vettura, fregandosene completamente di quello che c’è attorno a loro. Se si chiede un pò di pareri in giro, la persone rispondono che fare sesso in macchina è cosa sicura, ma nello stesso tempo anche più tranquilla rispetto ai in luoghi pubblici affollati.

      Bisogna però non dimenticarsi mai di che cosa c’è intorno a noi mentre stiamo scopando. Se ci troviamo in un letto, abbiamo la certezza che intorno a noi non c’è niente di pericoloso, perchè siamo in casa tranquilli senza particolari patemi; se invece siamo in auto, possono esserci molte cose che possono costituire un pericolo per noi e a cui dobbiamo fare attenzione.

      La storia che vi racconteremo oggi, è realmente accaduta ed è una di quelle storie che rimane impressa per tutta la vita a chi l’ha vissuta, per fortuna è a lieto fine. Un paio di anni fa, una coppia toscana, decide di andare a fare l’amore sulle colline intorno a Firenze. La coppia, sui 20 anni entrambi, prende la macchina, un utilitaria di piccole dimensioni e parte alla ricerca di un posto tranquillo, ma nello stesso tempo con un bel panorama romantico.

      Dopo non molto trovano il posto secondo loro ideale, fermano la macchina e incominciano a baciarsi. Il posto da loro prescelto era uno spiazzo sopra una collina, con una scarpata davanti; la vista però era eccezionale, o per lo meno piaceva molto ai due ragazzi. Incominciano dunque a baciarsi e successivamente il rapporto si fa molto più caldo e intenso. Si continua con i preliminari e poi, finalmente, arrivano all’atto sessuale vero e proprio.

      Come tutti i ragazzi giovani quando si trovano nel bel mezzo del rapporto non si rendono conto di cosa avviene attorno a loro. Questi due, però, dovevano essere veramente carichi per non rendersi conto di cosa gli stava per capitare. Come posizione per la scopata, avevano scelto il sedile del passeggero anteriore, peccato che presi dalla foga sessuale sempre maggiore, il ragazzo con un gesto brusco, disinserisce il freno a mano, che non era stato tirato fino in fondo, e la macchina comincia lentamente a muoversi.

      I due ragazzi continuano come se niente fosse a fare sesso, mentre la macchina scende verso la scarpata. A questo punto la velocità aumenta perchè il pendio si fa via via sempre più ripido. I due giovani si fanno 200 metri in discesa e si accorgono di quello che stava succedendo solo quando ormai erano lanciati ad alta velocità. Non c’è limite al peggio però; infatti al fondo di questa scarpata, giace un allevamento di api e si sa che quando si invade il territorio di questi insetti non sono propriamente amichevoli.

      La giovane coppia, ovviamente nuda, prova in qualche modo a frenare la macchina impazzita, ma ormai è troppo tardi, l’auto finisce la sua corsa contro gli alveari pieni di api. Essendo estate, e sappiamo che d’estate a Firenze c’è un caldo micidiale, i due ragazzi avevano i finestrini completamente abbassati e ignari si essersi fermati su degli alveari, non hanno avuto la prontezza di tirarli su immediatamente.

      Alla fine di questa storia pazzesca, non saprei come definirla diversamente, i due ragazzi se la sono cavata (per così dire), con moltissime punture di api, con la macchina distrutta e con molti danni da pagare all’apicoltore. Certo con il senno di poi, nella disgrazia è andata ancora molto bene ai due giovani, che hanno rischiato seriamente di rimetterci la pelle.

      Quando si decide si andare a fare sesso in macchina. bisogna fare molta attenzione e decidere dei luoghi sicuri dove poter scopare in tutta tranquillità. Bisogna assicurarsi sempre che la macchina sia in piano, tirare bene fino in fondo il freno a mano e cercare di controllarsi nell’atto sessuale in se. Come vi ho già detto molte volte, non è necessario essere delle bestie quando si fa sesso, basta metterci la voglia, quella vera, e stare sempre attenti a non oltrepassare il limite.

      L’atto sessuale è bellissimo, uno dei momenti più belli della vita. Ed è bello in qualsiasi posto lo si decide di fare. Attenzione però a non rovinarlo per una stupidaggine, dove tra l’altro rischiate di farmi male per davvero. Fate sesso più volte che potete, ma state sempre attenti a quello che vi circonda!!!

    42. Post interessante. Finalmente. Già nel titolo, il sesso e l’automobile. Il bello è nei dettagli, non delle persone, ma proprio del veicolo, la cosa. L’automobile, i sedili, tanti, il tettuccio. Trasparente, come per un sogno di liberazione. Nuove forme di sessualità indotte dalla tecnologia, promosse dai continui spot pubblicitari. Un rapporto perverso e proibito in una città martoriata, un rapporto autodistruttivo tra eros e civiltà. Perduta.

    43. futti futti ca diu pirduna a tutti!

    44. quando una donna parla di sesso tutti contro eh? il solito maschilismo del kaiser!

    45. IO SONO DONNA E NON SONO AFFATTO MASCHILISTA..QUESTO ARTICOLO E’ UN’OBROBRIO,DALLA GRAMMATICA ALLA SINTASSI AI CONTENUTI SPREGEVOLI…DEGNO DI CRONACA VERA.

    46. Vi invito a essere rispettosi nei vostri commenti e a rimanere in tema.
      Master e lulù vi invito a non utilizzare così il maiuscolo (equivale a urlare). Grazie.

    47. I commenti di sgarbi, antrace, carabiniere, annalisa, king size, rosalia, cagliostro, stigghiularu, lanzatadaicani e lulù sono stati postati dallo stesso indirizzo IP.

    48. Allora trattasi di soggetto affetto da multi personalità.

    49. “QUESTO ARTICOLO E’ UN’OBROBRIO,DALLA GRAMMATICA…”

      obrobrio?

    50. con la crisi che c’è si risparmia anche sulle “b”

    51. Noooooo!!!! E io che dopo il post di Rosalia mi ero già iscritto ad un corso di guida sicura per provare questo SBALLO!Rosalio, mi hai mandato la giornata di traverso :-).PS. Federica, il tuo video mi ha ARRIZZATO LE CARNI!!!! :-)

    52. beh mi ero accorto che qualcosa li accomunava tutti questi utenti, vedi “apparte” nel post di sgarbi, “obrobrio” nel post di lulu..

    53. Ieri notte ero appartato in macchina con una mia amica in zona Foro Italico. Faceva freddo e i finestrini erano appannati. Ad un certo punto bussano alla portiera, tiro giu’ per qualche centimetro il vetro del finestrino e vedo la faccia di un carabiniere che mi dice: “Cosa sta facendo?”. Per nulla intimorito gli dico: “Sto facendo all’amore”. E lui: “Non lo sa che e’ proibito? C’e’ una multa di 200 Euro!”. A quel punto la mia amica esclama: “Pero’, un po’ salata come multa!”. E il carabiniere: “Ah, siete in due! Allora la multa e’ di 400 Euro!”.

    54. ne scrivete minkiate…….

    55. non so se mi ha divertito più il post della signora minia o la sua bio…..in così giovane età ho perso il conto di tutti i suoi “approcci”, tanto che ho pensato di regalarle un dizionario dei sinonimi e dei contrari, sperando di fare cosa gradita.
      il video poi è delizioso, sarà sicuramente merito degli anni di studi e di “approccio” alla recitazione.
      a presto rileggerla

    56. Ma a me che mi frega? Tanto sono vergine! ;)

    57. Nessun amante del brivido??? Dopo un paio di vodka lemon di troppo, dopo aver parcheggiato, ebbene si…lo abbiamo fatto in C.so Vittorio Emanuele all’altezza del semaforo di Via Roma…un venerdì sera proprio di fronte all’entrata di un noto locale ormai chiuso da tempo! L’amour c’est L’amour…

      P.s. Dopo aver letto tutti i commenti devo assolutamente concordare con la citazione di “GIOVANNI” riguardo alla fissa…zione di Federica!

      Complimenti per l’articolo comunque…molto ben fatto e meticolosamente dettagliato! Qui sait…magari un giorno venderò giornali con i tuoi articoli ;)

    58. Quando avevo circa 12 anni, i mie compagni mi cominciarono a parlare di FEDERICA. Di quanto sia “divertente” e del “piacere” che si prova ogni qualvolta la si “approcci”.Ed in effetti, dopo circa 20 anni di “approccio” con Federica, devo dire che le sue “qualità” e il suo “talento” sono indiscutibili. Federica, andare a lavorare, invece di scrivere m…., no? :-)

    59. P.S. Però sapere che l’articolo di Federica “Sesso in automobile a Palermo” come numero di letture (2312) supera l’articolo “3000 nuovi posti di lavoro a Palermo” (2021) mi fa capire TANTO!!!

    60. “…una delle alcove più frequentate è sicuramente la macchina. Il più classico dei classici, lo so, ma intanto rimarrebbe uno dei luoghi più sicuri e al riparo…”
      .
      Ci andrei piano a scrivere roba del genere,
      dopo le vicende dei compagni di merenda fiorentini,
      alias Pacciani & CO.

    61. Comunque, consiglio una station wagon che consente un comodo scambio di partners. Ci giunge notizia che vi entrano sino ad otto donne + un uomo di bassa statura, ma ben fornito di pompetta idraulica. Ricordatevi, però, di mettere sempre il freno a mano. Eviterete un tamponamento precoce che deluderebbe il/la/i/le partners. Abbiate cura di buttare i rifiuti organici negli appositi contenitori distribuiti per la raccolta differenziata.L’igiene ambientale sarà tutelata in questa città così “cool”.

    62. in galleria, l’eco amplificato delle urla di godimento, è una colonna sonora che non ha eguali

    63. Questo post è troppo tascio e provinciale, finto moderno rispetto al mondo evoluto (qui le mode e i costumi arrivano dopo decine di anni, quando altrove sono esauriti).
      Non dovrei commentarlo.
      Pero’, siccome dobbiamo cugg…iuniari, e scatasciare dico: a me l’autrice PIACE FISICAMENTE, mi eccita… :-D anche se parla quel ridicolo linguaggio tiski toski… se sta zitta è meglio! :-D
      L’ho fatto sui prati di Venezia, Genova, Boboli (Firenze), l’ho fatto sul lungo senna, sul cofano dell’automobile sulla piazza dove c’è L’Académie française, dentro il treno e dentro l’aereo, etc. Ma il mio desiderio è farlo sdraiati sulla piazza che preferisco a Palermo, piazza Bologni; di notte!

    64. Giorgio, le foglie morte? Prima durante o dopo? :-D Perché prima s’ammoscia tutto!
      Magari questa? http://www.youtube.com/watch?v=t4m2TURyLRw … un toro…

    65. FINE della fase “scanazzata”.
      Ma questo post non si poteva prendere sul serio.
      Resta il fatto che fisicamente l’autrice è “très appétissante”, eccita…

    66. Gigi ti invito a rimanere in tema. Vi ricordo che questa non è una chat. Grazie.

    67. L’autrice è penosa e puerile,traspaiono processi cognitivi alla stregua di un bambino di 10 anni,mi meraviglio che rosalio si avvalga di elementi così inadeguati allo scopo,quando in giro c’e’ gente davvero capace e dotata..già..le conoscenze contano anche in questo salotto che tanto si pone al di sopra dei malcostumi nostrani.

    68. “una stradina chiusa e poco spaziosa nei pressi di via Roccazzo..nome che già prepara le coppie all’arrivo in quel luogo” ma che allure! che finesse! complimentoni…sei più sgradita di un rutto in faccia!

    69. Purtroppo anch’io avrei potuto scrivere un commento simile a quello di Protagora di Abdera.
      Meglio darsi allo scanazzato che commentare simili scempi… Le mode ed i costumi che arrivano in ritardo, come gli scopiazzatori pittori della domenica… superfluo esplicitare ulteriormente, se non per dire che, purtroppo, quello del sesso cretino (almeno gli animali seguono certe logiche…) sembra l’elemento prioritario del finto progresso scopiazzato in maniera mediocre, che non è altro che l’ulteriore scadimento, decadente…

    70. Quant’era bello, eccitante, a 20 anni, andarsene a Londra a scagghiuliari! quanta energia! quante belle scandinave! quanta naturalezza! e se alla fine della giornata si tornava senza compagnia – raramente a dire il vero :-D -, l’indomani era ancora più eccitante…
      “has been” (riferito ai suddetti scopiazzatori “in ritardo” di decenni)

    71. Palermo e Londra,o Stoccolma,
      2 culture, una volta profondamente diverse.

    72. Giorgio, per la precisione: ho scritto di scandinave a Londra perché a quel tempo, circa 25 anni fa, c’erano posti frequentati da numerose bellissime scandinave…

    73. l’articolo fa cagare avete ragione (ma andare a ad accudire un gregge di pecore no?)..ma la mia è cha amo l’odore del sesso che si sprigiona in un luogo così piccolo come il vano di un’auto…mi eccita da matti!

    74. c’era il mito del Latin Lover e non c’erano i tabu’ di origine religiosa,in certi paesi.
      Per questo bastava risalire un po’ il Continente…

    75. Minia,con te Rosalio ha stabilito il record del blogger più scarso che abbia mai avuto,sei incompetente,volgare,e davvero,ma davvero poco originale.nemmeno degno di un commento il contenuto.

    76. INCOMPETENTE?
      A me pare che si sia fatta il giro notturno dei piazzali palermitani.
      Ci sono omissioni,dimenticanze?
      Hai da suggerire qualcosa?

    77. il papà sarà davvero fiero delle immense conoscenze topografiche-sessuali di federica…chi non vorrebbe una figlia come lei?

    78. Rimuoverò ulteriori commenti fuori tema (l’autore del post non è il tema dei commenti). Saluti.

    79. Sminkiato al giorno d’oggi è raro trovare signorine che non possano insegnarle certe cose che si fanno in auto…non a caso vorrei avere soltanto figli maschi…almeno non soffro a pensare che me la stanno maniàndo tutta! :P

    80. rosalio…l’autore è il post stesso! ogni giornalista che si rispetti (anche se in questo caso il rispetto vedo che non si concretizza)sa che si deve fondere col suo articolo,e l’articolo col suo autore,l’articolo stesso è come un prolungamento ideale del suo corpo,della sua volontà,una summa del sue capacità cognitive tessute insieme a dati concreti e intuizioni…come il profumo che si sparge da una rosa..senti il suo profumo, commenti la sua bellezza…ebbene, non c’e’ nulla di aulente mi pare…

    81. Ghiencu si dà il caso che non la pensi come te e, se non ti dispiace, sta a me moderare qui (quindi rimuoverò ulteriori commenti fuori tema). Saluti.

    82. scusate ma perchè ve la pigliate con l’autrice di questo post? ha avuto l’idea geniale di scrivere di quello che tutti hanno fatto, fanno o faranno. A chi non è capitato di scopare in Auto? Il tono del post non è volgare, è divertente l’argomento e mi sembra tutto sommato gradevole il tono in cui è scritto.
      Io per esempio ho gradito approfittare della spiaggia di mondello, una sera in cui c’era una partita importante, e per le strade non c’era nessuno, li, in spiaggia col favore delle tenebre abbiamo fatto sesso qualche anno fa.

      alla faccia dei baciapile come “sminkiato” che fanno commenti bigotti.

    83. sminchiato magari tua moglie fa di peggio!! accura…

    84. Ragazzi, ma una bella camera in un bed and breakfast economico, non vi pare meglio??? e magari anche solo per un paio d’ore, costo…. bassissimo !!!!

    85. Vi invito a essere rispettosi nei confronti degli altri commentatori. Grazie.

    86. ciccio non sono sposato,e vista la tua esperienza coniugale me ne guado bene,io non ce l’ho con chi scrive l’articolo ma lo trovo di pessimo gusto per il tono “condivisorio” col quale è scritto e per certi riferimenti che scadono nel volgare.certo che il sesso lo facciamo tutti,ma se se ne deve parlare…con classe,certi discorsi li lascerei ai “mulunari” con obbligo di firma in commissariato.

    87. ma a qualcuno non è venuto in mente di leggere il post con occhio ironico e magri usarlo per cazzeggiare un po ? o c’è sempre bisogno di argomenti pedanti, seriosi dove mostrare le proprie capacità intellettuali e critiche, ma finitela siete ridicoli, attaccare l’autrice del post per aver affrontato questo tipo di argomento, argomento, sono più che sicuro, stilato con intenzioni tutt’altro che serie, e la cosa che mi colpisce è il bigottismo assurdo e squallido di molti commentatori, come se quasi si ritenessero offesi, poi le commentatrici….sante sono… che scandalo che vergogna…. e giù addosso all’autrice… se non vi piace l’argomento passate avanti… o se dovete criticare fatelo in modo costruttivo e non andando nel personale come il sig.sminkiato che si permette di offendere la persona e non criticare la qualità di quanto scritto, lui è stato il più diretto ma altri come la sig.ra ANNINA che giudica l’autrice come piu’ sgradita di un rutto in faccia non è da meno… io al vostro posto mi passassi nà manu ntò piettu e virissi s’impinci… magari a signora Annina e u sig. Sminkiatu s’addisiassiru i fare car sex… ed allora quannu a volpe unn’arriva all’uva rici ca fa schifu… Ipocriti !!!!

    88. IL SESSO, QUESTO TABOO (per molti, ma non per tutti!)
      concordo con Diego, un po’ di ironia non guasta mai…

    89. @GIGI

      “Questo post è troppo tascio e provinciale, finto moderno rispetto al mondo evoluto (qui le mode e i costumi arrivano dopo decine di anni, quando altrove sono esauriti).
      Non dovrei commentarlo.
      Pero’, siccome dobbiamo cugg…iuniari, e scatasciare dico: a me l’autrice PIACE FISICAMENTE, mi eccita… anche se parla quel ridicolo linguaggio tiski toski… se sta zitta è meglio!
      L’ho fatto sui prati di Venezia, Genova, Boboli (Firenze), l’ho fatto sul lungo senna, sul cofano dell’automobile sulla piazza dove c’è L’Académie française, dentro il treno e dentro l’aereo, etc. Ma il mio desiderio è farlo sdraiati sulla piazza che preferisco a Palermo, piazza Bologni; di notte! ”

      … Io l’ho fatto sullo SHUTTLE, andata e ritorno dalla stazione spaziaele che gravita intorno la Terra, non puoi immaginare la libidine e l’eccitazione nel farlo in assenza di gravità, spettacolare il vedere dopo l’eiaculazione le gocce spermatiche galleggiare sospese in aria, come anche gli umori femminili dopo lo squirting, il mio desiderio? Farlo sullla Luna disteso nel mare della tranquillità, o su Proxima Centauri !

    90. diego sei una persona volgare e la tua esposizione è detestabile.ecco perchè prendi le parti di chi ti è affine.va sucati un prunu.

    91. Diego, il tuo sogno è bellissimo !
      Io lo farei, eccome, a facci ri bigotti finti perbenisti e scantati dal sesso.
      E’ vero, il Dottor Siino sembra, a vederlo con quella sua aria da finto naif (in realtà è l’opposto anche nella moderazione e nella scelta dei post e temi da pubblicare), quando sceglie “autrici” come Federica (già il nome… !), sa che “stimola”… eccitazione, vertigini :-D fermiamoci…

    92. Rimuoverò ulteriori commenti non rispettosi e fuori tema.

    93. Questo e’ SESSO! Ma non esageriamo con le esagerazioni!

    94. @Macabreo
      “diego sei una persona volgare e la tua esposizione è detestabile”

      personalissima opinione la tua, non credo di essere stato volgare nell’esporre delle immagini usando parole come eiaculazione, gocce spermatiche, o squirting (ammesso che tu ne conosca il significato, cosa di cui dubito fortemente, magari tu fossi in grado di far squirtare una donna !!!), detestabile può darsi ma restiamo sempre nell’ambito delle personali considerazioni, ciò che è detestabile per te può essere tutto l’opposto per qualcun’altro, tu come altri mi sai di bigotto radicale (lasciatemi passare l’espressione).

      “ecco perchè prendi le parti di chi ti è affine.va sucati un prunu.”

      e meno male che il volgare ero io :D , in quanto all’affinità con quelli di cui prendo le parti…beh a me non disturba parlare di sesso, se a te invece disturba puoi sempre passare avanti, nessuno ti obbliga a leggere.

      un’ultima cosa : Non è tanto chi sei, quanto il tuo Nickname, che ti qualifica. (Batman Begins Docet)

      Cordiali saluti

    95. ragazzi, a proposito.. proprio sabato sera sono andato al “parcheggio” di fronte l’hotel addaura, ma non c’era nessuno, e tutti gli ingressi erano serrati da massi ed erba.. sapete cosa può essere successo?? sarebbe un dramma se non si potesse andare più li…

    96. Ragazzi, sto impazzendo per cercare un affittacamere a palermo per un pomeriggio da passare in riservatezza. Qualcuno ne conosce? Ho chiesto un pò in giro e sparavano prezzi spaventevoli!

    97. Finalmente un articolo fuori dalla Bigotteria Giornalistica Palermitana……

    98. brava all autrice dell,articolo a quei palermitani bigotti dico fatevi le pere a casa cosi siete in regola ……che ce di male se una coppia fa sesso in macchina…..appartati e non rompete i coglioni

    99. Renato ti invito a usare un linguaggio consono. Grazie.

    100. @lulù

      “IO SONO DONNA E NON SONO AFFATTO MASCHILISTA..QUESTO ARTICOLO E’ UN’OBROBRIO,DALLA GRAMMATICA ALLA SINTASSI AI CONTENUTI SPREGEVOLI…DEGNO DI CRONACA VERA.”

      Ci vuol coraggio a parlare di grammatica dal tuo pulpito.

      – “Un obbrobrio” non si apostrofra perchè maschile, a parte la doppia B

      – i punti di sospensione devono essere solo tre.

      – dopo i segni di punteggiatura ci va sempre uno spazio.

      – scrivere maiuscolo non è educato.

      Sarai una donna ma tanto ignorante.
      TANTECOSEBELLE!

    101. […] tipici dei luoghi frequentati dalle coppiette automunite (si leggano, un esempio per tutti, le giuste lamentele per alcune zone di Palermo). Ma anche con i desiderata che hanno recentemente espresso gli italiani nel corso di un […]

    102. Diego non ho parole…quando uno se la deve tirare anche se in realtà non sa nemmeno se la passera è verticale o orizzontale…articolo per dementi…commenti ancora peggiori…diego ci scommetto che lo hai fatto anche
      sugli scogli della patagonia settentrionale…almeno con quelle temperature il culo ti brucia di meno.

    103. Io andavo a piazzale Francia…era vicino casa…sono ormai passati 15 anni, ma tutto rimane uguale, cristallizato…magari quando torno a Palermo ci passo…

    Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.

Sesso in automobile a Palermo, 4.0 out of 5 based on 2 ratings